In evidenza

1 commenti

Tagliolini di pesce alla carbonara


Cosa fare quando si ha poco tempo ma tanta, tanta fame ed in più si ha un palato esigente tanto da desiderare qualcosa di nuovo e stuzzicante????

Semplice: ci si inventa qualcosa dal nome particolare ma di veloce e facile preparazione e semplici ingredienti!!!

Ed allora ecco i "Tagliolini di pesce alla carbonara"!!





Ingredienti:
(per due persone)

500 gr surimi
1 uovo
sale
pepe
100 gr filetto di merluzzo
1 scalogno
olio evo
zenzero in polvere





Procedimento:

Se come me volete utilizzare del pesce surgelato, lasciarlo scongelare a temperatura ambiente.

Quindi, in una capiente padella far appassire lo scalogno pulito e tagliato a rondelle sottili in poco olio evo.

Tagliare il filetto di merluzzo a dadini ed aggiungere allo scalogno.

Unire il surimi e girare ripetutamente: durante la cottura i bastoncini di surimi si apriranno formando delle tagliatelle bianche e arancio.

Nel frattempo sbattere un uovo con un pizzico di sale, il pepe e lo zenzero in polvere, aggiungere alla padellata di pesce e continuare a girare!

Quando l'uovo inizia a rapprendersi, impiattare il tutto e servire caldo!




.................. E buon appetito!!    



0 commenti

Nuovo lavoretto Scrap anche per la sorellina!!

Finalmente sono riuscita a ritagliarmi un angolino tutto per me per dedicarmi allo scrap!!!!

Finalmente sono riuscita a realizzare un LO anche per la sorellina .......... lo avevo promesso diverso tempo fa, ed ora finalmente nella cameretta ci sono per entrambi!!




La realizzazione di questo lo in realtà è  stata molto semplice è veloce: il materiale utilizzato era già ricco di suo con questa base floreale, ed appesantirla troppo con altre decorazioni non mi piaceva ....

L'idea mi è venuta quando uno casa con cui collaboro in cucina mi ha inviato un suo prodotto: mi piaceva proprio tanto la confezione e non volevo perderla!

Così sono partita da qui:





 per arrivare qui:






Ma bando alle ciance, guardiamoci un poco di foto!!








mi piaceva proprio tanto questo nastrino dorato che altro non è che il manico della confezione!!!!






Vi piace amici? 

Al prossimo lavoretto!!






0 commenti

Erbe & Spezie: il finocchietto & La ricetta: Pesce spada al finocchietto su purea di verdure.

Rieccoci all'appuntamento con le curiosità sulle erbe & spezie ....

Oggi parliamo del finocchietto selvatico.





Il finocchietto è un'erba spontanea diffusa in tutto il Mediterraneo e molto utilizzatat nelle cucine dell'Italia meridionale, ma anche nella Provenza.

Le preparazioni a base di pesce, dalle zuppe alle semplici grigliate, risultano impreziosite dall'uso moderato di quest'erba.






La ricetta: Pesce spada al finocchietto su purea di verdure.







Ingredienti:

1 trancio di pesce spada (200 gr circa)
2 carote
1 patata a pasta gialla grande
1 cima di broccolo
1/2 sedano rapa
1 limone
6 cucchiai di olio evo
finocchietto selvatico
timo
prezzemolo
pepe rosa in grani
sale






Procedimento:

Eliminare la pelle dal pesce e tagliarlo a piccoli rombi.

Spremere il limore e scioglierci poco sale, aggiungere l'olio, il pepe rosa ed il finocchietto ed emulsionare il tutto.
Coprire il pesce spada con la marinata così ottenuta e lasciar riposare in frigo per almeno 2 ore coperto con pellicola.

Nel frattempo, pelare le carote e tagliarle a rondelle, affettare il sedano rapa, dividere il broccolo in cimette e sbollentare tutte le verdure.

Lessare la patata, pelarla, schiacciarla e condirla con prezzemolo, olio e sale.
Tritare le altre verdure separatamente e condire i broccoli con sale, olio e limone; le carote con olio e timo; il sedano rapa con olio e sale.

Disporre le verdure sul piatto da portata e disporre sopra i pezzi di pesce spada marinati.

Decorare  apiacere con le bacche di pepe rosa.
2 commenti

Pepite di pollo e spinaci con composta di zucca speziata

Siamo ormai arrivati a novembre .... un altro anno si sta per chiudere ..... ODDIO  STO INVECCHIANDO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

.............. Torniamo a noi:

Novembre ..... il mese delle zucche!!!!

No, non sono impazzita!! Solo che a me la zucca piace moltissimo!! In padella, al forno, col sughetto, in bianco, la composta, con il formaggio ........ come la fai la fai, per me e ok!!

Così ieri sera mi sono preparata questo piattino buono buono che con sole piccole accortezze, è andato bene per tutta la famiglia, topino compreso!!

Prima di dirvi la ricetta però, devo chiedervi ancora una volta scusa! 

Si amici, scusa! Scusa perchè ancora non mi decido a mettere in carica la batteria della macchina fotografica e così mi riduco sempre a fare le foto con il mio cellulare .... e che ve lo dico a fare: fanno schifo!! ...

Scusate!!






Ingredienti:
(per 4 persone)

per le pepite
100 gr petto di pollo
100 gr spinaci foglia piccola
1 uovo
pangrattato
sale
olio evo
olio di soia
1 carota
1 cipolla
1 costa di sedano
per la composta di zucca
500 gr zucca
1 cipolla
1 carota
1 costa di sedano
zenzero in polvere
noce moscata
sale
olio evo
1 cucchiaio di maizena














Procedimento:

Prepariamo le pepite

Pulire il petto di pollo da eventuali nervetti e pellicine.
Pulire le foglie di spinaci e lavarle.
Mondare e tagliare grossolanamente la carota, la cipolla ed il sedano.

Mettere le verdure in una pentola insieme al petto di pollo e gli spinaci; coprire con dell'acqua e salare leggermente.
Portare al bollore, quindi coprire con un coperchio, abbassare la fiamma e far cuocere per circa 20 minuti.

Terminato il tempo di cottura, scolare il petto di pollo e gli spinaci dal brodo di cottura e passare al frullatore.

Con l'impasto così ottenuto formare dei lingottini non proprio regolari ed uguali tra loro, quindi passare nell'uovo sbattuto e successivamente nel pangrattato. Ripetere una seconda volta: nell'uovo sbattuto e poi nel pangrattato!

In una padella far scaldare tre cucchiai di olio evo con tre cucchiaio di olio di soia, quando questi sono caldi, immergere le pepite e far dorare da ambo i lati.

Nel frattempo, prepariamo la composta di zucca

Pulire la zucca dai semi, togliere la buccia, lavare con acqua fresca corrente e tagliare a fette ci circa mezzo cm.

Montare la carota, la cipolla ed il sedano e preparare un trito finissimo. Versare in una capiente padella, aggiungere un cucchiaio di olio evo e far appassire a fuoco basso per qualche minuto; quindi aggiungere la zucca, girare qualche istante ed aggiungere due bicchieri di acqua.

Salare e far cuocere a fuoco basso e coperta per circa 20 minuti avendo cura di girare di tanto in tanto.

Trascorso questo tempo, la zucca si sarà ormai ridotta in poltiglia e l'acqua si sarà consumata quasi del tutto... bene!
Aggiungere ora una bella spolverata di zenzero in polvere ed una di noce moscata.
Mescolare ed unire il cucchiaio di maizena. Continuare a mescolare finchè l'acqua di cottura non avrà formato una cremina con la maizena.


Impiattiamo la nostra composta di zucca speziata accompagnata dalle pepite e qualche crostino ben caldo!!






........... E buon appetito!!


******************          ******************       ****************


Anche Riccardo adora questo piatto!!!

Ovviamente per le pepite la ricetta resta invariata, ma per la zucca cerco di toglierne un pò prima di speziarla!!





2 commenti

Gnocchi di patate al ragù

Lo scorso week end ci ha regalato un bel ponte dal lavoro .....  ahhhhh!!! un gradito riposo .......

....macchèèèèè!!!!!!!!........

La mia sveglia biologica mi ha aperto gli occhi più tardi rispetto al mio solito ....si, di 5 minuti!! ....

Così alle 06.05 di mattina, di giorno festivo, ero nel letto a fissare il soffitto e cercare di non cadere giù ....

Voi vi starete domandando perchè evitavo di cadere dal letto, vero!? 

Semplice: tra il papà ed il topino lo spazio lasciato a disposizione per la mamma è una lingua di letto strettamente sufficiente per stare girata su un lato e dormire sul letto ... l'alternativa sarebbe di avere tutto lo spazio che voglio sul parquet!!

Ma loro dicono che io interpreto male la cosa, e che loro lo fanno solo perchè vogliono starmi vicino vicino appiccicati!!

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ebbene sia: ore 06.05 basta, alziamoci!

Piano piano scendo giù in cucina, faccio colazione, mi vesto .... ed ora che fo?

Ok, allora ora preparo qualcosa che mi porti via tanto tempo e che con i maschietti di casa tra i piedi non riuscirei a preparare ..... mmmmm.....

..... ci sono!! Oggi è giovedì, e come si dice? Giovedì gnocchi! .... E gnocchi siano!!









Ingredienti:
(per 4 persone)

Per gli gnocchi:
2 patate di media grandezza a pasta gialla a persona
(tot. 8 patate)
300 gr farina di grano tenera 00
(più quella per la spianatoia)
1 pizzico di sale
1 uovo
Per il ragù:
300 gr carne bovino tritata
1 carota
1 cipolla
1 costa di sedano
200 gr polpa di pomodoro a pezzetti
100 gr passata di pomodoro fine
sale
50 gr mortadella al pistacchio in una sola fetta
olio evo
noce moscata
1/2 bicchiere di vino bianco secco






Procedimento:

Come prima cosa, prepariamo le patate:

lavare e far cuocere le patate in abbondante acqua con tutta la buccia.
Dopo circa 30 -40 minuti dal bollore, controllare la cottura delle patate con l'aiuto di una forchetta: se questa entra facilmente fino al cuore della patata, sono pronte!

Scolare, far intiepidire ed eliminare la buccia alle patate, quindi passare allo schiacciapatate!

Ora prepariamoci la pasta alle patate per i nostri gnocchi: 

Disporre le patate schiacciate sull spianatoia (o piano di lavoro) formando un mucchietto con un buco al centro.
Aggiungere l'uovo ed un pizzico di sale ed iniziare a lavorare con le mani aggiungendo farina poco per volta, fino ad incorporarla tutta.

Lavorare energicamente fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso.

Lasciar riposare una mezz'oretta coperto.



Mentre la pasta alle patate riposa, prepariamo il ragù:

mondare la carota, la cipolla e la costa di sedano.
In una capiente pentola tagliare finemente la cipolla, aggiungere la carota tagliata a dadini piccolissimi e la costa di sedano, versare un giro d'olio e far soffriggere senza far colorare la cipolla; quindi aggiungere la carne trita e far colorare per qualche minutro avendo cura di girare ripetutamente con un cucchiaio di legno così da far "sgrumare" la carne.

Aggiungere la mortadella tagliata a dadini piccoli e mescolare qualche minuto aggiungendo una bella spolverata di noce moscata grattata al momento!

Aumentare il fuoco del fornello ed irrorare la carne con il vino. Mescolare finchè il vino non sarà completamente evaporato.

A questo punto aggiungere i due pomodori, salare e far cuocere a fuoco basso e coperto per circa 60-75 minuti.

Prima di spegnere il ragù, aggiungere una pizzicata di zucchero e lasciar riposare coperto!

Facciamo gli gnocchi:

Dall'impasto che abbiamo messo a riposare, tagliamo un pezzo per volta e formiamo una sorta di coda lunga e media grandezza, quindi tagliamo dei pezzetti e continuare così fino ad aver utilizzato tutta la pasta!




Facciamo attenzione a lasciare però questi "gnocchi grezzi" su un piano infarinato così da evitare che si attacchino!



Ora, con l'utilizzo di una forchetta, aiutandoci con un dito, far girare lo "gnocco grezzo" sui lembi della forchetta così da creare da un lato un incavo, e dall'altro delle onde!!







Una volta preparati tutti gli gnocchi, far cuocere in abbondante acqua salata per qualche minuto: quando tutti gli gnocchi saliranno in superficie, saranno cotti!




Condirli con il ragù bello caldo e servire ...................... io li adoro con una bella spolverata di formaggio (parmigiano per l'esattezza!!!)






.............. E buon appetito!!




PS: anche a topino sono piaciuti molto!! Tutto la mamma .......... Buongustaio!! 


************           ***********           ************


Con questa ricetta partecipo al contest "La nonna Made in Italy" di Elena:

0 commenti

Pizza rustica con pere alle spezie

Sono stata invitata a partecipare ad un contest molto carino, dove bisogna riproporre ricette della tradizione italiana.

Il contest si chiama "La nonna Made in Italy", così ho deciso di partecipare con una ricetta della mia nonna, sia negli ingredienti, sia nel nome: mia nonna chiamava ciambelloni e dolcetti simili vari con il nome di "pizza" .... e capire cosa mi stesse offrendo per merenda a volte era un quiz per me!!

....Ovviamente quella che vi propongo è una piccola rivisitazione della ricetta originaria....

Ma bando alle ciancie: passiamo alla ricetta!!

Torta rustica con pere alle spezie









Ingredienti:

1 uovo
200 gr farina 00
70 gr zucchero di canna + quello per la tortiera (2-3 cucchiai)
100 gr burro
150 ml latte
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 cucchiaino di cannella in polvere
100 gr miele
3 pere
1 pizzico di sale
1 limone

... la mia rivisitazione:

1 cucchiaino di zenzero in polvere
1 chiodo di garofano





Procedimento:

Far sciogliere in un pentolino a fuoco basso il miele con il burro.

Nel frattempo in una capiente ciotola sbattere l'uovo con il latte, quindi unire poco alla volta le polveri mescolate precedentemente tra loro (il lievito, la farina, la cannella in polvere, lo zenzero in polvere ed il chiodo di garofano schiacciato). Aggiungere il pizzico di sale.
Mescolare energicamente con un cucchiaio di legno, quindi unire lo zucchero.

Sbucciare una delle pre pere, tagliarla a fettine sottili ed unire al composto cremoso.

Nel frattempo sbucciare le altre due pere, tagliarle a fette non troppo sottili e disporle in una ciotola per bagnarle abbondantemente con il succo di un limone.

In una tortiera, disporre della carta da forno e ricoprire la base con dello zucchero di canna, disporre le fette di pera bagnate con il limone a cerchio, avendo cura di rivolgere la punta verso il centro; quindi versare la crema.

Infornare in forno già caldo a 180° per 40 minuti.

Lasciar freddare e servire sul piatto da portata!










************           ***********           ************

Con questa ricetta partecipo al contest "La nonna Made in Italy" di Elena:







Delzie & ConfidenzediSabrinaDesign byIole