Tortelloni integrali al cacao ripieni di zucca e olive nere con Spalmolio Probios, salvia e granella di nocciole

Siamo ormai entrati ufficialmente in primavera: le giornate si allungano, il sole risplende nel cielo, gli uccelli cinguettano.

Sulle bancarelle del mercato locale primeggiano le primizie primaverili, e vien voglia di preparare infinite ricette fresche, allegre e colorate…..

Però io ho lei: la mia ultima butternut che reclama la sua importanza.
E sia io che lo gnomolo adoriamo la zucca!! Quindi, come poterla trascurare e lasciare che resti lì, nella bella e grande fruttiera sul piano in cucina, lei che è stata la regina dell’autunno tutta sola tra tutta quella frutta ormai a lei sconosciuta?

Era doveroso perciò dedicarle un post, l’ultimo con una ricetta più prettamente autunnale, prima del via libero alle ricette primaverili. Una ricetta con i colori ed i sapori tipici della stagione delle zucche, un piatto ottimo anche per una occasione importante, da accompagnare con un calice di buon vino.

Per esaltare il sapore della pasta e del suo ripieno, ho preferito un condimento semplice e delicato: il famoso “burro e salvia”, dove il burro è stato egregiamente sostituito dallo Spalmolio Probios.
Un piatto ricco, pieno di sapore e di calore.

Ingredienti:
(per 4 persone)
Impasto dei tortelli
100 gr di farina di farro Probios
100 gr di farina di farro integrale Probios
1 cucchiaino di cacao amaro
200 ml di acqua
sale
Ripieno dei tortelli
400 gr di zucca butternut (ovvero la zucca a forma di pera)
2 patate di media grandezza a pasta gialla
10 gr di olive nere
Sale
Per condire i tortelli
2 cucchiai di Spalmolio Probios
6-7 foglie di salvia
Granella di nocciole q.b.

Preparazione:
Ripieno
Per preparare i tortelloni di zucca, patate e olive nere iniziamo dal ripieno che dovrà raffreddare completamente per poter poi procedere col riempire i tortelloni.
Quindi prendere la zucca e dividerla in parti per eliminare più facilmente i semi e i filamenti interni. Tagliarla a fette, eliminare la buccia e porle nella vaporiera insieme alle patate anch’esse mondate, sbucciate e tagliate a pezzi.
Controllare di tanto in tanto la cottura, bucherellando la polpa con i rebbi di una forchetta: la zucca e le patate dovranno essere morbide.
A cottura ultimata della zucca e delle patate (circa 15 minuti), passarle in uno schiacciapatate e raccogliendola in una ciotolina.
Frullare le olive e unirle alla purea di zucca e patate e amalgamare bene.   Coprire con pellicola e lasciar raffreddare completamente.

Impasto dei tortelloni
Disporre a fontana le farine sulla spianatoia, formare un buco al centro e aggiungere il cacao, il sale e l’acqua. Con una forchetta iniziare ad incorporare le farine all’acqua iniziando  dai lati; quindi impastate con le mani fino ad ottenere un impasto morbido e liscio.
Infarinare leggermente il piano e la palla di pasta, coprirla con un piatto e lasciare riposare per circa 30 minuti.
 Riprendere la pasta al cacao e stenderla con il mattarello, in alternativa con la macchina per la pasta, in una sfoglia sottile, cercando di mantenere la pasta umida il più possibile, utilizzando poca farina per spolverizzare.
Con una rotella tagliapasta liscia ricavare dalla sfoglia dei quadrati delle dimensioni di 4 cm per lato.
Sopra ogni quadrato, adagiare un cucchiaino di ripieno ormai freddo.

Per chiudere il tortellone: prendere un quadrato (sul quale abbiamo messo il ripieno) e piegare a formare un triangolo, punta su punta, premendo bene i bordi per farli attaccare
(in caso la pasta si sia leggermente seccata, spennellare leggermente i bordi con un po’ di acqua)
Prendere il triangolo di pasta ottenuto, piegare verso l’alto la base del triangolo.
Appoggiare la pasta ottenuta sul dito indice, con la punta del triangolo rivolta verso l’alto, e unire le due estremità della base attorno al dito con una lieve pressione per far aderire bene i bordi.
Estrarre con delicatezza il tortellino dal dito e adagiarlo sulla spianatoia leggermente infarinata; ripetere per ogni triangolo.

Una volta completati tutti i tortelloni, procedere alla cottura in abbondante acqua salata.
Dalla ripresa del bollore dell’acqua, lasciar cuocere i tortelloni 4 minuti; quindi scolarli delicatamente e versare nella capiente padella dove avremmo fatto sciogliere lo Spalmolio Probios con le foglie di salvia e un cucchiaio di acqua di cottura della pasta.
Spadellare ed impiattare. Gustare caldi!



Il consiglio di Delizie & Confidenze: 
. I sapori ed i colori di questo piatto richiamano quelli tipici dell’autunno, stagione propria delle zucche.
. Piatto consigliato per un evento importante, da impiattare e servire in semplicità data l’importanza dei sapori degli ingredienti utilizzati nella pasta.


L’idea in più: 
. Se non piace il contrasto tra la morbidezza del ripieno e la croccantezza della granella di nocciole, si può sostituire quest’ultima e decorare il piatto semplicemente con le foglie di salvia, o con qualche oliva nera denocciolata tagliata a rondelle sottili.


L’ingrediente chiave, lo spalmolio: 
. Lo splamolio è un eccellente sostituto del burro nella classica ricetta di “burro e salvia”.
. Il sapore e l’aroma delicata di spalmolio non hanno prevalso sugli altri sapori e profumi, ma hanno avvolto delicatamente i tortelloni in una delicata crema.


Vini da abbinare:
Da abbinare con un vino frizzante o spumante.

********************
Potete acquistare i prodotti Probios direttamente qui

8 Commenti

  1. Sono bellissimi e certamente deliziosi, li vedrei bene come primo sulla tavola di Pasqua, un abbraccio!!!

  2. Un piatto favoloso e davvero originale!!Mi ispira troppo la presenza della farina di farro e il cacao amaro nell'impasto,che li rende speciali:)).
    Mi piace tantissimo inoltre il ripieno con abbinamenti azzeccatissimi e sfiziosi,così come il condimento che si sposa perfettamente con il tutto:)).
    Non immagini quanto li vorrei assaggiare,mi hanno fatto venire un'acquolina incredibile:)).
    Un bacione e buon fine settimana:)).
    Rosy

  3. Anche io ho una predilezione per la zucca, se la trovo la compro ancora 🙂 Bella questa versione con la pasta al farro.

    • Ciao cara, si, la zucca è ottima!!!
      Io la uso ripetutamente nel suo pieno periodo perché piace molto anche allo gnomolo e la preparo spesso semplicemente tagliata a fette, poca panatura di mais, due aghi di rosmarino e un filo d'olio e via in forno…ne va pazzo…ma tutti veramente !!
      Un abbraccio grande

  4. come ti ho già scritto su fb sono golosissimi e davvero invitanti questo tortelli, la farina di farro, poi, l'adoro… e da me la zucca c'è ancora, brava Sabri!

    • Tesoro, ciao!!!!!
      Grazie amica mia cara per esser passata anche di qua <3
      Sai che avevo provato a piantare i semi di una zucca lo scorso anno, e dopo un pò mi son ritrovata invasa dalla pianta lunghissima di zucca con tante piccole zucchette….però qui ho poco spazio e non sono riuscite a crescer e maturare bene 🙁 Avrei avuto la mia scorta personale, bio e a Km 0 di zucca…sai che gioia per lo gnomolo!!!
      Ti mando un grossissimo abbraccio <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*