Delizie & Confidenze...

L'idea di crere questo blog nasce dalla mia passione nel creare in cucina (e non solo) e dalla voglia di poter condividere ricette, curiosità, suggerimenti e....pettegolezzi vari....con le amiche!
Provare a combinare sapori e colori tra loro per creare qualcosa di nuovo e "di mio" per poi stupire e deliziare gli altri....e lo ammetto: sentirmi dire "che brava!!"
Ma Delizie & Confidenze non è solo cucina...
La mia passione principale è fare la mamma, un pò mattacchiona, parecchio giocherellona, del mio piccolo topino!
E qui vi racconterò anche di questa mia esperienza, dei miei dubbi e dei vari "consigli delle nonne" per riuscire con successo nel "mestiere" della mamma!!
Ed è per il mio amore che sto scrivendo una raccolta di mie filastrocche che presto vi potrò far leggere...

mercoledì 7 dicembre 2016

Stick sfogliati con speck e pera: a cena dallo gnomolo - Parte Seconda

Vi ricordate della cenetta preparata dallo gnomolo
di cui vi parlavo ieri? 
Continuiamo con la seconda ricettina,
per rivederle tutte basta andare qui.

Stick sfogliati con speck e pera


Ingredienti:
(per 4 persone)
2 rotoli di pasta sfoglia rettangolare
1 h di speck
1 pera Williams

Preparazione:
Srotolare le due paste sfoglie e su di una disporre lo speck e fettine di pera molto sottili.

Ricoprire con il secondo rettangolo di sfoglia e ritagliare delle strisce facendo attenzione a non far fuoriuscire il ripieno.

Arrotolare ogni striscia su se stessa e disporre su una teglia rivestita da carta forno.

Infornare (forno già caldo) a 180° per 15 -20 minuti fino a completa doratura.


martedì 6 dicembre 2016

Fagotini sfogliati con speck e fiordilatte: a cena dallo gnomolo - Parte Prima

"A cena dallo gnomolo"
Chi segue anche la pagina fb di Delizie & Confidenze, sa che questo è un titolo un pò datato!

Già, tra i post in attesa di essere pubblicati, c'è anche lui.

Ed eccomi finalmente a condividere anche con voi uno dei momenti più preziosi, più dolce ed emozionante: cucinare con il mio gnomolo!

A dir il vero, questa volta è stato tutto merito suo! 


Sta crescendo il mio amore, e sente sempre più il bisogno di fare tutto da solo ....

Si tratta ovviamente di ricette di facilissima realizzazione, nulla di complicato o elaborato, ma ideali per un antipasto o un aperitivo in famiglia e con amici, per una cena veloce, o per degli ospiti a sorpresa! 

Vi lascio quindi al menù preparato dal mio piccolo grande chef:

                stick sfogliati con speck e pere
                tortini di riso
dolce: muffins con yogurt alle fragole e bacche di goji


Fagottini sfogliati con speck e fiordilatte


Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia
1 h di speck
1 fiordilatte 
semini vari per decorare
1 tuorlo
Preparazione:
Srotolare la pasta sfoglia, tagliarla in rettangoli e bucherellare.

Disporre in metà dei rettangoli una fetta di speck e un quadratino di fiordilatte 

e richiudere con un rettangolo lasciato vuoto.

Sigillare bene i bordi, spennellare con un tuorlo sbattuto e decorare con i semini.


Infornare in forno già caldo a 180° per 15-20 min, fino a completa doratura.





mercoledì 30 novembre 2016

Crema di verdure e castagne con pollo croccante, o minestrone con castagne?

Ma che freddo!!!
Siamo passati al tepore dei giorni scorsi, al freddo pungente di queste ultime due giornate..
Qui ci vuole qualcosa di caldo!
Io preparo una minestra ricca .... oppure una crema di verdure .....
Voi quale preferite?



Ingredienti:
(per 4 persone)

1 peperone rosso
1 peperone giallo
2 carote
1 cipolla gialla
2 finocchi
200 gr di zucca mantovana
1 zucca spinosa intera
100 gr di funghi
1 costa di sedano
120 gr di castagne lessate
qualche foglia di basilico e prezzemolo
200 gr petto di pollo (circa due fette)
sale q.b.
noce moscata q.b.
1/2 cucchiaio di zenzero in polvere
1/2 cucchiaio di curcuma in polvere
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva

Procedimento:

Prepariamo le castagne lesse: Porre le castagne in una pentola e ricoprire di acqua, unire una presa di sale, due foglie di alloro e far bollire su fuoco medio per circa 30 minuti coperte. Scolare e togliere le foglie di alloro.
Sbucciare  le castagne eliminando anche la  pellicina interna e tenere da parte.

Prepariamo le verdure: Mondate e lavare tutte le verdure, tagliare a pezzi di media grandezza e mettere in un tegame a cuocere ricoprendole con acqua (fino al bordo delle verdure).
Salare, unire le castagne cotte e tagliare a pezzi grossolanamente e lasciar cuocere per circa 40-45 minuti coperte e a fiamma media.

Quando le verdure saranno cotte, aggiungere lo zenzero in polvere e la curcuma.

Prepariamo il pollo: Tagliare le fette di pollo a strisce e farle rosolare in una padella antiaderente SENZA olio. Salare  e grattugiare abbondante noce moscata.
Disporre le strisce di pollo croccante sulla crema o sulla minestra di verdure e servire caldi con un filo di olio evo.

Prepariamo il piatto: Se preferite una minestra con pezzettoni di verdure, il piatto è pronto da servire e gustare ben caldo con l'aggiunta del pollo croccante e dell'olio a crudo.


Se si preferisce una consistenza più cremosa, (opzione più gradita per i più piccoli .... ma non solo!)
basta frullare il minestrone con un frullatore ad immersione, quindi impiattare e servire caldo.
(se la crema di verdure risultasse troppo liquida, aggiungere un cucchiaio di amido di mais; al contrario aggiungere del brodo caldo o dell'acqua calda)



domenica 27 novembre 2016

Cookie Cake

Quando in casa si parla di dolci, non siamo mai d'accordo su quale preparare:
io adoro i "pannosi" o i dolci al cucchiaio, 
papo adora le crostate e i ciambelloni, 
lo gnomolo i biscotti ricoperti al cioccolato o salame al cioccolato, 
la sorellona crostata alla ricotta o cioccolato su cioccolato......
Ma c'è una ricetta che mette tutti d'accordo: i cookies!
I cookies sono una delle preparazioni americane più conosciute al mondo, di facile preparazione, e ancor più facile da spazzolar via in un baleno!!
Questa volta ho voluto provare a realizzare un mega cookie, 
ma la fine è stata la medesima!!



Ingredienti:
(per una tortiera da 24 cm)

230 gr di farina di farro tipo 0 Probios
70 gr di zucchero semolato
70 gr di zucchero di canna grezzo Probios
120 gr di burro
1 uovo
1 pizzico di sale
2 cucchiaini rasi di lievito per dolci
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
200 gr di gocce di cioccolato
80 gr di nocciole tritate (facoltativo)
crema alla nocciola Nocciolata senza latte Rigoni di Asiago q.b.


Preparazione:

Inserire nel mix lo zucchero (entrambi), il burro ammorbidito e tagliato a pezzetti e iniziare a lavorarlo.

Aggiungere l'uovo e la vaniglia continuando a lavorare il composto. Unire quindi la farina, il lievito, il sale e continuare a lavorare il composto a velocità media per pochi minuti per avere un impasto "sbricioloso".

Aggiungere le gocce di cioccolato e amalgamare con un cucchiaio di legno.

Rivestire con della carta forno la teglia e versarvi metà del composto, distribuendo bene sul fondo premendo con le mani o con un cucchiaio per renderlo omogeneo.
(io ho preferito lasciare questo strato senza le gocce di cioccolato)



Aggiungere la crema alla nocciola e ricoprire con il restante composto.


Infornare in forno già caldo a 180°C per 25-30 minuti, fino alla doratura della nostra Cookie Cake!


Sfornare e fra raffreddare prima di gustare la torta biscotto.



NB: vista la premessa, non potevo non arricchire la mia Cookie Cake con un'ottima crema alla nocciola, ma si può utilizzare anche della crema o della marmellata.



*************************************************

Potete acquistare i prodotti Probios direttamente utilizzando i link che trovate qui accanto "Probios su Sorgente Natura" oppure cliccando qui

giovedì 24 novembre 2016

Torta di pane

E' da poco iniziato il nuovo contest di Rigoni di Asiago, tema: la cucina del riciclo.

Ed ecco la mia ricetta, uno dei miei ricicli preferito: il pane, da reinventare in uno dei dolci tra l'altro tipico della cucina paesana, contadina, di origine lombarda e precisamente della Brianza, la zona compresa tra la provincia a nord di Milano e il lago di Lecco-Como.

La prima volta che assaggiai questo dolce fu a casa di mia mamma. Lei trovò questa ricetta su un giornale e provò a farla, incuriosita dalla trasformazione del pane in un dolce, e fu subito amore per me!

Oggi vi propongo la mia rivisitazione di quella ricetta originaria, arricchita però da due ingredienti meravigliosi quali il Dolcedì zucchero Rigoni di Asiago , e il Miele del bosco Rigoni di Asiago di cui va matto anche lo gnomolo!


Ingredienti
(per una tortiera da 20 cm)

400 gr di pane casereccio raffermo
3 dl di latte di mandorle
30 gr di uvetta
2 tuorli
30 gr di pinoli
50 gr di burro chiarificato
100 gr di farina
2 cucchiai di cacao amaro
zucchero a velo per decorare

Preparazione:

Spezzettare in una ciotola il pane, bagnarlo con il latte e lasciarlo in ammollo per circa 2 ore; quindi scolarlo, strizzarlo bene e passarlo al mixer. 

Nel frattempo far rinvenire l’uvetta per 20 minuti in una ciotola con acqua tiepida.

Montare i tuorli con lo zucchero Dolcedì zucchero Rigoni di Asiago ed il Miele del bosco Rigoni di Asiago con la frusta elettrica, aggiungere il pane e il cacao amaro, quindi amalgamare con cura gli ingredienti. 
Aggiungere l’uvetta, scolata e strizzata, e i pinoli e amalgamare ulteriormente.

Ungere con il burro uno stampo rotondo da 20 cm di diametro, spolverizzarlo con poca farina(eliminando quella in eccesso) e trasferirvi l’impasto preparato. 

Far cuocere per 50 minuti nel forno preriscaldato a 180 °C, quindi sfornare e lasciar raffreddare la torta di pane su una gratella.

Decorare con una spolverata di zucchero a velo e servire da sola o accompagnata da un ciuffo di panna montata o di crema, o accompagnata da una tazza di tea ai frutti rossi ...




       Con questa ricetta partecipo al contest di Rigoni di Asiago "La cucina del riciclo"

     
     
     
     
 




mercoledì 9 novembre 2016

Biscotti da tea (frolla montata di riso)

Quella di riunirsi per l’ora del tè, caldo o freddo, è un’abitudine così chic, così elegante e così british da risultare quasi irresistibile anche per noi italiani, quando ci si vuole rilassare con gli amici più cari, in un’atmosfera intima.
Come organizzare quindi un tea party all’insegna del bon ton? Ecco le regole del galateo raccontate da Agrodolce.
1-Il tea party perfetto coinvolge solo poche persone poiché è una situazione intima, tra amici.
2-Bisogna mandare l’invito in anticipo (via email, social network, posta o telefono).
3-È necessario fissare l’appuntamento per le 16:45, poiché l’ora del tè inizia alle 17 in punto.
4-Se qualcuno è in ritardo il padrone di casa servirà ugualmente il tè alle 17, senza aspettare l’arrivo di tutti gli ospiti.
5-In estate, con le belle giornate, è possibile organizzare l’evento in giardino.
6-Se non si dispone di uno spazio all’aperto adeguato va benissimo il proprio salotto di casa.
7-Preparate una tavola elegante, dove non manchino posate, piatti, tovaglioli e servizio da tè rigorosamente in porcellana.
8-Posate e piatti di plastica sono vietati.
9-Si può decorare la tavola con i fiori, a patto che essi siano freschi.
10-Per ogni ospite dovrà essere previsto un piattino da dessert con forchettina, tovagliolo e tazza da tè.
11-Il cucchiaino va messo alla destra della tazza.
12-I tovaglioli dovrebbero essere in lino, così come la tovaglia.
13-Disponete sulla tavola altri tovaglioli, una caraffa con del latte, un piatto con delle fettine di limone e lo zucchero.
14-Meglio scegliere uno zucchero a grana fine, poiché si scioglie meglio.
15-Il galateo vuole che si usi solo del tè in foglie sfuso e non le comuni bustine, poiché in passato si trattava di prodotti di scarsa qualità. Oggi comunque si trova in commercio del tè pregiato anche in bustine.
16-La tradizione britannica vuole che vengano serviti sia dolci che piatti salati: l’ora del tè dovrebbe fungere da spuntino intermedio.
17-Non usate mai l’acqua del rubinetto per preparare il tè.
18-Dopo aver fatto bollire l’acqua, versatela in un’apposita teiera da portare poi sulla tavola.
19-Deve essere il padrone di casa a servire il tè a ogni invitato.
20-Latte o limone? I britannici bevono il tè rigorosamente con un po’ di latte.
21-Siete ospiti? Non soffiate mai sul tè per raffreddarlo.
22-Non fate alcun rumore mentre sorseggiate il tè.
23-Abbassate il mignolo: non è un gesto nobile come (purtroppo) in molti pensano ancora oggi.
24-Non inzuppate i biscotti o altri dolci nel tè.
25-Essendo un’occasione intima, per pochi, tutti gli ospiti dovranno essere aperti e molto disponibili a conversare con gli altri: al bando i momenti di silenzio.

Testo tratto da Agrodolce "Ora del tè: le 25 regole del galateo"
http://www.agrodolce.it/2014/05/19/ora-del-te-le-regole-del-galateo/


...... WOW!!! ......

Non sapevo dell'esistenza di un galateo per il rito del tè!!

Certo, molto chic, sicuramente, ma forse un pò troppo per me .....

Penso: io che organizzo un tea da me con le amiche, 
poche ed intime, 
tutto rigorosamente rispettando le 25 regole del galateo, 
io, 
le mie amiche, 
il silenzio, 
niente mignolino alzato 
e ......

.... e lo gnomolo!
Che inzuppa tremila biscotti nel suo tè, 
soffiando all'impazzata, 
con tanto di risucchio mentre beve dalla sua cannuccia rigorosamente di plastica colorata !!!!

Beh, sarei sicuramente bocciata!! 
Eliminata dalla lista de 
"il tea con le amiche britanniche" ....

Per fortuna io e lo gnomolo amiamo l'ora del tè anche senza rispettare le regole, anzi ..... 

E ci piace invece inzuppare i nostri amati biscotti 
che sono stati preparati giustappunto per l'occasione!

Vi fermate per un tea chiassoso con noi?

Ingredienti:
per la frolla montata di riso:
300 gr di burro
150 gr di zucchero a velo
2 uova
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di essenza Butterscotch (Mou) di FlavourArt
225 gr di farina di riso
225 gr di farina 0
1 cucchiaino di lievito per dolci

per decorare:
visciole sciroppate
confettini colorati al cioccolato
cioccolato fondente
crema di pistacchio Cascina San Cassiano


Procedimento:
Versare il burro ammorbidito nella planetaria e montare a lungo con la frusta. Incorporare lo zucchero a velo poco alla volta fino ad ottenere una crema morbida.

Aggiungere un uovo alla volta continuando a montare il composto, quindi il sale, l'essenza Butterscotch (Mou) di FlavourArt ed il lievito.

Iniziare ad aggiungere la farina setacciata poco alla volta fino alla metà del dosaggio continuando a montare con la frusta.

Togliere l'impasto dalla planetaria (o le semplici fruste elettriche) quindi aggiungere la restante metà della farina aggiungendone poco alla volta e lavorare il composto con un cucchiaio.

Inserire il composto così ottenuto in una sac a poche con una punta a stella per dare la forma ai biscotti.

In una teglia versare una punta di impasto della frolla sui quattro angoli per bloccare il foglio di carta forno, e iniziare a formare i biscotti dando la forma che più si desidera.

Io ho realizzato dei biscotti rotondi per poterli poi decorare parte con le visciole sciroppate e confetti al cioccolato colorati, 



e parte con della crema di pistacchio Cascina San Cassiano formando una piccola cavità al centro di ogni biscotto con un cucchiaino. 


Infornare a 180° C in forno già caldo, per 15-20 minuti.

Sfornare e lasciar raffreddare i biscotti su una griglia. Nel frattempo far sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente e, quando i biscotti saranno freddi completamente, utilizzare il cioccolato sciolto per decorarli (io ho ricoperto di cioccolato fondente i biscotti lunghi)




.......... Buon tea a tutti e mi raccomando il mignolo!

lunedì 7 novembre 2016

Polpette di pollo e riso con contorno di carciofi spadellati

Vi è mai capitato di cucinare un pò di più?

A me succede sempre!

E non amo sprecare il cibo, 
ma mi piace molto reinventarlo in nuove ricette....

Vi ricordate il mio brodo di pollo e zenzero?

Come vi avevo suggerito, con il pollo del brodo ho realizzato delle polpette per servirlo 
"come nuovo" 
in una nuova ricetta!



Ingredienti:
per le polpette:
200 gr di pollo lesso dissossato
1 uovo
50 gr di parmigiano grattugiato
70 gr di riso
1 lt di brodo di pollo
impanatura di mais
sale
olio di semi vari per frittura

per i carciofi:
4 carciofi 
1 spicchio d'aglio
1 cucchiaio di olio extra vergine d'oliva
1 bicchiere di acqua
aceto di mele
1/2 limone
sale

Preparazione:

Prepariamo le polpette:
Iniziamo con il dissossare il pollo utilizzato per la preparazione del brodo, quindi versare nel robot da cucina e frullare insieme all' uovo e al parmigiano. 

Nel frattempo cuocere il riso nel brodo seguendo le indicazioni di cottura riportate sulla confezione, quindi scolarlo e lasciarlo raffreddare.
Quando il riso sarà freddo, unirlo al mix di pollo, uovo e parmigiano. 

Mescolare bene il tutto e formare delle polpette e impanare con la panatura di mais.
Friggere le polpette in padella con l'olio di semi vari ben caldo e lasciar dorare bene.


Prepariamo i carciofi:
Pulire i carciofi togliendo le foglie più esterne e la punta pungente. Aprirli a metà, eliminare la peluria e metterli in acqua acidulata con il mezzo limone per 10 minuti circa. Utilizzare anche i primi 10 centimetri dei gambi: togliere la parte esterna più coriacea con un pelapatate e spuntarli. Mettere anch'essi nell'acqua acidulata.

In una padella, far imbiondire uno spicchio d'aglio in un cucchiaio di olio evo, quindi versare i carciofi ben scolati. 
Lasciare che comincino a sfrigolare, farli rosolare per un paio di minuti, quindi unire un bicchiere di acqua; coprire e cuocere a fiamma media per 15 minuti. Controllare di tanto in tanto ed aggiungere altra acqua se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo. 

A fine cottura scoprire, sfumare con un giro di aceto di mele. Lasciar colorare bene e servire caldi.


.... e buon appetito!

Follow by Email

Delizie & Confidenze