Crackers al vapore

I ckackers al vapore sono degli snack leggeri e semplici da preparare, dal colore pallido e la consistenza morbida dati dalla cottura al vapore.

L’idea dei crackers al vapore è nata dopo aver letto la ricetta dello chef Renato Bosco della sua pizza la vapore, così mi son detta che se si può fare la pizza al vapore, così come si può fare del pane, è altrettanto possibile preparare dei crackers al vapore. Detto, fatto!

Dopo aver prepararo l’impasto, lasciato lievitare e poi steso per esser ritagliato in sfogliette sottili, alcune le ho arricchite con un cucchiaino di passata di pomodoro per poi richiuderle con una seconda sfoglietta e realizzare degli snack ripieni.

Per la cottura dei crackers ripieni ho utilizzato un letto di foglie di cavolo verza, mentre per i crackers semplici, li ho adagiati direttamente nel cestello per la cottura  avapore. In entrambi i casi, dopo soli 15 minuti di cottura, ho ottenuto degli nasck leggeri e dall’insolito e gradevole sapore.

Pronti pee provarli? Allora allacciate i grembiuli e seguite la ricetta…poi però, ricordatevi di dirmi se vi son piaciuti!

Crackers al vapore

Ingredienti

 

  • 250 gr fi farina 00
  • 10 gr di lievito di birra fresco
  • 150 gr di latte di riso
  • 10 gr di sale fino
  • 15 gr di olio di vinacciolo
  • 10 gr di zucchero semolato
  • 1 cucchiaio di salsa di pomodoro (per i crackers ripieni)
  • 2 foglie di cavolo verza (facoltativo)
  • sale integrale grana media per superficie (facoltativo)

Procedimento

  1. Scaldare leggermente il latte di riso e sciogliervi lo zucchero con il lievito di birra fresco.
  2. Lavorare energicamente (a mano o in planetaria) la farina con tutti gli ingredienti, compreso il latte con il lievito sciolto. Lavorare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, che non si attacca alle mani.
  3. Lasciar lievitare l’impasto per due ore in luogo caldo ed asciutto.
  4. Trascorso il tempo di lievitazione, riprendere l’impasto e stenderlo con il mattarello molto sottile, fino a quando la pasta “non tira” più, infarinando il piano lavoro ed il mattarello, e girando l’impasto ad ogni stesa.
  5. Ritagliare con un coppapasta i crackers. Se si preferisce, si può aggiungere del sale in superficie. Io ho utilizzato del sale integrale a grana media.
  6. Adagiare i crackers snel cestello per la cottura a vapore, facendo attenzione  anon farli toccare tra di essi per evitare che si attacchino durante la cottura.
  7. Coprire con il coperchio e cuocere per 15 minuti dall’inizio del bollore dell’acqua.
  8. Per i crackers ripieni: su metà dei dischetti di sfoglia, disporre al centro un cucchiaino scarso di salsa di pomodoro, inumidire leggermente i bordi con pochissimo olio o con dell’acqua, e coprire con un altro disco di crackers. Pigiare leggermente i bordi per farli aderire bene. Procedere alla cottura come per i crackers semplici, ma adagiando sulla base del cestello delle foglie di cavolo verza precedentemente lavate ed asciugate, e prolungando la cottura di altri 5 minuti (20 minuti in totale dall’inizio del bollore dell’acqua).
  9. Togliere il cestello dalla pentola con l’acqua di cottura, e togliere delicatamente i crackers adagiandoli in un piatto da portata.
  10. I crackers al vapore, sia semplici che ripieni, sono deliziosi caldi ma buoni anche freddi!

Crackers al vapore
Crackers al vapore

Articoli correlati:

Ritz crackers sfogliati

Grissini semintegrali con farina di lenticchie rosse, senza lievitazione

Grissini semintegrali di farro alla lavanda



Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se vuoi chiedermi un consiglio per personalizzare e rifare una mia ricetta, scrivimi qui. Poi però scatta una foto del piatto ricreato, e condividila sui tuoi profili social utilizzando il mio hashtag #delizieeconfidenze e taggandomi su IG utilizzando @delizieeconfidenze

Ti sono grata per il tuo supporto al mio lavoro!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter, e  Pinterest.

6 Commenti

  1. Pingback: Verza al vapore con tonno, capperi e pinoli - Delizie & Confidenze

  2. Quindi restano morbidi e non croccanti come dei crakers normali, ho capito bene? Io ho provato a fare il pane al vapore, tempo fa e ne sono rimasta molto soddisfatta.

    • Si Terry, restano morbidi. Nulla a che vedere con il classico cracker sbricioloso e croccante così come siam abituati a conoscerlo. Io il pane non l’ho ancora mai provato al vapore, ma proverò anch’esso!
      Un abbraccio

  3. Ma che ricetta particolarissima, mi invogli a provarla. Io tempo fa avevo fatto i muffins al vapore.
    Buona giornata

  4. Pingback: Cialde croccanti di miglio - Delizie & Confidenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.