Pomodori ripieni di salada de toussen

Ben ritrovati con un nuovissimo appuntamento con la Rubrica L’Italia nel Piatto, il primo appuntamento dopo la pausa estiva.

Tema odierno è lui: sua maestà il pomodoro!

La mia proposta per rappresentare la Valle d’Aosta sono dei pomodori ripieni con un’insalata tipica valdostana: la salada de tousse.

La salada de tousse: cos’è e la sua storia.

La salada de tousse è un’insalata preparata con della indivia tagliata a listarelle sottili, arricchita con peperoncino rosso piccante e acciughe, e condita con olio di noce e aceto di mele.

In Val d’Aosta quest’insalata viene accompagnata da caldarroste e del formaggio stagionato, oppure della Fontina.

Secondo un’antica tradizione valdostana, nel giorno della commemorazione dei defunti, al rientro delle funzioni religiose, le famiglie preparano la salada de tousse (accompagnandola con caldarroste) al fine di unire i vivi nel ricordo dei loro cari.

Servita come contorno o come primo piatto, la salada de tousse viene anche preparata con una variante che consiste nel decorare l’insalata con spicchi d’uovo sodo.

Valle D’aosta

Il pomodoro.

Considerato il re tra gli ortaggi nella dieta mediterranea, il pomodoro ha acquistato tale pregio nel corso degli anni grazie alla sua bontà, alle sue qualità nutrizionali, e alle proprietà benefiche per il nostro organismo.

Ottimo alleato della linea perché povero di calorie, il pomodoro è l’ortaggio più coltivato al mondo (dopo le patate).

Originario del Sud America, il pomodoro è l’ortaggio più consumato in estate, stagione per eccellenza di questo ortaggio, anche se oggi sono disponibili durante tutto l’anno.

I pomodori sono costituiti per la maggior parte da acqua e da un contenuto di grassi molto basso, con un conseguente apporto calorico altrettanto basso.

Ricchi di potassio, fosforo, vitamina C, vitamina K e folati, i pomodori devono il colore rosso ad un antiossidante, il licopene (la cui azione è adiuvata da altri due antiossidanti ossia luteina e zeaxantina), che conferiscono al pomodoro proprietà antiossidanti, diuretiche e preventive, ma non solo.

Curiosità: il pomodoro più gigante della Valle.

Nella microcomunità di Gressan, il Sig. Antonio coltiva un grande orto con impegno e dedizione.

Dalla sua passione all’ortocoltura, nell’Agosto del 2017, il Sig. Antonio produce un pomodoro gigante, dimensioni che si guadagnano un articolo nel Quotidiano Aosta Cronaca da cui tali informazioni sono state tratte.

La ricetta.

Questa ricetta nasce dall’unione di un classico piatto freddo estivo quale i pomodori ripieni, ma al posto del classico ripieno freddo (quali può essere un’insalata di riso ad esempio), troviamo una tradizionale insalata valdostana, ricca di sapore e carattere.

I pomodori ripieni di salada de toussen diventano così un secondo piatto di verdure, perfetto nei menù estivi, per un piatto leggero ma ricco di sapore e carattere.

Un’insalata fresca e croccante, dalle note vivaci del peperoncino piccante, e la sapidità delle acciughe, che si sposa perfettamente alla polpa carnosa e più dolce del pomodoro.

Per la mia insalata ho preferito utilizzare un’indivia belga per una maggior croccantezza delle foglie.

Per la realizzazione di questa ricetta, non avendo a disposizione dell’olio di noce, ho preparato un barattolino di olio aromatizzato alle noci.

L’idea in più.

Per preparare l’olio aromatizzato alle noci ho semplicemente tagliato finemente a coletello 6-7 gherigli di noce ai quali ho aggiunto 50 ml di olio di oliva.

Ho trasferito il composto in un barattolino di vetro (precedentemente sterilizzato) e lasciato riposare una mezz’ora.

Durante il riposo l’olio si separerà lasciando cadere sul fondo la parte solida (le noci frullate), e la parte oleosa in superficie.

Prelevare l’olio con un cucchiaio, cercando di non toccare i residui sul fondo, se si vuole un olio liscio e nessun granello di noce in bocca, altrimenti mescolare con un cucchiaino e prelevare il composto così mixato.

Conservare l’olio di noci in frigorifero, chiuso in una bottiglia o un barattolino di vetro con tappo ermetico, e consumarlo entro due-tre giorni.

Pomodori ripieni di salada de toussen

Recipe by Sabrina PignataroCourse: InsalateCuisine: FusionDifficulty: Facile
Servings

4

servings
Prep time

10

minutes
Cooking timeminutes

I pomodori ripieni di salada de toussen sono un secondo piatto di verdure, leggero ma ricco di sapore e carattere. Un’insalata fresca e croccante, dalle note vivaci del peperoncino piccante, e la sapidità delle acciughe, che si sposa perfettamente alla polpa carnosa e più dolce del pomodoro.

Ingredients

  • 4 pomodori rossi sodi di media grandezza

  • 1/2 cespo di insalata indivia (io indivia belga)

  • 1 peperoncino rosso piccante

  • 50 gr di filetti di alici sott’olio Delicious

  • 2 cucchiai di olio di noce*

  • 1 cucchiaio di aceto di mele

  • 5 gr di sale fino

  • *Se non si ha a disposizione l’olio alle noci, si può preparare in casa un olio aromatizzato alle noci seguendo le indicazioni riportate nell’articolo.

Directions

  • Lavare i pomodori, privarli della calotta e tenere da parte.
    Con un coltellino incidere il perimetro interno del pomodoro e scavarne la polpa con un cucchiaino.
    Salare leggermente l’interno e tenere da parte.

    NB: non buttar via la polpa eliminata dal pomodoro! Conservarla in un contenitore con coperchio ed utilizzarla per altre preparazioni.
  • Lavare, mondare e tagliare finemente l’insalata.
    Lavare ed asciugare il peperoncino e tagliare in piccolissime parti.
  • Sgocciolare le acciughe e tagliare in piccole parti.
  • Raccogliere l’indivia tagliata, il peperoncino in piccole parti e le acciughe spezzettate in un aciotola, e condire con olio di noce e aceto di mele.
  • Riempire ogni pomodoro svuotato con dell’insalata condita, coprire con la calotta e servire.

Notes

  • I pomodori ripieni di salada de toussen possono esser rpeparati anche anticipatamente. In tal caso, conservarli in frigorifero (in un contenitore chiuso o con della pellicola alimentare) fino al momento di servirli in tavola.
  • Arricchire l’insalata aggiungendo degli spicchi d’uovo sodo.

Le proposte delle altre regioni:

Italia nel piatto: Sua maestà il pomodoro!

Valle d’Aosta: Pomodori ripieni di salada de toussen
Piemonte: Bagnèt Ross: Salsa al Pomodoro per il Bollito – L’Italia nel Piatto
Liguria: Tris di pomodori
Lombardia: Sugo alla Varese
Trentino-Alto Adige: Fagioli en bronzon
Veneto: Scampi alla busera
Friuli Venezia Giulia: Uova in funghetto
Emilia Romagna: Pomodori gratinati alla romagnola
Toscana: Salsa di pomodoro toscana (pomarola)
Marche: Pomodori gratinati alla marchigiana
Umbria: Schiacciata al pomodoro
Lazio: Sugo all’amatriciana
Abruzzo: La Ciabbotta abruzzese
Molise: Le sagne de la Madonna
Campania: Antipasto di pomodori
Puglia: Pomodori scattarisciati
Basilicata: Uovo fritto con bucce di pomodoro
Calabria: Zippuleria
Sicilia: Salsa di Pomodoro fatta in casa alla Siciliana –
Sardegna: Focaccia di Teulada



Articoli correlati:


Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se vuoi chiedermi un consiglio per personalizzare e rifare una mia ricetta, scrivimi qui. Poi però scatta una foto del piatto ricreato, e condividila sui tuoi profili social utilizzando il mio hashtag #delizieeconfidenze e taggandomi su IG utilizzando @delizieeconfidenze

Ti sono grata per il tuo supporto al mio lavoro!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter, e  Pinterest.

22 Commenti

  1. Pingback: Uova in funghetto

  2. Pingback: Scampi alla busera: 2 ingredienti per un piatto delizioso - il fior di cappero

  3. Pingback: La Ciabbotta Abruzzese - unamericanatragliorsi

  4. Che bella proposta e molto intrigante la salada de toussen, che non mancherò d’assaggiare con le caldarroste come da tradizione
    grazie bellissima proposta

    • Sabrina Pignataro

      L’Italia è bella tutta, suia per territorialità che per tradizioni gastronomiche, e sono tutte da scoprire!
      Son felice ti sia piaciuta la mia proposta, che cerca di mescolare entrambe le cose!
      Se avrai modo di provare l’insalata, son certa ne resterai soddisfatta tanto è deliziosa!
      Grazie mille!

  5. Che sfizioso questo pomodoro con un ripieno cosi poi è da provare!!! A presto LA

  6. ottima idea questo connubio, e poi ci hai fatto conoscere una usanza della Valle che non conoscevamo! grazie!

    • Sabrina Pignataro

      E’ sempre un piacere condividere nuove scoperte gastronimiche e usanze con voi!
      Quest’insalata poi è davvero fantastica, ricca di gusto e carattere. Dovrò provarla anche come da loro tradizione, accompagnandola con le caldarroste!

  7. che bella idea questi pomodori ripieni! e quanto mi piace l’olio di noci!!! ciao!

    • Sabrina Pignataro

      Grazie mille Marina!
      Non avevo dell’olio di noci a disposizione, ma ho cercato di rimediare come meglio potevo. Il risultato non è stato affatto deludente, anzi!
      Un abbraccio, a presto!

  8. Non conoscevo questa ricetta, mi piace tanto, penso di farla al più presto.

    • Sabrina Pignataro

      Non felice di averti(vi) fatto conoscere un piatto nuovo, semplice ma ricco di gusto.
      Se ti piacciono i piatti “di carattere”, devi provarla assolutamente allora!

  9. Non conoscevo questa ricetta e mi intriga moltissimo.
    Bravissima ^_^

    • Sabrina Pignataro

      Grazie mille Daniela!
      Un modo per gustare l’insalata davvero sorprendente, ricca, croccante e quella nota piccante che da la spinta in più a tutto il piatto!

  10. Bellissima e davvero interessante la tua proposta Sabrina, complimenti!
    Baci,
    Mary

  11. i pomodori ripieni sono sempre una bontà!
    da provare anche questa versione!
    ciao
    elisa

    • Ciao Elisa, eh si, come darti torto!
      Con questa insalatina si hanno dei pomodori freschi, ricchi di sapore, con quel carattere forte del peperoncino che male non ci sta!
      Un abbraccio

  12. Che bella idea per portare in tavola i pomodori e quell’olio alle noci è una vera delizia. Bacioni cara.

    • Ciao NAt,
      grazie mille!!
      Si, un modo diverso, fresco e ricco di sapore, per gustare i pomodori! E per l’olio beh, un rimedio che a parer mio, è andato benissimo!!
      Un bacione grande

  13. Pingback: Uovo fritto con bucce di pomodoro | Quella lucina nella cucina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.