Polenta gratinata

Polenta gratinata al forno

+3

La polenta gratinata al forno è un primo piatto gustoso, a base di farina di mais, condita a strati, e gratinata in forno.

Un piatto semplice e veloce, facile da preparare, una ricetta perfetta per riciclare la polenta avanzata, o come svuotafrigo per piatti unici diversi e gustosi.

E’ un piatto ricco e sostanzioso, dall’elevato fattore saziante, perfetta da servire e gustare calda nelle giornate più fredde invernali, un modo alternativo per servire la polenta.

Naturalmente senza glutine, la mia polenta gratinata al forno è anche adatta a coloro che hanno allergia al latte e derivati del latte, o intolleranze al lattosio, perchè preparata con la sola aggiunta di Parmigiano reggiano stagionato almeno 30 mesi.

Come nasce la ricetta

La polenta gratinata al forno è la mia proposta per il menù odierno della Rubrica L’Italia nel Piatto, che dedica questo primo appunatmento del nuovo anno alla “Polenta e farina di mais nella cucina tradizionale”.

E per cucina tradizionale parliamo non della cucina della mia Regione nativa e di residenza, ma della Regione che vado ogni mese a rappresentare con questa Rubrica, ovvero la Valle d’Aosta.

Così, unendo le usanze valdostane legate all’utilizzo della polenta e, mescolandole con le usanze più prettamente familiari, nasce il piatto odierno.

Tutto parte dalla ricetta della polenta pasticciata valdostana, che vuole la polenta preparata in precedenza e fatta frettare stesa in rettangolo dallo stesso spessore, poi tagliata in fette e disposte in teglia alternandole con la fontina per poi passare alla doratura in forno.

La pèolenta al forno è infatti un grande classico della cucina valdostana, che si presta a diversi consimenti.

A questa tradizione valdostana, va a mescolarsi l’usanza familiare di recuperare gli “scarti” di polenta che restano nel paiolo dopo la cottura (dopo aver rovesciato la polenta sulla spianatoia come da nostra usanza), e riscaldarli mescolandoli insieme il sugo “in più” utilizzato per condire la polenta stesa sulla spianatoia.

Ecco allora che la polenta appena pronta, viene distribuita in due strati nella pirofila da forno, alternando ogni strato con del sugo di carne. Dopo una seconda cottura in forno, una generosa spolverata di Parmigiano Reggiano grattugiato va a creare una crosticina gustosa e dorata in superficie.

Polenta, farina di mais,o granoturco

La polenta è una preparazione che si ottiene dalla cottura in acqua della faruna di mais, anche chiamata granoturco.

Coltivato già dai Maya, i chicchi di masi erano alla base della loro alimentazione, e furono proprio i Maya a ricavarne una sorta di farina.

Coltivata nelle zone dell’ America Centarle, è solo dopo il 1492, a seguito della scoperta di Cristoforo Colombo del Mondo Nuovo, che il mais fu introdotto, apprezzato e (in brevissimo tempo) diffuso nel “Vecchio Continente”.

In Italia arriva nel Cinquecento, diventando presto un alimento alla base di molti piatti in tutta la Penisola, in particolar modo delle zone Settendrionali.

Nell’Ottocento il mais era l’alimento più consumato a Milano, tanto che nella città si diffusero numerosi i polentatt, i venditori di polenta, proposta in qualsiasi momento della giornata, calda, fredda, da sola o accompagnata da formaggi.

Perchè Granoturco (o granturco)?

In Italia si utilizzava il termine “turco” per etichettare tutto ciò che proveniva da luoghi lontani e sconosciuti. All’arrivo di questo nuovo alimento, dal colore dell’oro, fu etichettato come “granoturco”. In molte zone italiane ancora viene chiamato così.

Varietà e qualità di farina di mais

Il mais è un cereale naturalmente senza glutine, dall’alta digeribilità.

In commercio si trovano diverse varietà di farina di mais, a seconda della grana.

Troviamo infatti farine a grana grossa (come la bramata e l’integrale), a grana fine, e a grana finissima (come il fioretto).

In cucina viene utilizzata per diverse preparazioni, dal salato al dolce.

Polenta gratinata al forno

Recipe by Sabrina PignataroCourse: Piatti Unici, Senza Glutine, Senza Latte e DerivatiCuisine: Polenta, Cucina valdostana, FusionDifficulty: Facile
Servings

4

servings
Prep time

15

minutes
Cooking time

30

minutes
Total time

45

minutes

La polenta gratinata al forno è un primo piatto gustoso, a base di polenta, condita a strati.
Un piatto semplice e veloce, facile da preparare, ricco e sostanzioso, dall’elevato fattore saziante.
Perfetta da servire e gustare calda nelle giornate più fredde invernali.
Un modo alternativo per servire la polenta.

Ingredients
(per 4 persone)

  • Per la polenta
  • 375 gr di farina di mais fine per polenta (cottura rapida)

  • 1,5 lt di brodo vegetale

  • 150 gr di Parmigiano reggiano grattugiato

  • sale q.b.

  • Per il ragù di maiale
  • 300 gr di carne macinata di maiale

  • 400 gr di polpa di pomodoro

  • 1 cipolla

  • 1 spichio di aglio

  • 1 carota

  • 1 costa di sedano

  • 2 foglie di alloro

  • 2 bacche di mirto + foglie di mirto

  • 2 chiodi di garofano

  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva

  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco

  • sale

  • Ingredienti aggiuntivi per la gratinatura in forno
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva

  • 200 gr di Parmigiano Reggiano grattugiato

Directions

  • Preparare il ragù di maiale
  • Mondare la carota, il sedano e la cipolla, tagliarle finemente, e lasciar rosolare il trito in un tegame capiente, insieme all’olio e allo spicchio d’aglio spremuto con l’apposito spremi aglio.
    (In alternativa, tagliare l’aglio col coltello in un trito piccolissimo)
  • Unire le foglie di mirto e di alloro, i chiodi di garofano e le bacche di mirto, e laciar insaporire qualche istante.
  • Aggiungere la carne macinata, mescolando accuratamente, lasciando colorare la carne.
  • Sfumare con il vino, quindi unire la passata di pomodoro.
  • Regolare di sale e lasciar cuocere, coperto e su fiamma bassa, per circa 1 ora.
  • Preparare la polenta
  • In un tegame basso e largo, scaldare il brodo vegetale e, quando è ancora tiepido, versare a pioggia la farina di mais, mescolado con una frusta a mano.

    Versare la farina di mais nell’acqua ancora tiepida, nonchè l’utilizzo di una frusta a mano, impedirà il formarsi di grumi.
  • Dal momento del bollore, lasciar cuocere la polenta per il tempo indicato sulla confezione, sempre mescolando con cura.

    Io ho utilizzato una farina per polenta veloce, che necessita di 08 minuti di cottura.
  • A cottura ultimata, togliere la polenta dal fuoco e, sempre mescolando, unire il parmigiano grattugiato. Regolare eventualmente di sale.
  • Preparare la teglia per la gratinatura in forno
  • Oliare leggermente la pirofila da forno.
    Formare un primo strato di polenta, lavorandola con il dorso di un cucchiaio.
  • Distribuire sullo strato di polenta del ragù di maiale, e spolverare con 100 gr di parmigiano grattugiato.
  • Formare un secondo strato di polenta, livellandola sempre con il dorso del cucchiaio.
  • Completare con uno strato di ragù di maiale.
  • Cuocere in forno già caldo, a 200°C (forno ventilato) per 20 minuti.
    Estrarre la pirofila dal forno e distribuire sopra il restante parmigiano grattugiato.
  • Rinfornare nuovamente, in modalità grill, e lasciar gratinare qualche minuto.
  • Una volta pronta, tagliare la polenta e servire a quadrotti ancora calda.

Notes

  • Se si utilizza un forno statico, aumentare di pochi minuti i tempi di cottura della polenta. Saranno sufficienti 5 o 6 minuti in più.

Scopriamo insieme le proposte di tutte le Regioni:

Valle d’Aosta: Polenta gratinata al forno
Piemonte: Polenta con Sugo di pomodoro e Uova
Liguria: Polenta e cavoli
Lombardia: Polenta Taragna
Trentino-Alto Adige: Pane alla polenta di Storo
Veneto: La Putana, dolce di polenta vicentino
Friuli Venezia Giulia: non partecipa
Emilia-Romagna: Polenta con i ciccioli
Toscana: Gnocchi di polenta toscani o matuffi, ‘batufoli’, pallette e altro ancora
Marche: Cresc-tajat o crescetagliate, la pasta di polenta delle marche
Umbria: Polenta al sugo con salsiccia
Lazio: Polenta alla gricia
Abruzzo: Sgaiozzi abruzzesi, squisite frittelle dolci
Molise: Pizza e minestra
Campania: Gli scagliozzi di polenta
Puglia: Polenta alla barese
Basilicata: Il migliaccio dolce lucano: U m gliazz
Calabria: ‘A pizzata, il pane di mais calabrese
Sicilia: Gli Scaghiozzi alla Messinese
Sardegna: Polenta alla sarda
Italia nel piatto è anche su Instagram


Articoli correlati:


Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se hai domande, se vuoi chiedermi un consiglio su questa o altre ricette, se hai delle curiosità su come sostituire i latticini nella tua preparazione, scrivimi utilizzando il modulo che trovi qui.

Hai provato questa ricetta?
Menziona @delizieeconfidenze e tag #delizieeconfidenze.

Se ti è piaciuta questa ricetta, lascia una recensione positiva, significa molto per me!

Grazie per il tuo sostegno!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter,  Pinterest.

23 Commenti

    • Ciao Manu,
      ma grazie!!!
      Mi rendono davvero molto felice le tue parole!
      Tanti auguri anche a te, un abbraccio grande!

      0
    • Ciao Milena!
      Si, qui pensare alla polenta è quasi automatico pensare al ragù di maiale!
      Un abbinamento classico ma che non dispiace mai!
      Un abbraccio grande

      0
  1. Ha un aspetto che è la fine del mondo! Questo argomento mi è piaciuto troppo, le ricette vanno provate tutte e questa che hai proposto la preparerò domani, troppo golosa.

    0
    • Ciao Lucia!
      Si, vero, anche a me è piaciuto molto! Ho scoperto degli usi della farina di mais che non pensato, mille piccole varianti della polenta, abbinamenti curiosi, e ricette antiche che meritano di esser mantenute in vita!
      Son felice di leggere che replicherai questo piatto, grazie!
      Ovvaimente puoi arricchierla con i formaggi che preferisci!
      Io mi limito a questo per poter proporre il piatto anche amio figlio allergico al latte e derivati.
      Un abbraccio grande!

      0
  2. Sempre molto gradita la polenta al forno condita, se poi utilizzate i vostri formaggi, sono sicura che si lascerà ricordare! Buon anno!

    0
    • Ciao Carla, ben ritrovata!
      Si, ho avuto un piccolo incidente tecnico di percorso con il blog, ed ero in attesa che il mio “personal IT assistent” (mio marito informatico!) ci mettesse le mani!
      Grazie mille Carla, un bacione grande anche ate e buon anno!

      0
  3. molto interessante la storia della diffusione del mais e la tua ricetta è buonissima. Anche mia madre utilizzava gli avanzi di polenta mettendoli al forno con sugo e tanto parmigiano! Che buona! un abbraccio e ti auguri un buon anno nuovo!!

    +1
  4. Quest’anno ancora non l’ho mangiata!!!! Mi piace la tua versione così gratinata con lo strato di ragù.. da leccarsi i baffi!! Un bacione e buon lunedì :-*

    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.