Sangria Bianca per un frizzante, dolce e fresco cocktail estivo!

Sangria Bianca

Conosciamo tutti la sangria, col suo colore rubino intenso, quel sapore dolce e dal profumo speziato, bevanda tipica della Spagna, immancabile nei buffet e negli aperitivi all’aperto.

Della sangria esistono varie ricette, a seconda delle regioni, ma anche da persona a persona, e si parte da una versione base che può essere aggiustata secondo i gusti.
Quella che vi propongo oggi, è una sangria bianca, molto più diffusa nella Catalogna,  a base di spumante, liquore, frutta e spezie.
Un cocktail che per le bollicine e il tripudio di colori, fa inevitabilmente festa!

Sangria Bianca





Sangria Bianca

INGREDIENTI:
1 lt di vino bianco frizzante come un prosecco
(o champagne per chi vuol esagerare)
50 ml di vodka alla pesca
50 gr di zucchero
2 arance bio
1 pesca
1/2 melone
50 gr di lamponi bio
50 gr di fragoline
50 gr di ribes rosso bio
2-3 chiodi di garofano
1 stecca di vaniglia
2-3 stecche di cannella

PREPARAZIONE:
Per preparare la sangria, cominciamo dalla frutta: lavare ed asciugare una delle due arance, tagliare a fette (senza sbucciarla) e quindi in piccoli spicchi.
Lavare, asciugare e tagliare a pezzi piccoli la pesca (con o senza buccia, dipende da preferenza personale).
Procedete alla pulizia del melone eliminando i semi e i filamenti interni poi, con un apposito scavino, ricavare dalla polpa tante palline.
Lavare delicatamente con acqua corrente i lamponi, il ribes rosso e le fragoline, quindi asciugare delicatamente con un canovaccio asciutto e pulito o con carta assorbente.

Disporre la frutta tagliata in una capiente ciotola, distribuire sopra lo zucchero e aggiungere vino bianco frizzante fino a ricoprirla. Mescolare delicatamente per far sciogliere lo zucchero.

Aggiungere il restante vino bianco, aggiungere la vodka ed il succo filtrato dell’altra arancia tenuta da parte.* 
Unire i fiori di garofano, la vaniglia e la cannella.

Sangria Bianca

Coprire e far riposare in frigo per almeno 6 ore (meglio ancora se tutta la notte**) prima di servire la sangria ben fresca.
Servire in bicchieri senza dimenticare di decorare con altra frutta fresca.

Sangria Bianca

**Più si lascia riposare la sangria, più questa acquisirà sapore e profumo dalla frutta e dalle spezie.
Per realizzare la sangria bianca potete utilizzare la frutta che più vi piace scegliendo tra fragole, uva, mele, pere, pompelmo, cocomero, albicocche, etc; meglio se di stagione e biologica.

Sangria Bianca

**Anche il liquore da aggiungere potrà variare: Rum chiaro, Cointreau, Grand Marnier, Brandy, Vodka al melone; purché di colore chiaro. La sangria bianca spesso viene allungata aggiungendo alla parte alcolica anche 500 ml di gassosa (o parte con acqua)

Sangria Bianca
La sangria bianca si conserva in frigo, coperta, per 2-3 giorni al massimo.

Sangria Bianca
Per le mie foto, pannelli Texturit.
Per maggiori informazioni qui.

#assaggidalmondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*