In evidenza

13 commenti

Sfogliatine con marmellata & mele





Fuori il cielo è grigio,
oggi è anche un pò freddino,
e il pomeriggio ai gonfiabili è saltato....

Così dopo il dopo scuola per gnomolo, e l'ufficio per me,
torniamo dritti dritti a casa...



e mentre l'ometto  completa la sua paginina di compiti giornaliera,
ecco che parte con la sua richiesta:



"mamma vorrei proprio una merendina,
ma più un dolcetto fatto da te,
però non quei dolcetti che ci metti tanto a farli,
perchè io lo voglio mangiare subito"

e penso: "...eh, a mamma, mi sto attrezzando per i miracoli!!"

Va be', e che non si fa per loro??
E poi ti pare che in casa non c'è nulla con la quale poter 
realizzare qualcosa in quattro e quattr'otto??!!??

Basta avere un rotolo di pasta sfoglia, 
una mela, e della buona marmellata.....

..... et voila, il gioco è fatto!!




Ingredienti:
 (per 6 pezzi)

1 confezione di pasta sfoglia
(possibilmente rettangolare)
marmellata alle prugne Fiordifrutta Rigoni di Asiago
1 mela
cannella in polvere q.b.
zucchero semolato q.b.
 

Procedimento:

Accendere il forno in modalità ventilato a 180°C.

Togliere la pasta sfoglia dal frigo, aprire il rotolo lasciandolo direttamente adagiato sulla sua carta e posizionare direttamente sulla teglia da forno.

Tagliare la pasta ricavandone sei rettangoli (io avevo un rotolo rotondo, quindi quattro dei pezzi non avevano proprio una forma rettangolare, ma va bene comunque).

Distribuire su ogni rettangolo della marmellata Fiordifrutta Rigoni di Asiago.


Tagliare in quattro spicchi la mela e privarla della buccia e del torsolo, quindi tagliare a fette non molto sottili e adagiarle sulla marmellata distribuendola nei sei rettangoli, avendo cura di restare nel centro di ognuno.

Spolverare con la cannella in polvere e lo zucchero semolato (siate generose con la cannella!!)



Richiudere i lati di ogni rettangolo ripiegando ogni lato sugli spicchi di mela, pizzicando un pò il bordo della pasta
(le mele non devono essere completamente ricoperte, ma creare una sorta di "cornice" con la frolla)




Infornare  per una decina di minuti e finchè la pasta non risulta dorata.




Sfornare e far raffreddare qualche minuto.... ed ecco pronta la merenda!!





Fatica: zero
Tempo: 20 minuti in tutto
Risultato: una vera delizia!!
Il segreto: la qualità degli ingredienti!



10 commenti

"Carbonara" di zucchine

Sarà capitato anche a voi di rincasare tardi, 
con qualcuno famelico 
(nel mio caso lo gnomolo di casa)


esempio di "gnomolo"


che reclama con fare deciso e insistente "pappa" 
(accompagnato anche da suono martellante 
di oggetti battuti su pavimenti e tavoli)

E qui le opzioni sono due .... no, anzi tre:

1) uccidere lo gnomolo
2) un piatto di pasta in bianco
3) un piatto di pasta veloce ma sempre gustoso e ricco

E siccome non vorremmo mai liberarci dei nostri "mostriciattoli" urlanti per casa, 
per lo meno a me 
l'idea del piatto di pasta in bianco non è 
che mi inviti poi più di tanto, 
vi suggerisco di provare la terza opzione:

un piatto veloce, 
semplice 
ma in egual modo gustoso e ricco 
come questa "carbonara" di zucchine
(le "" sono d'obbligo perchè la Carbonara, 
quella con la C maiuscola 
è una sola per il mio palato!!), 
che si prepara semplicemente 
e in poco tempo 
mentre mettiamo su l'acqua per la pasta!



Ingredienti:
(per 4 persone)

200 gr di pasta a scelta
2 zucchine di media grandezza
2 uova intere
3 cucchiai da cucina di formaggio grattugiato
(nel mio caso parmigiano)
1/2 scalogno
1 cucchiaio da cucina di olio d'oliva
sale q.b.
pepe q.b. (facoltativo)
prezzemolo q.b. (facoltativo)




Procedimento:

Iniziamo col metter su la pentola con l'acqua a bollire per cuocere la pasta che più ci aggrada.

Mondare, lavare e tagliare a rondelle non troppo spesse le zucchine.
Pulire lo scalogno e tagliare sottile.
Versare il tutto in una padella insieme ad un cucchiaio d'olio e far soffriggere a fiamma media per qualche minuto.
Unire due cucchiai di acqua di cottura della pasta,  aggiustare di sale e, sempre a fuoco moderato, continuare la cottura fino alla completa evaporazione dell'acqua.
Spegnere e lasciar da parte.

Nel frattempo cuocere la pasta nell'acqua bollente per i minuti indicati sulla confezione (in media dagli 8 ai 10 minuti a seconda del tipo di pasta scelto), mescolando di tanto in tanto.

Mentre la pasta cuoce, sbattere le uova in un tegame, aggiungere il formaggio grattugiato e un pizzico di sale. Mescolare bene.

Ultimata la cottura della pasta, scolare dall'acqua di cottura e versare nella padella con le zucchine, unire l'uovo sbattuto col formaggio e portare su fiamma molto bassa.

Mescolare rapidamente con un cucchiaio di legno per distribuire in tutta la pasta il condimento che con il calore si rapprenderà. Togliere dal fuoco.

Se preferite, spolverare con del pepe macinato e/o con del prezzemolo.

Impiattare e servire caldo!




E buon appetito!!

3 commenti

Tabella proporzioni - pesi - dosaggi - porzioni





Non so voi, 
ma nel riproporzionare i dosaggi degli ingredienti 
di una ricetta ho sempre avuto degli interrogativi .....

Il problema è diventato enorme quando da "la ricetta della nonna" del Pan di spagna 
ho dovuto riproporzionarla per una torta per 60 persone o giù di lì.....

Per fortuna il web, 
santo web!!!!!
 dove persone tanto carine e gentili 
condividono il loro sapere e le loro esperienze 
ad aiuto e  conoscenza altrui.

Così ho voluto racchiudere in questo post alcune delle tabelle principali, 
validi aiuti nel riproporzionare dosaggi, 
conoscere le porzioni che si otterranno, 
capire il peso delle coperture in pdz etc...

Man mano che troverò interessanti ed utili altre nuove schede, 
sarà mia cura e piacere tornare ad arricchire questo post .... 
ed anche voi, 
se avete suggerimenti 
e/o annotazioni da farmi a riguardo, 
sarò ben felice di darvi riscontro!




Tabella proporzioni Pan di Spagna

Tortiera tonda:

14 cm: 3 uova, 90 gr di zucchero, 90 gr di farina ___ circa 10 persone

18 cm: 4 uova,120 gr di zucchero, 120 gr di farina ___ 15 persone

20-22 cm: 5 uova, 150 gr di zucchero, 150 gr di farina ___ 20 persone

24-25 cm: 6 uova, 180 gr di zucchero, 180 gr di farina ___ 28 persone

26-28 cm: 7 uova, 210 gr di zucchero, 210 gr di farina ___ 35 persone

30 cm: 8 uova, 240 gr di zucchero, 240 gr di farina ___ 40 persone

36 cm: 10 uova, 300 gr di zucchero, 300 gr di farina ___ 58 persone



Tortiera rettangolare:

13×24 cm: 6 uova, 180 gr di zucchero, 180 gr di farina ___ 28 persone

23×30 cm: 9 uova, 270 gr di zucchero, 270 gr di farina ___ 45 persone

25×35 cm: 10 uova, 300 gr di zucchero, 300 gr di farina ___ 60 persone



E per le altre torte?
Tutto è semplificato con una proporzione matematica:


Immagina che la ricetta di una torta abbia le seguenti dosi:

250 g di farina per dolci setacciata 
200 g di zucchero di canna
150 g di uova biologiche fuori frigo (circa 3 uova)
100 g di olio di riso
130 g di acqua minerale naturale 
 8 g di lievito chimico
un pizzico di sale

tuttavia tu vuoi diminuire o aumentare le dosi. Ad esempio vuoi usare 180 grammi di farina.
Forse ti chiederai quali sono le dosi dello zucchero, delle uova, dell’olio, dell’acqua e del lievito chimico.

Spiegazione abbreviata:

Come diminuire le dosi partendo  da un ingrediente qualsiasi 
(nell’esempio 180 grammi di farina invece di 250).
Per diminuire lo zucchero:
250 g di farina della ricetta sta a 180 g di farina che vuoi usare come 200 g di zucchero della ricetta sta x dello zucchero che ti serve .
In matematica si scrive così
250 : 180 = 200 : xE si risolve così
180
 x 200 : 250 = 144  di zucchero
 e così via fino alla fine della lista degli ingredienti.

Come aumentare le dosi partendo  da un ingrediente qualsiasi
 (nell’esempio 400 grammi di farina invece di 250).
Per aumentare lo zucchero:
250 g di farina della ricetta sta a 400 g di farina che vuoi usare come 200 g di zucchero della ricetta stax dello zucchero che ti serve. In matematica si scrive così:
250 : 400 = 200 x
E si risolve così
400 x 200 250 = 320  di zucchero
 e così via fino alla fine della lista degli ingredienti.



http://blackbettyslab.blogspot.it/2013_08_01_archive.html
           Piccoli dettagli che è importante sapere:
- La porzionatura indicata si riferisce a torte alte circa 7-8 cm con doppia farcitura.
- Per ottenere i migliori risultati nella copertura di una torta, quindi che sia liscia ed uniforme, la sfoglia di pasta di zucchero deve essere spessa. Io la stendo spessa circa 5-7 mm, in questo modo nasconde le imperfezioni della torta e soprattutto rischia meno di creparsi e strapparsi.



http://cakegardenproject.com/2013/03/il-senso-della-misura.html



4 commenti

Torta delicata al profumo di fragola



..... e dopo un'assenza così lunga,
era doveroso tornare con una ricetta "importante"
come questa torta che ho preparato per un brunch
organizzato qualche tempo fa.

La torta ha una base di Pan di Spagna,
farcito da una delicata crema pasticcera,
arricchita da un decoro di cialde e biscotti variegati al cioccolato,
il tutto impreziosito da una bagna alle fragole.

Non vi nascondo che quando mi hanno commissionato questo lavoro,
avevo non poca paura di sbagliare qualcosa...
insomma, il mio primo lavoro "importante",
da organizzare dalla a alla z,
e per ben 60 persone .....
Si si, ben 60 persone!! 

Non credevo di farcela,
non è stato semplice,
ma alla fine tutto era pronto come stabilito......
beh, ma questa è altra storia...
torniamo alla nostra torta:

gli ingredienti che vi riporto in questa ricetta,
si riferiscono alla preparazione per una tortiera da 36 cm di diametro,
ovvero per un totale di 58 - 60 porzioni. 


Torta delicata al profumo di fragola




Ingredienti:

per il Pan di Spagna
10 uova
300 gr di zucchero
300 gr di farina

per la crema pasticcera
3 lt latte intero
18 tuorli d'uovo
12 cucchiai di farina 00
12 cucchiai di zucchero semolato
2 bustine di vanillina
(o 1 baccello di vaniglia)

per la bagna alle fragole
250 gr di fragole
90 gr di zucchero
100 ml di acqua

per decorare
250 ml di panna da montare
colorante alimentare giallo in gel (qualche goccia)
100 pz di cialde a sigaretta variegate al cioccolato
(a scelta altri biscotti simili per arricchire la decorazione)
rafia gialla per decorare



Procedimento:

Prepariamo la base di Pan di spagna:
imburriamo e infariniamo lo stampo, accendiamo il forno statico a 180°C e pesiamo tutti gli ingredienti.

Montare le uova (rigorosamente a temperatura ambiente) con lo zucchero per circa 15 minuti, con uno sbattitore elettrico, finchè non si otterrà un composto molto spumoso e chiaro.

Aggiungere la farina setacciata poco per volta, sempre mescolando ma alla velocità più bassa, e dal basso verso l'alto.

Versare l'impasto nella tortiera e infornare per 35 -40 minuti circa. Prima di sfornare, fare sempre la prova stecchino.

Lasciarlo intiepidire, sformarlo dalla teglia e farlo raffreddare completamente su una grata.



Prepariamo la crema pasticciera:

In un pentolino medio versare  il latte mettendone da parte solo mezzo bicchiere che servirà nella fase finale.
Versare dentro anche la vanillina (oppure dal baccello di vaniglia estrarre i semini interni e versarli nel latte)
Far scaldare a fiamma media e spegnere non appena comincia a bollire. 

Nel frattempo in una ciotola versare solo il tuorlo delle uova insieme allo zucchero e, con l'aiuto di uno sbattitore elettrico, montare bene il tutto fino ad ottenere un composto molto gonfio, schiumoso e chiaro.

Il latte nel frattempo si è raffreddato un po', quindi prenderne un terzo e versare poco alla volta alla crema di uova e zucchero continuando a mescolare delicatamente.

Setacciare la farina e unirla poco alla volta nella crema. Mescolare ancora il tutto.  

Versare la crema ottenuta dentro il pentolino e rimettere sul fuoco a fiamma media e portare ad ebollizione continuando sempre a mescolare con un cucchiaio di legno. Non appena bolle, abbassare la fiamma e continuare a mescolare per altri 2 - 3 minuti.

Versare il mezzo bicchiere di latte lasciato da parte aggiungendolo a filo alla crema, mescolando con cura per evitare la formazioni di grumi.

Togliere la crema dal fuoco, versare in una ciotola e ricoprire con della pellicola facendola aderire perfettamente alla superficie della crema così da evitare la formazione della "crosticina" durante il raffreddamento.



Prepariamo la bagna alle fragole:
(da preparare il giorno prima)

Pulire le fragole, togliere le eventuali ammaccature e lavarle per bene.
Dividerle in 2 pezzi o 4 pezzi a seconda della grandezza del frutto.
Riporre le fragole in una ciotola, cospargere di zucchero e mettere in frigo tutta una notte.

Il giorno dopo sarà uscito abbondante succo.

Versare le fragole, il loro succo, l'acqua e lo zucchero in una pentola. Far bollire a fiamma media e frullare con un mixer o un frullatore ad immersione.

Prima di usare la bagna, allungarla con qualche cucchiaio di acqua, a seconda della densità preferita se risultasse ancora troppo densa.



Comporre il dolce:

iniziamo col tagliare a metà il Pan di Spagna, quindi bagnare con la bagna alle fragole il primo disco e ricoprire con la crema pasticcera.
Disporre il secondo disco di Pan di spagna, bagnare con la bagna alle fragole e ricoprire la superficie della torta e il bordo con la crema pasticcera.

Disporre sul bordo della torta le sigarette di cialdina variegate al cioccolato, posizionandone una accanto all'altra.


Montiamo a neve ben ferma la panna a cui aggiungere qualche goccia di colorante alimentare in gel fino ad ottenere la densità di colore desiderato (io ho optato per un giallino che si sposa bene col colore delle cialdine).

Riempire la sac a poche con la panna montata colorata e, con il beccuccio a stella, formare dei decori che ricoprirenno la nostra torta.



Completare con un giro di rafia che ci aiuterà anche a mantenere ferma la decorazione di cialdine laterale.










Et voilà, la nostra torta delicata al profumo di fragola e pronta!






Tabella proporzioni torta

Tortiera tonda:
  • 14 cm: 3 uova, 90 gr di zucchero, 90 gr di farina ___ circa 10 persone
  • 18 cm: 4 uova,120 gr di zucchero, 120 gr di farina ___ 15 persone
  • 20-22 cm: 5 uova, 150 gr di zucchero, 150 gr di farina ___ 20 persone
  • 24-25 cm: 6 uova, 180 gr di zucchero, 180 gr di farina ___ 28 persone
  • 26-28 cm: 7 uova, 210 gr di zucchero, 210 gr di farina ___ 35 persone
  • 30 cm: 8 uova, 240 gr di zucchero, 240 gr di farina ___ 40 persone
  • 36 cm: 10 uova, 300 gr di zucchero, 300 gr di farina ___ 58 persone
Tortiera rettangolare:
  • 13×24 cm: 6 uova, 180 gr di zucchero, 180 gr di farina ___ 28 persone
  • 23×30 cm: 9 uova, 270 gr di zucchero, 270 gr di farina ___ 45 persone
  • 25×35 cm: 10 uova, 300 gr di zucchero, 300 gr di farina ___ 60 persone
Ricetta base per la crema:
(per 4 persone)

3 TUORLI 
2 CUCCHIAI DI FARINA 
2 CUCCHIAI DI ZUCCHERO 
1/2 LITRO DI LATTE
2 commenti

Lettera a "Delizie & Confidenze" & ben ritrovati amici miei .....





Caro amico mio,
sono appena tornata 
(nuovamente) 
nella tua home page e non sono proprio riuscita a stare ferma, 
a voltare pagina, 
a fare finta di nulla....... 
ed eccomi qui!
ho voglia di scriverti.... ho voglia di ri-scriverti!!
Non ci crederai 
ma ho provato e riprovato a stare senza di te, 
senza curarmi di fotografare ciò che mangio, 
senza preoccuparmi di controllare commenti, 
senza il pensiero di dover postare ......
ma te che mi conosci bene, pensi davvero sia stato facile per me?
E la volontà di abbandonare tutto c'era, 
ed era forte inizialmente, 
sembrava la volta giusta per riuscirci....

Infondo, 
avrei avuto più tempo per me, 
un "dovere" in meno, 
non avrei più preparato nuove cose in cucina 
quindi niente più "assaggia questo e assaggia quello",
forse forse sarei riuscita a rientrare nei miei vecchi jeans.....
Ma più mi convincevo di questo, 
più sentivo una tristezza in me.....
Era la cosa giusta da fare?

Poi sono passata di qua così, 
per caso (??), 
tanto per..... 
e non sono più riuscita a lasciarti stare...
ed ho provato, 
sto provando,  
una gioia immensa nel rivederti dopo
tanto tempo,  
e sono rimasta ancora più colpita dalla naturalezza  
di come ci siamo trovati 
e a mio agio qui da e con te malgrado tutto. 
Anche se è passato tanto tempo 
(non diciamo quanto...non ci facciamo del male...) 
sembra
che non ci vediamo da poco tempo...
ho ritrovato in te la stessa confidenza e
semplicità di sempre... 
  
Con sincero affetto ed amicizia, 
un abbraccio e un bacio
grande grande grande a tutti i miei lettori ed amici .... 
ben ritrovati!!


Delzie & ConfidenzediSabrinaDesign byIole