In evidenza

18 commenti

More sciroppate

Share this post Facebook Twitter Google+ Pinterest Stampa
Calda estate tutta d’oro,
che cos’hai nel tuo tesoro?
Pesche, fragole, susine,
spighe e spighe senza fine;
prati verdi e biondi fieni,
lampi, tuoni e arcobaleni;
giorni lunghi, notti belle
con le lucciole e le stelle.

E con questa piccola e graziosa filastrocca, apro questo post dedicato alle conserve e, nello specifico, alle more sciroppate!

Avevo raccolto delle more di rovo durante una passeggiata in montagna, e seppur è stato difficile resistere alla tentazione di gustarle al momento, sciropparle è il mio modo di ricordare l'estate durante tutto l'anno; ideali per accompagnare un dolce semifreddo al cucchiaio nella stagione calda, ma anche per arricchire un dolcino da forno.


More sciroppate

More sciroppate
INGREDIENTI:

1 kg di more di rovo
500 gr  di zucchero di canna grezzo

PREPARAZIONE:

Lavare delicatamente i frutti sotto l'acqua corrente, passandoli delicatamente tra le mani per eliminare le impurità,  e avendo cura di non rovinare i frutti.
(Non immergere le more in un recipiente con acqua perché la polpa ne assorbirebbe troppa)

Mettere le more su un panno pulito e d asciutto e lasciarle asciugare per una mezz'oretta.
Trasferirle in una ciotola con lo zucchero, mescolare con attenzione per non spappolare i frutti, coprire e lasciarle macerare in un luogo fresco per un giorno.

More sciroppate

Disporre la frutta nei vasi di vetro sterilizzati e ben asciutti,  versando anche parte del succo rilasciato durante la macerazione. Tappare i vasi, avvolgerli in canovacci e disporli in una capiente pentola ricoprendoli con acqua. Lasciar bollire per 15 minuti, avendo cura di non far prendere all'acqua un eccessivo bollore .

Lasciar raffreddare i vasi nell'acqua, quindi trasferirli in un luogo fresco e buio e farli riposare per almeno 15 giorni.

Trascorso il tempo di riposo, resistere alla tentazione di gustare le more sciroppate è davvero difficile!

More sciroppate More sciroppate



*************************************

Con questa ricetta partecipo al contest 





18 commenti:

  1. Che buone!!! Mi hai fatto fare un salto nella mia infanzia, quando coi cugini più grandi le raccoglievamo per portarle da nonna e fartele preparare così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!!!
      Un bacione grande e buona giornata ^_*

      Elimina
  2. Che colore bellissimo e intenso.
    Devono essere deliziose.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manu, si son deliziose!!!
      Un abbraccio grande a te ^_^

      Elimina
  3. Non credo do aver mai assaggiato delle more sciroppate. Per me le more fanno davvero estate perchè mi ricordano quando andavo al mare da piccola con i miei e vagavo per la pineta alla ricerca di queste delizie. Io però invece di raccoglierle me le mangiavo. Sono troppo buone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te: son troppo buone!!! E resistere per preparare dei barattolini sciroppati è stata un'ardua impresa ^_^
      Un abbraccio grande <3

      Elimina
  4. Che buone le more di rovo, è una vita che non le mangio!
    Un abbraccio.
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio grande a te dolcissima Marina <3

      Elimina
  5. Tesoro ... queste farebbero gola a mio figlio Andrea che ne va pazzo! Chissà lo gnomolo lo immagino coi baffi di sciroppo Fino alle orecchie 😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ ed hai quasi indovinato: lo gnomolo si è attaccato direttamente al barattolo , altro che cucchiaino!! ^_^
      Vedo che anche Andrea è un buongustaio!!! Buono!!
      Un abbraccio grande

      Elimina
  6. Quanto mi piacciono!!!! Che vasetto goloso che sei riuscita a preparare, io non riesco mai a conservarle, le mangio strada facendo ;)
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco perfettamente cara Daniela!!
      Pensa, avevo in mente di farne tantissimi di barattoli per averle poi durante tutto l'inverno....ma come puoi ben immaginare per quale motivo, son riuscita a farne pochini!!
      Un bacione grande a te <3

      Elimina
  7. Quanti bei ricordi di estati passate in campagna dagli zii e di more raccolte e....mangiate direttamente dalla pianta!!!
    Hai ragione deve essere bellissimo mantenere il sapore dell'estate per tutto l'anno!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, un cucchiaino di solare e sapore dell'estate che in quelle giornate grigie ed uggiose, riporta un pò di sole!!!
      Un abbraccio grande

      Elimina
  8. carissima! ma che delizia!!! sai che io ho una passione sfrenata per le more di rovo? infatti non so se al tuo posto sarei stata capace di resistere...il mio cestino sarebbe tornato a casa vuoto! :D
    non ho mai provato a sciroppare la frutta in qst modo e devo dire che mi incuriosisce moltissimo, quindi ci proverò sicurmente! Grazie di cuore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena, grazie mille a te!!
      In realtà ricordo mia nonna che sciroppava diversa frutta con questo metodo...magari la prossima volta proverò qualche altro fruttino estivo ^_*
      Un abbraccio grande

      Elimina
  9. Tripudio d'estate per tutto l'anno..bravissima!!!
    Dolcissima la filastrocca iniziale ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!!!!
      Un abbraccio grande

      Elimina

Delzie & ConfidenzediSabrinaDesign byIole