In evidenza

10 commenti

Biscotti da tea (frolla montata di riso)

Share this post Facebook Twitter Google+ Pinterest Stampa
Quella di riunirsi per l’ora del tè, caldo o freddo, è un’abitudine così chic, così elegante e così british da risultare quasi irresistibile anche per noi italiani, quando ci si vuole rilassare con gli amici più cari, in un’atmosfera intima.
Come organizzare quindi un tea party all’insegna del bon ton? Ecco le regole del galateo raccontate da Agrodolce.
1-Il tea party perfetto coinvolge solo poche persone poiché è una situazione intima, tra amici.
2-Bisogna mandare l’invito in anticipo (via email, social network, posta o telefono).
3-È necessario fissare l’appuntamento per le 16:45, poiché l’ora del tè inizia alle 17 in punto.
4-Se qualcuno è in ritardo il padrone di casa servirà ugualmente il tè alle 17, senza aspettare l’arrivo di tutti gli ospiti.
5-In estate, con le belle giornate, è possibile organizzare l’evento in giardino.
6-Se non si dispone di uno spazio all’aperto adeguato va benissimo il proprio salotto di casa.
7-Preparate una tavola elegante, dove non manchino posate, piatti, tovaglioli e servizio da tè rigorosamente in porcellana.
8-Posate e piatti di plastica sono vietati.
9-Si può decorare la tavola con i fiori, a patto che essi siano freschi.
10-Per ogni ospite dovrà essere previsto un piattino da dessert con forchettina, tovagliolo e tazza da tè.
11-Il cucchiaino va messo alla destra della tazza.
12-I tovaglioli dovrebbero essere in lino, così come la tovaglia.
13-Disponete sulla tavola altri tovaglioli, una caraffa con del latte, un piatto con delle fettine di limone e lo zucchero.
14-Meglio scegliere uno zucchero a grana fine, poiché si scioglie meglio.
15-Il galateo vuole che si usi solo del tè in foglie sfuso e non le comuni bustine, poiché in passato si trattava di prodotti di scarsa qualità. Oggi comunque si trova in commercio del tè pregiato anche in bustine.
16-La tradizione britannica vuole che vengano serviti sia dolci che piatti salati: l’ora del tè dovrebbe fungere da spuntino intermedio.
17-Non usate mai l’acqua del rubinetto per preparare il tè.
18-Dopo aver fatto bollire l’acqua, versatela in un’apposita teiera da portare poi sulla tavola.
19-Deve essere il padrone di casa a servire il tè a ogni invitato.
20-Latte o limone? I britannici bevono il tè rigorosamente con un po’ di latte.
21-Siete ospiti? Non soffiate mai sul tè per raffreddarlo.
22-Non fate alcun rumore mentre sorseggiate il tè.
23-Abbassate il mignolo: non è un gesto nobile come (purtroppo) in molti pensano ancora oggi.
24-Non inzuppate i biscotti o altri dolci nel tè.
25-Essendo un’occasione intima, per pochi, tutti gli ospiti dovranno essere aperti e molto disponibili a conversare con gli altri: al bando i momenti di silenzio.

Testo tratto da Agrodolce "Ora del tè: le 25 regole del galateo"
http://www.agrodolce.it/2014/05/19/ora-del-te-le-regole-del-galateo/


...... WOW!!! ......

Non sapevo dell'esistenza di un galateo per il rito del tè!!

Certo, molto chic, sicuramente, ma forse un pò troppo per me .....

Penso: io che organizzo un tea da me con le amiche, 
poche ed intime, 
tutto rigorosamente rispettando le 25 regole del galateo, 
io, 
le mie amiche, 
il silenzio, 
niente mignolino alzato 
e ......

.... e lo gnomolo!
Che inzuppa tremila biscotti nel suo tè, 
soffiando all'impazzata, 
con tanto di risucchio mentre beve dalla sua cannuccia rigorosamente di plastica colorata !!!!

Beh, sarei sicuramente bocciata!! 
Eliminata dalla lista de 
"il tea con le amiche britanniche" ....

Per fortuna io e lo gnomolo amiamo l'ora del tè anche senza rispettare le regole, anzi ..... 

E ci piace invece inzuppare i nostri amati biscotti 
che sono stati preparati giustappunto per l'occasione!

Vi fermate per un tea chiassoso con noi?

Ingredienti:
per la frolla montata di riso:
300 gr di burro
150 gr di zucchero a velo
2 uova
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di essenza Butterscotch (Mou) di FlavourArt
225 gr di farina di riso
225 gr di farina 0
1 cucchiaino di lievito per dolci

per decorare:
visciole sciroppate
confettini colorati al cioccolato
cioccolato fondente
crema di pistacchio Cascina San Cassiano


Procedimento:
Versare il burro ammorbidito nella planetaria e montare a lungo con la frusta. Incorporare lo zucchero a velo poco alla volta fino ad ottenere una crema morbida.

Aggiungere un uovo alla volta continuando a montare il composto, quindi il sale, l'essenza Butterscotch (Mou) di FlavourArt ed il lievito.

Iniziare ad aggiungere la farina setacciata poco alla volta fino alla metà del dosaggio continuando a montare con la frusta.

Togliere l'impasto dalla planetaria (o le semplici fruste elettriche) quindi aggiungere la restante metà della farina aggiungendone poco alla volta e lavorare il composto con un cucchiaio.

Inserire il composto così ottenuto in una sac a poche con una punta a stella per dare la forma ai biscotti.

In una teglia versare una punta di impasto della frolla sui quattro angoli per bloccare il foglio di carta forno, e iniziare a formare i biscotti dando la forma che più si desidera.

Io ho realizzato dei biscotti rotondi per poterli poi decorare parte con le visciole sciroppate e confetti al cioccolato colorati, 



e parte con della crema di pistacchio Cascina San Cassiano formando una piccola cavità al centro di ogni biscotto con un cucchiaino. 


Infornare a 180° C in forno già caldo, per 15-20 minuti.

Sfornare e lasciar raffreddare i biscotti su una griglia. Nel frattempo far sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente e, quando i biscotti saranno freddi completamente, utilizzare il cioccolato sciolto per decorarli (io ho ricoperto di cioccolato fondente i biscotti lunghi)




.......... Buon tea a tutti e mi raccomando il mignolo!

10 commenti:

  1. Io mi fermo molto volentieri per degustare i tuoi deliziosi biscotti, ma ti avverto, sono fuori regole, hi, hi, hi. Grazie del invito !

    RispondiElimina
  2. Uh cara, sei la benvenuta!!! Noi amiamo chi va contro le regole 😂😂

    RispondiElimina
  3. Belli e sicuramente buoni. Complimenti!

    RispondiElimina
  4. ahahah..tu basta che porti questi biscotti ed il galateo può anche restarsene in Inghilterra :-P
    Golosissima preparazione ed interessante uso delle farine alternative, brava :-)

    RispondiElimina
  5. L'immagine dello gnomolo è la migliore! 😂😉 che belli i tuoi biscottini cara!

    RispondiElimina
  6. Che belli i tuoi biscotti! La frolla montata mi piace moltissimo, però quanto burro... Ma la rifarò e magari provo la tua :) Grazie mille e buona giornata

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia i tuoi biscotti,si tratta in assoluto tra i miei preferiti:oltre che bellissimi da vedere sono di una bontà unica,proverò sicuramente la tua ricetta,grazie mille per averla condivisa;).
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  8. Ma dai! Troppe regole anche per me, per il piccolo chef poi non ne parliamo, oltre a bere con la cannuccia non sa proprio stare fermo sulla sedia per più di due minuti ahahah
    Un bacione e buona serata domenicale cara.

    RispondiElimina
  9. Ma che belli che sono gioia, complimenti!!! Neanche io conoscevo l'esistenza di un galateo per il tè! Un bascione e buona settimana

    RispondiElimina
  10. Chissà che friabilità! Davvero deliziosi anche nella presentazione!

    RispondiElimina

Delzie & ConfidenzediSabrinaDesign byIole