In evidenza

14 commenti

Rotolo farcito con verza, pinoli, uvetta e zenzero candito

La mia mamy mi ha fatto un regalo,  da me molto gradito, giustificato con 
"Tieni tesoro, l'ho preso per te che ami fà tutte cose strane!!" 

................ Strane?? ....... 

Mamy !!!! Non sono strane, sono solo rivisitazioni di ciò che mi hai insegnato te !! 

"Si ma a me piacciono, mica volevo dire il contrario!! "

... Hai ragione mamma, non importa se le trovi strane o meno, l'importante è che le mangi e le apprezzi!!

E mi da un bel  barattolino di zenzero candito!



Grazie mamy, che bello!!

.......... in realtà il mio primo pensiero è stato "e mo che ce faccio con questo? ....candito? E che sapore ha??"
  ............ beh, l'ho assaggiato, così, un bel quadratino di zenzero candito ....... e a meno che non abbiate un estintore accanto, non fatelo anche voi : FORTISSIMO!! Sono andata a fuoco!!

Però è buono: dopo che hai spento il senso strano di fiamme che ti da a primo impatto, devo dire che il retrogusto non è male .......

Non avendo avuto però il coraggio ancora di inserirlo in qualche esperimento dolce ( e qui topino, marito e colleghi del marito credo possano tirato un sospiro di sollievo!!), per ora l'ho provato in un secondo di carne.

Ad essere sincera l'abbinamento non è affatto male, anzi!! Da quella nota frizzante, quel "botta de vita" a quel sapore classico del polpettone .....

Sia chiaro, ben vengano tutti i suggerimenti da chi invece ne facesse uso abituale di zenzero candito!




Ingredienti:
(per 4-6 persone)

300 gr macinato di vitella
300 gr verza (cruda)1 mozzarella piccola
20 gr pinoli
20 gr uva passa
20 gr zenzero candito
pangrattato
sale
olio evo
1 uovo
noce moscata

Procedimento:

Mondare la verza, lavarla e far cuocere in acqua salata per circa 10-15 minuti; quindi scolare e tenere da parte.

Mettere le uvette in ammollo in un bicchiere d'acqua tiepida.

Tagliare la mozzarella a dadini e lasciar sgocciolare in un colino.

Nel frattempo, in una capiente ciotola disporre la carne macinata, salare, pepare, aggiungere una spolverata di noce moscata e mescolare. Aggiungere l'uovo ed il pangrattato (due - tre cucchiai da minestra) ed amalgamare bene il tutto.

Ritagliare un foglio  di carta alluminio  (abbastanza grande da contenere il nostro polpettone), sporcare con un pò d'olio e spolverare con un pò di pangrattato.
Disporre il macinato compattandolo bene con le mani e formando un rettangolo.



Sul quadrato di macinato, disporre uno strato della verza cotta precedentemente e ben scolata, aggiungere i pinoli, l'uva passa ben strizzata, e lo zenzero candito; infine i dadini di mozzarella.




Aiutandoci con il foglio d'alluminio, arrotolare pian piano il nostro quadrato farcito fino a formare un rotolo.
Con le mani lisciare la superficie per compattare bene la carne, sporcare bene con un filo d'olio e pangrattato e chiuderlo con lo stesso foglio d'alluminio.

Infornare in forno già caldo a 180°C per 40 minuti circa.

Trascorso questo tempo, togliere la carta d'alluminio e far colorare bene in superficie il nostro rotolo farcito.



Accompagnare (a piacimento) con un contorno di verza in agro!





........... E buon appetito!




10 commenti

Uova in zuppa di lenticchie e cipolle

Topino in questi giorni sta mangiando poco ed i soliti sapori non aiutano affatto !

Sarà lo stato di raffreddore che ancora non  lo abbandona, saranno gli ultimi denti che ci rovinano la quiete giornaliera, sarà l'avvicinarsi della bella stagione ................. 

(sarà che anche lui si prepara alla prova costume????)

........... Di certo è che passo il tempo a cucinare con tanto amore ed accortezze per poi dare il tutto a Stella che, dal canto suo, apprezza infinitamente, ingrassa con gioia, ed adora topino sempre più !!

Quindi, onde evitare di ricorrere a multivitaminici vari (che poi mi sputa categoricamente dopo un violento incontro di lotta libera per imboccarglieli) , mi sono messa a viziarlo (un pò più del solito !!)
preparandogli i suoi alimenti preferiti (e magari camuffandogliene altri in mezzo, ihihihih !!)

Ecco perciò un bel piattino che ha reso felice topino ma anche mamma e papà:

le "uova in zuppa di lenticchie e cipolle" ....

Piatto caldo che, in queste serate ancora così fredde, fa piacere gustare ............. si, magari ai topini evitiamo un pò la cipolla!!



 

Ingredienti:
(per 2 persone ............ e 1/2 !!)

70 gr lenticchie secche di Castelluccio
3 uova fresche
1 cipolla gialla
olio evo
sale
500 ml brodo vegetale
1 baratto lo di sugo pronto al basilico Cascina San Cassiano



Procedimento:

Mondare la cipolla, tagliarla a rondelle non troppo sottili e disporla in una capiente padella con un filo d'olio evo. Lasciar ammorbidire a fiamma bassa senza far colorare.

Nel frattempo, sciacquare le lenticchie sotto l'acqua fresca corrente, scolarle ed unirle alle cipolle ammorbidite, girare velocemente e coprire completamente con il brodo.

Lasciar cuocere a fiamma bassa e coperte per circa 40 minuti mescolando di tanto in tanto.
Aggiungere di volta in volta un pò di brodo fino al completamento della cottura delle lenticchie: le stesse non devono rimanere asciutte ma con del brodo.

Trascorso questo tempo, aggiungere il sugo già pronto al basilico di Cascina San Cassiano, mescolare bene ed aggiustare di sale.

A questo punto unire le uova rompendole direttamente nella zuppa e continuare la cottura, sempre a fuoco basso, per altri 10 minuti. Lasciare la padella coperta così da far cuocere le uova da ambo le parti.

Impiattare e servire ben caldo




.......... E buon appetito!

**********************************************

NB: Normalmente i legumi secchi andrebebro lasciati in ammollo in acqua fredda per qualche ora.
Per questo utilizzo le lenticchie di Castelluccio che, sarà che sono più piccole, non hanno bisogno dell'ammollo iniziale!
32 commenti

Nuovo premio ....

.............  E siamo a due!!!

Che bello amici miei, a distanza di un giorno il secondo premio!! ... questa è la prova che apprezzate davvero Delizie & Confidenze ..... ma sopratutto Sabrina ............... GRAZIE !!!

Stavolta a donarmi questo premio è  Barbara de "Il mondo di Rina"






Le regole di questo premio sono semplici: raccontare 7 cose di sè e scegliere altri 15 blog (con meno  di 200 iscritti se possibile) per donargli il premio lasciando pure un commento sul loro blog.

Cominciamo:

1) sono felicemente mamma da 20 mesi,
2) adoro i felini ma, non potendo avere una tigre in casa, mi sono accontentata della mia Stella,
3) adoro cimentarmi in cucina e sperimentare nuove ricette,
4) AMO il cioccolato extra fondente!!
5) amo mio marito e amo come lui me la da sempre vinta per "spegnere" le mie esplosioni da pazza!!
6) amo il buon vino rosso sopratutto se da cornice ad una serata tra amici
7) amo inventare filastrocche per il mio topino

Ed ora i blog:

http://dolciecreazionidimaria28.blogspot.it/
http://pensierinpentola.blogspot.it/
http://losfiziogoloso.blogspot.it/
http://dolciricettesenzalattosio.blogspot.it/
http://caralilli.blogspot.it/
http://www.cookeryaddicted.blogspot.it/
http://incucinacolpopo.blogspot.it/2013/02/racconto-n-3-incubi-base-di-fame.html
http://sweetsweethugs.blogspot.it/
http://cipensamamma.blogspot.it/
http://carolicrea.blogspot.it/
http://cucinarecondede.blogspot.it/
http://solocosebuone.blogspot.it/
http://lasabscrap.blogspot.it/
http://serena-lifeforbreakfast.blogspot.it/
http://maniamorefantasia.blogspot.it/


NB: per tutti gli altri che hanno meno di 200 followers ma che non ho riportato in questo elenco, non me ne vogliano!
Come specificato per l'altro premio, siete tutti importantissimi per me.
Qui però ho voluto stare al gioco e scegliere, ma senza alcun motivo in particolare, alcuni di voi come da regole.
Un abbraccio a tutti voi, e grazie di cuore a tutti :  
il premio più grande e più importante è trovare ognuno di voi tra i miei lettori!


12 commenti

C'è un premio per voi "Liesberg Award"

  Passo da te per invitarti al mio contest, e che ti trovo? Un regalo per me ! 

Grazie mille cara Betta!!!!

Mi sono permessa di citare la tua frase perchè la condivido perfettamente, e credo non si poteva esprimere meglio di così questo pensiero:
"Amo questi premi virtuali perchè in qualche modo ci permettono di continuare in quello che facciamo e sapere che dall'altra parte del monitor c'è un'amica che ti sostiene, anche se non si ha la più pallida idea di come sia..... Non è il fatto di sapere com'è la persona, ma di cosa ci dà e a me rimpie il cuore di gioia!!!"
Sacrosante parole, pura verità!




Ed ora passiamo al premio, che consiste nel rispondere a queste 11 domande:

- Arredamento classico, moderno o rustico?

Moderno ma non troppo, un bel modermo ma senza troppo acciaio!

- Qual'è la cosa che vi piace fare di più da sempre?
   
Cucinare!

- Amore o innamoramento?

Per anni sono stata innamorata dell'innamoramento, di quella fase iniziale in cui il cuore batte a mille, le idee sono confuse, le emozioni sono alle stelle, la razionalità è irrazionale .... Poi, quando questa fase finiva, finiva tutto!...
Poi è arrivato Fabrizio e con lui l'innamoramento continuava nelle settimane, nei mesi, negli anni e continua ancora.... 
Ora c'è anche Riccardo, ed ho scoperto che esiste anche l'Amore,  quello assoluto!

- Nel campo artistico cosa vi piacerebbe saper fare?

Disegnare abiti, creare modelli .... era il mio sogno nel cassetto, la mia risposta alla domanda "che vorresti fare da grande?" ...

- Carne o pesce?

Dipende: se per pesce si intendono crostacei, allora pesce, sennò carne!!

- Qual'è lo sport che potendo avreste intrapreso come carriera sportiva?

Tennis


- Salita o gradini?

Gradini.... se proprio devo faticare, almeno rassodo lì dietro!!

- Cosa scegliete come relax quando siete stanche di tutto?

Un bagno con l'idromassaggio, con tanta schiuma, acqua bollentissima, luce soft e musica di fonso.... Per rilassarmi completamente: figlio dalla nonna!!

- Fiume o lago?

MAre, mare, mare, mare...il resto è uguale per me!

- Il vostro ricordo più bello?

Fino a poco tempo fa era la mia prima volta che ho aperto la porta della mia prima casa (e la conquista della mia indipendenza), ora è stato spodestato da un altro ricordo, anzi due: la lineatta rosa sul test di gravidanza, e, sopratutto, più importante di tutti, gli occhi di topino che cercano e si fermano nei miei in quella sala di ospedale alla sua nascita.....

- Profumi freschi, speziati o fruttati?

Profumi sensuali, caldi, dolci ....


Ora, come vuole un premio virtuale,  dovrei girare questo premio ad 11 blog amici.......... e questo mi mette in seria difficoltà: siete tutti dei cari amici, e non voglio scegliere tra voi perchè siete tutti importanti allo stesso modo.

Quindi, rigiro questo premio a tutti voi!

Grazie ancora mille a Betta, e grazie  a tutti voi.

Un abbraccio sincero ....


*************************************************
Martedì, 26/02/2013:


ricevo nuovamente questo premio e la gioia esplode in me!

Questa volta a donarmelo è l'amica Maria  di Dolci e Creazioni di Maria.

Avendolo già vinto, non faccio un nuovo post, ma Maria ha  preparato domande diverse per noi, e mi fa piacere risponderle, così aggiorno questo post con le sue nuove:

1. Qual'è il tuo piatto preferito?



Il piatto preferito...vediamo...
se dolce: la mattonella ai tre gusti di ricotta (..non ve l'ho mai proposta? Rimedio presto, promesso!)
se salato: la lasagna ai carciofi

2. Qual'è il giorno che fino ad ora reputi più importante in assoluto?

In assoluto il giorno della nascita del mio topino

3. Ti chiamano all'ultimo minuto per uscire, qual'è la prima cosa a cui pensi, a come sistemarti i capelli o a   cosa indossare?

A cosa indossare ... e quale scarpe ovviamnete!!

4. La frase o la canzone che pensi ti rappresenta?

L'ultimo metrò di Eros Ramazzotti (morale: prendere tutto al volo, non vivere di rimpianti)

5. L' ingrediente che non riesci a fare a meno?

Il cioccolato

6. Qual'è il posto preferito per passare le tue vacanze?

Mare, mare, mare ..... sennò non è vacanza!!

7. Se dovessi scegliere tra un banchetto salato e uno dolce che sceglieresti?

Senza dubbio, un banchetto dolce!

8. Matrimonio o convivenza?


Convivenza ... se poi ci scappa il matrimonio è un "in più" che non guasta; al contrario,  senza non cambia nulla!!

9. Qual'è il tuo gusto preferito di gelato?

Panna
 
...ops, non è ungusto?? noooo???? sicure????????????????
allora il cioccolato fondente!

10.In inverno sei da cioccolata calda e copertina o cmq serata fuori con amici?

Dipende:
ora sono da copertina e cioccolata calda (e non solo d'inverno)
prima (vuoi l'età, vuoi che eri single e senza freni) fuori tutte le sere!!

11.Oggi cosa ti spaventa più di tutto?

Cosa mi spaventa di più? ... il futuro per mio figlio. La consapevolezza di non poter essere io la responsabile assoluta per un futuro roseo, sereno, senza ombre e difficoltà per lui.



Grazie ancora mille Maria e, come sopra, questo premio è di tutti voi amici miei!!


66 commenti

"I 1000 gusti della manioca" - il mio primo contest

Ciao amici miei, sono davvero molto felice e

 voglio abbracciare ognuno di voi!!

Ho iniziato quest'avventura del blog piena di entusiasmo, con in mente tante cose ... ma per mesi il numero dei miei followers era fermo a pochi amici e, sebbene fossi felicissima di avere con me ognuno di loro (ognuno di voi!!), non nego che la cosa mi sconfortasse un pò .....

Ma l'amore, l'attenzione e la passione che ho sempre ripsto per questo mio "diario" virtuale, è sempre lo stesso e non ha mai perso la sua importanza,  anche nei momenti più fermi.

Poi,  in soli pochi giorni,  il numero di amici è cresciuto rapidamente e questo mi ha reso molto, ma molto felice!!

Si, lo so: 100 lettori non sono molti per voi (forse) ... ma per me vuol dire che a tutte queste persone piacciono le mie ricette, ad ognuna di loro piace condividere racconti con me ........... e tutto questo sono io, quindi piaccio io!! E la cosa mi riempie di gioia !!

Sono così felice che ho deciso di festeggiare con tutti voi .... e quale modo migliore di festeggiare insieme se non partecipando ad un  contest ? 

.... Quale???? ....... 

Ma il mio !!!!

Il primo contest di Delizie & Confidenze!!!!

E poi ho bisogno dell'aiuto di tutti voi: ho scoperto una cosa nuova, una cosa strana strana ma (a detta del fruttarolo nuovo che ha aperto da me e che ha tutte ste cosette particolari e strane)  molto deliziosa e versatile .....

Io per ora l'ho comprata ....  (sapete come sono, no: devo avere, devo provare, maddai si) ........ solo che ora non so cosa farci!!!!

Così approfitto del contest per provare tutte le ricette che carinamente mi proporrete con questa cosa così strana .............

"La cosa" ha un nome:  la manioca!

Si, si... voi starete direndo di me e della mia ignoranza sull'argomento  .... avrete sicuramente mille ricette squisite da propormi con questo ingrediente .... ma lo sapete: la mia è una cucina semplice, con i sapori di tutti i giorni,  ma che vuole anche scoprire ed adottare sapori nuovi ........ grazie al vostro aiuto!!

Per ora sulla manioca so solo ciò che riporta Wikipedia: la provenienza, l'uso in campo medico e culinario, che è ottima per ricette dolci, salate, da mangiare cotta o cruda .....

Quindi, amici miei, festeggiate con me partecipando a questo contest, vi va??


Le regole sono le stesse di ogni contest (più o meno):

- Si può partecipare con qualsiasi ricetta, antipasto, primo, secondo, dolce e così via
- Possono partecipare sia chi ha un blog  che non
- Si può partecipare con massimo 2 ricette
- Si partecipa inserendo il link della ricetta come commento a questo post
- Si dovrà inserire sia nella ricetta, che nella home page dei blog il banner ed il link a questo post
- Sono valide ricette pubblicate (o ripubblicate) da domani 23/02/2013 al 29/03/2013
- Le ricette dovranno essere necessariamente corredate da almeno una fotografia

Vincitore e premio:

Verrà estratto un solo vincitore, in base alla creatività ed alla presentazione, ma sopratutto, in base all'appetibilità* del piatto stesso!

La giuria sarà composta da me, da mio marito e sopratutto, giudice d'eccezione, dal mio topino:

*la valutazione della ricetta avverrà riproducendo le ricette stesse che verranno considerate migliori per la creatività e presentazione, e tra queste, quella che topino gusterà con più gioia (dietro comunque il giudizio anche di mamma e papà) sarà la ricetta vincitrice!

Il premio sarà gentilmente fornito da me, ed è lo stampo che mi ha permesso di fare un figurone con una torta spettacolare: lo stampo per la torta con un cuore nel cuore!!

 Ed ecco il banner del constest:





Vi piace? Ed allora aspetto le vostre idee ed i vostri consigli !!



18 commenti

Tortino di limone e frutti di bosco per merenda!!

E' da un pochino che non partecipo più ad un contest, poi mi arriva l'invito di Silvia di "Perle ai Porchy" e l'idea mi piace tanto; e poi si è aggiunto il contest di Inguacchiando&Inciarmando così rieccomi: mi rimetto in gioco con una ricettina pensata per l'occasione e preparata per assicurare una deliziosa e genuina merenda per il mio topino!!






Ingredienti:
(per 4 tortini)

100 gr feola di patate
40 gr farina 00
125 gr zucchero
3 uova
100 gr burro ammorbidito
1 limone non trattato
1 bustina lievito per dolci
1 bustina vanillina
200 gr frutti di bosco misti
zucchero a velo

Procedimento:

Montare  aspuma il burro con lo zuccchero e la vanillina. Incorporare le uova una alla volta.

Miscelare accuratamente la farina, l fecola, il lievito e mescolare al composto. Unoire la buccia grattugiata del limone ed il succo di mezzo limone.

Versare il composto negli stampini imburrati e infarinati. Infornare (forno già caldo) a 180° per 30 minuti.

Nel frattempo lavare i frutti di bosco (se surgelati, aver cura di farli scongelare ben bene) e frullarli con lo zucchero restante ed il succo della restante metà di limone.

Lasciare da parte qualche frutto di bosco per la decorazione.

Servire i tortini accompagnati con un pò di salsa e decorando con qualche frutto di bosco e una spolvera di zucchero a velo.




........... Buona merenda amore!!


*********************************************

Con questa ricetta partecipo al contest di Presentazione di  "Perle ai Porchy" 

*************************************
Con questa ricetta partecipo anche al contest di Inguacchiando&Inciarmando per la categoria dolci:


42 commenti

Mousse di cuori al lampone

.......... E per completare una dolce e romantica cena tête-à-tête, ci vuole un dolcetto tutto cuori, profumato, soffice e goloso .... tutto love, love, love !!!!

E se proprio andate di corsa, questo è l'ideale: si prepara in un baleno, e bastano pochi minuti nel frigo per dare la forna romantica a cuore che poi terrà il tempo della cena !!

Provare per credere !





Ingredienti:
(per due persone)

per le mousse
50 gr mascarpone
50 gr ricotta di mucca
50 gr panna fresca
50 gr zucchero semolato
colorante in gel rosso
aroma al lampone Flavoulart  

per decorare
penna colorante gel rosso
zucchero a velo  
   
Procedimento:

Montare ben ferma la panna e tenere da parte.

In un'altra ciotola unire il mascarpone e la ricotta e mescolare con la frusta elettrica. Aggiungere lo zucchero e far ben incorporare.

Unire la panna e incorporare bene. Aggiungere il colorante e l'aroma.

Nel piatto da portata formare i cuori con la mousse con l'ausilio di coppapasta a forma di cuore.

Lasciare in frigo fino al momento della degustazione.
Poco prima togliere gli spampini e decorare le mousse spolverandole con lo zucchero a velo e abbellire con l'aiuto del colorante gel in penna !




............ Gustare in due !! 

  
 
2 commenti

Insalata di miglio e grano con giardiniera e limone

Quando parlo di inslata, mi viene spontaneo pensare alla verdura, a quei ciuffi verdi di foglie lunghe ed affusolate .....

..... Invece stavolta sorprendiamo in nostro amore con un'insolita insalata di cereali, arricchita dalle note fresche della giardiniera e dal limone !!

In realtà può perfettamente essere servita in piccole posatine come antipasto, o in porzioni diverse se pensatta come piatto unico !

Ma passiamo alla ricettina :





Ingredienti:
(per 2 persone)

20 gr miglio
20 gr grano
70 gr giardiniera de "Cascine San Cassiano"
la buccia di un limone
2 cucchiai di succo di limone 
250 ml brodo vegetale
olio evo
sale

Preparazione:

Lavare con acqua fredda il miglio ed il grando, quindi farlo cuocere  nel brodo vegetale per 45 minuti.

Terminata la cottura, scolare i cereali e disporli in una ciotola; unire la giardiniera sgocciolata e condire con due cucchiai di succo di limone, la buccia del limone tagliata a listarelle, un filo d'olio ed aggiustare di sale.




............ E buon appetito !!
0 commenti

Cuori con cremosa "Bacco" al peperoncino, con provola affumicata e sale rosso delle Hawaii.

... Facciamo un antipastino ?? ......

Ma si dai: un crostino veloce e sfizioso per aprire una cena romantica , da poter preparare in quattro e quattr'otto all'ultimo minuto !!





Ingredienti:
(per 2 persone)

6 fette di pane in cassetta
cremosa al peperoncino de "Bacco"
provola affumicata q.b.
sale rosso grosso delle Hawaii "Gemma di Mare"

Procedimento:

Con un coppapasta a forma di cuore, ricavare un cuore da ogni fetta di pane in cassetta, facendo attenzione a non ritagliare il bordo.

Spalmare su ogni cuore della cremosa al peperoncino. Disporre quindi i cuori su una teglia con carta da forno.




Aggiungere su ogni cuore della provola affumicata ed infornare (forno già caldo) a 180°C per circa 10-15 minuti.

Disporre i cuori sul piatto da portata e disporre su ognunodel sale grosso rosso.

Servire e gustare ben caldi !!





............ E buon appetito !!


0 commenti

Pennette al peperoncino con crema di riso e cacao

Eccoci al primo preparato per la cena di San Valentino 2013.

L'idea è stata quella di utilizzare due ingredienti ritenuti "afrodisiaci" che, vista la ricorrenza, non ci stanno male nè per essere proposti per l'occasione, nè tantomeno accostati tra loro come sapore !!

Un primo dalla preparazione semplice e veloce, e con un risultato straordinariamente buono che sorprenderà !!!!





Ingredienti:
(per 2 persone)

140 gr pennette al peperoncino de "La Fabbrica della pasta di Gragnano"
50 gr crema di riso
cacao in semi q.b.
sale

Procedimento:

Portare a d ebollizione abbondante acqua salata dove far cuocere la pasta per il tempo indicato sulla confezione (8 minuti).

Nel frattempo passare al mix i semi di cacao e vesarli in una padella insieme alla crema di riso e far scaldare.

Quando la pasta è cotta, scolarla ed unirla alla crema di riso; mescolare ed impiattare.

Servire ben caldo decorando con qualche seme di cacao lasciato da parte.





............. E buon appetito!!

5 commenti

San Valentino 2013 .................

.............. che giornata di merda !!!! 

ops: scusate la sfumatura romantica ed artistica lessicale, ma m'è uscito dal cuore proprio !!! 

Questo inizio non lascia dubbi: è stata una giornata tutt'altro che baci, abbracci, cuori e coccole !!

E' iniziata proprio male : topino sta nuovamente male (e che palle !!..... anche qua ci stava tutto !),
papo ha trovato la macchina bella che rovinata da ignoti (e idioti direi anche) , a lavoro da me ci sono delle novità che m'hanno fatto girare un pochetto ......

Quindi l'apertura di giornata a baci e abbracci ce la siamo giocata così !

Il pomeriggio è stato abbastanza calmo: topino ha dormito praticamente quasi tutto il pomeriggio ed al risveglio ci siamo concessi qualche coccola tra un capriccetto e l'altro !! 


Il momento più bello della giornata è stato questo:

.... ed è stato il nostro regalo per la festa degli innamorati !!

 Ma ho dedicato tutto il tempo a lui, tanto che papo ad una certa, non trovandomi come al solito ai fornelli (o forse come si aspettava vista la ricorrenza) , ha suggerito una bella pizza !!

No, dai, la pizza no ! ............. E per non deludere le aspettative di nessuno, ho preparato una cenetta in quattro e quattr'otto tutta love, love, love ......

Magari può essere d'aiuto per il prossimo San Valentino se dovesse capitare di andate di corsa anche voi.

Il menù suggeriva:


  • Insalata di miglio, grano, giardiniera de "Cascina San Cassiano" con limone 

  • Cuori con Cremosa al peperoncino "Bacco" con provola affumicata e sale rosso delle Hawaii "Gemma di Mare"

  • Muosse di cuori al lampone "Flavoulart"


Tutte ricettine veloci, pratiche, semplici e gustose che hanno salvato la nostra "Valentine's dinner" !!


PS: presto, prestissimo, i link delle ricette ... promesso !!





2 commenti

Torta con cuore morbido per San Valentino





E' un trionfo di cuori questa torta preparata per la mia amica, una torta con un cuore di cuore cremoso!!

E' il mio di trionfo: il mio primo lavoretto di cake design su commissione !! (e sottolineo: autodidatta !!!)

Anche se può sembrare il contrario, è stato un rompicapo fare questa torta: ho trascorso diverso tempo ad osservare gli stampi e la foto del risultato finale, per cercare di capire come fosse possibile che uscisse fuori il cuore al centro della torta!!!!



Alla fine l'ho spuntata io .... certo, una volta capito come, era strano pensare che avessi trascorso tutto quel tempo a cercare di capire proprio quello: sembrava così banale dopo !!

 Ah proposito: ricordate lo stampo per la torta a scacchiera? Bene, questo viene dallo stesso acquisto !!

Ma passiamo alla torta !





Ingredienti:
(per i 2 stampi)

per le cake al cacao
4 uova
150 gr di burro morbido
300 gr zucchero
270 gr farina 00 Il Molino Chiavazza
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
200 mldi latte
2 cucchiai di liquore (io ho usato il Varnelli: liquore all'anice)
4 cucchiai di cacao amaro in polvere

per la farcia
500 gr mascarpone
200 gr ricotta di mucca
500 ml panna fresca
150 gr zucchero
colorante in gel rosso

per decorare
pasta di zucchero rossa
pasta di zucchero bianca
cuoricini di cioccolato bianco
amido di mais

Procedimento:

Imburrare e infarinare i due stampi.
Accendere il forno a 180°C.

Preparare le cake:
Montare il burro ben morbido con lo zucchero fino a formare un composto spumoso e bianco.
Setacciare la farina ed il lievito.

Aggiungere uno alla volta le uova le uova al composto di zucchero e burro e far assorbire completamente prima di inserire il successivo.
Alternare l'inserimento delle uova con l'aggiunta di qualche cucchiaio di farina.

In un'altra ciotola unire il latte con il liquore, mescolare ed aggiungere la vanillina.

Unire gli ingredienti liquidi al composto dopo aver terminato con le uova e la farina.

Riempire i due stampi fino a coprire i rialzi interni e infornare per 35, 40 minuti.

Fare sempre la prova dello stecchino!

Lasciar raffreddare completamente le torte.

Nel frattempo preparare la farcia:
Montare la panna ben ferma.
 In altra ciotola mescolare il mascarpone con la ricotta con l'aiuto delle fruste elettriche, aggiungere lo zucchero ed infine la panna montata.

Aggiungere il colorante in gel e mescolare bene fino al completo assorbimento.

Comporre la torta:
Riempire con la farcia i fori lasciati dagli stampi nelle cake fino al bordo esterno.



Riempite entrambe le torte, capovolgere la più piccola su quella più grande facendole combaciare perfettamente.






Decorare la torta:

Ricoprire tutta la torta con la farcia rimasta.

Sul piano da lavoro ben spolverato da amido di mais, iniziare  a lavorare la pasta di zucchero rossa con il mattarello fino a stenderla in uno strato sottile.

Con l'ausilio del mattarello, ricoprire la torta con la pasta di zucchero, farla aderire bene alla torta modellandola con le mani delicatamente; quindi tagliare la pasta in eccesso.





Stendere anche la pasta di zucchero bianca e, con l'utilizzo di coppapasta a forma di cuore, ricavare tanti cuori da disporre sulla torta (per farli aderire completamente, basta bagnarli leggermente con un pennellino ed acqua)




..... Ed il gioco è fatto !!!

***********************************

Sembra facile, no ! .......... E' stato un lavorone per me!!! Ma sono soddisftatta!!





Ah! Non potevo tagliare la torta per fotografarne il cuore cremoso, quindi per queste foto ho chiesto alla mia amica di farne alcune prima di addentare le fette!! .... Le aggiungerò in un secondo momento!


************************

Ragazze ho le foto del cuore nel cuore della torta !!!

Ma prima  di mostrarvele, devo chiedervi scusa per ciò che vedrete: un taglio di torta effettuato da un boscaiolo, un taglio definito dalla stessa mia amica (autrice tra l'altro dello stesso) un taglio con l'accetta !!

Dovrete usare molta fantasia per sfumare tutte le inperfezioni e le "accettate" di questo taglio, ma ci tenevo a farvi vedere che ce l'avevo fatta : il cuore era veramente riuscito !!!!!

Pronte ? ............. Mettetevi comode ................... 

uno ........................

.................. due .......................

............................. tre ...........................................

voilà:





........... SCUSATE !!! .......... 





4 commenti

Minestra di topinambur, broccoletti e ricotta

Devo essere sincera: mai provato prima d'ora il topinambur!

Lo trovavo leggendo diverse ricette, ma non sapevo nemmeno che forma avesse !!

Poi l'altra mattina l'ho trovato dal fruttivendolo nuovo che ha aperto qui da me, ed ho voluto provarlo anch'io!

E stavolta sono andata proprio a caso con questa ricettina, ispirata più dal colore e dalla consistenza della radice stessa  che dal sapore (visto che fino a quel momento era sconosciuto al mio palato!) ....

Il risultato è stato sorprendente: una minestra delicata ma allo stesso tempo un sapore deciso .... buona, buona, buona ..... apprezzata da papà e da topino !!

Il topinambur? Mi ricorda il carciofo dal sapore, e mi piace ...... sto già pensando a come utilizzarlo in altre preparazioni!!





Ingredienti:
(per due persone)

1 radice di topinambur
1 patata di media grandezza a pasta gialla
250 ml di brodo vegetale
100 gr di pastina da minestrina
150 gr di ricotta di mucca
200 gr di broccoletti (pesati crudi)
sale q.b.
olio evo

Procedimento:

Preparare il brodo vegetale come da abitudine.

Mondare i broccoletti, lavarli e farli cuocere in acqua salata per circa 15 minuti.
(Controllarne la cottura dal gambo: quando questi risulta morbido tra le dita, la verdura è cotta!)
Scolare e tenere da parte.

Nel frattempo pelare la patata, lavarla e tagliala a piccoli pezzetti sottili.
Sbucciare anche il topinambur, lavarlo e tagliarlo a pezzetti poco più grandi della patata ma ugualmente sottili.
Disporre entrambi in un tegame e ricoprire con il brodo vegetale preparato in precedenza; salare e lasciar cuocere per circa 20 minuti.

Trascorso questo tempo, la patata ed il topinambur risultano morbidi, quindi aggiungere la pastina.

Mentre la pastina cuoce, passare i broccoletti al passaverdure ed unire alla minestra solo a cottura ultimata della stessa.

In due piatti fondi, sminuzzare con una forchetta la ricotta, quindi versare la minestra calda e brodosa.

Mescolare e servire calda.




............ E buon appetito !!
***************************

Con questa ricetta partecipo al contest di A Fuoco Lento "L'Arte In Cucina" ed ho utilizzato come ingrediente la ricotta vaccina


2 commenti

Torta a scacchiera per Carnevale .....

... e la festa di topino all'asilo 2 !!

Dopo avervi presentato orgogliosa la mia tortina a scacchiera preparata per la festa di Carnevale organizzata all'asilo di topino mio, non potevo non farvi, ancora più orgogliosa, un piccolo rewind sull'argomento per mostrarvi il mio tesoro in maschera!!

....... e qui tutte le mamme che si trovano a leggere questo post possono capire bene!! ......

Dopo il successo riscosso dalla torta


 sia per i suoi colori


sia per il sapore



 ad aver riscosso ancor più successo e complimenti stamane è stato il mio piccolo moschettiere: il mio Dartagnan ...ops, pardon: il mio piccolo Darta-gnom!!





Diciamo che al momento di indossare il vestto è stato tragico: non sopportava il merletto che gli sfiorava il collo ............  non sopportava il merletto che gli sfiorava le mani ............. e non sopportava il mantello ............ non parliamo poi del cappello .................. aaaaaaaaaaaaaa !!!!!!! 





 L'unica cosa che gli andava a genio era la spada; ma la stessa ha avuto vita breve spezzandosi in due nel folle tentativo di topino di usarla come bastone di sostegno!!

Ma alla fine ce l'abbiamo fatta a fargli almeno un paio di scatti !!




All'asilo, invece, preso dall'euforia con gli altri amichetti in maschera, è riuscito ad indossare il tutto per un tempo più lungo di due scatti fotografici !!! 




Almeno diciamo che quest'abito è stato usato ...... solo una volta, ma è stato usato!!



Delzie & ConfidenzediSabrinaDesign byIole