In evidenza

2 commenti

Padellata di fave e patate

Dal mio fruttivendolo di fiducia, finalmente le primizie primaverili e, tra queste, le fave!

Tornata a casa ho preparato un contorno ricco e colorato che ha rallegrato la tavola ed ha soddisfatto il palato di tutti!

Una padellata di fave e patate dolci ricca, dolce, e gustosa,  da preparare in poco tempo.


Ingredienti:
(per 4 persone)

250 gr di patate dolci a buccia viola (pasta bianca)
150 gr di fave fresche sgranate
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
fiori di zucca q.b.
sale
pepe
1 cipolla rossa di Tropea
prezzemolo fresco q.b.
pinoli (facoltativo)

Procedimento:

Mondare, lavare e tagliare in pezzi le patate, e lessare in acqua bollente salata per 8 -10 minuti.
Scolare e tenere da parte.
Lessare anche le fave sgranate per 8-10 minuti, scolare e tener da parte.

Togliere  il gambo ed il pistillo dai fiori di zucca, lavarli e asciugarli con un panno pulito.
Affettare la cipolla e rosolare in una capiente padella con l'olio. Aggiungere i fiori di zucca ed i pinoli e lasciar insaporire qualche istante prima di aggiungere le patate e le fave.

Lasciar in padella a fuoco allegro per 4-5 minuti, quindi versare in una insalatiera. Aggiustare di sale e pepare e cospargere con un trito fresco di prezzemolo.

Servire caldo ma ottimo anche freddo.


14 commenti

Ritz crackers sfogliati

Oggi la festa del papà.
E mentre molti hanno preparato deliziosi e bellissimi dolci per festeggiare al meglio, io vado di salato!

Il nostro papo è un gran goloso... si, ma di salato!
Così ecco per lui dei crackers tipo Ritz sfogliati.

Avevo trovato questa ricetta sul web tempo addietro, mi piaceva l'idea di realizzare dei Ritz a casa, dei Ritz sottilissimi, sfogliati!
La ricetta originale è stata da me un pò modificata poichè l'impasto risultava troppo morbido e difficile da lavorare.

Ma bando alle ciance, passiamo alla ricetta semplice e veloce per dei crackers sfogliati gustosi ed ottimi per un aperitivo, un finger food, o anche da sgranocchiare da soli!




Ingredienti:

200 gr di farina 0
8 gr di lievito per pane in polvere
8 gr di zucchero
1 pizzico di sale
45 gr di burro salato (freddo di frigo)
15 gr di olio di oliva 
80 gr di acqua 

una noce di burro e sale per finire


Procedimento:

Sul piano da lavoro, lavorare rapidamente la farina con il burro a pezzetti, lo zucchero ed il lievito in polvere. Lavorare gli ingredienti pizzicandoli tra loro. 

Aggiungere il sale e, poco alla volta, l'olio con l'acqua. Lavorare fino ad ottenere un composto morbido, elastico e che non si attacca alle mani.

Stendere il composto col mattarello molto, ma molto sottile, fino a quando la pasta "non tira" più.
(infarinare il piano lavoro ed il mattarello, e girare la pasta ad ogni passata di mattarello)

Ritagliare con uno stampino i crackers, bucherellarli con i rebbi della forchetta, e disporli sulla teglia rivestita da carta forno.

Cuocere in forno già caldo a 200° per 5-6 minuti. 
I crackers dovranno risultare leggermente colorati sui bordi e più chiari al centro.

Far sciogliere la noce di burro e spennellare i crackers, quindi salare in superficie e lasciar raffreddare prima di gustare.



13 commenti

Focaccelle

Ci sono tantissime ricette per tantissime diverse focacce.

Io ho provato questa con la quale mi trovo molto bene e soddisfatta per la preparazione di foceccelle, da preparare in maniera semplice e velocemente quando ho ospiti a sorpresa e poco pane fresco!

Sono ideali anche per una merenda salata o per accompagnare affettati e da servire con patè in un aperitivo o in un buffet.


Ingredienti:

300 gr di farina 0
1/3 di panetto di lievito di birra
150 ml di acqua leggermente tiepida
2 cucchiaio di olio di oliva extravergine
1 cucchiaino di sale
farina di semola per il piano lavoro

Preparazione:

In una ciotola mescolare la farina, il lievito sbriciolato e sciolto nell'acqua, l'olio ed il sale.
Impastate con un cucchiaio fino ad avere una consistenza difficile da lavorare col cucchiaio.

Una volta trovata la consistenza della massa, lavorare velocemente con le mani fino ad ottenere un panetto compatto ed elastico ma che non si attacchi alle mani; quindi lasciarlo riposare all'interno del contenitore per 20 minuti, coperto da un canovaccio.

Trascorsi 10 minuti, trasferire l’impasto sul piano da lavoro leggermente infarinato con della farina di semola e stenderlo con il mattarello fino ad ottenere uno spessore alto circa mezzo centimetro.
Con un coppapasta ritagliare i dischi di focaccelle e disporle distanziate su una teglia rivestita da carta forno. Lasciarle lievitare per 20 minuti in forno chiuso con la luce accesa.

Terminato questo secondo riposo, cuocere le focaccelle in forno caldo a 180° per 10 -15 minuti, e finché non iniziano a colorare.

Sfornare e lasciar raffreddare prima di gustarle insieme a del salame o con del patè.


L'idea in più: 
. Se preferite, prima di cuocerle, potete farcire le focaccelle con degli aghi di rosmarino, o del sale grosso, spennellare con olio e zenzero in polvere, o profumare con dei fiori di lavanda.

. Invece di tagliare l'impasto in tante piccole focacce, si può stendere direttamente nella teglia con la punta delle dita per una focaccia grande e arricchire in superficie secondo gusto personale,
. oppure dividere l'impasto in due, stendere un primo strato sottile, farcire con del cotto e formaggio (ad esempio) e ricoprire con un secondo strato di impasto.

Se si procede per una focaccia grande, i tempi di cottura salgono a 30 -35 minuti.
12 commenti

Biscotti bicolore con frolla senza uova e burro di farina integrale e farina di riso

E dopo i biscotti a scacchi belli e buoni dello gnomolo (che trovate qui), è il momento di un'alimentazione più controllata e priva degli alimenti che danno tanto fastidio a lui, e a tanti altri.

Per la sua merenda ho preparato dei biscotti bicolore con frolla vegana, realizzata con l’olio.

Si tratta di una pasta frolla rigorosamente senza burro, leggera e friabile, con cui realizzare biscotti e torte buone ma leggere, da preparare in pochi minuti!

Per questi biscotti ho preferito un mix di farine tra la farina di riso e la farina integrale, ma possono essere sostituite da farina 00 in egual misura.


Ingredienti:

300 gr di farina di riso
100 gr di farina integrale
70 ml di olio di oliva
80 gr di zucchero di canna
un pizzico di sale
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
140 ml di acqua fredda
1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
zucchero a velo (per decorare)




Preparazione:

Sul piano da lavoro setacciare le due farine formando una fontana con un buco al centro dove versare lo zucchero, l'estratto di vaniglia ed il pizzico di sale.

Versare l'olio poco alla volta iniziando ad amalgamare gli ingredienti lavorando con le mani e versando poco alla volta anche l'acqua.

Lavorare fino ad ottenere un impasto morbido e compatto.
Formare una palla e dividerla a metà. 
In una metà dell'impasto aggiungere il cacao in polvere e lavorare velocemente fino ad amalgamarlo bene.

Infarinare leggermente il piano da lavoro ed iniziare a stendere con il mattarello le due paste separatamente, quindi adagiare la sfoglia di pasta al cacao sulla sfoglia di pasta bianca; ritagliare i bordi irregolari formando un quadrato, e arrotolare su se stessi.

Ritagliare con l'aiuto di un coltello delle girelle dello spessore di un centimetro circa ed adagiare su una teglia rivestita da carta forno.

Con i ritagli di pasta invece, ricavarne dei biscotti striati: basta lavorare insieme tutti i ritaglia e stenderli con il mattarello, quindi ritagliare i biscotti della forma desiderata.

Infornare  (in forno già caldo) a 180° per 10-15 minuti, fino a che la pasta bianca non inizia a prendere un leggero colore dorato sui bordi.

Sfornare e lasciar raffreddare. Spolverare con dello zucchero a velo.






6 commenti

Bicchieri di cereali integrali con quinoa, pomodoro & confettura di cipolle di Tropea

Sebbene le insalate di cereali facciano pensare più al periodo estivo, noi le amiamo molto anche nella stagione invernale, sia calde che fredde.

Proprio per questo nella mia dispensa non mancano mai cereali e legumi vari.
Tra gli ultimi cereali acquistati c'è stato questo mix di 5 cereali integrali con quinoa, con il quale ho preparato questi bicchierini colorati e gustosi; ottimi per un finger food.



Ingredienti:
(per 4 persone)

350 gr mix di 5 cereali integrali con quinoa
(riso, orzo, avena, frumento e segale)
100 gr di pomodorini rossi
2 cucchiai olio di oliva extravergine
sale
pepe in mix
confettura di cipolle di Tropea q.b.


Preparazione:

Lessare il mix di 5 cereali con quinoa in abbondante acqua salata, secondo le indicazioni riportate sulla confezione, scolare bene e lasciar intiepidire.

Una volta intiepiditi, condire con un pizzico di sale, un cucchiaio di olio extra vergine di oliva, e un pizzico di pepe in mix macinato fresco.

Nel frattempo mondare, lavare e tagliare a metà i pomodorini rossi, quindi condire anch'essi con un pizzico di sale, l'olio di oliva extravergine e (se piace) un pò di pepe.

Versare un po' di mix di cereali e quinoa nel fondo di un bicchiere da finger food, quindi alternare uno strato di pomodorini, e un ultimo strato di cereali in mix e quinoa.
Disporre sopra ogni bicchierino della confettura di cipolle di Tropea.


9 commenti

Biscotti a scacchi

"Mamma, voglio fare anche io il corso da pasticcere"

E dopo questo richiesta, non potevo restare indifferente.

Che sia per gioco, o per una passione, assecondare la sua richiesta è stato un vero piacere per me.

Certo, pasticciare con la mamma è ben diverso dal frequentare un corso, e la cosa non può che rendermi felice.

Come ogni mamma, sono molto orgogliosa del mio piccolo gnomolo,  e vederlo lì, ieri, al suo primo giorno del corso, così piccino in mezzo a tanti altri bimbi più grandi, è stata una grande emozione.

I bimbi sono tutti incredibili, hanno una capacità di imparare così meravigliosa. E stare con le mani in pasta li trasporta in un'altra realtà, lontana dai videogiochi, dalla tecnologia (tutta), dai doveri della scuola e della vita quotidiana.

E quando hanno visto pronti da gustare i loro primi biscotti, le loro facce sono state il dipinto più meraviglioso della felicità che si possa mai immaginare!

E sinceramente, ma che buoni quei biscotti!!!! Bravissimi tutti!!

Così stamane, di buon ora, il mio piccolo grande chef pasticcere si è messo subito all'opera per preparare altri deliziosi biscotti per la famiglia!



Ingredienti:

375 gr di farina 00
125 gr di zucchero semolato
250 gr di burro morbido
1 pizzico di sale
vanillina
10 gr di cacao amaro

Preparazione:

Mescolare tutti gli ingredienti tranne il cacao.



Iniziare a lavorare gli ingredienti in una ciotola, quindi trasferire il tutto sul piano da lavoro così da pizzicare bene il burro con la farina, fino ad ottenere un panetto morbido, liscio ed omogeneo.


Dividere l'impasto a metà: una metà avvolgerla in un foglio di pellicola e mettere in frigo a riposare.
Unire all'altra metà il cacao e lavorare velocemente per far incorporare il cacao all'impasto; quindi avvolgere anch'esso nella pellicola e far riposare in frigo.


Tempo di riposo in frigo: da un minimo di 30 minuti.

Riprendere le due paste, dividerle in quattro parti ciascuna, e formare quattro salamotti cilindrici che, lavorandoli con le mani, andremo leggermente a dare una forma squadrata.


Formare un cubo alternando i colori e spennellandoli tra loro con un po' di albume sbattuto come legante.


Lasciar riposare ancora una mezz'ora in frigo.
Riprendere gli impasti, tagliare i biscotti e disporre sulla teglia rivestita da carta forno.



Cuocere in forno caldo a 170°C per 8-10 minuti circa.


6 commenti

Panini al farro

Una delle preparazioni che mi ha sempre affascinato, è la panificazione.
La lievitazione del pane richiede i suoi tempi, e poco importa della mia smania di avere il prodotto finito sulla tavola, lui si prende il suo tempo.

Ed è un pò come se lui volesse concedermi del tempo per pensare a me prima di tornare a lui e coccolarlo un pò, donandogli forme e arricchendolo di sapori e odori che inonderanno casa durante la cottura.




Ingredienti:
(per 6 pezzi)

150 gr di farina di farro tipo 0 Probios
150 gr di farina integrale di farro Probios
1/3 cubetto di lievito di birra fresco
1 bicchiere di acqua tiepida
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di malto d'orzo Probios

Procedimento:

In una capiente ciotola versare entrambe le farine e lo zucchero.
Sciogliete il lievito di birra nell' acqua tiepida ed iniziare a mescolare quindi aggiungere il sale ed il malto d'orzo.

Trasferire il composto sul piano da lavoro e continuare ad impastare energicamente con le mani fino ad ottenere un panetto liscio e compatto, che non si attacchi (nel caso, unire un pò di farina alla volta sporcando il piano da lavoro: durante la lavorazione con le mani, il composto assorbirà l'ulteriore farina)

Infarinare una ciotola, disporre dentro il panetto e coprire con un panno umido per far riposare l'impasto e lievitare per 2 ore.
Per questa lievitazione io lascio la ciotola coperta dal panno umido nel forno con solo la luce accesa.


Trascorso il tempo di lievitazione, il panetto dovrà aver raddoppiato il suo volume; quindi procedere con la spezzatura:  dividere il panetto in piccoli parti , ognuno da 50 g circa.
Lavorarli velocemente con le mani arrotolandoli su se stessi.

Disporre le palline di panetti ottenuti sulla leccarda del forno, incidere ogni pallina con la punta di un coltello, e lasciar lievitare per altri 40-45 minuti.

Preriscaldare il forno a 180°C, disporre sul fondo del forno una ciotola con poca acqua e infornare i panetti.
Lasciar cuocere per 20-25 minuti, ma regolarsi sempre con il proprio forno.







15 commenti

Angel Cake per la festa delle donne

La Angel cake si colora di giallo e lo fa per omaggiare tutte le donne.
Una torta che per il nome e che per il colore vuol onorare la memoria di tutte quelle donne che hanno lottato per tutto quello che siamo ed abbiamo oggi.






Ingredienti:
(per uno stampo da 18 cm)

per la Angel cake
120 gr di farina 00
200 gr di zucchero semolato
360 gr di albumi d'uovo
8 gr di cremor tartato
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
2 gr di aroma alla mandorla
qualche goccia di colorante alimentare giallo

per la glassa al cioccolato bianco
200 gr di cioccolato bianco
50 gr di burro leggermente salato

per decorare
fiori eduli
colorante alimentare giallo in polvere
perline di zucchero gialle
(in alternativa perle di zucchero bianche e poi colorarle)*



Procedimento:

Per la Angel cake
Preriscaldare il forno a 190°  in modalità statica.

Versare gli albumi in un contenitore di vetro ed iniziare a montare a neve con un pizzico di sale. Non appena inizia a formarsi la schiuma, aggiungere il cremor tartaro setacciato.

Montare a neve ferma aggiungendo lo zucchero poco alla volta e continuando a montare gli albumi aumentando la velocità. La meringa deve diventare stabile e lucida.

Aggiungere poco alla volta la farina setacciata più volte mescolando dal basso verso l’alto.
Aggiungere poi la vaniglia, l’amaretto ed il colorante alimentare giallo (ne bastano poche gocce per colorare di giallo il composto, e aumentarne la quantità una goccia alla volta per aumentarne la densità secondo preferenza)

Versare l’impasto nello stampo da chiffon cake che non deve essere imburrato. Batterlo bene per eliminare eventuali bolle d’aria all’interno.

Cuocere a 190° per almeno 30-35 minuti (fare la prova stecchino), quindi lasciar raffreddare lo stampo fuori dal forno capovolto sui piedini.

Una volta fredda, sformare la torta dallo stampo aiutandosi con un coltellino per staccarla dalla teglia.

Per la glassa al cioccolato bianco:
Preparare la glassa al cioccolato bianco è davvero molto semplice, basta farlo sciogliere a bagnomaria avendo cura che l’ acqua sia molto calda ma senza arrivare a bollire, per evitare che il cioccolato si rovini iniziando a formare una patina biancastra ed anche il suo sapore ne risentirebbe.

Riempire quindi un tegame capiente con acqua, poi adagiare al suo interno un pentolino più piccolo con il cioccolato fatto a pezzetti.
La fiamma  dovrà restare bassa, così il cioccolato si fonderà ma non si brucerà, attaccandosi alle pareti della pentola e resterà lucido.


Una volta sciolto completamente, togliete dal fuoco e aggiungere il burro tagliato a pezzetti, mescolando energicamente finché sarà sciolto e il composto risulterà liscio e omogeneo.

Se la glassa non è completamente liscia mescolare velocemente fino a renderla tale (aiutandoci con una frusta)

Utilizzare la glassa al cioccolato bianco prima che si solidifichi.

Per decorare il dolce
Versare la glassa al cioccolato sul dolce ormai freddo, e lisciare con una spatola.
Se si preferisce, ricoprire totalmente o parzialmente anche i lati del dolce.

Decorare con i fiori eduli, le perle di zucchero gialle e qualche granello leggero di polvere gialla del colorante alimentare in polvere lasciato cadere delicatamente dalla punta di un coltello.


Buon 8 marzo.

L'idea in più*
Se si ha a disposizione solo delle perle di zucchero bianche, è possibile colorarle del colore che si preferisce agitandole per qualche minuto in un barattolino insieme a del gel alimentare in polvere.
Anche io ho utilizzato delle perle bianche ed il risultato è quello che si vede da foto.


Dieci trucchi per un Angel Cake perfetto

Il successo dell’angel food cake sta tutto nel montare gli albumi per ottenere il massimo volume, la schiuma più stabile e nella maestria necessaria per incorporare la farina in maniera molto delicata contenendo al massimo la formazione di glutine per ottenere una consistenza leggera e una testura soffice.
Ecco alcuni consigli per una riuscita perfetta del dolce:

  1. Lavare accuratamente tutti gli utensili e le ciotole utilizzate per montare gli albumi per eliminare ogni traccia di grasso e/o detersivo.
  2. Separare i tuorli dagli albumi con attenzione per evitare che tracce di tuorlo possano rimanere mescolate agli albumi.
  3. Setacciare tutti gli ingredienti in polvere per eliminare i grumi e renderli più areati.
  4. Montare gli albumi in un contenitore di rame o,  in alternativa, di acciaio o di vetro: il rame più di tutti aiuta la schiuma a stabilizzarsi.
  5. Aggiungere agli albumi il cremor tartaro per stabilizzare la schiuma.
  6. Aggiungere le polveri lentamente, un cucchiaio alla volta, e incorporarle lentamente con un movimento dal basso verso l’alto per evitare di smontare gli albumi.
  7. Versare il composto in una teglia per chiffon cake, senza usare olio o grasso.
  8. Infornare per 30-35 minuti a 190°C finché toccando la superficie questa risulta elastica.
  9. Dopo la cottura la teglia con il dolce deve essere capovolta per evitare che il dolce possa collassare.
  10. Il dolce deve essere rimosso solo quando è completamente freddo staccandolo dalle pareti e dal tubo centrale con un coltello.





Delzie & ConfidenzediSabrinaDesign byIole