Panini al cioccolato

I panini al cioccolato sono dei panini semidolci che racchiudono un cuore nero di cioccolato extra fondente. Sono soffici e golosi, perfetti per la colazione o la merenda di tutta la famiglia.

Li ho preparati qualche tempo fa, replicati spesso tanto vanno a ruba in casa, e custodivo la ricetta per condividerla oggi per il nostro appuntamento con la Rubrica Il Granaio-Baking Time.

Perchè proprio oggi? Perchè nel mese di maggio si svolge a Parigi un’importante festa: la festa del pane, e quale occasione migliore per parlarvene?

Gioco un pò con i nomi, forme e sapori, proponendo questi miei panini al cioccolato come parenti lontani dei francesi “Pain au Chocolat” , immaginando di trovarmi a Parigi e camminare con il naso all’insù, seguendo la scia dei profumi dei pani e dei dolciumi esposti sulle bancarelle nella vasta aria dedicata alla “Fête du Pain“.

A differenza dei prodotti lievitati dolci francesi, che prevedono un quantitativo abbondante di burro, questi panini sono privi di burro e latte vaccino, ideali quindi per tutti coloro che devono escludeve latte e derivati del latte dal proprio regime alimentare.

Prima di lasciarvi alla ricetta di questi panini morbidi al cioccolato, vi racconto qualcosa di più sulla festa del pane parigina.

Jump to Recipe

La Fête du Pain

La “Fête du Pain” è una manifestazione che si svolge nel periodo di maggio, intono al 16 maggio, giorno di Saint-Honoré, patrono dei fornai, organizzato dalla Confederazione nazionale della pasticceria francese (Confédération Nationale de la Boulangerie- Pâtisserie Française).

Sarebbe giunta quest’anno alla 25° edizione, seppur in dubbio il suo svolgimento a seguito delle restrizioni per il Covid-19. La manifestazione fino allo scorso anno veniva organizzata di fronte a Notre Dame de Paris, in una vasta area dedicata agli stand, dove i più grandi panettieri e pasticceri di Francia hanno sfoggiato le loro abilità e le loro creazioni.

Notre Dame de Paris

Visitata nel periodo natalizio, Parigi mi ha incantata con le sue numerose boulangerie, delle piccole “boutique del pane”, curate nei minimi particolari e così accoglienti, con banconi ricchi, ricchissimi di pane di ogni forma e tipo. Non mancano al loro interno i prodotti della pâtisserie (pasticceria) e della viennoiserie françaises (termine quest’ultimo con il quale si indicano tutti quei dolci da colazione, i lievitati dolci da forno, riconosciuti oggi come francesi, ma che in realtà nascono a Vienna).

Molto lontane nell’aspetto dai nostri panifici, tutte le boulangerie offrono la possibilità di consumare in loco, comodamente seduti al tavolino, e gustare sul posto pane, panini, dolciuni vari.

E di brasserie ne sono ricche tutte le città francesi e le aree rurali, pertanto non c’è da stupirsi se ai prodotti da forno viene dedicata tanta attenzione. Infondo dalla Francia arriva uno dei pani più famosi al mondo, la baguette, loro simbolo principale.

Panini al cioccolato

(E che questo mio gioco tra nomi, forme e sapori non faccia storcere il naso a nessun francese!)

Details

Servings

6-8 panini

Prep time

7 h

Cooking time

20 min

Category

Dolci

Ingredients

  • 500 gr di farina 0 + necessaria per piano lavoro

  • 270 ml di acqua a t.a.

  • 50 ml di latte di riso

  • 50 gr di margarina (senza olio di palma)

  • 5 gr di lievito di birra fresco

  • 140 gr di zucchero semolato

  • 200 gr di cioccolato extra fondente in un’unica barretta

  • 1 pizzico di sale

  • 1 albume d’uovo per spennellare

  • 1/2 cucchiaio di zucchero per spennellare

Directions

  • Per preparare i panini ho utilizzato la planetaria, ma possono esser preparati anche a mano seguendo sempre le indicazioni sottostanti, prolungando i tempi di lavorazione per un risultato ottimale.
  • Nella ciotola della planetaria versare la farina e lo zucchero, tenendo un cucchiaino da parte di quest’ultimo.
    Azionare la macchina con gancio a foglia, a velocità bassa.
  • Nel frattempo, scaldare leggermente il latte di riso che dovrà risultare appena tiepido, unire il cucchiaino di zucchero lasciato da parte, e sciogliervi il lievito di birra fresco.
    Quando zucchero e lievito saranno completamente sciolti, versare sulla farina.
  • Aggiungere poca acqua alla volta, sempre con macchina in movimento, fino ad esaurimento.
  • Sciogliere in un pentolino la margarina, lasciar raffreddare completamente, quindi unire al composto.
  • Quando il composto inizia a compattarsi e a formare una palla intorno al gancio, cambiare quest’ultimo e sostituirlo con il gancio a uncino.
    Aumentare la velocità della planetaria, e lasciar lavorare l’impasto per 5-7 minuti a velocità alta.
  • Trasferire il panetto in una ciotola, coprire con della pellicola alimentare, e lasciar lievitare per 4-5 ore, fino a quando il composto non avrà triplicato il suo volume.
    (L’ideale è lasciarlo lievitare nel forno spento con la sola luce accesa)
  • Una volta triplicato il suo volume, trasferire il composto sul piano lavoro leggermente infarinato, e stendere con il mattarello fino a formare un rettangolo dello spessore di mezzo centimetro.
  • Con un coltello liscio, ritagliare dal rettangolo 6-8 pezzi, sempre di forma rettangolare.
  • Nel frattempo, ritagliare dalla barretta di cioccolato extra fondente 6-8 rettangoli di cioccolato, poco più corti dei pezzi rettangolari di pasta.
  • Posizionare sul lato più stretto di ogni pezzo rettangolare un pezzo di cioccolato, quindi arrotolare il rettangolo di pasta su se stesso, formando dei cilindri.
  • Disporre i cilindri, distanziati tra loro, sulla placca ricoperta con carta forno, e lasciar lievitare 1 ora.
    (Perfetto sempre il forno spento con la sola luce accesa)
  • Trascorsa l’ora di lievitazione, spennellare ogni cilindro con un composto ottenuto sbattendo l’albume con un cucchiaio di zucchero semolato (fino ad ottenere un composto schiumoso), e procedere alla cottura dei panini.
  • Posizionare sul fondo del forno un pentolino piccolo contenente dell’acqua, quindi accendere il forno a 180°C , modalità statica, e portarlo a temperatura.
  • Quando il forno avrà raggiunto la temperatura, infornare i panini e lascir cuocere per 20 minuti, fino a doratura.
  • Sfornare e lasciar raffreddare completamente su di una gratella per dolci, così che anche la parte inferiore dei panini si asciughi.
  • Et voilà: i panini al cioccolato sono pronti per esser gustati!
    Si conservano per diversi giorni se ben chiusi in un contenitore ermetico o una scatola di latta per biscotti.

Scorpiamo insieme il paniere odierno al suo completo:

Il Granaio - Baking Time
Il Granaio – Baking Time

Carla: Quiche con verdure e ricotta
Monica: Fette biscottate cereali, uvetta e mandorle
Natalia: Crostini di pane
Sabrina: Panini al cioccolato
Simona: Croissant a lievitazione diretta
Zeudi: Focaccia con stracchino e zucchine

Cartoline da Parigi

Se vuoi sapere di più su Parigi o su altre mete in Francia , contatta la mia amica Carolina Va in Città: potrà fornirti tutte le indicazioni e le curiosità che vuoi!

Grazie ai consigli di Carolina, (e complice lo sciopero dei mezzi pubblici) ho visitato ogni angolo di Parigi, quartieri, vicoli e palazzi che vanno oltre l’itinerario classico turistico, facendomene innamorare perdutamente…

Ma ve lo racconterò in un’altra storia.


Articoli correlati:


Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se hai domande, se vuoi chiedermi un consiglio su questa o altre ricette, se hai delle curiosità su come sostituire i latticini nella tua preparazione, scrivimi utilizzando il modulo che trovi qui.

Hai provato questa ricetta?
Menziona @delizieeconfidenze e tag #delizieeconfidenze.

Se ti è piaciuta questa ricetta, lascia una recensione positiva, significa molto per me!

Grazie per il tuo sostegno!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter,  Pinterest.

18 Commenti

  1. Bé, Parigi è sempre splendida, chissà quando potremo tornarci… Sospirone… I tuoi panini sono deliziosi, ricordano un po’ anche quelli della nota marca, per i quali mia figlia impazzisce, perciò ti rubo l’idea, che mi sembra davvero ottima!

    • Sabrina Pignataro

      Uh, spero presto Zeudi!
      Son felice ti piacciano i panini, e ancor di più che li replicherai! Poi dimmi se son piaciuti però.
      Un abbraccio grande a tutti voi!

  2. Sono meravigliosi i tuoi panini che fortuna lo gnomolo! Altroché quelli sintetici industriali … bravissima, da copiare 👏

  3. arbanelladibasilico

    Parigi innamora veramente. Ci sono stata tantissime volte e ogni volta ho scoperto cose che non avevo visto. Del resto basta camminare come dici tu con il naso per aria e farsi guidare dagli odori… bellissimi i tuoi panini, perfetti per ricordare! Un bacione

    • Sabrina Pignataro

      Verissimo Carla! E spero presto di tornare a camminare col naso all’insù tra le vie parigine!
      Grazie mille, un abbraccio grande

  4. Che golosità questi panini.. ne prenderei volentieri uno al volo al volo ora. Mi piace molto anche la forma che gli hai dato.

  5. Questi panini sono molto golosi! Chiedi allo gnomolo se domani facciamo colazione assieme 😉
    Torneremo a viaggiare, speriamo presto ^_^
    Un bacione

    • Sabrina Pignataro

      Si, speriamo prestissimo così da poter organizzare una colazione insieme davvero!
      Un abbraccio grande Dany

  6. Parigi è una città che entra nel cuore per i suoi profumi, per i suoi segreti, per i suoi colori, ho ricordi meravigliosi di una gita fatta ormai secoli fa!!! Mi hai fatto tornare indietro nel tempo, mi sembra di sentirli ancora quei profumi…
    Spettacolari i tuoi panini al cioccolato…mi unisco a Daniela, posso venire anch’io a far colazione con lo gnomolo???

    Un abbraccio grande grande Sabri
    Moni

    • Sabrina Pignataro

      Saresti la benvenuta Monica! Magari!
      Se mi dici così, a breve tornerò a farti viaggiare con i ricordi per le strade parigine…

  7. Sai che non sono mai stata a Parigi? Appena sarà possibile uscire da questa “quarantena” e varcare i confini ho proprio voglia di visitarla! Wow! Ma cosa sono questi panini? Li sto mangiando con gli occhi! Un bacio

    • Sabrina Pignataro

      Grazie infinite Laura!
      Si, guarda, appena sarà possibile, ti consiglio di visitarla, e se potrai, nel periodo natalizio ha un fascino davvero unico!
      Un abbraccio

  8. ero sicura che non mi avrebbero deluso! Ma come potrebbe mai deludere pane e cioccolato? Sono deliziosi i tuoi panini, assomigliano tantissimo al pain au chocolat e sicuramente sono più leggeri e sani! Sabrina, questo post fa venire una voglia matta di partire e per questo trovo i tuoi panini doppiamente buoni, perché sono anche consolatori! un abbraccio

  9. Sai che non conoscevo questa festa Parigina? cavoli deve essere proprio da vedere durante questa festa, le boulagerie parigine sono dei paradisi per i golosi e amante dei lievitati come me

    • Sabrina Pignataro

      Si Ele, sarebbe favoloso potervi prendere parte! Speriamo presto di poterlo fare, incrocio le dita!
      Considera che son stata con gli occhi a cuoricino ad ogni angolo di Parigi tanto è piena di questi angolini di paradiso di lievitati!
      Un abbraccio grande Ele!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.