Capodanno 2013: cambiano i festeggiamenti quando in casa c’è un bebè

Eccoci al quarto giorno den nuovo anno. Parecchi avranno ripreso già il lavoro … 
e no, io no stavolta: io mi faccio le vacanze scolastiche!!!
Mi sto godendo mio figlio alla grande …. o meglio: lui si sta godendo mamma alla grande, mentre mamma sta per uscire di testa!!! … 
………. Poverino, non è vero: è solo che non si ferma un secondo da quando apre gli occhi a quando non li chiude la sera…no, nemmeno allora: è in movimento anche mentre dorme!! …. 
Ma torniamo a questo nuovo anno …… e parolacce e spernacchi vari fatte ai Maya, ci ritroviamo nel 2013!!

E come avete festeggiato quest’anno?
 
Aaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhh , io alla grande!!
Chi è genitore sa bene di cosa parlo, e a meno che non si mollino gli eredi dai nonni per vivere una nottata come “ai vecchi tempi”, parecchi hanno passato un capodanno “alla grande” come il mio almeno una volta!!
E mentre eravamo catturati da questo vortice festoso (!!!!!), inizio a pensare a come cambia la vita in pochi mesi con l’arrivo di un bimbo…
Esempio? 
Prima: 
era tutto un corri corri: esci dal lavoro, corri in palestra, corri a casa, corri a prepararti che si va a ballare ….. ma in tutto questo corri corri c’era del tempo per te … taaaanto tempo per te !! 
Vi avevo già fatto un esempio di un venerdì sera tipo?? Ve lo ripropongo: 
allora, venerdì sera e chissà dove andremo a mangiare…
prima però mi immergo in un bel bagno caldo con taaanta schiuma e l’idromassaggio ….
Devo prepararmi per
uscire! Mi metterò quel vestito che esalta alcune curve e le scarpe
nuove col tacco alto….
Qualche ora davanti allo specchio per  trucco e parrucco e via …….. tutta vita!!!!…. 
Ora: 
venerdì sera e
devo preparare la pappa che è tardi…e noi che mangiamo?..vabbè
du’ bruschette vanno bene!…ok, vado a farmi una doccia al volo e poi metto a letto topino ….
chissà quando mi rientrer
quel vestito… intanto metto la tuta così nascondo le curve!!..
e
stasera metto le pantofole nuove: che comodeeeeee!!!!!!
Finalmente topino dorme: stasera mi posso godere un film in poltrona con il papo abbracciati!! A che pacchia stasera!!!
Beh, per il capodano lo scenario non varia di molto!!
Solo fino a tre Capodanni fa, il nuovo anno lo aspettavo con gli amici a far baldoria o a casa di qulache sfortunato che aveva messo a disposizione la sua casa appunto, o in discoteca …..
si aspettava la mezanotte e poi ……
E dopo il brindisi e gli scambi di baci ed auguri, l’inevitabile trenino accompagnato dall’immancabile musica:
Nel Capodanno 2011 ero al mio quarto mese di gravidanza, così abbiamo deciso di rimandare le abitudini ad altri momenti e di concederci invece un tranquillo e sereno Capodanno in famiglia al paese …..
A  Capodanno 2012 topino era piccolo…… amore mio, aveva appena finito sei mesi …. 
Ovviamente cenone a casa e festeggiamenti in famiglia e brindisi fatto sotto voce che topino si può svegliare 
…. shhhhhhhhhhhhh……….
Capodanno 2013 …. lo scenatio cambia di gran lunga invece:
– cenone da mia mamma, commensali in totale 4 adulti ed un bambino: topino, io, Fabry, mia mamy e la signora Paola, una dolce vecchina a cui mia mamma fa assistenza la notte che si è unita a noi per non restare sola in questa notte.
– argomento della serata: i bei vecchi tempi della signora Paola con la buonanima di suo marito e tutti gli acciacchi che hano incontrato negli anni
– ore 22.00 portiamo topino a nanna ma in sala da pranzo lo scenario che ci aspetta non è variato!
– finalmente mezzanotte: si stappa lo champagne ma fuori dalla finestra per non far casino (come lo scorso anno!!!)
auguri e baci qua, auguri e baci là e vengono servite le lenticchie con il cotechino…..
 un istante dopo mamma e la signora Paola vanno a dormire …… !!
– ore 01.30: fuori i fuochi d’artificio continuano ad illuminare di colore il buio della notte, 
ed io e Fabry li ammiriamo dalla finestra della camera da letto, mentre la mucisa che ci accompagna è:
                                
Oh, no, non mi sto lamentando, non fraintendetemi! 
Sono io che voglio
passare le feste con i miei amori e assolutamente no,  non voglio
lasciarlo dalle nonne per andare a festeggiare chissà dove e chiss
come.
Sto solo burlandomi di una serata in cui ci si aspetta di fare chissachè, ma in alcune famiglie la si vive  con semplicità, neppure troppo “forzata” dalle circostanze, ma che in alcun modo perde di valore: la cosa più importante è stato brindare al nuovo anno con i miei cari accanto, ed il bacio del buongiorno del mio topino al suo risveglio….

2 Commenti

  1. noi abbiamo stappato alle 20.30 (con i Giapponesi mi pare) x nn disturbare poi il sonno della topola (13 mesi oggi), cenone a 3 con lei che s'è mangiata di tutto e di più (escluso il panettone)… e a mezzanotte il terrore che si svegliasse x i botti di fuori!
    E va beh, ci saranno anche quegli ultimi dell'anno in cui.. "amo, ma ancora nn è rientrata? La vai a prendere?"
    🙂
    Buon anno a tutti voi
    Paola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*