Pasta con la zucca

Pasta con crema di zucca, alici e noci

La pasta con crema di zucca, alici e noci è un primo piatto autunnale dal sapore delicato con note spiccate e sapide delle alici e retrogusto tostato delle noci.

Semplice, veloce ed economico da preparare, questo piatto offre un’esperienza sensoriale in termini di gusto e contrasti di consistenze, cromaticità dei colori, esplosione di aromi e profumi:

vista, olfatto, gusto e, per certi versi, anche udito e tatto sono percorsi e raggiunti per raggiungere piacere e quel senso di sazietà.

Vai alla ricetta
Sapore

La dolcezza della zucca ben si sposa alla sapidità delle alici sott’olio e alle note amare delle noci tostate.

Arome

A completare il viaggio di sapori e aromi, l’aggiunta delle spezie che accompagnano tutti i miei piatti a base di zucca: cannella, noce moscata, chiodi di garofano e zenzero.

Colore

I toni caldi e avvolgenti dei colori degli ingredienti, colori tipici dell’autunno, sono accentuati dalle note verdi del prezzemolo fresco che ne conferisce non solo colore, ma lo arricchisce anche in gusto e profumo.

Consistenza

Vellutata e avvolgente, ad ogni boccone la crema di zucca si completa con la croccantezza delle noci sminuzzate e tostate.

La scelta della pasta

La pasta è un prodotto tipico delle varie cucine regionali italiane, simbolo univoco dell’italianità.

Si suddivide generalmente in

  • pasta fresca o pasta secca,
  • all’uovo o non,
  • di formato lungo o corto
  • texture liscia, ruvida o rigata.

C’è poi un’altra distinzione da fare in base alla farina con cui è preparata che la suddivide in

  • integrale,
  • di semola di grano duro,
  • di legumi.

Per questo mio primo piatto ho utilizzato un formato di pasta corto, di semola di grano duro non all’uovo, dalla texture ruvida e già pronta. Ecco spiegato il perchè:

Formato e texture

Corto, forato e ruvido: così che il consimento possa restare intrappolato all’interno e tutt’intorno alla pasta stessa.

Qualità

– Senza uova: per un piatto più “leggero”, perchè fosse il condimento il vero protagonista del piatto.

– Già pronta e confezionata: già pronta perchè non sempre si ha il tempo di preparare la pasta fatta in casa; confezionata perchè è più facile da conservare, disponibile in credenza per un periodo più lungo (rispetto alla pasta fresca che va conservata in frigorifero e consumata in tempi più brevi).

– Di semola di grano duro: per quel gusto che mi accompagna fin da bambina quando penso alla pasta, per quell’italianità di cui sopra!

Sebbene per ogni condimento c’è un formato di pasta più adatto, per ognuno di noi c’è un gusto personale che trascende da ogni suggerimento. Ciò vale a dire “benvengano altri formati” a seconda dei propri gusti e preferenze personali!

La crema di zucca salata per pasta

La crema di zucca salata per condire la pasta è un must della stagione autunnale.

La si può arricchire con l’aggiunta di altri ingredienti (come alici e noci come in questo caso), con un mix di spezie e/o erbe aromatiche, utilizzando prodotti animali o vegetali (panna-latte-burro) a seconda del proprio regime alimentare o per eventuali intolleranze o allergie alimentari verso specifici alimenti.

Inoltre si può preparare in anticipo, conservare chiusa in appositi contenitori alimentari con coperchio infrigorifero, da scaldare all’occorrenza.

Oppure si può preparare in abbondanza per poi congelarla porzionata in contenitori specifici.

E’ una crema semplice da preparare, perfetta per condire un primo piatto di pasta da servire per un pranzo in famiglia così come per le occasioni speciali.

Come preparare la crema di zucca

Una volta mondata la zucca (privata quindi della buccia, dei filamenti e dei semi), la polpa viene lavata e ben tamponata con un panno asciutto e pulito (oopure con carta assorbente da cucina).

Si passa poi alla cottura della polpa che può avvenire sia fatta sbollentare che cotta in forno.

Nel primo caso la zucca pulita (la polpa) vine etagliata a tocchetti e poi fatta cucoere in abbondante acqua bollente, salata, per almeno 20 minuti (dalla ripresa del bollore). Una volta cotta, scolare la zucca e procedere con la preparazione della crema.

Nel secondo caso, invece, si può procedere in due modi:

  • la zucca pulita viene tagliata in fette sottili circa mezzo centimetro, disposte sulla teglia ricoperta da carta forno, e lasciata cuocere in foro preriscaldato a 180°C per 20 minuti circa.
  • la zucca pulita viene lasciata in unico pezzo e avvolta in un foglio di carta forno. Si chiude quindi il cartoccio e si lascia cuocere in forno preriscaldato a 200°C per 40 minuti circa, fino a quando la zucca non sarà morbida.

Nella cottura in forno, in entrambi i casi, si possono aggiungere alla zucca dei chiodi di garofano per donare un sapore più ricco e speziato.

Una volta cotta la zucca, si procede con la preparazione della crema utilizzando un frullatore (o un robot da cucina).

La zucca cotta va frullata insieme alla panna e al formaggio (vegetali o non), alle spezie e alle erbe aromatiche.

La crema è pronta per esser trasferit in padella dove l’attendono altri ingredienti per completarla in gusto e aroma: in questo caso, ho fatto sciogliere le alici in poco olio extra vergine di oliva ed uno spicchio d’aglio (tolto una volta dorato), ho aggiunto le erbe aromatiche tritate (rosmarino e prezzemolo), e ho unito i gherigli di noce spezzettati precedentemente tostati in forno.

La mia crema di zucca con alici e noci è pronta all’utilizzo.

Varianti
  • le alici sott’olio possono esser sostituite con dello speck affumicato tagliato a cubetti, oppure della salsiccia sbriciolata.
  • Si possono aggiungere dei funghi porcini freschi fatti spadellare con uno spicchio d’aglio nell’olio extra vergine di oliva.
  • Si possono aggiungere delle castagne precedentemente sbollentate, spellate e saltate in padella.
  • Per un sapore più intenso, può sostituire l’olio extra vergine di oliva con una noce di burro chiarificato (NO per una cucina dairy free).
  • La panna: utilizzare panna vegetale per una cucina dairy free.
  • Spezie: il mix di spezie perfetto per la zucca è composto da chiodi di garofano, noce moscata, cannella e zenzero. Si può scegliere di ometterne alcune (o tutte) oppure cambiarle.
  • Erbe aromatiche: l’abbinamento perfetto con la zucca è preparare un mix di rosmarino, salvia, origano fresco e salvia. Si può decidere di ometterne alcune, tutte o di spostituirne/aggiungerne altre.
  • Formaggio grattugiato: si può scegliere di aggiungerne o meno. Optare per un formaggio “lactose free” in caso di intollernaza al lattosio, oppure il Parmigiano Reggiano stagionato 36 mesi in caso di allergia al latte. Per una cucina vegan, scegliere invece un’alternativa vegetale.
  • Se si preferisce, si può aggiungere del peperoncino piccante allo spicchio d’aglio in padella.

Pasta con crema di zucca, alici e noci

5 from 3 votes
Recipe by Sabrina Pignataro Course: pasta, primi piatti, ricette autunnali, ricette con la zuccaCuisine: dairy freeDifficulty: facile
Servings

4

servings
Prep time

15

minutes
Cooking time

20

minutes
Total time

35

minutes

La pasta con crema di zucca, alici e noci è un primo piatto autunnale dal sapore delicato con note spiccate e sapide delle alici e retrogusto tostato delle noci.
Semplice, veloce ed economico da preparare, questo piatto offre un’esperienza sensoriale in termini di gusto e contrasti di consistenze, cromaticità dei colori, esplosione di aromi e profumi.
Un must della stagione autunnale, perfetta per condire un primo piatto di pasta da servire per un pranzo in famiglia così come per le occasioni speciali.

Ingredients

  • 300 gr di polpa di zucca
    (già privata di buccia, filamenti e semi)

  • 280 gr di pasta

  • 200 gr di panna vegetale da cucina

  • 100 gr di gherigli di noce

  • 4-5 alici sott’olio

  • 1 spicchio d’aglio

  • 1 cucchiaino di spezie in polvere in mix
    (chiodi di garofano, noce moscata, zenzero, cannella)

  • 1/2 cucchiano di erbe aromatiche tritate in mix
    (prezzemolo, salvia, rosmarino)

  • sale e pepe

  • prezzemolo fresco per decorare

  • 20 gr di Parmigiano Reggiano stagionato 36 mesi (opzionale)

Directions

  • Cottura della zucca
  • Mondare la zucca, eliminando buccia, filamenti e semi, quindi lavare ed asciugare.
  • Tagliare a fette sottili 1/2 cm di spessore e disporle sulla teglia ricoperta da carta forno.
  • Cuocere in forno già caldo a 180°C per 20 minuti.
  • Preparare la crema di zucca: 1. La zucca
  • Trasferire la zucca cotta in forno nel frullatore, unire la panna vegetale, il formaggio, il mix di spezie.
  • Azionare il frullatore fino ad ottenere un composto cremoso, vellutato e liscio.
    Tenere da parte.
  • 2. Le alici
  • Nel frattempo, in una padella lasciar imbiondire uno spicchio d’aglio, quindi rimuoverlo.
  • Aggiungere all’olio caldo le alici sgocciolate dall’olio di conservazione e lasciar sciogliere.
  • Unire il mix di erbe aromatiche e lasciar insaporire qualche istante.
  • Togliere dalla fiamma e tenere da parte.
  • 3. Le noci
  • Preriscaldare il forno a 150°C, modalità ventilata.
  • Spezzettare grossolanamente i gherigli di noce e disporli sulla teglia ricoperta da carta forno.
  • Lasciar tostare in forno per 5 minuti.
  • 4. Completare la crema di zucca
  • Portare nuovamente la padella con le alici sciolte sulla fiamma medio-bassa e lasciar scaldare.
  • Aggiungere le noci tostate e mescolare bene.
  • Unire la crema di zucca e mescolare.
  • Togliere dalla fiamma e mantenere in caldo.
  • Aggiustare di sale e pepare.
  • Cottura della pasta
  • In una pentola, portare a bollore abbondante acqua giustamente salata.
  • Cuocere la pasta per i minuti indicati sulla confezione, quindi scolare e trasferire in padella con la crema di zucca.
  • Spadellare qualche istante su fiamma media, lasciando che la pasta venga avvolta completamnete dalla crema di zucca.
  • Completare con una spolverata di prezzemolo fresco tritato finemente e impiattare. Servire subito.

Notes

  • Conservare la crema di zucca in frigorifero, chiusa in apposito contenitore, e scaldare all’occorrenza. Consumare nel giro di 3-4 giorni.
  • La crema di zucca può esser anche congelata, porzionata in appositi contenitori. Si conserva in congelatore per diversi mesi.

World Pasta Day

La pasta è uno dei piatti più amati non solo dagli italiani, ma in tutto il mondo; tanto da essere celebrata ogni 25 ottobre.

Giunta alla 23esima edizione, la Giornata Mondiale della Pasta è un evento ideato e curato da Unione Italiana Food e Ipo (International pasta organisation), con lo scopo di celebrare e raccontare il piatto simbolo della dieta mediterranea.

Secondo studi e ricerche effettuati da diversi organizzazioni, si è raggiunto un livello estremo di insicurezza alimentare a livello mondiale.

Nasce così una gara di solidarietà lanciata da Unione Italiana Food: per ogni piatto di pasta postato sul proprio profilo social con l’hashtag #HaveaGoodPasta (e al raggiungimento di 300 piatti di pasta fotografati che verrà caricato sul sito dedicato “Al Dente“), i pastai italiani doneranno un piatto di pasta ai meno fortunati distribuendoli tra le mense della Caritas di quattro grandi città italiane: Milano, Roma, Napoli e Palermo.

Un’iniziativa benefica, solidale e a costo.


Articoli correlati:


Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se hai domande, se vuoi chiedermi un consiglio su questa o altre ricette, se hai delle curiosità su come sostituire i latticini nella tua preparazione, scrivimi utilizzando il modulo che trovi qui.

Hai provato questa ricetta?
Menziona @delizieeconfidenze e tag #delizieeconfidenze.

Se ti è piaciuta questa ricetta, lascia una recensione positiva, significa molto per me!

Grazie per il tuo sostegno!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter,  Pinterest.

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.