Sigari (biscotti salati di miglio e mandorle)

Secondo appuntamento dell’anno con la nostra Rubrica Il Granaio – Baking Time, e per questa occasione, ho preparato dei biscotti salati senza glutine perchè realizzati con sola farina di miglio integrale e mandorle tritate, arricchiti con del miglio soffiato.

Dall’aspetto rustico, questi biscotti per forma e colore ricordano (volutamente) i sigari e, pertanto, potrebbero esser un gustoso regalo per la futura festa del papà.

Ottimi da sgranocchiare come snack, perfetti per accompagnare affettati, deliziosi da spezzettare in zuppe o per accompagnare piatti di verdure e salse varie.

Sono semplici da realizzare, ma bisogna far attenzione al dosaggio dell’acqua per evitare di avere un composto troppo appiccicoso e difficile da lavorare; per questo, consiglio di aggiungerne sempre poca alla volta fino ad ottenere la consistenza giusta per esser lavorato a mano senza che l’impasto si appiccichi ad esse e al piano lavoro.

Grembiuli pronti? Ok, allora iniziamo!

Sigari (biscotti salati di miglio e mandorle)

Ingredienti

Per circa 20 pezzi

  • 500 gr di farina integrale di miglio
  • 200 gr di mandorle tritate*
  • 2 albumi montati a neve
  • 100 ml di acqua**
  • 4 cucchiai di miglio soffiato
  • 10 gr di sale fino
  • esserza di mandorle (facoltativo)
  • fecola di patate per il piano lavoro

*Si possono tritare con il tritatutto le mandorle con la pelle fino ad ottenere una granella fine. **La quantità di acqua può variare un pochino in base al grado di assorbimento delle farine utilizzate: aumentare o diminuire la quantità indicata per ottenere un composto omogeneo e umido, ma che non appiccichi alle mani.

Procedimento

  1. Montare a neve ferma gli albumi ai quali unire la farina di miglio e le mandorle tritate. Iniziare a mescolare con una spatola a mano.
  2. Unire il sale, il miglio soffiato, l’essenza di mandorle e, poca acqua alla volta, sempre mescolando, fino ad ottenere un pomposto omogeneo e umido, ma non appiccicoso.
  3. Coprire e lasciar riposare il composto in frigorifero per circa 30 minuti.
  4. Riprendere il composto e trasferire sul piano lavoro ben spolverato con della fecola di patate. Se il composto dovesse risultare molto umido, lavorarlo aggiungendo poca fecola di patate alla volta, fino a quando non appiccica più alle mani. Far attenzione però a non aggiungerne troppa per evitare di ottenere dei biscotti troppo duri dopo la cottura.
  5. Prelevare dal compostoi poco impasto alla volta, e lavorarlo con le mani formando dei salsicciotti lunghi circa 10 cm cad, che ricordino per forma un sigaro.
  6. Disporli nella teglia rivestita da carta forno, e lasciar cuocere in forno preriscaldato, modalità statica, a 180°C per 40 minuti.
  7. Sfornare e lasciar raffreddare completamente prima di servire.

Scopriamo insieme il paniere odierno al suo completo:

Il Granaio - Baking Time
Il Granaio – Baking Time

Carla: Focaccia con carciofi e crescenza 
Monica: Pane ai cereali 
Natalia: Croissant sfogliati con farina di avena 
Sabrina: Sigari (biscotti salati di miglio e mandorle)
Simona: Pane di semola e grano saraceno 
Zeudi: Pane con farine miste cotto su pietra refrattaria 

 

Sigari (biscotti salati di miglio e mandorle)

L’idea in più.

Hai preparato troppi sigari, o non li hai consumati tutti e stanno diventando duri da mordere? Nessun problema! Basta un mixer ed un barattolo con chiusura ermetica, e in cinque minuti avrai dell’ottima panatura senza glutine per panare carne, verdure e tutto ciò a cui vuoi donare una deliziosa crosta croccante di miglio con un retrogusto di mandorle!

Spezza a metà i sigari, versali nel bicchiere del mixer, ed avvia a velocità media. Attenzionare e lasciar frullare fino ad ottenere una panatura della grana desiderata.

Panatura senza glutine di miglio e mandorle

In foto: mele panate. Non le hai mai provate? Devi farlo! Lo gnomolo ne va matto! Basta sbucciare e tagliare in spicchi le mele, panarle e cuocerle in forno senza aggiungere grassi. Sono fantastiche per accompagnare carni o da gustare da sole!

 

Panatura senza glutine di miglio e mandorle

 


Articoli Correlati:

Cialde croccanti di miglio

BISCOTTI SALATI ALLA ZUCCA CON FARINA DI CASTAGNE E CREMA SALATA ALLA SPIRULINA

Mini cestini colorati – Antipasto Arlecchino

Ciambelline salate con sorpresa

Grissini semintegrali con farina di lenticchie rosse, senza lievitazione



Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se vuoi chiedermi un consiglio per personalizzare e rifare una mia ricetta, scrivimi qui. Poi però scatta una foto del piatto ricreato, e condividila sui tuoi profili social utilizzando il mio hashtag #delizieeconfidenze e taggandomi su IG utilizzando @delizieeconfidenze

Ti sono grata per il tuo supporto al mio lavoro!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter, e  Pinterest.

6 Commenti

  1. Questi sigari sono davvero un’idea simpatica per la festa del papà, ma anche a prescindere, direi 😀 E anche la cosa delle mele panate mi intriga molto, devo provare! Ciao Sabrina, a presto.

  2. arbanelladibasilico

    Ma quanto sono carini! E della serie non si butta via niente anche la panatura è una bellissima idea, ciao Sabri 🙂

  3. I tuoi sigari sono davvero bellissimi ma ancor di più la presentazione davvero brava brava brava👏👏👏

  4. Che bella idea questi sigari! La ricetta mi incuriosisce per la presenza degli albumi montanti a neve. Il miglio soffiato invece non l’ho mai visto. Mi piace anche l’idea del riciclo finale. Io li userei di sicuro per spolverizzare il pane prima di infornalo. Mi piace usare delle farine rustiche per questo scopo e questa ottenuta con i sigari mi sembra ideale.

  5. Ma che bella idea! Questi sigari sono carinissimi e poi versatili: li sgranocchi, li frulli, diventano panatura… una proposta molto interessante ^_^
    Buon fine settimana

  6. Questi sigari mi ispirano tanto tanto….. Grazie della ricetta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.