Heart Cream Tarte con frolla alle mandorle, Namelaka al cocco e cioccolato

Heart Cream Tart con frolla alle mandorle, Namelaka al cocco e cioccolato

Anche io mi sono lasciata sedurre dallo splendore di queste torte che stanno spopolando sul web grazie alla bravissima Adi Klinghofer, delle torte colorate, eleganti e di tendenza, a forma di lettera (alphabet cake), di numero (number cake), o di altre forme,  chiamate “cream tart” o “biscuit tart”.

Le Cream tarte sono guarnite con pezzi di frutta fresca, macarons, piccoli frutti, cioccolatini e fiori; tanti freschi e colorati fiori. Sono formate da due basi ricoperte da ciuffi di crema e rese eleganti, belle ed allegre da questi topper di fiori e frutta.

L’occasione ideale per cimentarmi in questa nuova e meravigliosa preparazione, è la festa odierna di San Valentino. Per l’occasione quindi ho realizzato una “heart cream tart”, ovvero una torta a forma di cuore che ha come base due strati di frolla alle mandorle, guarnita da ciuffi di Namelaka al cocco.

La Namelaka è una crema vellutata e soffice, nata dalla creatività di un pasticciere giapponese della École du Grand Chocolat Valrhona. Si tratta di una preparazione ariosa e delicata a base di latte, panna fresca da usare liquida, cioccolato e un po’ di gelatina, che può essere montata oppure no. Si presta alle diverse decorazioni ed è una crema da utilizzare con la sac a poche, oppure da gustare al cucchiaio. Sconosciuta fino a non molto tempo fa, la Namelaka si sta ritagliando un posto di tutto rispetto tra le creme dolci grazie ai suoi numerosi pregi e alla sua comparsa in ricette di grandi maestri come Luca Montersino e Maurizio Santin, che hanno messo a punto le loro versioni.

Per brindare all’amore ed accompagnare questa delizia, brindiamo con il Rosignol Spumante Ca’ Baradei , un vino rosato, molto aromatico con note floreali è morbido e dolce; che si sposa magnificamente con dolci con creme e biscotti.

Il Rosignol Spumante Ca’ Baradei ha origine antica, e venne introdotto nelle colonie della Magna Grecia dagli stessi coloni greci. Parliamo di un Moscato Bianco e Raboso in percentuale minima. Vi sono diverse varietà di Moscato, quello bianco è il più pregiato. Dal sud dell’Italia, in epoca medievale, venne diffuso nelle regioni del nord grazie ai veneziani e ai loro commerci; è un’uva aromatica diffusa in quasi tutta la nostra penisola ed il suo nome deriva da Muscum, Muschio. Per ottenere la particolare colorazione rosata di questo vino, in taglio viene messa una piccola percentuale di vino Raboso. Vino dolce che viene reso frizzante mediante una leggera spumantizzazione.

Heart Cream Tarte con frolla alle mandorle, Namelaka al cocco e cioccolato
Heart Cream Tarte con frolla alle mandorle, Namelaka al cocco e cioccolato

Ingredienti per la frolla alle mandorle

  • 225 gr di farina 00
  • 100 gr di farina di mandorle
  • 140 gr di burro
  • 100 gr di zucchero a velo
  • 1 uovo + 1 tuorlo (media grandezza)
  • 1 bacca di vaniglia
  • 1 pizzico di sale

Ingredienti per la Namelaka al cocco

  • 340 gr di cioccolato bianco
  • 400 gr di panna fresca liquida
  • 200 gr di latte di cocco
  • 5 gr di colla di pesce
  • acqua q.b.

Per decorare

  • crema al cioccolato spalmabile (facoltativo) per farcire la base
  • fragole
  • fiori freschi
  • cioccolatini
  • confetti alla fragola
  • zuccherini colorati
  • meringhe colorate (per la ricetta qui)

Preparaiamo la frolla alle mandorle

  1. La frolla alle mandorle si può preparare sia con la planetaria, sia preparandola completamente a mano. Io ho iniziato con la planetaria per poi completarla a mano prima del riposo. Per una frolla friabile e che tenga perfettamente la forma, meglio prepararla il giorno prima e lasciarla riposare una intera notte.
  2. Nella planetaria versare la farina 00 e il burro freddo tagliato a tocchetti, quindi aziona per ottenere un composto sabbioso. Aggiungere la farina di mandorle e lo zucchero a velo, in ultimo il sale e lavorare ancora.
  3. Incorpora ora i semini interni della bacca di vaniglia, l’uovo intero ed il tuorlo mentre la planetaria è in funzione: tutti gli ingredienti iniziano ad aggregarsi.
  4. Trasferire il composto sul piano di lavoro, aggiungere il pizzico di sale e continuare a lavorarlo rapidamente a mano, giusto il tempo di ottenere un panetto omogeneo e compatto.
  5. Avvolgerlo nella pellicola trasparente e lascialo riposare in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.

Prepariamo la Namelaka al cocco

  1. Preparare questa Namelaka non è difficile, basta avere delle piccole accortezze nello sciogliere il cioccolato bianco e lasciare poi il giusto tempo di riposo alla crema così che acquisti la cremosità giusta. Sciogliere il cioccolato bianco è sicuramente più difficile rispetto al cioccolato fondente o al latte poiché il cioccolato bianco ha un punto di fusione più basso rispetto alle altre tipologie di cioccolato, e per questo tende a surriscaldarsi velocemente. Questo è anche uno dei motivi per cui il metodo più consigliato per sciogliere questo tipo di cioccolato è il bagnomaria. In alternativa, lo si può sciogliere al microonde.
  2. Per sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria iniziare tritando uniformemente il cioccolato con un coltello. Nel frattempo, far bollire in una pentola l’acqua facendo però attenzione che l’acqua non entri in contatto con il contenitore contenente il cioccolato da sciogliere. Raggiunta l’ebollizione, abbassare il fuoco e mescolare in modo da far sciogliere completamente il cioccolato.
  3. Nel frattempo, disporre in una ciotola con dell’acqua fredda i fogli di gelatina spezzettati per farla ridratare.
  4. In un altro pentolino, portare ad ebollizione il latte di cocco; togliere dal fuoco ed unire la gelatina ben strizzata. Mescolare bene così da farla sciogliere bene.
  5. Versare il latte caldo sul cioccolato fuso in 3 volte, sempre mescolando accuratamente.
  6. Aggiungere la panna fredda e mescolare con un mix ad immersione senza inglobare aria. Il composto risulta molto liquido ma è corretto che sia così.
  7. Coprirlo con la pellicola a contatto e mettete in frigo per circa 8-12 ore. Dopo il riposo sarà cremosissimo.

Componiamo il dolce

  1. Preparare una stampa/una forma della sagoma che si vuol ritagliare dalla pasta frolla.
  2. Riprendere la frolla dal frigo e stenderla sul piano infarinato in uno strato sottile. Con l’aiuto della sagoma precedentemente preparata, ritagliare due basi che andremo a cuocere in forno già caldo a 200°C per 15 minuti circa e comunque fino a leggera doratura della pasta.
  3. Sfornare le basi di frolla e lasciar raffreddare completamente.
  4. Posizionare la prima base di frolla sul piatto da portata ed iniziare a decorarla formando dei ciuffi di Namelaka con l’aiuto della sac a poche.
  5. Io ho creato due file di ciuffi sui bordi della base di frolla, lasciando un corridoio centrale che ho riempito con la crema al cioccolato spalmabile lasciata sciogliere leggermente a bagno maria. Se preferite utilizzare solo la Namelaka, riempite tutta la base di frolla con i ciuffi di crema.
  6. Adagiare sopra la seconda sagoma di frolla e ripetere la farcitura con i ciuffi di Namelaka.
  7. Decorare la torta con fiori e frutta, alternando con dei cioccolatini, confetti e zuccherini colorati e meringhe semplici o colorate.

Heart Cream Tarte con frolla alle mandorle, Namelaka al cocco e cioccolato
Heart Cream Tarte con frolla alle mandorle, Namelaka al cocco e cioccolato

Dedico questa torta alla mia carissima amica Valentina augurandole un felice onomastico, alla mia dolcissima amica Valeria, nonché a tutti voi amici miei….. ma prima di tutto, è per voi amori grandi della mia vita, è per te gnomolo della mamma.

Felice giornata degli innamorati, che l’amore vi riscaldi sempre il cuore ogni singolo giorno.

Heart Cream Tarte con frolla alle mandorle, Namelaka al cocco e cioccolato
Heart Cream Tarte con frolla alle mandorle, Namelaka al cocco e cioccolato
Heart Cream Tarte con frolla alle mandorle, Namelaka al cocco e cioccolato
Heart Cream Tarte con frolla alle mandorle, Namelaka al cocco e cioccolato

Brindo con tutti voi, che festeggiate o meno questa giornata, e brindo con un ottimo calice di  Rosignol Spumante Ca’ Baradei , dal colore rosato, molto aromatico con note floreali; un vino morbido e dolce; che si sposa magnificamente con la Heart Cream Tart e la Namelaka al cocco.

Heart Cream Tart con frolla alle mandorle e Namelaka al cocco
Heart Cream Tart con frolla alle mandorle e Namelaka al cocco
Rosignol Spumante Ca' Baradei per Delizie & Confidenze
Rosignol Spumante Ca’ Baradei per Delizie & Confidenze

8 Commenti

  1. Una gioia per gli occhi! Auguri a voi innamorati

  2. Cara Sabrina, questo si che è un bellissimo modo di festeggiare San Valentino.
    Un cuore che a tutto ciò che occorre per essere veramente felici! Complimenti!!!
    Ciao e buona San Valentino con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

  3. Spettacolare questo dolce, sei bravissima!!!!

  4. Sono senza parole è davvero molto elegante e raffinata sei bravissima
    Un bacio tesoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.