Terrina di cavolfiore e patate con germogli di daikon

Basta poco a volte per realizzare un grande piatto, ricco e gustoso, basta avere dei prodotti di qualità, come in questo caso, il cavolfiore e le patate “di casa”.

A completare il piatto, i germogli di daikon Piantanatura, dal caratteristico sapore pungente e piccante, ricco di potassio, ottimo stimolatore della flora batterica intestinale.

Terrina di cavolfiore, patate e germogli di daikon
Terrina di cavolfiore, patate e germogli di daikon

Ingredienti

(per 4 persone)

  • 1 cavolfiore di circa 200 gr
  • 200 gr di patate
  • impanatura di mais q.b.
  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • germogli di daikon  Piantanatura
  • 2-3 ravanelli

per la besciamella di avena:

  • 500 ml latte d’avena
  • 50 ml di olio extra vergine di oliva
  • 45 gr di farina 00
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di zafferano
  • un pizzico di curcuma

[/ingredients]

Procedimento

  1. Tagliare le foglie che circondano il cavolfiore, tagliarle alla base dello stelo, mantenendo solo quelle più piccole; tagliare lo stelo centrale e rimuovere le cimette tagliando il grande gambo giusto prima delle diramazioni. Mettere le cime in un colapasta e risciacquarle sotto l’acqua corrente fredda. Asciugarle tamponando con della carta da cucina.
  2. Lavare accuratamente le patate sotto acqua fresca corrente. Se sono molto sporche spazzolarle delicatamente.
  3. Cuocere con la vaporiera: mettere le patate nel ripiano inferiore e le cime di cavolfiore nel ripiano superiore, e cuocere le prime per 30 minuti circa, le seconde per 10 minui. Pungerle con uno spiedino per verificarne la cottura.Cuocere con la pentola: far bollire una grossa pentola d’acqua su fuoco alto, inserire il cestello per la cottura a vapore nella pentola, assicurandosi che non tocchi l’acqua. Se non si ha il cestello per la cottura a vapore, si può utilizzare un colapasta in metallo (assicurati solo che lo scolapasta entri nella pentola senza toccare l’acqua). Cuocere separatamente le patate e le cime di cavolfiore.
  4. Le patate e le cime di cavolfiore devono essere morbide ma compatte. E’ preferibile toglierle qualche minuto prima della cottura per mantenerne la polpa soda che ultimerà la cottura in forno poi.
  5. Nel frattempo, prepariamo la besciamella di avena:
  6. in una pentola in acciaio versare la farina, il sale e mescolate (fuori dal fuoco).
  7. Versare l’olio ed il latte d’avena a filo mescolando con la frusta a mano, sempre fuori dal fuoco e, una volta amalgamato bene il tutto (non dovranno esserci grumi), porre la pentola sul fuoco al minimo.
  8. Mescolare accuratamente con la frusta finché la besciamella non addensa, quindi unire lo zafferano e la curcuma, mescolare bene e far cuocere per 3 minuti circa.
  9. Togliere dal fuoco e far freddare.
  10. Dopo la cottura al vapore, tagliare le patate a fette no troppo sottili e, se si preferisce, eliminarne la buccia. Disporle in una pirofila da forno oleata e spolverata con impanatura di mais.
  11. Formare uno strato di fette di patate e ricoprire con uno strato di cime di cavolfiore. Ricoprire con la besciamella d’avena e cuocere in forno già caldo a 200°C per 10-15 minuti e comunque fino a doratura.
  12. Lasciar intiepidire prima di servire tagliato a quadrotti, accompagnato da fette di ravanello e germogli di daikon dapprima conditi con olio extravergine d’oliva e un pizzico di sale.

Terrina di cavolfiore, patate e germogli di daikon

3 Commenti

  1. Ti auguro un nuovo anno colmo di serenità, salute, sorrisi e tante soddisfazioni! Buon 2018!!!
    Alice

  2. tantissimi auguri cara!!!! sempre ricette sfiziosissime e innovativa da te!! bravissima!! <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.