Reginette con agretti e noci per la festa del papà

Torna l’appuntamento con la Rubrica Al Km 0 con un delizioso menù “Festa del papà” ricco di idee gustose per questa festività.

Per questa occasione ho pensato ad un piatto che il nostro papo ama molto: gli agretti.

Gli agretti sono conosciuti anche con altri nomi, i più comuni barba di fratebarba di cappuccino. Gli agretti sono ortaggi dal sapore gradevole e leggermente acidulo, poco calorici ma ricchi di vitamina C e fibre, quindi ottimi per regolarizzare l’intestino. Forniscono anche vitamina A, calcio e fosforo.

Pensando al pranzo che soddisfi i sui gusti, ho pensato ad un primo semplice realizzato con una pasta che il nostro papo ama molto: le reginette, accompagnate poi da agretti spadellati e da una avvolgente crema sempre a base di agretti e noci.

Reginette con agretti e noci
Reginette con agretti e noci

Ingredienti

(per 4 persone)

  • 250 gr di agretti
  • 250 gr di pasta formato “reginette”
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cucchiaino di peperoncino crusco di Senine macinato
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 50 gr di yogurt greco
  • 70 gr di gherigli di noce
  • sale

Procedimento

  1. Mondare gli agretti, eliminando le radici ed eventuali steli scuri, e lessali in acqua bollente e salata per 5 minuti. Scolare.
  2. In una padella versare un cucchiaio di olio e lasciar imbiondire uno spicchio d’aglio; quindi eliminarlo. Nell’olio caldo versare un cucchiaino di peperoncino crusco di Senise macinato sollevando la padella dalla fiamma: questo eviterà che il peperoncino bruci. Versare immediatamente metà degli agretti lessati e scolati e mescolare bene: questo farà si che il peperoncino macinato non bruci. Lasciar insaporire per qualche minuto.
  3. Nel bicchiere del frullatore disporre i restanti agretti lessati e scolati, aggiungere un cucchiaio di olio, lo yogurt greco e le noci  (lasciarne da parte solo alcune per decorare). Frullare fino ad ottenere una crema liscia (se necessario, aggiungere un cucchaiio di acqua di cottura della pasta se il composto risultasse troppo asciutto)
  4. Portare ad ebollizione in una pentola l’acqua, salare e cuocere le reginette secondo i tempi di cottura indicati sulla confezione (circa 8 minuti). Scolare la pasta al dente e ripassare in padella con gli agretti ed il peperoncino macinato. Saltare bene per far insaporire.
  5. Condire con la crema di agretti e noci ed impiattare. Decorare con qualche gheriglio di noce lasciato da parte.

 

Andiamo a vedere insieme le altre portate del menù “Festa del papà”

Rubrica Al km 0
Rubrica Al km 0

colazione Simona Finocchini di Refrancore
pranzo Sabrina Reginette con agretti e noci
merenda Carla Sfogliatelle con le mele e con ricotta e cacao
cena Consu Spezzatino di pesce spada e carciofi su letto di cous cous di farro

 

Reginette con agretti e noci
Reginette con agretti e noci

22 Commenti

  1. Questa ricetta farebbe super felice anche me. Adoro la barba di frate, amo tanto questo formato di pasta, che, chissà perché, non compro mai. Mi ricorda mia nonna. Un primo piatto davvero golosissimo! Buona festa 💐

    • Sabrina Pignataro

      Vero Simo, non ci avevo pensato: un formato di pasta “della nonna”….anche la mia lo preparava spesso ed io come te, chissà perché non lo prendo quasi mai…
      A dire il vero gli agretti li ho scoperti solo dopo essermi trasferita a Roma: al paese non mi sembra di averne mai sentito parlare prima o di averli mangiati.
      Mentre il peperone di Senise beh, viste le origini paterne, non mancava mai in nessuno dei piatti ^_^ ^_^
      Un abbraccio grande e buona festa a te <3

  2. Ehi non mangiatevela tutta, ne voglio un assaggio anche io che adoro gli agretti per non parlare delle reginette! baci Sabri buon we 🙂

  3. Un piatto superlativo! Piace molto anche a me 🙂
    Mi sa che devi farne un pentolone 😀
    Un bacio

  4. Mi piacciono tantissimo gli agretti e pensa che non li ho ancora mangiati quest’anno…mi stai facendo venire le voglie 😛
    Golosissima proposta, originale ed intrigante! Complimenti!

    • 😁😁😁che grossa responsabilità!!
      Io li ho scoperti da quando mi son trasferita nella capitale:al paese non ne avevo mai sentito parlare, son sincera. Ma da allora mi piace ricettare con essi…. Soprattutto per preparare delle creme per condimenti.
      Un bacio grande tesoro!!!

  5. Anche a me piacciono molto gli agretti e questo è proprio un piatto goloso, che mi papperei anche adesso. Grazie per la bella idea

  6. Assolutamente da provare e gustare!

  7. Ho scoperto gli agretti anni fa e da quel giorno non li ho più lasciati, questa pasta con questo pesto cremoso è favolosa, me la segno per quando riesco a trovarli sui banchi del mercato! Un bacione

    • Sabrina Pignataro

      Ciao Elena, come ho fatto io: scoperti tardi ma mai più lasciati!
      Si, dai, se avrai modo di provarla fammi sapere se ti è piaciuta, ne sarei felice!
      Un bacio grande

  8. Mmmm, sembra delizioso!! Da provare

  9. Quanto mi garba il formato di pasta “reginette” che mi preparava sempre mia nonna! Gli agretti è da una vita che non li mangio, ho tanta difficoltà a reperirli qui da me. Ottimo primo piatto dal gusto molto stuzzicante.
    Buona giornata

    • Ciao Laura, vero:un formato di pasta che piace molto ma chissà perché poco utilizzato e lasciato in e è come ricordo di un piatto della nonna. Stessa cosa che faccio anche io e,come da commenti, da diverse😅
      Grazie mille e buona giornata!

  10. Buoniiiiiii adoro gli agretti!!! ne vado matta ma qua non si sono ancora visti. Non vedo l’ora che vengano fuori per provare questa pasta. Sono sicura che mi piacerebbe da morire

    • Qui abbiamo fatto la replica della replica già :al papo son piaciuti tanto ed anche allo gnomolo devo dire che non son dispiaciuti, soprattutto la cremina verdiana!
      Un bacio grande Ele😘

  11. non so dirti quanto mi manchino gli agretti! qui va tutto bene, l’unica cosa che non mi va giù è la pochissima varietà di frutta e verdura che mi pesa assai! Ho chiesto a mia madre di portarmi radicchio, finocchi e agretti dall’Italia nel suo prox viaggio da noi: speriamo non tardi troppo!!!! 😀 un bacio grandissimo a voi!

    • Ciao Elena, che bello ritrovarti! Ma davvero mi dici? No, che brutto!! Per fortuna hai la possibilità di farti portare delle cose, per un po’ di Italia nel piatto! La cucciola come sta? Ha fatto nuove amicizie? Un abbraccio grande ❤️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*