Milelfoglie di patate simil tratiflette

Millefoglie di patate

Simil Tartiflette

La millefoglie di patate è un piatto ricco e gustoso, simile alla Tartiflette da cui si distingue per l’assenza di Reblochon, il tipico formaggio che caratterizza la tartiflette.

Più che un contorno, un vero secondo piatto cremoso dove le patete si alternano a strati di cipolla morbida e pancetta, il tutto ricoperto da una crema preparata con panna vegetale e Parmigiano Reggiano 36 mesi.

Un piatto dal gusto delicato e avvolgente, morbido e cremoso, in questa mia rivisitazione senza lattosio che lo rende adatto sia agli intolleranti al lattosio che agli allergici alla caseina (salvo diversa indicazione del proprio medico allergologo specialistico)

La tartiflette

La mia milelfoglie di patate altri non è che una rivisitazione della tartiflette, un piatto tipico dell’Alta Savoia e molto in uso anche nella Valle d’Aosta, nella zona del Monte Bianco.

La tartiflette è un piatto a base di patate, formaggio reblochon, cipolle e pancetta.

Nato negli anni 80 con lo scopo di promuovere il reblochon, formaggio tipico savoiardo AOC (Appellation d’origine contrôlée).

Il piatto prende il nome dall’ingrediente principale, le patate, che in savoiardo si chiama “tartiflà”. Anche in Valle d’Aosta il piatto mantiene lo stesso nome, dove è possibile trovarlo anche come “trifolette”, poiché in valdostano la patata è chiamata sia tartifla che trifolla.

Un piatto rustico e sostanzioso dove le patate vengono “affogate” con il formaggio preparato con latte vaccino.

L’occasione speciale e la mia rivisitazione

Si avvicino le feste e con la Rubrica L’Italia nel Piatto si parla di “Un contorno per Natale“.

Nello studiare un piatto tipico valdostano che rientrasse nella loro tradizione natalizia, sono arrivata alla conclusione che la ricetta della tartiflette fosse perfetta da portare in tavola per le feste natalizie.

Come sempre, nella mia cucina c’è la necessità di rivisitare i piatti per renderli adatti ad un’alimentazione priva di lattosio e proteine del latte.

Ecco dunque che il reblochon abbandona il campo e lascia spazio (seppur in quantità moderate) a del Parmigiano reggiamo 36 mesi.

Come riportato in questa pagina, alcuni studi medici recenti hanno dimostrato che i soggetti allergici alla caseina (la proteina principale del latte) sono asintomatici all’assunzione di Parmigiano Reggiano, purché sia un Parmigiano a lunga stagionatura.

Come preparare la millefoglie di patate che si crede una tartiflette

Per preparare la millefoglie di patate, simil tartiflette, bisogna dapprima lessare le patate affinchè siano cotte ma restino sode. Lasciarle raffreddare per eliminare la pelle e tagliare a fette non troppo spesse.

Nel frattempo, la cipolla va fatta ammorbidire in padella con del burro vegetale, insaporire con la pancetta e sfumata con il vino bianco.

A parte preparare una crema con il Parmigiano Reggiano 36 mesi grattugiato e la panna vegetale.

Una volta pronti tutti gli ingredienti, si procede con l’assemblaggio del millefoglie in una pirofila imburrata (con brro vegetale), alternando uno strato di patate lesse con uno strato di cipolle e pancetta e ditribuendo ad ogni strato della crema di formaggio e panna.

Si passa quindi con la gratinatura in forno che conferisce al piatto quel colore dorato e quella irresistibile crosticina in superficie.

La millefoglie di patate va servita calda. E’ possibile prepararla in anticipo e scaldarla bene prima di servire.

Millefoglie di patate(simil tartiflette)

0 from 0 votes
Recipe by Sabrina Pignataro Course: Contorni, Piatti Unici, Secondi Piatti, Ricette per NataleCuisine: Italiana, FranceseDifficulty: Facile
Servings

4

servings
Prep time

30

minutes
Cooking time

10

minutes

La millefoglie di patate è una rivisitazione senza formaggio della tartiflette, un piatto tipico dell’Alta Savoia e molto in uso anche nella Valle d’Aosta, nella zona del Monte Bianco.
Un piatto caldo, sostanzioso, un comfort food cremoso e ricco di sapore, perfetto da portare sulla tavola delle feste.

Ingredients

  • 600 gr di patate a pasta gialla
    (oppure 8 patate di media grandezza)

  • 200 ml panna vegetale da cucina

  • 100 gr di pancetta tagliata a listarelle o cubetti

  • 100 gr di Parmigiano Reggiano 36 mesi

  • 50 gr di burro vegetale
    (anche margarina senza olio di palma nè graddi idrogenati)

  • 1 cipolla dorata

  • 1 bicchiere di vino bianco secco

  • q.b. sale

  • q.b. pepe nero macinato fresco

Directions

  • Lessare le patate
  • Lavare le patate e, con tutta la buccia, disporle in una pentola.
  • Corpire abbondanetemente con acqua e portare sul fornello, su fiamma medio alta, fino al bollore dell’acqua.
  • Abbassare la fiamma e procedere con la cottura delle patate per 20 minuti.
  • A termine della cottura, scolare e lasciar raffreddare, quindi eliminare la pelle e tagliare afette di circa mezzo centimetro.
    Tenere da parte.
  • Preparare la cipolla
  • Mondare la cipolla e tagliarla finemente.
  • Trasferirla in una padella antiaderente con il burro vegetale e la pancetta.
  • Lasciar appassire su fiamma bassa, fino a quando la cipolla non risulta morbida.
  • Sfumare con il vino bianco e lasciar evaporare.
  • Preparare la crema di formaggio e panna
  • In una ciotola mescolare il formaggio grattugiato insieme alla panna vegetale fino ad ottenere un composto cremodo e denso, privo di grumi.
  • Assemblare la millefoglie e gratinare in forno
  • Imburrare una pirofila (con burro vegetale oppure oliare bene).
  • Disporre sul fondo un primo strato di patate lesse a fette.
  • Distribuire sopra la cipolla con la pancetta e ricoprire con della crema di panna e formaggio.
  • Salare e pepare.
  • Ripetere l’alternanza di strati, completando l’ultimo con le cipolle e abbondante crema di panna e formaggio.
  • Infornare in forno già caldo a 220°C, modalità grill, per 10 minuti, fino a doratura.
  • Servire caldo.

Notes

  • La millefoglie di patate può esser conservata in frigorifero, coperta con pellicola alimentare, e consumata entro 3 giorni. Prima di servire in tavola, riscaldare in forno.

Scorpiamo insieme tutte le ricette de L’Italia nel piatto di oggi:

Valle d’Aosta: Millefoglie di patate (simil Tartiflette)
Piemonte: Cavolfiore alla Cavour
Liguria: Carciofi e patate a funghetto
Lombardia: Mostarda Mantovana
Trentino-Alto Adige: Verza con speck
Veneto: Radicchio di treviso in saòr
Friuli Venezia Giulia: non partecipa
Emilia-Romagna: Sformato di spinaci
Toscana: Sformato di cardi
Marche: Pure di lenticchie
Umbria: Lenticchie in bianco, contorno tipico umbro
Lazio: Insalata aromatica di carciofi e parmigiano
Abruzzo: Le fojje fritte: verza stufata in padella
Molise: ‎Cavolfiori mosto cotto e mandorle
Campania: Scarola, uvetta e pinoli
Puglia: Lampascioni e patate al forno
Basilicata: Le patate nei contorni lucani di Natale
Calabria: Vrocculi affucati
Sicilia: Caponata di Carciofi Siciliana
Sardegna: Autunne fritte


Seguici anche sulla pagina facebook e instagram


Potrebbero interessarti anche:


Per restare sempre aggiornato sulle mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram.

Se vuoi chiedermi un consiglio per personalizzare e rifare una mia ricetta, scrivimi qui.

Scatta una foto del piatto ricreato, condividila sui tuoi profili social utilizzando il mio hashtag #delizieeconfidenze e taggandomi (@delizieeconfidenze)

Ti sono grata per il tuo supporto al mio lavoro!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter, e  Pinterest.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
14 Commenti
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] d’Aosta: Millefoglie di patate (simil Tartiflette) https://www.delizieeconfidenze.com/2021/12/millefoglie-di-patate.htmlPiemonte: Cavolfiore alla Cavour […]

trackback

[…] d’Aosta: Millefoglie di patate (simil Tartiflette)  Piemonte: Cavolfiore alla Cavour  Liguria: carciofi e patate a funghetto  Lombardia: […]

marina riccitelli
5 mesi fa

Spero prima o poi di trovare il reblochon, non l’ho mai né visto né assaggiato. E comunque in questa tua ricetta non mi sembra proprio che se ne senta la mancanza. Che piatto ricco e invitante, buonissimo, da preparare sicuramente e non solo a Natale! Brava proprio una super ricetta, un abbraccio

Daniela
5 mesi fa

Un piatto ricco ed invitante che mi piace tantissimo.
Un abbraccio

elisa
5 mesi fa

che meraviglia questo piatto! lo adoro!!!

carla emilia
carla emilia
5 mesi fa

Davvero un piatto da festa, complimenti Sabri!

Tina
5 mesi fa

Uno di quei piatti che vorresti trovare casa quando fuori è freddo. Sostanzioso e guatoso.

Elena
Elena
5 mesi fa

le patate sono già buone così, se poi si preparano in questo modo non possono che essere un trionfo ..di gusto!

Natalia Piciocchi
5 mesi fa

Anche io devo rinunciare a molti formaggi in cucina per via della mia intolleranza al lattosio. Quando trovo ricettine come questa mi fa sempre tanto piacere, perché mi danno quell’idea in più che spesso mi manca. Quindi..grazie.

Manu
5 mesi fa

Un piatto veramente ricco e per come amo le patate e il formaggio fuso, io con questo farei pranzo completo
ciao Manu

Mary Vischetti
5 mesi fa

Un contorno ricco, che sa di festa Sabrina! Mi piace tantissimo!
Baci,
Mary

trackback

[…] mancano ricette della tradizione e qualche rivisitazione come nel caso del millefoglie di patate o le mele […]