In evidenza

12 commenti

Frappe Arlecchino

Share this post Facebook Twitter Google+ Pinterest Stampa
Chiacchiere, bugie, cenci ,  frappole, sfrappole, crostoli, frappe: sono i diversi nomi regionali  del dolce che più rappresenta il Carnevale.

È un dolce che ha origine nella Roma antica ed in seguito si è diffuso in tutto il mondo in diverse varianti.

La tradizione le vuole a forma di una striscia, talvolta manipolata a formare un nodo, fritte o cotte al forno ed infine spolverate con zucchero a velo.

Un altro nome che viene subito collegato al Carnevale è Arlecchino, una famosa maschera bergamasca o veneziana della commedia dell'arte.

Un nome che, per il suo vestito a losanghe colorate, è diventato nella lingua italiana sinonimo di 'multicolore'.

Nella distribuzione tradizionale dei ruoli della Commedia dell'arte, Arlecchino era il servo, cioè uno dei personaggi fondamentali.

Coriandoli e stelle filanti sono invece il simbolo del Carnevale.

Queste sono quindi le tre cose che mi balzano subito in mente pensando al Carnevale:  dolci, Arlecchino bello colorato, e stante stelle filanti che mi invadono casa!

Riassumendo: Carnevale = Stelle filanti + dolci + Arlecchino = le Frappe Arlecchino!



Ingredienti:

per le frappe
500 gr di farina 00
1 uovo intero + 2 tuorli
50 gr di zucchero semolato
30 gr di burro
la buccia di 1 limone grattugiato
1/2 bicchiere di vino bianco
coloranti alimentari (polvere o gel)

per la cottura
strutto q.b.
oppure olio di semi di arachide

per decorare
30 gr di Mielbio Miele fiori di Arancio Rigoni di Asiago
2 cucchiaio di liquore fruttato
zucchero a velo

Procedimento:

Sul piano da lavoro disporre a fontana la farina, formare un buco nel centro e mettere lo zucchero, la scorza grattugiata di un limone non trattato, le uova.

Con l'aiuto di una forchetta iniziare a lavorare le uova con lo zucchero,  prendendo man mano un pò di farina. Mentre si incorpora la farina poco per volta (prendendola dai lati interni del buco della fontana) unire poco alla volta il vino ed il burro ammorbidito a temperatura ambiente, continuando a lavorare con la forchetta.

Quando l'impasto inizia ad essere duro, lavorarlo energicamente con le mani fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo e compatto.

Se preferite, potete lavorare l'impasto direttamente con la planetaria.

Coprire con della pellicola e lasciar riposare in un luogo fresco (ma non in frigorifero) per almeno 30 minuti.

Trascorso questo tempo, dividere l’impasto in tante parti uguali  quanti sono i colori che si vogliono utilizzare.
Aggiungere al centro di ogni pezzetto di pasta, una punta di colorante alimentare.
Per una resa migliore preferisco usare i coloranti in gel Wilton.


Usare sempre dei guanti in lattice usa e getta durante queste operazioni, per non macchiare le mani; cambiare i guanti per ogni pezzo di pasta da colorare, per non mischiare i colori tra di loro.

Impastare un pezzo alla volta, per amalgamare il colore. Stendere ogni pezzo con il mattarello in una sfoglia abbastanza sottile (1 -2 mm).

Ritagliare da ogni sfoglia colorata delle strisce, unire due strisce di due diversi colori e arrotolare su se stesse dando libero sfogo alla propria fantasia.

In alternativa si possono arrotolare le strisce sui cilindri metallici, quelli usati solitamente per formare i cannoli.

Pronte tutte le nostre stelle filanti, in una capiente padella, mettere a scaldare lo strutto o l'olio per frittura.
(Io ho preferito la frittura con lo strutto. Nelle fritture è sempre meno utilizzato, ma in realtà non è così nocivo come si pensa. Ha un alto punto di fumo, è stabile e presenta livelli di grassi saturi e polinsaturi relativamente bassi. E soprattutto garantisce morbidezza in alcune preparazioni come le zeppole o lo gnocco fritto)

Quando lo strutto (o l'olio) avrà raggiunto la giusta temperatura,  immergere delicatamente le frappe.
Dovranno cuocere per pochi secondi, per non alterare troppo i colori brillanti dell'impasto; quindi asciugarle su carta assorbente. Con precauzione, per non frantumarle, disporle a strati sul piatto da portata.

Nel frattempo in un pentolino scaldare il miele a fuoco bassissimo. Quando sarà ben sciolto, togliere dal fuoco e versare il liquore mescolando bene.


Intingere un cucchiaino nel miele caldo e liquore e poi dondoliamolo sulle frappe a mo’ di pendolo, in questo modo il miele, colando, coprirà irregolarmente, qua e là, le frappe.

Finiamo la decorazione spolverandole con lo zucchero a velo.




NB: Se preferite, potete provare anche la cottura in forno a 180 gradi per 20 minuti (forno statico),


12 commenti:

  1. Ciao!
    ma pensa un po' non le ho mai preparate colorate e devo dire che l'idea è bellissima! Sono sicuramente buone e belle da vedere! Mi sa che ti copio l'idea!

    buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Sono felice ti piacciano 😉 Provale, ne vale la pena!
      E poi mettono allegria!
      Lo gnomolo quando le ha viste ne é rimasto così incredulo e felice....poi l'ha provate e non ha smesso più di mangiarne 😂
      Buona serata e buon weekend 😘

      Elimina
  2. bella idea,io colorate ancora non le ho provate,felice weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, provale e vedrai che successone, soprattutto se hai bimbi. Il mio le ha adorate 😉
      Un bacione e buon weekend anche a te 😘

      Elimina
  3. Sono d'accordo con te: lo strutto da una fragranza e croccantezza davvero unici. Una volta l'anno .. insomma si può fare 😉 Veramente bellissime! Brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Ma si, mica stiamo tutti i giorni a fare dolci fritti! Magari una volta l'anno, ma fatto per bene 😉.
      Buon weekend 😘

      Elimina
  4. Anche io penso che lo strutto li rende più friabile, purtroppo ultimamente mi devo limitare, ma se ali avessi davanti le tue ne mangerei molto volentieri qualcuna !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si vero. A dir il vero dovrei anche io, e riuscirci é un continuo fallimento per me.....non riesco a farne e a non gustarne 😥.
      Passata anche questa, poi mi limiterò davvero anche io, promesso 😉.
      Buon fine settimana 😘

      Elimina
  5. Sabri ma che meravigliaaaaa!!!! Non oso immaginare la faccia del tuo topino quando le ha viste :-)
    Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, Consu, era così sorpreso, così meravigliato..... Mi da vere soddisfazioni lui 😁
      Grazie mille tesoro, buon week😘

      Elimina
  6. Ti faccio i miei migliori complimenti per la splendida idea!!!Troppo ma troppo originali e molto d'effetto (oltre che golosissime:)immagino la felicità e la sorpresa del tuo bimbo non appena le ha viste:)).
    Bravissima come sempre!!!
    Un bacione e buon fine settimana:)).
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Rosy 💖 Si, lo gnomolo ne é rimasto molto felice....e non solo lui 😋.
      Buon fine settimana anche a te 😘

      Elimina

Delzie & ConfidenzediSabrinaDesign byIole