In evidenza

2 commenti

Stick di pasta sfoglia

Voglia di qualcosa di buono, salato e veloce da preparare?

Allora questi stick fanno proprio al caso giusto....

Io li preparo spesso per la merenda di Riccardo 
(semplicemente con del prosciutto), 
o per cena quando la fantasia di mangiare scarseggia !!!
(riempiendoli ben bene anche con delle verdure)

Questa preparazione richiede il minimo impegno, 
ottimi da farcire in qualsiasi modo, veloci veloci....

Ovviamente li preparo utilizzando pasta sfoglia già pronta, 
ma se avete voglia di provare a farne a casa,
 potete trovare la ricetta qui.

Devo essere sincera:
io è una vita che non faccio la pasta sfoglia 
ma utilizzo quella già pronta della Buitoni: 
oltre alla qualità, 
è una delle poche che ha  ingredienti vegetali, 
ideale quindi per l'alimentazione "controllata"  di topino.

Di seguito le combinazioni provate fin'ora, ma perchè non provarne di altre??





-) Ingredienti:
(per una decina di stick al prosciutto)

1 confezione di pasta sfoglia rettangolare Buitoni
5 fette di prosciutto
sale
olio evo



-) Ingredienti:
(per una decina di stick alla crema di broccoli e speck)

1 confezione di pasta sfoglia rettangolare Buitoni
5 fette dispeck
50 gr di broccoli lessati
sale
olio evo



-) Ingredienti:
(per una decina di stick al salmone e formaggio di soia)

1 confezione di pasta sfoglia rettangolare Buitoni
100 gr di salmone affumicato
50 gr di formaggio spalmabile di soia



-) Ingredienti:
(per una decina di stick con wuster e crema di patate)

1 confezione di pasta sfoglia rettangolare Buitoni
100 gr di wuster
100 gr di papate lesse schiacciate
sale
olio evo



Procedimento:

Togliere la confezione di pasta sfoglia dal frigo per qualche minuto, quindi aprire e disporre la sfoglia sul piano da lavoro.

Su tutto il rettangolo di pasta sfoglia spalmare il formaggio e/o verdure precedentemente cotte e schiacchiate con una forchetta, salate e fatte raffreddare.

Disporre sopra al formaggio e alle verdure il prosciutto, o il salmone, o i wuster, ma solo su metà del rettangolo di sfoglia.

Richiudere con la metà lasciata solo con formaggio e/o verdure, chiudere le estremità picchiettando con un dito o con i lembi di una forchetta.




Tagliare le striscioline di sfoglia ripiena della larghezza di 3 cm circa facendo attenzione a non perdere il ripieno.

Prendere le striscioline dalle due estremità e girarle su se stesse.




Disporle sulla teglia  ricoperta con carta forno, oleare un pochino la superficie degli stick
 e infornare (forno già caldo) 
a 180°C (con forno ventilato) per 15 minuti circa.




Ottimi sia caldi che freddi.




1 commenti

Ovetti ripieni con crema di biscotto e ciliegia






Ormai siamo entrati nel periodo Pasquale.....

...beh, almeno commercialmente intendo!!...

Ovunque si trovano uova pasquali decorate,
 grandi,
piccole,
personalizzate,
farcite,
ripiene,
con o senza sorpresa,
pecorelle,
gallinelle...
e chi più ne ha ne metta......

Ma in tutta questa scelta, trovare un uovo,
un pulcino,
un "chenesoio"
di animaletto che non sia di cioccolato al latte
è una vera impresa!!!!

Così mamy
(cioè io)
si rimbocca ancora le maniche
e si cimenta anche in questo settore che,
voglio dire,
non era proprio indispensabile
(visto che in commercio ce n'è come ne vuoi!!):
 facciamo cioccolatini!!

All'idea di preparare in casa un ovetto di cioccolata mi sono detta
"e che ci vuole, fai sciogliere, riempi e voilà"......
 poi però, mi sono documentata per capire bene come procedere..
beh, proprio una passeggiata non è:
si parlava di temperare,
lavorare su piani di marmo.....
uuuhhh..........
che mi sono messa in testa!!!

E dai, come va va, proviamoci!!

Faccio un riassunto di tutto quello letto, ed il risultato è stato questo:


Eh si, non sono perfette perfette, ma ci sto lavorando.....



PS: però sono buone, e  topino questo ha apprezzato molto!!




Ingredienti:
(per 20 ovetti)

3 quadrotti di cioccolato da copertura
(fondente)
5 biscotti secchi tp privolat
2 cucchiai di Fiordifrutta alla ciliegia Rigoni di Asiago
2 cucchiaini di liquore (non per ovetti per bambini)

occorrente:
2 pentole 
1 termomentro per alimenti
pennellino
spatola piccola
tanta pazienza!!

Procedimento:

Prima di tutto, temperare il cioccolato: tecnica che serve per far si che il cioccolato risulti bello lucido.



Basta farlo sciogliere a bagnomaria  a 45° (controllare la temperatura con il termometro) facendo attenzione che l'acqua non tocchi il contenitore del cioccolato.

Poi bisogna far scendere la temperatura a 27° o lavorare il cioccolato sul piano di marmo .........

beh, qui ho optato per la soluzione trovata da un'amica blogger : ho ripetuto il "bognomaria" con acqua fredda.

E di nuovo sui fornelli per riportare il cioccolato alla temperatura di 31°.

Adesso il temperaggio è avvenuto (almeno dovrebbe....!!)




 Nel frattempo preparare il ripieno sbriciolando molto finemente i biscotti, aggiungere la marmellata (a piacere anche due cucchiaini di liquore, ma io li ho preparati per topino, quindi niente liquore in questo caso!!)

Adesso armiamoci di tanta pazienza, comincia la parte divertente: bisogna mettere il cioccolato fuso nello stampo!

Ho passato un foglio di carta da cucina bagnato con dell'olio di semi in ogni stampino.

Con un cucchiaino disporre il cioccolato negli stampini  facendo in modo che si distribuisca ovunque ma non oltre il bordo (in tal caso basta pulire), io mi sono servita di un pennello.

Mettere gli stampini in frigo così da velocizzare i tempi.



Riprendere i mezzi ovetti e versare in ognuno un pò della crema di biscotto e ciliegia, livellare con una spatolina, quindi versare altro cioccolato fuso a formare la base che chiude l'ovetto.

Mettere in frigo.

Dopo pochi minuti gli ovetti sono pronti per essere sformati.





NB: se avete ancora un pò di pazienza, potete divertirvi a decorare gli ovetti..... 
................. la mia qui si fermò!

1 commenti

Speedy Car...si fa merenda!!

E della serie "piccoli chef crescono",
fare palline di tartufi per il mio topino ormai è cosa vecchia....
non è più un divertimento!!

Ora vogliamo proprio impastare, frullare, sbattere e rompere.....
si, rompere anche qualche coccio!!

Ma ci sta dai, per Tato che si diverte così tanto ci sta qualche coccio di tanto in tanto!!

E così eccoci pronti a reinventare una ricetta per topino .....

............. ormai lo sapete no: niente uova, niente latte vaccino!!

E proprio da poco ho iniziato una nuova collaborazione con una grande casa di prodotti, la Vom Fass.

che con questa nostra nuova ricettina ci va proprio a nozze!!


VomFass è stat una scoperta grande per me, con la loro produzione di oli vari, nochè di vini, aceti e liquori.

Su di loro si leggono articoli su "L'Eco di Bergamo", "Press Release", "La Cucina Italiana" solo per citarne alcuni.

Tutti gli articoli li potrete trovare qui.

Oltre alla genuinità ed alla bontà dei loro prodotti, una particolarità della VonFass è la loro distribuzione attraverso il  "negozio alla spina".

Dalla loro pubblicità:

" VonFass nasce in Germania nel 1995 e si sviluppa rapidamente saturando il mercato locale con 150 punti vendita...

VonFass si pone come leader assoluta nella vendita di prodotti food sfusi di qualità, a partire da oli d'oliva, oli pregiati alimentari e oli per la cura del corpo, aceti balsamici dai più classici a quelli fruttati, nonchè un'ampia scelta di liquori e distillati di qualità nazionali ed esteri, il tutto venduto sfuso, alla spina.

"Guarda, assaggia, e gusta" è lo slogan della catena perchè l'happending dell'assaggio riporta alla tradizione del gusto e lascia libero il consumatore finale di poter acquistare ciò che vuole nella quantità che desidera."

Qui per saperne di più  sulla possibilità di aprire un punto affiliato VonFass.

Che altro aggiungere: provare per credere!



Ingredienti:

250 gr di farina 00
1 bustina di lievito per dolci
300 ml di latte di soia Alpro
7 cucchiai di olio di arachidi tostate Vom Fass
olio per la teglia
pasta di mandorle colorata per decorare

Procedimento:

In una terrina mescolare il lievito con la farina setacciati, unire il latte versato a filo e mescolare con una frusta elettrica.

Aggiungere lo zucchero e far amalgamare bene il tutto, quindi unire l'olio di arachidi tostate
Vom Fass.

Nel frattempo ungere la teglia con dell'olio; quindi versare l'impasto ed infornare a 180°C per 20 minuti in forno già caldo.

Lasciar raffreddare completamente prima di sformare e decorare con la pasta di mandorle.



3 commenti

Carnevale nel piatto: spaghetti di soia con verdure croccanti e tacchino

La prima volta che portammo topino in un ristorante cinese
ho pensato bene di farlo mangiare prima
temendo che nel tentativo di fargli assaggiare qualcosa
mi avesse guardato con quella tipica espressione come a dire
"mamma che cosa mi stai dando, sei matta??"

Non fraintendetemi: io adoro il cinese!!
Solo temevamo che un bimbo che già di suo mangia ciò che vuole
(ricordate i miei post "disperati"??)
nell'assaggiare quelle cose dal sapore nuovo....
...beh, ecco, mi sono fatta tremila problemi....

Invece il tipetto qui mi ha ci ha davvero sorpresi:
non solo ha assaggiato di tutto e con gusto,
ma è andato letteralmente pazzo per la soia
(che voleva bere direttamente dalla boccetta!!)
e per gli spaghetti di soia al curry!!!

Vacci a capire!!

Così, soprattutto ora che ha tutte queste limitazioni nel mangiare,
gli spaghetti di soia si presentano come una divertente variante
ed oserei quasi dire "piatto unico" per il loro appetito da uccellino,
arricchiti con delle verdurine saltate e del tacchino.....

..... e se proprio vogliamo giocarci un pò,
non sembrano delle stelle filanti nel piatto??
 


Ingredienti:(per 2 persone)

1 confezione di spaghetti di soia
1 zucchina media
2 carote
1 patata
1/2 melanzana
100 gr di tacchino macinato
1 scalogno
olio evo
sale
salsa di soia q.b.


Procedimento:

Mondare le verdure e tagliarle a julienne.
Farle saltare in una capiente padella con lo scalogno, tagliato molto finemente, e due cucchiai di olio extra vergine d'oliva.

Unire la carne macinata di tacchino fatta rosolare separatamente in un'altra padella con poco olio.

Aggiustare di sale.

Nel frattempo preparare gli spaghetti di soia:

dopo aver portato a bollore dell'acqua, toglierla dalla fiamma ed immergere gli spaghetti di soia per il tempo indicato sua confezione (circa 4 minuti); quindi scolare delicatamente e passare sotto acqua fredda.

Versare gli spaghetti nella padella con le verdure e il tacchino, versare un pò di salsa di soia (un cucchiaio circa) di salsa di soia e mantecare per unire tutti gli ingredienti.

Impiattare e servire caldo.


............... E buon appetito!!



Delzie & ConfidenzediSabrinaDesign byIole