Strangozzi al Tartufo nero di Norcia …. per il week end relax !!

Di ritorno da un week end di relax nella casetta a Norcia, e di ritorno dalla fuga dal gran caldo della città, dopo aver “pianto” un pochino per aver lasciato il mio topino da mia suocera al paesello nelle Marche* , voglio condividere con voi questi momenti e una ricettina tipica del loco ……
Si, ricetta assolutamente tradizionale e nulla di nuovo, ma
spettacolarmente gustosa nella sua semplicità e nella genuinità degli
ingredienti ……
*********************
*(E questa credetemi, è la prova più difficile per me: 
sebbene io sappia che lui si divertirà molto e non ne risentirà della mia assenza perchè abituato a stare con le nonne anche per dei week’s, 
sebbene molti mi dicono che non è niente, che sono pochi giorni, che lo hanno fatto tutti, 
per me è molto, per me è difficile, per me è tanto!!
Partendo dal fatto che di quello che hanno fatto gli altri da piccoli o che fanno con i loro piccoli poco me ne importa in questo contesto perchè ognuno fa e vive e cresce se stesso e la proprio prole come meglio crede, 
questa è la prima volta che lascio Ricky per così tanti giorni lontano, lontanissimo da me e la cosa mi rattrista molto: 
lo lascio per motivi di lavoro e questo mi fa andar ancora più storto il mio lavoro di quanto già non ci vada da solo,
 e a me mancherà molto, mancheranno anche i suoi calci durante la notte, e le sue lagnette giornaliere, ed i suoi “zitta mamma!!”, e mi mancherà addirittura “Peppa Pig”!!
Ed ha solo due anni: a due anni deve stare con la mamma ed il papà, non con i nonni al paese!!…. 
Ne avrà di tempo per stare per fatti suoi … ma ora è piccino…..)
*********************
Avevamo già previsto il week end fuori porta, dovendo portare Ricky dalla nonna al paesello perchè,  piccolo, sarebbe dovuto restare solo a casa (e ben comprenderete che la cosa non è possibile vista la tenerissima età!!), oppure venire a lavoro con mamy tutti i giorni ………….
e venerdì è venuto ……………. e vi assicuro non è stato semplice …. no, non per lui, ma per me e per i miei colleghi: 
un uragano di vitalità ed urla che ha rivoltato tutto l’ufficio!!
Poi però, a causa del gran caldo che ci stava (che ci sta) soffocando in questi giorni, la partenza è stata anticipata e modificata nell’itinerario…….
La cosa è andata più o meno così:
venerdì, ora di pranzo: “amore, che ne dici se andiamo fuori già da stasera? … magari a Norcia che si sta meglio?”
E le borse sono già in macchina!!
Arriviamo che ormai è notte e Ricky già dorme ………………. 
ed ha dormito tutta la notte!!!!!
L’evento mi colma di gioia e tutto il mio corpo e la mia mente ringrazia quella piccola casina, quel piccolo paesino a poche ore dalla città, con quella temperatura così gradevole e confortevole che ha reso possibile il riposo del cucciolo per 
UN’INTERA NOTTE!!!!!! 
E se lui riposa, riposa anche mamma e papà!! Finalmente!!
GRAZIE!!
A ringraziare un pò meno è stato il mio  fisico: tre giorni di “Dieta Addio!!” 
(a proposito: la dieta va che è una meraviglia!!! comincio a riconoscere la vecchia me, non ancora quella pre-gravidanza, ma la strada è quella giusta ………….. 
si, prima di venire qua!!!)
Ma come si fa a dire “sono a dieta” davanti a una bella tavolata di prosciutto tagliato a mano, salsiccette di cinghiale, pasta tipica e tartufi belli freschi freschi ????
Boh, io non ci sono riuscita a resistere!! e mi sono lasciata andare alla golosità!!
(macchissene, si vive anche per questo: mica si può sempre dire di no!!)
Anche topino si è divertito tanto: 
si è deliziosamente intrattenuto in interessanti conversazioni con “lo zio” 
(il vicino di casa in realtà, e forse lontano parente dei nonni)
si è divertito a correre nelle viuzze davanti casa, viuzze di campagna del tutto nuove per lui che (seppure appena fuori della grande città) conosce solo strade asfaltate e contornate da palazzi e negozi:

si è divertito a scoprire ed osservare da vicino (da molto vicino!!) animaletti vari ed a raccogliere (diciamo così) fiori per la mamy:

e poi il suo amico preferito: 
il simpatico Fonsy che ama tanto il pane e farsi grattare le orecchie:

senza farci mancare un pò di giostre al parco nel cuore di Norcia:
Insomma, due giorni di relax e divertimento per mamy, papo e topolo!!
Per mangiare non ci sono stati problemi: topino ormai mangia con noi le nostre portate e, fortunatamente, tranne alcune piccole variazioni di gusto ed alcuni (pochi) alimenti che non gli vanno a genio, per il resto è una buona forchetta!! 
E da buon figlio del papo, anche lui a prosciutto non si fa pregare di certo!!
Poi un interrogativo: ma mangierà anche la pasta al tartufo?
Ebbene si, è proprio figlio nostro: davanti a questo bel piattino, nemmeno topino ha detto di no e alla domanda “ti piace a mamma?” la sua risposta è stata “mmmmmmmm” girando la manina in una sorta di cerchi …. beh, mi spiace che non abbiate potuto vedere la scena dal vivo, buffo lui!!
E come vi accennavo sopra, la ricetta non ha nulla di nuovo, nulla di originale, ha solo la fortuna di essere preparata con ingredienti di grande qualità grazie a vecchie conoscenze del loco (!!).

Strangozzi al Tartufo nero di Norcia
Ingredienti:
(per due persone e 1 topino!!)
200 gr di Strangozzi
(tipica pasta Umbra)
100 gr tartufo nero fresco
3 alicette
2 spicchi d’aglio
olio evo
pepe nero
Procedimento:
Con una spazzolina con setole dure, lavare con acqua corrente il tartufo per eliminare eventuali residui di terra dallo stesso; asciugare con un panno pulito e grattugiare.
Nel frattempo far soffriggere in un padellino gli spicchi d’aglio nell’olio. Quando questi avranno preso colore, togliere gli spicchi d’aglio.
Aggiungere all’olio le alicette e sminuzzarle completamente con l’aiuto di una forchetta.
Togliere la padella dal fuoco ed aggiungere il tartufo grattugiato lasciandone un pò da parte.
Portare ad ebollizione abbondante acqua salata e far cuocere la pasta per circa 20 minuti dalla ripresa del bollore, avendo cura di girarla di tanto in tanto.
Scolare la pasta e mantecare nella padella con il tartufo e le alicette.
Impiattare e cospargere con il tartufo lasciato da parte ed una spolverata di pepe nero.
Servire e gustare caldo.
…………… E buon appetito!

8 Commenti

  1. complimenti hai un bellissimo bambino, oggi gli strangozzi ci uniscono, buona giornata

  2. Che splendore di angioletto <3 E' ovvio che ti mancherà.. ma è un bene per lui passare del tempo coi nonni! Vedrai passerà presto e lo stringerai forte forte :)))) Complimenti, strangozzi deliziosi! 🙂

    • Tesoro ciao!!
      Si lo so….. uff… e per fortuna non sono una di quelle mamme "ossessive" sennò chissà che facevo!!
      Lui si che sta bene e si diverte, è la mamma infatti che sta giù!
      Un bacione grande grande

  3. Tesoro non preoccuparti è normale che ti mancherà ma pensa che io trascorrevo molti estati con i nonni ed ho dei ricordi splendidi ^_^
    Un abbraccio stretto stretto <3
    la zia Consu

    • Consu, ciao!!!
      Si lo so tesoro….
      Sai, lo sento ogni giorno telefonicamente e via skype, e nel parlare con lui che mi racconta le sue giornate (a modo suo ovvio!) mi rendo conto che è già un piccolo ometto….
      come sfuggono veloci….
      Beh, dopo un pò di malinconia, un bel sospirone e avanti!!
      Grazie mille carissima zia, un abbraccio stretto stretto a te!

  4. Ciao Sabrina 🙂 Tuo figlio è stupendo, un amore!!! Complimenti 🙂 <3 Ti capisco, non sono ancora mamma ma ti capisco… pensa che con i nonni starà comunque bene e poi quando vi riabbraccerete sarà una festa! 🙂 <3 Questi strangozzi sono invitantissimi, complimenti e un bacio grande :**

    • Ciao Vale,
      grazie mille!! da mamma mi si riempie il cuore quando sento tutti questi complimenti per il mio tesoro e da mamma non posso non dirti "si, è bellissimo!!"
      Si, lui si diverte con loro, e poi siamo già a metà settimana e presto ci riabbracceremo, per il week end, ma ci riabbracceremo!!
      Se hai la possibilità di reperire gli ingredienti, ti suggerisco di provare questi strangozzi: come dicevo, non è nulla di nuovo quello la ricetta che ho postato, ma è di una bontà da provare!!
      Un abbraccio grande tesoro, a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*