In evidenza

14 commenti

Muffin veg ai kiwi & basilico

Share this post Facebook Twitter Google+ Pinterest Stampa

Mangiare frutta e verdura di stagione fa bene a noi stessi, al nostro portafoglio, e al nostro pianeta.
Con un semplice riassunto schematico tratto da "Verdure di stagione" vi spiego il perchè:

Per noi:
Mangiare di stagione vuol dire prima di tutto mangiare saporito! Scegliendo frutta e verdure fresche e raccolte secondo la loro maturazione naturale vuol dire donare al nostro palato una ricchezza straordinaria e unica.
Frutta e verdura acquistati fuori dalla loro naturale stagionalità, non hanno queste caratteristiche perché, anche se di stagione in un altro paese o continente,  avranno probabilmente viaggiato per giorni oppure saranno state conservate a lungo in celle frigo.
Mangiare di stagione vuol dire anche mangiare salutare perché le verdure non hanno bisogno di trucchi per crescere, soprattutto se scegliamo prodotti da agricoltura biologica, senza additivi sconosciuti. In aggiunta, cambiare i cibi in tavola secondo le stagioni vuol dire diversificare in automatico l’apporto di vitamine, sali minerali e altri nutrienti di cui il tuo organismo ha bisogno.

Per il nostro portafogli:
Oggi è vero si possono trovare e acquistare ogni tipo di frutta e verdura in ogni mese dell’anno. Questa disponibilità infinita, però, vuol dire sostenere costi maggiori che verranno inevitabilmente inclusi nel prezzo finale. Quali costi?
. Le maggiori spese per la produzione fuori stagione
(ad esempio per la manutenzione ed il funzionamento di serre riscaldate)
. I costi di conservazione
(ad esempio nelle celle frigo in cui sono immagazzinati i prodotti per periodi più o meno lunghi in attesa di essere richiesti e spediti a destinazione)

Per il nostro pianeta:
I maggiori costi sono economici ma anche e soprattutto ambientali. Ad esempio:
un tir che attraversa l’Europa con dei pomodori esotici, le celle frigo che tengono buone le verdure anche per settimane e la produzione in serre riscaldate, sono tutte attività che consumano in definitiva benzina (combustibili fossili), elettricità e aria pulita.

Pensiamo anche alla biodiversità: perché limitarsi alla varietà prescelta per essere prodotta fuori stagione, se basta aspettare alcuni mesi per avere l’intero arcobaleno di sapori che frutta e verdura – anche nelle diverse specificità regionali da nord a sud – sono in grado di offrirti in stagione?
Scegliamo quindi cibi locali, vicini, conosciuti. La filiera corta è la prima e migliore garanzia che i prodotti che portiamo in tavola siano davvero freschi e genuini.
                                                                                           
Sulla base di quanto sopra, tre mie care amiche e colleghe foodblogger, Simona, Consuelo e Carla, hanno pensato di creare una rubrica mensile che potesse essere una guida concreta per portare in tavola tutto il buono della stagione in corso,  partendo dalla colazione per finire con la cena, passando per il pranzo e la merenda; ed hanno pensato ad un contest, giustamente denominato Contest "al km 0" , per trovare la loro quarta "alleata" per completare le quattro portate per i menù mensili.

Eccomi quindi con una ricetta pensata per una merenda, utilizzando un frutto di stagione quali il kiwi, e arricchendolo con il profumo e la nota fresca di un prodotto a Km 0 poiché da me coltivato, ovvero il basilico.
Dall'unione dei due, nasce questa ricetta veloce, senza uova né burro, ideale per una merenda o un antipasto se preparati in formato mignon.


Ingredienti:
(per 10 pz)

3 Kiwi di media grandezza e ben maturi
4-5 foglie di basilico fresco
50 gr di farina di farro
50 gr di farina 00
55 gr di zucchero di canna
30 ml di olio di semi vari
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di bicarbonato
1 pizzico di sale

Preparazione:
Sbucciare, lavare e frullare i kiwi. Aggiungere l'olio e le foglie di basilico ben lavate e tamponate con un panno asciutto, azionando il frullatore a modalità pulse (ovvero lo scatto singolo) per evitare che il basilico si scurisca troppo con il calore delle lame del frullatore.

In una ciotola mescolare le due farine insieme allo zucchero , il lievito, il bicarbonato ed il sale.
Incorporare il frullato di kiwi e basilico e amalgamare bene con un cucchiaio di legno l'impasto fino ad ottenere un composto omogeneo.

Versare quindi il composto nei pirottini da muffin disposti nell'apposita teglia, e cuocere in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti.

Lasciar raffreddare prima di servire.


Con questa ricetta partecipo al Contest "al Km 0" organizzato da Batuffolando ricette, I biscotti della zia, Un'arbanella di basilico 

Categoria merenda


14 commenti:

  1. Interessante l'idea da aggiungere il basilico, chi sa che buon gusto e profumino.

    RispondiElimina
  2. Bellissimo questo abbinamento.
    Grazie per averlo condiviso.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  3. ha fatto tutto giusto che più giusto non si può! Anche la spiegazione del perchè mangiare frutta e verdura di stagione ma brava!!! Apprezzo molto, OK allora: inserisco nella categoria merenda :-) puoi ancora partecipare in un'altra categoria a tua scelta, quindi colazione (da me) primi (Consu) secondi (Carla) sono felice tu abbia scelto me prima comunque ahahahha! baci e grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. evvivaaaa!!!!!! Mi aspettavo un commento del tipo "ma ci vuol troppo a capire..." :D :D :D
      Allora adesso preparo le altre ricettine ;)
      Un bacione

      Elimina
  4. Buono il basilico: io lo metto anche nelle macedonie e sa dare una bella nota aromatica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo!!!!
      Nel mio caso l'accostamento è nato per una casualità, ma devo dirti la verità, mi è proprio piaciuto;)
      Un abbraccio

      Elimina
  5. Anch'io prediligo,in assoluto,il consumo di frutta e verdura di stagione e condivido pienamente tutte le motivazioni che hai addotto a sostegno di questo in apertura al post;).
    Questi muffins hanno un aspetto troppo invitante,oltre che sani sono senza ombra di dubbio buonissimi:l'abbinamento del basilico(un aroma profumatissimo che adoro)con con il kiwi mi incuriosisce e ispira tantissimo,grazie mille per la condivisione e i miei migliori complimenti:)).
    Un bacione:)).
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si vero Rosy!
      Anche se anche io a volte in passato ho peccato un pochino per via della mia golosità, e mi son ritrovata ad acquistare le famose zucchine a dicembre...ma poi arrivata a casa, dopo averle cucinate con tanto amore, mi son ritrovata con dei piatti insipidi!
      Oggi con più "maturità" ( :P ) riesco a capire meglio tutto questo e fare degli acquisti più corretti.
      Questi muffin son nati dalla voglia di un sapore fresco, un sapore che mi ricordasse la primavera e le giornate soleggiate al primo morso ..... avrei desiderato anche un bel colore verde acceso, ma dopurante la cottura è andato perso!
      Quanto a sapore invece, è rimasto, e come!!! Son davvero buoni, tanto che anche ad un tipo scettico, "chiuso" a nuovi sapori, più tradizionale (culinariamente parlando) come mio marito, son piaciuti molto!
      Un bacione

      Elimina
  6. Ma che bellissimo post!!! Grazie Sabrina per aver partecipato..questa ricetta rispecchia perfettamente i miei gusti e la filosofia del gruppo! Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille a voi Consu!! Il contest è troppo bello, troppo interessante per non partecipare!
      Un bacione grande

      Elimina

Delzie & ConfidenzediSabrinaDesign byIole