Torta in pentola al sapore di limonata, curcuma e semi di papavero (senza uova, senza burro, senza latte e senza zucchero)

Torta in pentola al sapore di limonata, curcuma e semi di papavero (senza uova, senza burro, senza latte e senza zucchero)

La torta in pentola al sapore di limonata, curcuma e semi di papavero è un dolce sofficissimo, dal colere giallo intenso e brillante , profumatissima e dal sapore unico dell’unione tra la bevanda limonata e la curcuma. Un dolce che si prepara in pochissimi minuti e sporcando una sola ciotola e una fruta a mano! La cottura in pentola in fine, vi permetterà di preparare un delizioso dolce in pochi minuti senza dover accendere il forno.

La torta si prepara senza uova, senza latte e senza burro: è quindi un dolce ideale per chi ha intolleranze o allergie alimentari a questi alimenti, e per chi segue un regime alimentare vegano.

Inoltre è preparata senza zucchero, o meglio, senza saccarosio! Lo zucchero in commercio, quello raffinato e dall’aspetto bianco e candido (il saccarosio appunto), è altamente nocivo per la nostra salute: distrugge le vitamine del gruppo B, va incontro a fermentazione ed è responsabile di molti disturbi (influisce sul sistema nervoso, aumenta il rischio di obesità, di problemi alla vista, di trombosi, stitichezza e molti altri).

Esistono molti dolcificanti naturali con il quale lo zucchero raffinato può esser sostiuito nella preparazione dei dolci e in tutti gli altri casi in cui si voglia dolcificare un preparato o una bevanda. Per la mia torta ho semplicemnete sotituito lo zucchero raffinato con dello zucchero integrale di canna, biologico e non raffinato, un prodotto non nocivo per il nostro organismo. Lo zucchero grzzo di canna è ricco di vitamine e sali minerali (come potassio, calcio, zinco, fosforo, fluoro e magnesio), ed ha poche calorie (in media 100 kcal in meno rispetto sia allo zucchero bianco). Inoltre essendo meno zuccherino ed avendo tanto calcio, non è molto pericoloso per lo sviluppo della carie.

Torta in pentola al sapore di limonata, curcuma e semi di papavero (senza uova, senza burro, senza latte e senza zucchero)
Torta in pentola al sapore di limonata, curcuma e semi di papavero (senza uova, senza burro, senza latte e senza zucchero)

La limonata è una bevanda analcolica generalmente ottenuta con acqua, succo di limone e zucchero non gassata. E’ una bevanda molto dissetante che si consuma soprattutto nelle calde giornate estive, ma può anche essere consumata anche calda come rimedio contro l’influenza. Per essere considerata tale una limonata deve almeno contenere il 12% di succo di limone, quindi se si vuol utilizzare della limonata già pronta (in commercio ce ne sono di diverse), controllare che rispetti questa caratteristica e che non abbia ingredienti aggiuntivi quali conservanti o coloranti.

Al sapore fresco e al profumo dolce della limonata, vien affiancato il colre intenso e brillante che la curcuma rilascia. La curcuma è una spezia apprezzata soprattutto per le sue proprietà più note tra le quali la capacità antinfiammatoria e antitumorale, il potere antiossidante e l’effetto antidolorifico. Essa è anche utile a favorire il dimagrimento (naturalmente non da sola ma all’interno di uno stile di vita sano che comprenda una corretta alimentazione e la giusta dose), favorisce la digestione ed evita i gonfiori, tiene a bada i picchi glicemici e il senso di fame, e aiuta l’eliminazione dei liquidi in eccesso.

Infine, ma non ultimi per qualità e proprietà, i semi di papavero! Essi infatti non donano solo allegria al prepato, non sono soltanto buoni, ma anche salutari grazie alle numerose sostanze che contengono benefiche per la nostra salute. Sono una fonte di antiossidanti e di acido linoleico e oleico (quest’ultimo in particolare aiuta ad abbassare i livelli del colesterolo LDL e ad aumentare quelli del colesterolo HDL, il colesterolo buono). E’ una buona fonte di fibre vegetali, una fonte di vitamine del gruppo B e fonte di sali minerali. Generalmente i semi di papavero vengono utilizzati in piccole quantità e dunque non producono effetti collaterali, ma non bisogna dimenticare però che questi semi contengono (seppur in minime dosi) delle sostanze oppiacee (non essedere quindi nelle dosi e nel consumo), e che rispetto ad altri semi e alla frutta secca, ai semi di papavero vengono associati minori rischi di allergia.

Dopo la ricetta di questa torta allegra, profumata e ricca di sapore, vi lascio le indicazioni per preparare a casa la classica limonata.

Torta in pentola al sapore di limonata, curcuma e semi di papavero (senza uova, senza burro, senza latte e senza zucchero)
Torta in pentola al sapore di limonata, curcuma e semi di papavero (senza uova, senza burro, senza latte e senza zucchero)

Ingredienti

  • 250 gr di farina 00
  • 200 ml di limonata*
  • 150 gr di  zucchero integrale di canna (biologico e non raffinato)
  • 40 ml di olio di girasole
  • 1 bustina di lievito per dolci bio
  • 1/2 cucchiaino di curcuma in polvere
  • 1 cucchiaino di semi di papavero
  • zucchero a velo per decorare

Procedimento

  1. Setacciare in una ciotola la farina e la curcuma ed unire lo zucchero di canna.
  2. Emulsionare in un bricco la limonata con l’olio ed unire a filo nella ciotola con le polveri amalgamando con una frusta a mano.
  3. Amalgamare bene gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio e privo di grumi.
  4. Aggiungere i smei di papavero e mescolare bene.
  5. In ultimo aggiungere il lievito per dolci sempre setacciandolo con un colino e amalgamandolo bene agli altri ingredienti.
  6. Nel frattempo, ritagliare un disco di carta forno della grandezza della pentola (fondo pentola), e adagiarlo al suo interno dopo aver oliato bene la pentola. Far aderire perfettamente il disco di carta al fondo.
  7. Versare il composto nella pentola e porre sul fornello con fiamma bassissima.
  8. Coprire con il coperchio di vetro e lasciar cuocere per 40 minuti.
  9. Terminato il tempo di cottura, fare la prova stecchino: se questo presenta delle parti di impasto, proseguire la cottura del dolce per altri minuti fino a quando lo stecchino non risulta ben asciutto.
  10. Lasciar raffreddare completamente il dolce nella pentola coperta. Quindi sformare sul piatto da portata e decorare a piacimento.

Torta in pentola al sapore di limonata, curcuma e semi di papavero (senza uova, senza burro, senza latte e senza zucchero)
Torta in pentola al sapore di limonata, curcuma e semi di papavero (senza uova, senza burro, senza latte e senza zucchero)

Come anticipato, si trovano in commercio diverse bevande al gusto di limonata: la scelta dovrebbe ricadere su bevande naturali, senza l’aggiuta di coloranti e conservanti, e non gassate. Ma perché non preparare della buona limonata fatta in casa?

*Ecco le indicazioni per preparare la classica limonata mericana, fresca e dissetante!

Per preparare la vera ricetta originale della limonata, conosciuta anche come limonata americana, bisogna rispettare alcune proporzioni, ovvero:

3 tazze di succo di limone spremuto fresco
4 tazze di acqua fresca (liscia)
2 tazze di zucchero superfino (anche se io preferisco sostituirlo con altro come il miele o meglio ancora con la stevia)
ghiaccio a piacere

La limonata andrebbe consumata velocemente per beneficiarne delle proprietà del succo di limone e della freschezza della bevanda stessa. Un buon modo di conservare la limonata è fare la limonata concentrata (ovvero una parte di succo di limone e una parte uguale di zucchero, senza l’aggiunta di acqua, che va messo in congelatore in un barattolo per un minimo di tre ore); così facendo la si può tenere in congelatore fino ad un mese. Altro metodo (sempre partendo da un concentrato) è quello di portare ad ebollizione il composto e poi conservarlo in bottiglie di vetro sterilizzate. In questo modo la limonata (concentrata) si può conservare in frigo per almeno due settimane.  Quando si andrà a consumare il concentrato, bisogna allungarlo con altra acqua.

Torta in pentola al sapore di limonata, curcuma e semi di papavero (senza uova, senza burro, senza latte e senza zucchero)
Torta in pentola al sapore di limonata, curcuma e semi di papavero (senza uova, senza burro, senza latte e senza zucchero)

Altre idee per delle deliziose Torte in Pentola

Torta Ace cotta in pentola – Tutte le indicazioni per una perfetta cottura in pentola dei dolci

Torta all’acqua di cocco e mirtilli cotta in pentola (vegan & gluten free)

Torta in pentola al succo di frutta al profumo di cocco e ripieno furbo (ricetta senza latte, senza burro, e con solo zucchero di frutta)

Torta in pentola con yogurt al caffè e cioccolato fondente (senza latte, senza burro, senza zucchero)

Oltre le Torte in Pentola (con o senza determinati ingredienti), tante altre deliziose proposte con gli altri “dolci senza“.


Se provate una mia ricetta e pubblicate una foto su Instagram o altri social, ricordate di taggare  @delizieeconfidenze   #delizieeconfidenze : sarò felicissima di condividerlo a mia volta!

Per non perdere nessuna ricetta, iscriviti QUI per riceverle tramite email, metti il “mi piace” QUI e seguimi sulla mia pagina Facebook, e QUI sul mio profilo Instagram. Mi trovi anche su TwitterPinterest e Google+. Segui anche il mio canale Youtube e iscriviti.

Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato sulle novità: torvi il format nella home. E se hai un argomento da proporre, un approfondimento da chiedere, o per dire la tua su tematiche già esposte, ti aspetto QUI sul forum.

6 Commenti

  1. Non ho mai usato la curcuma in un dolce. Il colore che dona è stupendo. Sembra sofficissima anche se è davvero molto “senza”. Si sente il sapore della curcuma?

    • Ciao Ele!!
      Si, sto spadellando torte molto senza, ma sarà la cottura in pentola, o il composto meno denso, ma tutte quelle proposte fin’ora sono davvero soffici! La curcuma si, si sente, non tanto ma un po’ il sentore c’è. Ma si sposa benissimo con la limonata e perfino ad un palato esigente come quello di mio marito (non molto amante di spezie come questa), l’ha ritenuta un’ottima torta!!
      Te ne offrirei volentieri una fetta per fartela assaggiare!!

  2. Vado a leggere anche le altre ricette e proverò a riprodurre! A domani baci baci 🙂

  3. Ecco, devo provare! Di solito uso la pentola fornetto, che è differente, ma con la pentola normale non ho mai provato..ti è venuta una meraviglia, davvero.
    Complimentissimi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.