Brownies alla zucca

Brownies alla zucca

Ultimo appuntamento per il mese di Ottobre con la nostra Rubrica Al km 0, che non poteva non dedicare questo menù alla regina indiscussa di questa stagione: la zucca!

La zucca è un ortaggio che si trova quasi tutto l’anno grazie alle varietà tardive, ma trionfa indiscutibilmente in autunnale, a partire da Ottobre. E’ un ortaggio ricco di vitamine e fibre, largamente utilizzata in cucina per il suo delizioso sapore, che la rende un ingrediente favoloso per qualsiasi preparazione, dolci o salate.

Dal bassissimo contenuto calorico, la zucca è ricca di sostanze antiossidanti e di beta-carotene (come tutti gli ortaggi dalla polpa giallo-arancio), che può essere facilmente coltivata nei nostri orti, purché si abbia spazio sufficiente per accogliere i lunghi rami che sviluppa ogni piata. Di questo ortaggio poi, nulla vien perso:

  • I fiori gialli prodotti dalla pianta, sono commestibili, favolosi in insalate o (ad esempio) per arricchire risotti.
  • Dai semi della zucca si ricava un olio benefico che può essere utilizzato in cucina (come condimento a crudo), o in cosmetica (sulla pelle per le sue proprietà emollienti e lenitive).
  • Gli stessi semi possono essere consumati come snack (dopo averli accuratamente sciacquati, asciugati e tostati) ed hanno un prezioso contenuto di lecitina, tiroxina, fosforo, vitamina A e vitamine del gruppo B.
  • Centrifugando la polpa della zucca, si ricava un ottimo succo dalle proprietà benefiche (ottimo ad esempio in caso di insonnia)
  • Infine la polpa, cotta o cruda, può esser utilizzata per preparare salse, condimenti, creme dolci o salate, lievitati, pane, dolci, zuppe e vellutate….

Lo sai che la zucca può essere consumata anche cruda? In questo modo il suo contenuto vitaminico viene mantenuto intatto. Oppure può essere cucinata al vapore, al forno, stufata o lessata. Hai mai provato a bollire e frullare la sua polpa e utilizzarla come salsa per il condimento della pizza al posto della salsa di pomodoro? E’ semplicemente favolosa!!

Ma oggi mi occupo della merenda, così la mia zucca vien impiegata per preparare dei golosissimi brownies, e abbinata alle nocciole per un effetto crunch da leccarsi le dita! Due strati esterni di soffice pasta al cacao, carrube e castagne che racchiudono due strati di crema alla zucca, e uno strato centrale croccante e delizioso….. Il bis è assicurato! E per preparare tutto, è sufficiente un frullatore da cucina (o un mix) ed una ciotola!

La ricetta originale di questi dolcetti la trovai on line su “Sale & Pepe” e mi conquistò subito per il suo particolare utilizzo della zucca nella preparazione della base e nel topping. Da essa nasce questa mia rivisitazione che vede il ripetersi alternato degli strati, e l’utilizzo di soli prodotti di origine vegetale la rende ideale per chi segue un regime vegan, senza latte e derivati, senza uova, e con farine senza glutine!

Ma come scegliere la zucca? Quale preferire per le diverse preparazioni? E come conservarla? Per tutto questo, ti invito a leggere oltre la ricetta.

Brownies alla zucca
Brownies alla zucca

Ingredienti

  • 480 gr di polpa di zucca
  • 3-4 chiodi di garofano
  • 100 ml di olio di semi
  • 3 cucchiai di amido di mais S.Martino (bio e gf)
  • 1/2 cucchiaino di sale fino
  • 1 bustina di Vaniglia Bourbon in polvere S.Martino (bio e gf)
  • 2 cucchiai di spezie in polvere (mix tra cannella, noce moscata, zenzero, chiodi di garofano)
  • 60 gr di nocciole tritate*
  •  170 gr di zucchero di canna
  • 80 gr di farina di carrube
  • 90 gr di farina di castagne
  • 3 cucchiai di cacao amaro S.Martino
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 3 cucchiai di acqua
  • 60 gr di cioccolato fondente
  • 2 cucchiai di crema alle nocciole vegan

zucchero a velo per decorare (facoltativo)

*Per la mia ricetta ho utilizzato le nocciole di Nocciolove: prodotti lavorati su ordinazione per garantirne sempre la freschezza, sgusciati e selezionati una alla volta, tostati o meno, e sempre nocciole di annata! Un prodotto naturale e artigianale!  In questa ricetta, ho utilizzato nocciole sgusciate e non tostate.

Procedimento

  1. Iniziamo col cuocere la polpa di zucca al forno, avvolta in un foglio di alluminio, alla quale aggiungere 3-4 chiodi di garofano. Cottura a 200°C per 40 minuti. Quindi lasciar raffreddare completamente prima di utilizzarla eliminando i chiodi di garofano.
  2. Prepariamo la base al cacao, carrube e castagne: nel mix frullare insieme 240 gr della zucca cotta, metà dell’olio indicato, 90 gr di zucchero, la farina di carrube, 30 gr di farina di castagne (lasciandone da parte quindi 60 gr), il cacao, 1 cucchiaio di amido di mais, il bicarbonato ed il sale. Frullare fino ad ottenere un composto cremoso, liscio ed omogeneo, privo di grumi.
  3. Distribuire il composto così ottenuto sulla teglia rivestita da carta forno, e livellare bene.
  4. Prepariamo il topping: sempre nel mix (lavato accuratamente per eliminare l’impasto precedente) frullare insieme i restanti 240 gr di zucca cotta, i 3 cucchiai di acqua, la vaniglia, i restanti 2 cucchiai di amido di mais, 30 gr di zucchero, ed il mix di spezie in polvere. Frullare fino ad ottenere un composto cremoso, liscio ed omogene.
  5. Distribuire e spalmare questa crema sopra lo strato scuro. Spezzettare il cioccolato fondente e distribuire sopra.
  6. Prepariamo il crumble alle nocciole: in una ciotola versare 60 gr di farina di castagne (tenuta da parte), il restante olio di semi, 50 gr di zucchero, e le nocciole tritate grossolanamente. Iniziare a lavorere il tutto con le dita pizzicando gli ingredienti così da formare un composto sbricioloso.
  7. Distribuire il crumble sugli altri strati, e cuocere il forno già caldo a 180°C per 45 minuti. Lasciar intiepidire fuori dal forno quindi (con tutta la teglia) mettere in frigorifero per almeno due ore.
  8. Trascorso questo tempo, riprendere la teglia dal frigorifero, distribuire “a macchia” il cioccolato sul crumble, e tagliare il dolce a metà.
  9. Chiudere le due parti lasciando il crumble all’interno. Tagliare in rettangoli et voilà: il crumble triplo strato è pronto per esser gustato!

 

Brownies alla zucca
Brownies alla zucca
Brownies alla zucca
Brownies alla zucca

Andiamo a scoprire insieme le altre proposte del Menù “La zucca nel piatto”

Rubrica Al km 0
Rubrica Al km 0

colazione con Consuelo: Biscotti rustici farciti alla zucca e uvetta
pranzo con Simona: Crocchette sofficissime di patate e zucca 
merenda da me con i miei Brownies alla zucca
cena con Carla: Minestra di zucca patate e erbette 


Come scegliere la giusta zucca da acquistare?

Per scegliere una buona zucca bisogna dare dei piccoli colpetti: se il suono prodotto è sordo e cupoi,  la zucca è matura e soda, quindi perfetta per l’acquisto. Bisogna verificare anche che il picciolo sia morbido e ben ancorato alla zucca.

Vediamo insieme le diverse caratteristiche delle zucca più diffuse in comemrcio, per scegliere quella più indicata al nostro utilizzo:

ZUCCA BUTTERNUT (noce di burro) con polpa giallo-arancio, soda e tenera negli esemplari più piccoli, filamentosa in quelli più grandi. Dalla caratteristica forma a campana, e con la buccia liscia, poco spessa, e di colore arancione-verde chiaro. SAPORE: dal gusto delicato, dolce e con un retrogusto di nocciola fresca. UTILIZZO: perfetta per preparare risotti o minetsre, ripieno di pasta fresca, sughi, ottima cotta al forno, fritta, stufata in padella, favolosa per le confettura, crema o vellutata, zuppe, e nei dolci!

ZUCCA DELICA  piccola, tonda e appiattita, con la buccia di colore verde scuro e solchi marroni. La sua polpa è compatta e poco filamentosa, asciutta, e dal colore giallo intenso tendente all’arancione. SAPORE: molto dolce e saporita. UTILIZZO: perfetta per ogni preparazione, dagli gnocchi ai risotto, per il ripieno di pasta fresca, per sughi, semplicemente cotta al forno, o fritta, o stufata, per preparare confetture, creme o vellutate, zuppe, e nei dolci!

ZUCCA HOKKAIDO di grandezza medio-piccola, dalla forma che ricorda una goccia, la buccia liscia e sottile di un bel colore arancione. La polpa è soda, dal colore giallo intenso. SAPORE: molto zuccherino, dal retrogusto simile alle castagne. UTILIZZO: buona grigliata con la buccia, al forno, perfetta per le preparazioni dolci.

ZUCCA LUNGA NAPOLETANA, detta anche “Cocozza o Cucozza zuccarina” o “zucca piena di Napoli”, dalla forma allungata (tanto lunga) e stretta. La buccia è liscia, sottile e di colore verde con striature giallo-arancio. La polpa è soda e compatta, dal colore arancio intenso che non cambia in cottura, di ottima qualità. SAPORE: gusto zuccherino, dolce e muschiato. UTILIZZO: buona cruda nelle insalate, marinata, cotta al forno, alla griglia, al vapore, stufata in padella, ideale per preparare conserve e sott’olio, ideale per gnocchi, pane, ravioli, minestre e zuppe.

ZUCCA SPAGHETTI o SQUASH dalla caratteristica forma ovale con buccia dura di colore bianco e leggere sfumature gialle. La polpa cruda è simile a quella delle altre zucche, ma una volta cotta si può raschiarne l’interno che si trasforma in tanti filamenti compatti simili agli spaghetti (da qui il nome). Poco calorica. SAPORE: neutro e delicato, ricorda un pò il sapore delle patate. UTILIZZO: ottima per preparare sughi e condimento della pasta.

ZUCCA VIOLINA detta anche Butternut Rugosa, dalla forma a campana e la buccia rugosa, di colore arancione-nocciola chiaro. La polpa è compatta e di colore arancio-rossastro. SAPORE: dolce, ricorda il sapore della nocciola fresca. UTILIZZO: buona per preparare risotti, sughi, stufata, impanata, al forno, ottima per creme o vellutate, zuppe, e nei dolci.

Conservazione:

La zucca si conserva per lunghi periodi in ambienti con temperature comprese tra i 6 e gli 8 gradi. Tagliata a fette e sistemata nello scomparto degli ortaggi del frigorifero, si mantiene fino a 4 giorni.

Mondata e pulita la si può conservare in freezer, ma una volta scongelata è buona solo per minestre, minestroni o creme.

Se privata della buccia e tagliata a dadini, la zucca può essere anche congelata per tutto l’inverno.

Proprietà e usi della zucca

Puoi trovare tante altre deliziose ricette con la zucca cliccando qui. Tra le varie ti suggerisco queste:

Sformato di zucca

Zucca al forno con farina di castagne

Zuppa di lenticchie, zucca e latte di cocco

Bundt Cake alla zucca con farina di canapa e mais (gluten free & veggy)

 

Pumpkin pie – torta alla zucca

Tortelloni integrali al cacao ripieni di zucca e olive nere con Spalmolio Probios, salvia e granella di nocciole


Se provi una mia ricetta e pubblichi una foto su Instagram o altri social, ricordati di taggare  @delizieeconfidenze  e  #delizieeconfidenze : sarò felicissima di condividerlo a mia volta!

Per non perdere nessuna ricetta, iscriviti QUI e le riceverai tramite email. Metti un “mi piace” QUI e seguimi sulla pagina Facebook, e QUI sul profilo Instagram.

Mi trovi anche su TwitterPinterest e Google+. Segui anche il mio canale Youtube e iscriviti.

Per restare sempre aggiornato sulle novità, iscriviti alla newsletter : torvi il format nella home.

E se hai un argomento da proporre, un approfondimento da chiedere, o per dire la tua su tematiche già esposte, ti aspetto QUI sul forum.

11 Commenti

  1. bravissima Sabri! questo post è utilissimo, ha fatto una grande ricerca, complimenti! Bravissima anche per i brownies, anche io sono stata (e sono) una fan di sale &pepe, tanti anni fa ero abbonata, quando ancora c’era solo il formato cartaceo.
    Ho fatto (ma non ancora postato) ricette con nocciole e zucca e confermo che sia un binomio meraviglioso, ne ruberei volentieri due o tre di quei dolcetti :-))) bacioni cara

    • Ciao Simo, grazie mille!!
      Si, mi piace molto come rivista, trovo grandissimi spunti su cui poi lavorare e/o riadattare per le mie esigenze. Anche io ero abbonata al buon vecchio cartaceo, bellissimo cartaceo!
      E si, amando così tanto questo ortaggio, era doveroso una ricerca più approfondita per meglio conoscerlo e presentarlo.
      Un abbraccio grande a te

  2. Ma che bellissimo post 🙂 utilissima anche la spiegazione delle varietà di zucca e il suo utilizzo ^_^ la ricetta che hai proposto, inoltre, è molto originale e non sai che darei per fare l’assaggio 😛

  3. Un post molto interessante e utile.
    I tuoi brownies invece sono super golosi, una merenda da leccarsi i baffi 🙂
    Un bacio

  4. Ciao cara, la zucca non fa per me indice glicemico alto. Buona serata e buon weekend.

  5. Ciao Sabri, che ti devo dire, dopo le schifezze giapponesi, questi piatti di oggi mi stuzzicano uno più dell’altro! Spero che ce ne sia un pezzetto per colazione….

    • Tesoro, bentornata!!!!
      Sai che muoio dalla voglia di visitare il Giappone io!!?
      Quando vuoi cara, a tavola c’è un posto riservato per te!
      Un abbraccio grande

  6. Post interessante e molto usaustivi direi. Al di là della ricetta ci hai datto nozioni e consigli molto utili. Ottima anche la ricetta proposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.