In evidenza

8 commenti

Ravioli dolci fritti & al forno

Share this post Facebook Twitter Google+ Pinterest Stampa


Viva i coriandoli di Carnevale,
bombe di carta che non fan male!
Van per le strade in gaia compagnia
i guerrieri dell’allegria:
si sparano in faccia risate
scacciapensieri,
si fanno prigionieri
con le stelle filanti colorate.
Non servono infermieri
perchè i feriti guariscono
con una caramella.
Guida l’assalto, a passo di tarantella,
il generale in capo Pulcinella.
Cessata la battaglia, tutti a nanna.
Sul guanciale
spicca come una medaglia
un coriandolo di Carnevale.

Gianni Rodari







Ingredienti:

per la pasta biscotto
500 gr farina 00
100 gr margarina vegetale
1 tuorlo
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
200 ml di latte

per il ripieno
400 gr di ricotta
100 gr di zucchero
1 tuorlo
1 bustina di vanillina
1 arancia la bucia
1 pizzico di cannella
100 gr di cioccolato a gocce
2 cucchiai di miele Mielbio "fiori di campo" Rigoni di Asiago *
2 cucchiai di marmellata Fiordifrutta alle prugne Rigoni di Asiago
1 cucchiaio di liquore

olio per friggere
palline colorate di zucchero
zucchero a velo
miele *



Procedimento:

Con la planetaria lavorare tutti gli ingredienti per fare la pasta biscotto, oppure lavorare a mano posizionando sul piano da lavoro la farina a forntana.

Lavorare fino ad ottenere una pasta morbida ed omogenea, quindi formare una palla, avvolgerla con carta trasparente e lasciar riposare in frigo per 30 minuti almeno.

Nel frattempo preparare il ripieno lavorando dapprima la ricotta con lo zucchero. Unire il tuorlo, il sale, la buccia grattugiata dell'arancia, la cannella e la vanillina.
Quando il composto è ben amalgamato e liscio, dividerlo in tre parti:

-) in una aggiungere le gocce di cioccolato (io ho tagliato grossolanamente dei quadrotti di cioccolato extra fondente) ed il liquore (ho usato un cucchiaio di liquore all'anice, e mezzo cucchiaio di Alchemus per dare un colore variegato rosato)

-) in una aggiungere il miele e amalgamare bene



-) in una aggiungere la marmellata al composto di ricotta e amalgamare bene (io ho scelto della marmellata alle prugne perchè l'adoro! ma potete scegliere quella che più vi piace ricordando però che il composto di ricotta è già dolce, e una marmellata troppo dolce rischia di risultare poi troppo dolce!)



Trascorso il tempo di riposo, sul piano da lavoro riprendere la pasta biscotto e lavorarla un pò con le mani prima di stenderla con il mattarello.

Disporre un cucchiaio di crema di ricotta in fila uno accanto all'altro distanziati un pò, ricoprire con altra pasta biscotto e ritagliare con un tagliapasta per ravioli e schiacciare un pò i lati con i lembi di una forchetta per chiudere bene i ravioli.




Continuare fino ad esaurimento delle tre creme di ricotta.

Con eventuali ritagli di pasta biscotto, si possono creare dei fiorellini: disporre i ritagli di pasta all'interno delle formine a fiore e versare all'interno un pò di crema di ricotta e miele.




Metà dei ravioli ed i fiorellini sono stati disposti su una teglia con carta da forno e infornati a 180° per 25-30 minuti circa a forno statico preriscaldato.




L'altrà metà dei ravioli sono stati fritti in abbondante olio caldo, girandoli per far colorare su ambo i lati,




quindi adagiati su carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso.




Disporre i ravioli ed i fiori sul piatto da portata: i ravioli fritti ed i fiorellini sono stati ricoperti da zucchero a velo,




 mentre i ravioli al forno sono stati ricoperti dal miele e spolverati con le palline di zucchero colorate.




....e voi, quale preferite?






8 commenti:

  1. Sicuramente fritti sono + golosi ma io prediligo sempre la cottura al forno e questa ricetta la trovo davvero versatile, complimenti Sabry e felice we <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro ciao!!
      Si, anche da me il forno trotta un bel pò, ma di rado (e per alcune cose) una fritturina ce la concediamo...
      Ad essere sincera, mentre stendevo la pasta avevo dei dubbi sul risultato: restava molto elastica, tendeva a ritirarsi (un pò l'effetto della pasta della pizza per capirci)...temevo di non aver indovinato gli ingredienti/dosaggio giusto stavolta.... (sapessi quante volte capita!! :D) però alla vine no, il risultato c'era tutto ed è stato ottimo!!
      Un abbraccio grande cara <3

      Elimina
  2. Risposte
    1. Grazie Andreea!!!!!!
      Bacione grande!!!!!!!

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ciao Ale, grazie mille tesoro!!!
      Un abbraccio grande

      Elimina
  4. quanto sono invitanti, quasi, quasi li provo tutti e 2!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, grazie mille!!!
      Se hai modo di provarli fammi sapere poi che ne pensi!
      Un abbraccio grande tesoro, ciao!!

      Elimina

Delzie & ConfidenzediSabrinaDesign byIole