In evidenza

5 commenti

Crema spalmabile alle nocciole di soia


Cosa c'è di più buono per un bambino se non una merenda con pane e cioccolato??

Ormai sapete bene che per il mio topino alcuni alimenti sono "off limits" a causa delle sue allergie alimentari, 
e la più comune e famosa crema spalmabile alle nocciole, 
è uno di quegli alimenti di cui ahimè, lui deve farne  a meno........

...almeno che mamma non si rimbocchi le maniche e inizi a preparare dei vasetti di crema spalmabile alle nocciole......
........si, ma di soia!!

Giorni fa sono stata invitata a partecipare ad una interessante iniziativa: il "Progetto la nocciola fa per me"...
così ho voluto proporre questa crema proprio per quest'occasione.

Prima di passare alla ricetta, due parole per spiegare il progetto:




Insieme ad altri partner della filiera corilicola e della ricerca scientifica, ITALIA ORTOFRUTTA Unione Nazionale ha promosso il progetto “La nocciola fa per me” come strumento per rilanciare la competitività del settore e migliorare le prospettive nazionali di sviluppo produttivo e commerciale della nocciola. A tal scopo è stato creato un raggruppamento temporaneo di imprese composto dall’Unione Nazionale ITALIA ORTOFRUTTA e dalle Organizzazioni dei produttori Euronocciola, Aoa, e Agrinova Bio 2000, nonché dall’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo che si occupa in particolare della valorizzazione delle migliori cultivar di nocciole attraverso indagini genetiche e fitopatologiche e la costituzione di un campo catalogo dimostrativo delle diverse cultivar. Nell’attuazione del Piano Corilicolo nazionale l’iniziativa si pone l’obiettivo di realizzare azioni sinergiche tra operatori della produzione, del commercio, della ricerca scientifica e della comunicazione, al fine di valorizzare la qualità delle nocciole italiane evidenziando le caratteristiche che contraddistinguono la produzione a livello territoriale e che la rendono un prodotto “tipico” delle diverse zone di produzione. Altrettanto importante sarà promuovere le proprietà nutrizionali e salutistiche di questo frutto stimolandone il consumo in ogni periodo dell’anno, in particolare allo stato fresco, che ne esalta la qualità, il gusto e le caratteristiche nutritive e organolettiche.
 dalla loro pagina www.lanocciolafaperme.it




Ingredienti :
(per un vasetto da circa 500 gr)

30 gr margarina 100% vegetale
100 gr nocciole tostate
100 gr zucchero di canna
100 gr cacao amaro in polvere
3 cucchiaini di leticina di soia
latte di soia q.b.



Procedimento:

Tritare le nocciole con la leticina di soia nel mixer per diversi minuti: le nocciole iniziano a diventare farina, poi  pia piano iniziano a rilasciare il loro olio e infine si trasformano in crema. 
Aggiungere lo zucchero di canna e lavorare ancora nel mixer. Unire il cacao e la margarina lasciata ammorbidire a temperatura ambiente.
Lavorare ancora con il mixer fino ad ottenere una crema liscia e compatta, senza grumi; quindi aggiungere il latte di soia versandolo un cucchiaio per volta e controllando ad ogni cucchiaio che si aggiunge la consistenza della crema, fino ad ottenere la consistenza desiderata.
Versare la crema così ottenuta in un barattolo a chiusura ermetica e conservare in frigorifero.



E con la nostra deliziosa crema spalmabile alle nocciole di soia, pane e cioccolato non è più una merenda proibita!!
2 commenti

Cornetti in pasta di biscotto alla soia e Rigoni di Asiago


...eppur son viva!!!!!!

Ogni qual volta voi state sul punto di convincervi che io sia sparita, eccomi che riciccio ..... come le patate si dice dalle mie parti!!

Prima di tutto devo chiedere scusa a tutti voi, miei cari amici, che non ho avuto modo nemmeno di ringraziarvi e rispondervi ai vostri commenti lasciati sui miei post, che non sono più "venuta a trovarvi", che vi illudo sempre con la mia sparizione!!

Ormai la scusa è sempre la stessa: il maggior lavoro in ufficio, il topino che, sebbene stia crescendo, richiede più attenzioni e tempo di prima, qualche corso fatto qua e la............ insomma: tante scuse, ma tutte reali!

Ho sempre meno tempo per me e per questo spazio tutto mio.....

Chiedo poi scusa anche alle mie collaborazioni: ho tante ricette pronte, tutte lì belle fotografate......ma non riesco a postarle come si deve!

E a me non piace mettere solo una foto e la ricetta senza poter aggiungere un mio commento, un qualcosa che leghi quella ricetta a me...

Alcune di queste ricette sono così "vecchie" che ho persino dimenticato come le ho fatte!!!!

Uh, porella me!!

A dir il vero oggi sono mi sono chiusa in questa stanza, nella casetta al mare dove trascorriamo una strameritata settimana di riposo (con topino si fa per dire!!) col sole/pioggia (purtroppo settimana sbagliata per il mare!!), con l'intenzione di scrivervi il mio ultimo post, una sorta di "arrivederci" a tempo indeterminato, un arrivederci a cui da molto sto pensando perchè davvero non riesco più a seguire questo mio angolo di mondo...................

.............. ma non ce l'ho fatta................

Non ho trovato il coraggio di salutarvi, il coraggio di salutare tutti voi.............. 

Ho ripensato a quanto mi sono impegnata inizialmente per far crescere e far conoscere questo mio blog, ho ripensato a quanta gioia per ogni amico in più che si univa, ho pensato anche a quanta delusione quando dopo settimane e settimane vedevo "morto" questo mio mondo, ho pensato a quanta fiducia hanno riposto in me le mie collaborazioni e, soprattutto, ho pensato che io amo tutto questo.

Io amo il mio blog, amo raccontarmi a voi, amo raccontarvi dei miei pasticci in cucina....soprattutto ora che il mio topino è diventato un vero aiuto chef pasticciere!! Il mio secondo in cucina...è così che si dice, no?!?

E allora eccomi.

Non so quando riuscirò a tornare da voi, ma oggi ci sono.

E dedico questo mio "ritorno" alla collaborazione più grande che ho, che mi ha riempito casa con dei prodotti meravigliosi, che mi permettono di realizzare delle ricette fantastiche e in tutta sicurezza per il mio topino.....

Bando alle ciancie (anche perchè stanno rincasando i maschietti ed il tempo a mia disposizione sta scadendo!!!!), ecco una ricettina per una merenda veloce, pratica e genuina, per un momento di dolcezza e bontà!









Ingredienti:

(per 12pezzi)
 
250 g di farina 00 
200 g di farina manitoba  
1 bustina di lievito per dolci
150 g di zucchero
125 g di yogurt bianco di soia
25 g di olio di semi
200 g di Fiordifrutta di  uva spina
200 g di miele millefiori
latte di soia per spennellare
zucchero a velo per decorare

Preparazione:

 In una ciotola mescolare le uova, lo yogurt,lo zucchero e l'olio.
 In un'altra ciotola setacciare le due farine ed il lievito cercando di formare un buco al centro dove aggiungere gli ingredienti "liquidi"
Lavorare con l'ausilio di una forchetta mescolando facendo assorbire la farina poco per volta. Trasferire su una spianatoia infarinata e lavorare fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo; quindi dividete l’impasto in due parti.



Stendetere dapprima una parte, fino a formare un cerchio spesso poco piu’ di mezzo centimetro, dividere in sei parti  e mettere un po’ di Fiordifrutta di  uva spina.
Chiudere i cornetti partendo dalla base più larga del triangolo fino alla punta.
Ripetete l’operazione con l’altro pezzo di imapsto e mettere su ogni triangolo del miele millefiori e formare altri cornetti.
Sistemare tutti i cornetti su una teglia rivestita con carta da forno e spennellare la superficie con il latte.




Cuocere i cornetti allo yogurt in forno statico preriscaldato a 180° per circa 15-20 minuti finchè non risultano ben dorati.
Farli raffreddare coprendoli con un panno prima di servirli con una spolverata di zucchero a velo.






....... Provateli anche con la Nocciolata di Rigoni di Asiago...... una bontà !!!!!!!! 





Delzie & ConfidenzediSabrinaDesign byIole