Zuppa dolce di fiocchi di avena e mandorle

Quante volte un semplice profumo, o un gusto, o una particolare ricetta ti fa tornare alla mente alcuni ricordi legati alla tua infanzia, o ad un determinato episodio?

E proprio di “piatti che scaldano il cuore” si arricchisce il menù odierno della nostra Rubrica Al Km 0: piatti come minestre o zuppe di famiglia che scaldano non solo il corpo, ma anche il cuore riportando alla nostra mente sensazioni, emozioni e ricordi.

In questo appuntamento odierno, io mi occupo della merenda, e quella che vi propongo non è una zuppa della mia infanzia, non è una ricetta della mia famiglia natia, ma sarà la ricetta del cuore, la ricetta di famiglia di mio figlio, quella che al primo assaggio, e con il suo profumo, gli farà tornare alla mente questi momenti che faranno parte dei ricordi della sua infanzia.

Non che mancassero minestre o zuppe nella mia famiglia, solo che questi erano piatti tipicamente salati, non “adatti” alle mie merende, o semplicemnete ai quali non pensavo per la merenda.

Al contrario, una ricetta entrata nell’uso quotidiano della mia attuale famiglia, è proprio la zuppa dolce di fiocchi di avena e mandorle. Questa zuppa altri non è che l’anglosassone porridge, ossia una zuppa di fiocchi di avena cotti nel latte; ed è una ricetta molto apprezzata dal mio ometto, con la quale inizia di gran gusto le sue giornate, o la degusta per una sana e golosa merenda.

In questa mia zuppa, i fiocchi di avena vengono cotti nel latte di mandorle (senza zucchero) insieme alle mandorle tostate e frullate, e completati con del cacao amaro in polvere e con del Mielebio Rododendro Rigoni di Asiago, un miele biologico italiano, lavorato a temperatura ambiente, che mantiene inalterata la sua composizione originaria, le sue preziose proprietà e il suo gusto caratteristico.

Per una merenda sana e golosa, senza latticini (ideale per chi, come il mio ometto, ha allergia al latte e suoi derivati), e senza glutine,  che si prepara in pochissimi minuti; un comfort food favoloso anche per la colazione!

Zuppa dolce di fiocchi di avena e mandorle

Ingredienti

per 2 tazzone

  • 120 gr di fiocchi di avena bio
  • 600 ml di latte di mandorle non zuccherato
  • 1 cucchiaio di Mielebio Rododendro Rigoni di Asiago
  • 100 gr di mandorle sgusciate
  • 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere

Procedimento

  1. In un pentolino tostare le mandorle, poi trasferirle nel mixer e frullare fino ad ottenere una granella fine.
  2. In una casseruola antiaderente, versare i fiocchi di avena e le mandorle frullate, e mescolare.
  3. Versare il latte di mandorle ed unire la cannella in polvere, posizionare su fuoco medio eportare a bollore.
  4. Lasciar cuocere per 5 minuti dal bollore, mescolando spesso.
  5. Togliere dal fuoco, aggiungere il Mielebio Rododendro Rigoni di Asiago, e mescolare bene.
  6. Distribuire la zuppa nelle tazze da colazione/merenda, e servire calda con una spolverata di cacao amaro in polvere.

Per un porridge classico e dalla consistenza più “budinosa”, lasciar in ammollo i fiocchi di avena la sera prima in acqua e/o latte (quantità necessaria per ricoprire i fiocchi stessi). L’indomani unire ai fiocchi ammollati le mandorle frullate e procedere alla cottura come sopra.

Scopriamo insieme gli altri “piatti che scaldano il cuore” del menù odierno:

Rubrica Al km 0
Rubrica Al km 0

Colazione con Monica: Ravioli dolci 
Pranzo con Simona: Zuppa di trippa piccante con patate e borlotti 
Merenda con me: Zuppa dolce di fiocchi di avena e mandorle 
Cena con Carla: La minestra della mamma 

Zuppa dolce di fiocchi di avena e mandorle

 


Articoli correlati:

Porridge di farro con confettura di rabarbaro e fragole.

Zuppa di miglio con lenticchie e riso

Zuppa di lenticchie, zucca e latte di cocco

Minestra di ceci e castagne

Minestra di riso con cavolo verza, rape e lenticchie

 



Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se vuoi chiedermi un consiglio per personalizzare e rifare una mia ricetta, scrivimi qui. Poi però scatta una foto del piatto ricreato, e condividila sui tuoi profili social utilizzando il mio hashtag #delizieeconfidenze e taggandomi su IG utilizzando @delizieeconfidenze

Ti sono grata per il tuo supporto al mio lavoro!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter, e  Pinterest.

18 Commenti

  1. arbanelladibasilico

    Buonissima Sabri, giustamente come dici tu anche per la colazione. Un abbraccio 🙂

  2. Non ho mai assaggiato il porridge, ma qui da te mi stai facendo venire voglia di provarlo…
    Grazie Sabri sei una fonte inesauribile di ricette senza lattosio…

    Un abbraccio
    Moni

    • Noi non potremmo farne a meno ormai!! Ci piace provarlo in combinazioni diverse, anche se quello classico, di soli fiocchi di aveva e latte vegetale con poco miele e/o cacao resta il nostro preferito!
      Grazie mille a te Monik per apprezzare le mie proposte!

  3. Che buona Sabrina I love soups !!

  4. La devo provare mi ispira molto!!!
    Baci

  5. Che bontà questa pappa, sa proprio di tante coccole! Un bacione grande amica mia

    • Tesor, grazie mille!!
      Ho provato il porridge tanto tempo fa con lo gnomolo, e all’inizio non mi sembrava un gran che mentre a lui piacque molto, tanto da richiedermelo ancora ed ancora. Ho iniziato ad apprezzarlo anche io, ed ora lo personalizziamo sempre come più vogliamo, ed è la nostra coccola preferita a tavola!

  6. Io devo passare dolci no ma prendo una cucchiata da qui e ti auguro buona serata. bacioni

  7. E io sono come lo gnomolo 😉 Adoro il porridge, lo preparo e ripreparo in mille modi diversi.
    Mi sa che me lo faccio domani mattina, mi hai fatto venire la voglia ^_^
    Un bacio

  8. Stavolta avete scelto davvero un tema a me caro, i ricordi nei piatti. Mi avete commossa tutte quante, con le vostre ricette e i vostri ricordi. Bravissima anche tu Sabry

    • Sabrina Pignataro

      Grazie mille Terry!
      Credo di poter parlare anome di tutte nel dirti che siam felici di averti regalato emozioni attraverso le nostre parole ed i nostri piatti!
      Ti abbraccio forte

  9. Questa minestra dolce si che scalda il cuore, un pomeriggio di pioggia, la stufa a legna che scalda la cucina e io seduta comodamente in poltrona con un vecchio film alla televisione e una tazza di questa meraviglia tra le mani…. già mi vedo <3 baci

    • Sabrina Pignataro

      Ti vedo anche io sai! Anzi: siam tutte e due sedute lì a raccontarci emozioni, a scambiarci pareri, mentre gustiamo una tazza di questa zuppa!
      Nell’attesa che tutto ciò diventi realtà, ti mando un grosso abbraccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.