Pane alle carote

Il pane alle carote è una deliziosa alternativa al classico pane “bianco”, dal colore leggermente arancione, e con tutte le proprietà benefiche delle carote.

Sulle proprietà delle carote ve ne ho già parlato nel relativo articolo e con tutti i piatti preparati per un menù a base di carote.

E non potevo non approfittare del nostro appuntamento con la Rubrica Il Granaio – Baking Time per preparare un impasto lievitato salato con questo meraviglioso ingrediente.

Preparare il pane alle carote è abbastanza semplice, si può lavorare a mano, anche senza utilizzare un’impastatrice, basta però rispettare i tempi di lievitazione per ottenere un buon pane!

E’ un pane molto gustoso, con una crosta esterna croccante e una mollica soffice, dal colore leggermnete arancio e dal profumo inebriante. Ottimo per accompagnare i pasti, così come per consumarlo a colazione o merenda con un velo di confettura, marmellate, miele o creme alle nocciole, oppure per preparare delle deliziose bruschette con le quali accompagnare formaggi o salumi.

Allora, pronti a sfornare il pane alle carote?

Pane alle carote

Ingredienti

  • 200 gr di farina W330
  • 130 gr di farina Manitoba
  • 170 gr di farina di grano tenero macinata a pietra tp.1
  • 250 gr di acqua tiepida
  • 100 gr di carote grattugiate
  • 5 gr di malto di riso
  • 5 gr di lievito di birra frecso
  • 10 gr di sale fino

NB: il mix di farine indicato è dovuto alla mia necessità di consumare pacchetti già aperti. In alternativa, si può sostituire tutta la farinaindicata con 500 gr di farina W 240

Procedimento

NB: le quantità di seguito riportate, si intendono prese dal totale indicato nella lista ingredienti.

  1. Prepariamo il poolish: sciogliere 2 gr di lievito di birra in 150 gr di acqua tiepida, quindi aggiungere 150 gr di farina (100 gr di farina W330 + 50 gr di farina Manitoba). Mischiare per amalgamare bene il tutto, poi coprire con della pellicola alimentare e lasciar fermentare per 3 ore in un luogo caldo (io nel forno con la sola luce accesa).
  2. Prepariamo l’impasto: in una capiente ciotola (oppure in quella dell’impastatrice) versare il poolish ed unire la restante farina (350 gr in tutto), il restante lievito di birra, il malto d’orzo e tutta la restante acqua tiepida.
  3. Impastare fino ad amalgamare bene il tutto, quindi aggiungere il sale e le carote grattugiate finemente.
  4. Lavorare fino a formare un impasto liscio ed omogeneo (se si lavora con l’impastatrice, l’impasto sarà pronto quando si stacca da solo dalle pareti della ciotola). Lasciarlo riposare coperto in luogo caldo per 30 minuti.
  5. Riversare il panetto sul piano lavoro leggermente infarinato, ed eseguire delle pieghe di rinforzo: prendereo un lembo di impasto, tirarlo delicatamente e riportarlo verso il centro. Ripetere l’operazione fino a completare il giro dell’impasto.
  6. Capovolgere il panetto, adagiarlo nella ciotola leggermente infarinata, e lasciarlo riposare coperto per altri 30 minuti.
  7. Riprendere il panetto, riversarlo nuovamente sul piano lavoro leggermente infarinato, e ripetere il giro di pieghe.
  8. Lasciarlo lievitare ancora per 120 minuti, sempre riposto nella ciotola leggermente infarinata, capovolgendo il lato di chiusura delle pieghe verso il basso.
  9. Trascorsi i 120 minuti, riversare nuovamente il panetto sul piano lavoro leggermente infarinato, e pirlarlo per dare una forma sferica.
  10. Praticare una sorta di croce al centro del panetto, schiacciando l’impasto con un mattarello.
  11. Lasciar lievitare il panetto ancora 60 minuti, disponendolo in un cestino da lievitazione o, in mancanza di questi, in una teglia coperta da carta forno (io ho utilizzato la teglia per pastiera)
  12. Cuocere il pane: preriscaldare il forno a 220°C, modalità statica, e ponendo sul fondo un recipiente contenete dell’acqua.
  13. Disporre il panetto sulla teglia da cottura oppure informìnare direttamente se si è lasciato lievitare nella teglia con carta forno.
  14. Dopo i primi 20 minuti di cottura, abbassare il forno a 180°C, senza aprire lo sportello, e terminare la cottura per altri 45/50 minuti.
  15. Trascorso tale tempo di cottura, spegnere il forno e lasciar all’interno il pane alle carote per 5 minuti, con lo sportello leggermente aperto.
  16. Trascorsi i 5 minuti, sfornare il pane e lasciar raffreddare completamente prima di affettarlo e servirlo.

Vediamo insieme il paniere odierno al suo completo:

Il Granaio - Baking Time
Il Granaio – Baking Time

Carla: Focaccia con cicoria stracchino e speck  
Monica: Ciappe 
Natalia: Brioche morbida 
Sabrina: Pane alle carote 
Simona: Pane delle vacanze (mix di farine e lievito madre) 
Zeudi: Focaccia allo yogurt 

Pane alle carote

Articoli correlati:

Carote: tutti i benefici dell’ortaggio arancione.

Pane ai 5 cereali per il World Bread Day – Giornata Mondiale del Pane 2018

Pane di segale tedesco simil Landbrot



Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguirmi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se vuoi chiedermi un consiglio per personalizzare e rifare una mia ricetta, scrivimi qui.

Poi però scatta una foto del piatto ricreato, e condividila sui tuoi profili social utilizzando il mio hashtag #delizieeconfidenze e taggandomi su IG utilizzando @delizieeconfidenze

Ti sono grata per il tuo supporto al mio lavoro!

18 Commenti

  1. Un pane fantastico, grazie cara!!!!

  2. Buonissimo e con questa ricetta abbiamo definitivamente svuotato l’orto di Bugs Bunny… o no? bacione 😉

  3. Mi piace tantissimo il tuo pane, mi hai definitivamente fatto venire voglia di provarlo!

  4. È veramente originale fanno le carote non ci ho mai pensato bravissima Sabri. Il sorriso dello gnomolo dice tutto 😍

  5. che buono e bello tu pane !!
    baci

  6. Mi intrigano molto i pani ricchi come questo….me lo segno!
    Bravissima!!!

  7. Ho fatto tanti tipi di pane, arricchiti con gli ortaggi, ma quello con le carote mi manca. Deve essere delizioso.

  8. Il pane con le carote non l’ho mai fatto è tanto meno assaggiato ma amando le carote so già che sarà un pane che rientrerà nelle mie corde! Da provare senza ombra di dubbio! Un bacio

  9. Cara sabrina, mi piace il gusto delle carote, poi che sia il pane, meglio ancora.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.