Minestra di ceci ed erbette

Con oggi si concludono i cosiddetti “giorni della merla”!

Da Wikipedia:

giorni della merla sono, secondo la tradizione,
gli ultimi tre giorni di gennaio (29, 30 e 31). Sempre secondo la
tradizione sarebbero i tre giorni più freddi dell’anno.

Alcune leggende e tradizioni ne specificano come variante gli ultimi
due giorni di gennaio e il primo di febbraio: “du ghe l’ù e vun
l’imprestarù” (“due li ho ed uno le prendero in prestito”).

Queste tradizioni concordano con altro detto milanese “a la candelora de l’invern semo fora” (“alla Candelora, 2 febbraio siamo fuori dall’inverno”)

(grazie Wikipedia!!)

E per quest’anno la tradizione ha fatto un’eccezione: oggi, infatti, è stata una giornata spettacolare con temperature primaverili (e che primavera!!) …

E sebbene anche nella giornata di ieri  non ha fatto poi così tanto freddo, la sera la temperatura è cambiata …. e noi ci siamo così “coccolati” con una bella minestra calda!!

Ingredienti:
(per 4 persone)

400gr ceci secchi
1 costa sedano
1 carota
1 porro
1 spicchio d’aglio
rosmarino
timo
peperoncino
sale “Fiore di mare” Gemma di Mare
olio evo
100 gr pasta per minestre

 Preparazione:

Mettete a bagno i ceci la sera prima e lasciarli in ammollo almeno 8 ore.
Cambiare l’acqua ai legumi e lessateli in abbondante acqua (direttamente a freddo, senza aspettare il l’acqua inizi il bollore), con la carota, il sedano ed il sale grosso integrale.
Fateli cuocere per 2
ore.

(Il brodo così formato durante la cottura dei ceci, tenerlo da parte: ci tornerà utile in un secondo momento)

Nel frattempo, prendete una casseruola e fatevi imbiondire
il porro tritato finemente con l’aglio ed il peperoncino: quando avranno preso
un bel colore ambrato, aggiungete i ceci e aggiustate di sale.

Una parte dei ceci (circa la metà) passarla al passaverdure insieme con la carota ed il sedano e lasciare da parte.

Preparare un battuto con il rosmarino ed il timo con due cucchiai di olio evo.
Condite i ceci (interi) con il battuto di erbette e mescolate bene; quindi aggiungere la pasta preferita.

(io adoro i didalini per le minestre …. non è minestra se non ci sono i didalini!! … lo so:  manie!!)

Se la minestra risulta troppo asciutta, aggiungere del liquido di cottura dei ceci.

Quando la pasta è cotta, aggiugere il passato di ceci, carota e sedano e far insaporire qualce minuto.

 Impiattate  e servire con un crostino di pane ed con un filo d’olio a crudo.

…….. E buon appetito!!
          ******************

NB: facendo attenzione ad eliminare ogni eventuale buccia dei ceci dalla minestra, e passando i legumi al passaverdure, questo è un ottimo piatto completo (proteine e carboidrati presenti!) per i piccoli topini di casa!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*