In evidenza

4 commenti

Nuovo LO

E dopo tanto, una serata solo per me e per lo scrap!!





Da diverso tempo avevo promesso alla mia amica di farle un LO, ma sono passati i mesi e quasi quasi aveva perso le speranze...




Invece, a sorpresa, ecco qua il mio nuovo lavoretto!!







Tornare ad avvicinare  materiali diversi è stato divertente


osare con colori e forme





reciclare e ritagliare stoffe, fiori, bottoni, pezzetti di carta e merletti vari






stampi e tamponi di varie forme e colori

 

per incorniciare un momento





personalizzare un ricordo





per renderlo unico e personale





Si, manca ancora la cornice, ma questo lo lascio decidere alla mia amica se giallina, celeste o porpora....


un quadro unico, che ha solo lei, e rigorosamente fatto a mano ..........





............. da me!!



8 commenti

Strangozzi al Tartufo nero di Norcia .... per il week end relax !!

Di ritorno da un week end di relax nella casetta a Norcia, e di ritorno dalla fuga dal gran caldo della città, dopo aver "pianto" un pochino per aver lasciato il mio topino da mia suocera al paesello nelle Marche* , voglio condividere con voi questi momenti e una ricettina tipica del loco ......

Si, ricetta assolutamente tradizionale e nulla di nuovo, ma spettacolarmente gustosa nella sua semplicità e nella genuinità degli ingredienti ......

*********************

*(E questa credetemi, è la prova più difficile per me: 
sebbene io sappia che lui si divertirà molto e non ne risentirà della mia assenza perchè abituato a stare con le nonne anche per dei week's, 
sebbene molti mi dicono che non è niente, che sono pochi giorni, che lo hanno fatto tutti, 
per me è molto, per me è difficile, per me è tanto!!
Partendo dal fatto che di quello che hanno fatto gli altri da piccoli o che fanno con i loro piccoli poco me ne importa in questo contesto perchè ognuno fa e vive e cresce se stesso e la proprio prole come meglio crede, 
questa è la prima volta che lascio Ricky per così tanti giorni lontano, lontanissimo da me e la cosa mi rattrista molto: 
lo lascio per motivi di lavoro e questo mi fa andar ancora più storto il mio lavoro di quanto già non ci vada da solo,
 e a me mancherà molto, mancheranno anche i suoi calci durante la notte, e le sue lagnette giornaliere, ed i suoi "zitta mamma!!", e mi mancherà addirittura "Peppa Pig"!!
Ed ha solo due anni: a due anni deve stare con la mamma ed il papà, non con i nonni al paese!!.... 
Ne avrà di tempo per stare per fatti suoi ... ma ora è piccino.....)

*********************

Avevamo già previsto il week end fuori porta, dovendo portare Ricky dalla nonna al paesello perchè,  piccolo, sarebbe dovuto restare solo a casa (e ben comprenderete che la cosa non è possibile vista la tenerissima età!!), oppure venire a lavoro con mamy tutti i giorni .............

e venerdì è venuto ................ e vi assicuro non è stato semplice .... no, non per lui, ma per me e per i miei colleghi: 
un uragano di vitalità ed urla che ha rivoltato tutto l'ufficio!!

Poi però, a causa del gran caldo che ci stava (che ci sta) soffocando in questi giorni, la partenza è stata anticipata e modificata nell'itinerario.......

La cosa è andata più o meno così:

venerdì, ora di pranzo: "amore, che ne dici se andiamo fuori già da stasera? ... magari a Norcia che si sta meglio?"

E le borse sono già in macchina!!

Arriviamo che ormai è notte e Ricky già dorme ................... 
ed ha dormito tutta la notte!!!!!
L'evento mi colma di gioia e tutto il mio corpo e la mia mente ringrazia quella piccola casina, quel piccolo paesino a poche ore dalla città, con quella temperatura così gradevole e confortevole che ha reso possibile il riposo del cucciolo per 
UN'INTERA NOTTE!!!!!! 

E se lui riposa, riposa anche mamma e papà!! Finalmente!!

GRAZIE!!

A ringraziare un pò meno è stato il mio  fisico: tre giorni di "Dieta Addio!!" 

(a proposito: la dieta va che è una meraviglia!!! comincio a riconoscere la vecchia me, non ancora quella pre-gravidanza, ma la strada è quella giusta .............. 
si, prima di venire qua!!!)

Ma come si fa a dire "sono a dieta" davanti a una bella tavolata di prosciutto tagliato a mano, salsiccette di cinghiale, pasta tipica e tartufi belli freschi freschi ????

Boh, io non ci sono riuscita a resistere!! e mi sono lasciata andare alla golosità!!

(macchissene, si vive anche per questo: mica si può sempre dire di no!!)

Anche topino si è divertito tanto: 

si è deliziosamente intrattenuto in interessanti conversazioni con "lo zio" 
(il vicino di casa in realtà, e forse lontano parente dei nonni)




si è divertito a correre nelle viuzze davanti casa, viuzze di campagna del tutto nuove per lui che (seppure appena fuori della grande città) conosce solo strade asfaltate e contornate da palazzi e negozi:






si è divertito a scoprire ed osservare da vicino (da molto vicino!!) animaletti vari ed a raccogliere (diciamo così) fiori per la mamy:









e poi il suo amico preferito: 
il simpatico Fonsy che ama tanto il pane e farsi grattare le orecchie:








senza farci mancare un pò di giostre al parco nel cuore di Norcia:





Insomma, due giorni di relax e divertimento per mamy, papo e topolo!!





Per mangiare non ci sono stati problemi: topino ormai mangia con noi le nostre portate e, fortunatamente, tranne alcune piccole variazioni di gusto ed alcuni (pochi) alimenti che non gli vanno a genio, per il resto è una buona forchetta!! 

E da buon figlio del papo, anche lui a prosciutto non si fa pregare di certo!!

Poi un interrogativo: ma mangierà anche la pasta al tartufo?

Ebbene si, è proprio figlio nostro: davanti a questo bel piattino, nemmeno topino ha detto di no e alla domanda "ti piace a mamma?" la sua risposta è stata "mmmmmmmm" girando la manina in una sorta di cerchi .... beh, mi spiace che non abbiate potuto vedere la scena dal vivo, buffo lui!!

E come vi accennavo sopra, la ricetta non ha nulla di nuovo, nulla di originale, ha solo la fortuna di essere preparata con ingredienti di grande qualità grazie a vecchie conoscenze del loco (!!).



Strangozzi al Tartufo nero di Norcia








Ingredienti:
(per due persone e 1 topino!!)

200 gr di Strangozzi
(tipica pasta Umbra)
100 gr tartufo nero fresco
3 alicette
2 spicchi d'aglio
olio evo
pepe nero



Procedimento:

Con una spazzolina con setole dure, lavare con acqua corrente il tartufo per eliminare eventuali residui di terra dallo stesso; asciugare con un panno pulito e grattugiare.

Nel frattempo far soffriggere in un padellino gli spicchi d'aglio nell'olio. Quando questi avranno preso colore, togliere gli spicchi d'aglio.

Aggiungere all'olio le alicette e sminuzzarle completamente con l'aiuto di una forchetta.

Togliere la padella dal fuoco ed aggiungere il tartufo grattugiato lasciandone un pò da parte.

Portare ad ebollizione abbondante acqua salata e far cuocere la pasta per circa 20 minuti dalla ripresa del bollore, avendo cura di girarla di tanto in tanto.

Scolare la pasta e mantecare nella padella con il tartufo e le alicette.

Impiattare e cospargere con il tartufo lasciato da parte ed una spolverata di pepe nero.

Servire e gustare caldo.





............... E buon appetito!
6 commenti

Valentina's Cake

Più e più volte vi ho raccontato dei miei impegni che mi hanno tenuta lontana dal mio blog e da voi

("pffffffffff, ripetitiva questa, che noia!!!!!!"),
 
 ed uno degli impegni più bello e gradito, è sicuramente il dedicarmi alla cucina e, sopratutto, alla preparazione di dolci per i miei cari o per feste varie.

In particolare, questa Valentina's Cake, torta di compleanno della bimba di
carissimi amici di soli 5 anni ......

........... e a 5 anni si sa, si ha il colore preferito, si ha il gusto preferito, si ha il 
personaggio preferito .................

E mettere insieme tutte queste cose, combinare quindi un pò delle classiche "torte americane" con le classiche "torte all'italiana" non è stato facilissimo, sopratutto perchè non avevo idea di come fare .....

Ma ormai lo sapete: io inizio, mi metto là a preparare una base,
e poi, man mano che preparo,
vien fuori l'idea !

Così abbiamo rispettato ogni desiderio della dolce Valentina:
ci sono le Winx
( e non è per far pubblicità alla mia società, o meglio, alla società per cui lavoro, ma è davvero il sogno di ogni bimba di questa fascia d'età),
c'è la crema al cioccolato,
c'è il violetto,
ci sono i cuori,
c'è un pò di arricciamento,
e c'è anche la panna .... wow, ce l'ho fatta!!



Valentina’s Cake







Ingredienti:
per tre forme da 22cm alte 4-5cm
5 uova
250 ml di latticello
(250 ml di latte ed 1 cucchiaio di aceto di mele)
400 gr farina 00
300 gr zucchero
1 bustina di lievito per dolci
colorante alimentare lilla in gel
colorante alimentare rosa in gel
colorante alimentare fucsia in gel

per la farcia alla crema al cacao
500 ml latte
50 gr cacao amaro
120 gr zucchero
50 gr fecola di patate

per decorare
pasta di zucchero lilla
50 ml panna da montare già zuccherata
50 gr pasta di zucchero rosa
stelline di biscotto rosa
1 ostia delle Winx
colla alimentare





Procedimento:

In una ciotola montare lo zucchero con il burro ammorbidito a temperatura ambiente, quindi aggiungere un uovo alla volta continuando sempre a montare l'impasto con uno sbattitore elettrico.

Unire la farina setacciata con il lievito ed amalgamare bene il tutto.

Aggiungere il latticello.

Dividere l'impasto in tre ciotole diverse: aggiungere in ognuna un colorante in gel tanto quanto l'intesità che si vuol dare ad ogni colore.





Prepariamo i tre stampi alternando l'impasto di colore diverso in ogni cerchio: vista la consistenza dell'impasto, si può versare lo stesso nei diversi strati direttamente con un cucchiaio, altrimenti si può utilizzare un sac a poche (o meglio: tre!!)

 Infornare (forno già caldo) a 170°C per circa 20 minuti. Controllare sempre la cottura con la "prova dello stecchino"!!

Far freddare le tre tortine.





 Le tre torte risultano molto morbide vista la quantità di burro utilizzata, quindi non necessitano di alcuna bagna!!

Nel frattempo preparare la farcia di crema al cioccolato:
In un pentolino setacciare la fecola con il cacao, quindi aggiungere lo zucchero.

Mescolare con una frusta ed aggiungere a filo il latte; fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Cuocere a fiamma bassissima, mescolando continuamente con una frusta, per 5-10 minuti finchè la crema al cioccolato non si sarà addensata.

Versare la crema in una ciotola e lasciar raffreddare coprendo con della pellicola per evitare che si formi la crosticina.

Componiamo il dolce

Disporre ogni tortina perfettamnte sopra l'altra, farcendo ogni strato con la crema al cacaoe ricoprendola completamente con la crema.

Stendere la pasta di zucchero lilla (ungere il piano di lavoro ed il mattarello con del burro se non si dispone degli appositi strumenti per il cake design) di uno spessore di circa 3 mm e rivestire la torta farcita.

Con l'apposita spatola, far aderire perfettamente e lisciare la pasta, lasciando qualche piega sulla parte finale della torta per creare l'effetto "arricciato" come fosse un cappellino di tessuto.

Da una striscia di pasta lilla, ricavare con l'appositi coppapasta delle onde da decorare poi per formare il merletto del cappellino.





Con la pasta di zucchero rosa, ricavare dei cuori di dimensioni diverse ed applicare sul lato della torta.

Con l'ausilio della colla alimentare, applicare l'ostia delle Winx sulla torta e decorare i bordi con la panna precedentemente montata.

Completare la decorazione con i biscottini di stelle rosa.

NB: le foto della torta tagliata per mostrare l'effetto scacchiera delle tre tortine colorate e della crema al cacao non ci sono: mi sembrava poco carino fotografarla mentre si preparavano i piattini per gli invitati della festa!




............ E buon compleanno Valentina!!
4 commenti

News dal Blog's world!!

....................... e mentre il lavoro mi soffoca ed i temporali tropicali allagano tutta Roma, di tanto in tanto riesco a tornare al mio amato blog .......

E curiosando qua, e curiosando la, mi sono imbattuta in una simpatica ragazza, Giorgia, de "My Magic Graphic World" che ha avuto un'idea molto carina per chiunque abbia voglia di passare da lei e "stringere" amicizia .....





 L'iniziativa ha nome "Auguri di Buon Compleanno" consiste proprio nel lasciare un commento con la proprio data del compleanno, così da poter ricevere un simpatico regalo di buon compleanno (appunto!!)

L'iniziativa mi è piaciuta così tanto, che ho voluta condividerla con voi.

Ci sono piccole e semplici regole da osservare, e per saperne di più, basta farle visita!

.................... ora torno al mio lavoro più grande, più importante, più sfiancante ma più bello e gratificante del mondo: fare la mamma! ..................

Prometto che presto sarò nuovamente vostra con nuove e gustose ricette!!

Baciotto a tutti e buon Week's!!




8 commenti

Super Sweet Blog Awards

Questi sono giorni di fuoco per me: il lavoro, quello ufficiale, quello brutto ..... ( vale  a dire la segretaria di produzione "tuttofare") non mi lascia respirare, non ho un attimo nemmeno per ricordare chi sono e cosa faccio qui ....

Poi a casa tremila cose con topino che, sebbene ormai gioca molto più tempo da solo, è ancora tutto un "mamma, vieniiiiii....."

Ed il fine settimana lo dedichiamo al lavoro quello ufficioso, quello bello e gratificante : preparare torte per i compleanni dei bimbi degli amici e bontà varie .....

Ma appena posso vengo qui, in questo mio angolo personale dove trovo i miei cari amici.

Ed oggi scopro che mi è stato girato un grazioso premio: il "Super Sweet Blog Award".

A "dedicarlo" a me è stata l'amica Marika del blog  Marikacakes , che ringrazio tanto e con la quale mi scuso per aver fatto passare un'eternità nel risponderle!!

Ed eccolo qua il mio nuovo premio:

carino, vero?

Le regole sono sempre le stesse: rispondere alle domande e girare il premio ad altri 15 blogger.

Sapete già che per rispondere alle domande non c'è problema: mi piace e mi diverte farlo!!

Ma per scegliere un numero limitato di blog a cui girare il premio per me è una cattiveria: io adoro tutti i blog amici e che seguo, mi piacciono tutti (altrimenti non li seguirei!!) e credo che ognuno di loro meriti ogni premio che ricevo anch'io!!

Pertanto, anche questo premio lo condivido con tutti voi!!

Ed ora le domandine.......

1) Biscotti o torta?
2) Cioccolato o vaniglia?
3) Qual'è il tuo spuntino dolce preferito?
4) Quando hai maggior voglia di dolci?
5) Se avessi un soprannome "dolce" quale sarebbe?

Allora...........

1) Torta e rigorosamente soffice, cremosa, piena di panna e/o creme varie, una di quelle torte da sentirsi male....

2) Cioccolato, se fondente meglio! Ma mi fa impazzire l'odore meraviglioso della vaniglia!
3) Un qualcosa di cioccolatoso, anche se confezionato..... ad esempio vado pazza per il Kinder Maxi: cioccolato, noccioline, caramello e crema alla vaniglia.....tutto racchiuso in un'unica "schifezza" calorica............ una botta de vita!!!

4) Partedo dal presupposto che ogni momento è buono e giusto per me per dedicarsi e concedersi un dolcetto (sarà che sono a dieta e me li sogno pure la notte ora!!!), l'ora in cui mi prende quella voglia pazza di dolce, quella voglia che "ti manca qualcosa", è subito dopo i pasti, sopratutto la sera!!
(anche perchè la sera mentre io nei sogni mi gusto qualcosa, la mia dolce metà nella realtà si gusta un bel gelato!!)

5) "Babbà" ...... sinceramente non è un dolce che amo molto, non lo scelgo quasi mai (anzi, mai), ma mi piace tanto il suono del nome, mi piace che ti si riempie la bocca nel pronunciarlo, è un nome importante, corposo ..... e poi questa accoppiata "dolce/liquore" mi piace .... un pò come il mio carattere: dolce da una parte, e forte dall'altra!!


Ed ora è il turno di tutti voi a rispondere a queste domandine!!!




24 commenti

Torta apine per i 2 anni di topino !!

........................... Eccomi: festa di compleanno conclusa e torta pronta per essere presentata!!

Ricordate la torta che avevo in mente di fare??
  (con le dovute modifiche in base alle mie esigenze)
Beh, di quella torta praticamente non è rimasto quasi nulla, se non l' idea delle apette, e le faccine delle margherite!!

E' successo che ho sbagliato le proporzioni: le mie apine erano troppo grandi, e quegli esili steli non ce la facevano proprio a sorreggerle .....
poi pensandoci bene, la mia torta era su un unico piano, e le apette che volteggiavano sospese sulla torta infondo non ci stavano poi molto bene, perdevano di armonia .....
Stessa sorte per le margherite: troppo grandi!!

In più volevo che la torta fosse di Riccardo, quindi gli auguri ed il nome dovevano esserci:
 infondo era pur sempre una torta di compleanno di un bimbo,
e se gli togliamo la candelina e gli auguri, che rimane per lui??

E dopo ore ed ore (giorni) di preparazione, pazienza, e sospiri .... ecco la mia "Torta apine":

................. che ve ne pare??

Io ne sono davvero soddisfatta!! E topino ha apprezzato molto ..... sopratutto le apine: le ha divorate tutte!!!! 

(poverine, tutte decapitate improvvisamente mentre stavamo ancora tutti intenti a scattare foto e spegnere la candelina...!! .............. poi ha puntato anche l'alveare che volevo invece mantenere per ricordo: è stato faticoso, ma alla fine l'ho spuntata io stavolta!!!)

Ed è piaciuta molto a tutti, sia per l'aspetto, sia per il sapore!!

Ma passiamo alla presentazione  del lavoro:




Torta apine

Ingredienti:
(per una tortiera da 24 cm)

per la base
4 uova
200 gr di burro morbido
300 gr zucchero
270 gr farina 00
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
200 ml di latte di latticello (ovvero 200 ml di latte ed 1 cucchiaio di aceto di mele)
colorante alimentare giallo in gel

per la farcia
500 gr mascarpone
200 gr philadelphia
150 gr zucchero


per decorare
500 gr pasta di zucchero bianca
1 kg pasta di zucchero gialla
250 gr di pasta di zucchero arancio
250 gr di pasta di zucchero nera
250 gr di pasta di zucchero verdino mela
1 confezione di flower wire bianchi
zucchero a velo q.b.
polvere alimentare rosa
colla alimentare


attrezzi per decorare
stampo forma margherita grande
stampo forma margherita medio
stampo forma margherita piccolo cm 1,5
stampo forma cuore piccolissimo cm 1,3
stampo forma ovale piccolissimo cm 2,5
stampo forma tonda di cm 2,5
pennello in silicone
1 bisturi
Smoother (spatola)
Celstic misure varie
pennarelli alimentari


per preparare il tutto
tanta, tanta pazienza e
il topino a casa dalla nonna!!

Procedimento:

Imburrare e infarinare uno stampo da torta rettangolare.
Accendere il forno a 180°C.

Preparare la cake:

Montare il burro ben morbido con lo zucchero fino a formare un composto spumoso e bianco.
Setacciare la farina ed il lievito.

Aggiungere uno alla volta le uova  al composto di zucchero e burro e far assorbire completamente prima di inserire il successivo.

Alternare l'inserimento delle uova con  qualche cucchiaio di farina.
(inserire un uovo, far incorporare bene al composto, aggiungere due cucchiai di farina setacciata con il lievito, far incorporare bene, continuare con l'uovo e successivamente la farina fino ad esaurimento prodotti)

In un'altra ciotola versare il latte, aggiungere un cucchiaio di aceto di mele e lasciar agire per qualche istante; quindi mescolare ed aggiungere la vanillina ed il colorante in gel giallo tanto quanta intensità di colore si desidera dare alla torta.

Unire gli ingredienti liquidi al composto dopo aver terminato con le uova e la farina.

Riempire lo stampo e infornare per 40 minuti a 180°C.

Fare sempre la prova dello stecchino!

Lasciar raffreddare completamente la torta.

Nel frattempo preparare la farcia:

Montare la panna ben ferma.

In altra ciotola mescolare il mascarpone con laphiladelphia con l'aiuto delle fruste elettriche, aggiungere lo zucchero ed infine la panna montata avendo cura di mescolare delicatamente dal basso verso l'alto per non far smontare la panna.

Comporre la torta:

Tagliare due strati di torta ormai ben raffreddata, facendo attenzione  a non rompere i dischi di pasta,  e farcire abbondantemente con la crema.
Ricomporre la torta riposizionando i due dschi perfettamente uno sopra l'altro.
Ricoprire tutta la superficie della torta con la crema ben spatolata per "livellare" perfettamente la superficie e le pareti laterali.

Decorare la torta:

Per realizzare i decori in 3D (ovvero le apine e l'alveare), è stato necessario prepararli in due giorni:
il primo per creare le varie parti del corpo (testa - corpo)


 


 e lasciarle asciugare una notte, il secondo per unire le parti tra loro e lasciar asciugare una notte






Per la realizzazione di ogni piccola parte delle apine, si parte da una pallina di pasta di zucchero che viene poi modellata con le mani per dargli la forma desiderata, aiutandosi anche con gli appositi
 attrezzi per il modelling.

 Si parte dal corpo delle apine: da una pallina di pasta di zucchero nera, ricavare una leggera punta che sarà il pungiglione dell'ape. Applicare su ogni corpicino così ottenuto una striscia di pasta di zucchero gialla.
Per far saldare la striscia gialla, essendo questa molto piccola e sottile, non necessita di colla ma è sufficiente bagnarla leggermente con un pò d'acqua utilizzando il pennellino.
Far asciugare i corpicini sostenendoli con uno stuzzicadenti su un piano di polistirolo (se fossero poggiati su di un piano, rischiamo di deformare la pasta di zucchero).


Con lo stampino ovale fare le ali delle api ed applicarle sui corpicini. Far asciugare.



Stessa cosa per le teste: si parte da una pallina di pasta di zucchero gialla, e si fa una leggera pressione con il lato del pollice. Con le mani modellare la testa e dar forma alle guance.
Disegnare la bocca.
Le antenne sono state create colorando di nero e ritagliando due flower wire, e su ognuno è stata applicata una pallina di pasta di zucchero nera.
Anche le testine vengono lasciate asciugare nella stessa maniera dei corpicini.



Nel frattempo preparare gli occhietti delle api: ricavare dei cuoricini con l'apposito stampino dalla pasta di zucchero bianca, e modellarli manualmente per renderli meno cuori e più ovali!
Applicare sulle faccine e lasciar asciugare, quindi disegnare gli occhietti con il pennarello alimentare nero.












Preparare le braccia e le gambine delle api: si parte sempre da una pallina di pasta da zucchero gialla e si ricava un "collo" più sottile. Sulla parte arrotondata fare un taglietto con le forbici: saranno le nostre manine (modellare arrotondando e schiacciando leggermente le forme). Far asciugare prima di applicare ai corpi.

NB: per far sorreggere le varie parti (soprattutto le braccia) mi sono aiutata con degli zucchicadendi laddove la parte poi veniva ricoperta con altre parti a coprire il foro dello stuzzicadenti stesso, dove invece non doveva notarsi alcun foro, ho utilizzato degli spilli da balia!

Alla fine, dopo tanta pazienza e tante ore, ecco qui le mie tre apine protagoniste della torta:

Carine, vero??
Si, non saranno perfettissime, ma come prima volta va più che bene, no?

Mi sono anche preparata le varie margherite delle varie forme con della pasta di zucchero bianca ed i vari stampini, nonchè le scritte "Auguri" e "Riccardo":


Poi è stata la volta dell'alveare:

Ho ricavato tre dischi abbastanza alti e diametri diversi con la pasta di zucchero bianca ed ho lasciato indurire completamente.
Questi sono stati poi ricoperti dalla pasta di zucchero arancione e modellati con le mani per ottenere la forma dell'alveare:






E' stato poi arricchito ritagliando una porticina nera, aggiungendo margherite con un volto, e da un cespuglietto che a me fa impazzire:







Le faccine delle due margherite sull'alveare, sono state fatte con un disco di pasta di zucchero gialla, gli occhi con un cuore ricavato dalla pasta di zucchero bianca  e poi colorati, mentre le sfumature sulle guance sono state fatte con l'utilizzo di un batuffolo e della polvere alimentare rosa.



Fatto asciugare ogni personaggio, fiore e scritta, l'indomani si è proseguito con la composizione finale della torta.







Passare sul piano da lavoro e sul mattarello (se non si dispone di mattarello e piano appositi) del burro o della margarina invece del solito amido di mais o zucchero a velo: così facendo eviteremo che la pasta di zucchero si attacchi al piano o al mattarello, (mentre l'amido di mais o lo zucchero a velo induriscono un pò la pasta e le fanno perdere un pò della sua brillantezza).

Iniziare  a lavorare la pasta di zucchero gialla con il mattarello fino a stenderla in uno strato alto circa 3 mm.


Con la sfoglia gialla così ottenuta ricoprire la torta facendola aderire bene alle pareti, tagliare la pasta in eccesso e lisciarla e modellarla con l'apposita smoother.

Applicare i nostri personaggi sulla torta ricoperta e fermarli lì dove necessario con degli spilli e degli stuzzicadenti.






E la mia torta è pronta:
Sembra facile vero? Beh, sicuramente lo sarà per chi ha già manualità ed esperienza nel settore... per me è stata un'impresa ENORME!!







Lasciar asciugare in frigorifero fino al momento di servire.
Togliere dal frigo qualche minuto prima, anche per togliere eventuali "sostegni" e ricoprire i fori lasciati da questi con dei fiorellini lasciati da parte!



**********************




La torta è piaciuta molto a topino che in realtà ha subito puntato le api per "farle fuori" !!



Fatte fuori tutte le api, per dare ancora un aspetto presentabile alla torta, è stata riabbellita con margherite che avevo avuto cura di lasciare da parte:





Ed ancora:

BUON COMPLEANNO AMORE MIO!!!


*******************

PS: non voglio far pubblicità e/o spingere qualcuno a comprare da loro, ma voglio solo ringraziare Andrea di "Dolci Attrezzi" che ha avuto la pazienza e la gentilezza di seguirmi negli acquisti, consigliandomi laddove riteneva che esagerassi con gli acquisti della pasta di zucchero e facendomi tremila nuovi preventivi per i miei continui cambi di articoli!!

Delzie & ConfidenzediSabrinaDesign byIole