Rose di carnevale

Sbirciando nel “blogger world”, ho trovato una ricettina molto ma molto sfiziosa di questa variante delle castagnole di Carnevale e la voglia di provarle è stata tanta!!
Tanta che appena tornata a casa da lavolo, io e topino ci siamo subiti messi all’opera….
Eh già: topino! 
Ormai lui è il mio braccio destro in cucina, il mio aiuto cuoco di fiducia!
E’ lui che ha realizzato queste roselline …… 
beh, lui in realtà stava arrotolando delle lumachine, e anche dopo cotte, per lui sempre lumachine erano!! …. ma sono punti di vista!!
La ricetta originaria aveva tra gli ingredienti 1 uovo ed il latte era latte vaccino. 
Noi li abbiamo sostituiti con della fecola di patate ed acqua (per sostituire l’uovo), ed il latte è stato sostituito con del latte di soia! 

….. Ed il gioco è fatto!!
(a dire il vero anche il ripieno è stato abbondantemente 
arricchito da topino con l’aggiunta di cacao e nocciole!!
….. golosone!!)
Abbiamo anche pensato di cambiare la cottura dal fritto al forno….. 
ma ormai l’avevamo cotte tutte!!

Ingredienti:
300 gr. di farina
50 gr. di zucchero
80 gr di latte di soia
1 cucchiaio di fecola di patate
2 cucchiai di acqua 1 bustina di lievito vanigliato (setacciato nella farina)
Per ripieno:
la buccia grattugiata di 2 limoni
4- 5 cucchiai di zucchero semolato
2 cucchiai di granella di nocciole (facoltativo)
cacao amaro (facoltativo)
olio per friggere
zucchero a velo per spolverare
Preparazione:

Mettere tutti gli ingredienti per l’impasto su un piano
da lavoro, impastare bene fino ad ottenere un bel panetto.

Stendere la pasta 
abbastanza sottile e su metà cospargere sopra la buccia di un limone, un paio di cucchiai di zucchero semolato, la granella di nocciole e una lieve spolverata di cacao.

Ricoprire con l’altra metà avendo cura di sigillare bene i bordi.

Passare il mattarello per far aderire bene le due metà della pasta ed il ripieno.

Ritagliare delle striscioline lunghe e larghe circa due cm, quindi arrotolarle su se stesse.

Nel frattempo far scaldare abbondante olio per frittura, quindi adagiare i nostri rotolini e far cuocere a fiamma media finchè non si aprono un pò e risultano ben dorati.

Dopo aver fatto assorbire l’olio in eccesso adagiandole sopra della carta da cucina, disporre le rose nel piatto da portata e spolverare con lo zucchero a velo!

3 Commenti

  1. Roselline o lumachine sono dei capolavori! Come il tuo topino <3 <3 Un bacio e complimenti!

  2. Sono bellissime e dolcissime come voi due ^_^
    la zia Consu

  3. belle e golose le tue rose, un abbraccio SILVIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*