Frappe (o Chiacchiere) di Carnevale

Come avevo anticipato nel precedente post, nell’attesa di fotografare topino con il nuovo costume di Carnevale, abbiamo iniziato a dare il via alla degustazione di  frappe e castagnole.
Ricordo che mia mamma si metteva lì e preparava vassoi e vassoi di frappe e castagnole, seppur solo in quattro a casa!! Ah, le mamme “vecchio stampo” ed il loro motto
 “meglio che avanza piuttosto che manca”!!
E come vuole la tradizione di casa mia, le frappe sono rigorosamente fritte e le castagnole rigorosamente ricoperte da miele e zucchero semolato!!
Anche perchè diciamocelo: il dolce è dolce, e come tale non deve essere alleggerito nè negli ingredienti, nè nelle cotture!!
…………. meglio un solo piccolo dolce oggi ma di sapore, che dei finti dolci insipidi tutti i giorni!!

Ingredienti:
(per 4 persone)

4 uova
500 grammi di farina
50 ml di olio
3 cucchiai di zucchero
1/2 bicchiere di vino bianco secco
olio di semi
zucchero a velo qb
sale

Preperazione:

Disporre sul piano di lavoro la farina a fontana e formare il solito buco nel centro, dove impastare rapidamente le uova,  il burro, lo zucchero, il vino, una presa di sale e la scorza grattugiata del limone.
L’impasto deve risultare morbido e liscio.

Lasciar riposare la pasta per 30 minuti coperta da pellicola in un luogo fresco.

Tirare col mattarello una sfoglia sottile, tagliarla a striscioline con l’aiuto di una rotella dentellata e friggerle in olio bollente
fino a che la superficie risulti colorita.

Scolarle, spolverarle con lo zucchero a velo e servire.

************************************************

Come dicevo sopra, sarà che sono cresciuta con questo sapore, sarà che ormai è diventata la tradizione di casa mia, ma quando penso alle frappe, penso alle frappe fritte ….. capito cosa voglio dire??

Ma per chi preferisce evitare la frittura,  può cuocere le frappe al forno
adagiandole su una teglia ricoperta di carta da forno precedentemente
bagnata e strizzata. 
Cuocere a 200°C  per circa 10 minuti o comunque
fino a che la superficie risulti colorita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.