Coniglio in agrodolce

Coniglio in agrodolce con uva

+2

Il coniglio in agrodolce è un secondo piatto molto particolare e sfizioso, con il contrasto di sapori che sorprende e conquista anche i palati più esigenti.

La carne bianca del coniglio, tenera e delicata, viene cotta in padella e arricchita in profumo e sapore dal mix di spezie, acini d’uva bianca e succo del limone.

La carne, già ricca di aromi e sapori, viene impreziosito dall’aggiunta di una salsa d’aceto con pinoli e uva passa.

Diventa così un piatto ricercato davvero strepitoso, dove i contrasti dolci e salati si sposano armoniosamente alla carne per sorprendere piacevolmente il palato ad ogni boccone.

Contrasti dolci e salati e la cucina agrodolce

L’abbinamento dolce-salato in cucina sta diventando sempre più di tendenza non soltanto nei menù stellati, così come piatti agrodolci non sono più soltanto un’esclusiva della cucina orientale.

Tanto che anche la nostra Rubrica Al km 0 dedica l’uscita odierna ai “Contrasti dolci e salati“.

Per l’occasione il dolce ed il salato ho voluto combinarli insieme in questa mia ricetta dl gusto agrodolce davvero sorprendente.

Il sapore agrodolce è molto piacevole, ma per esser tale, deve esser ben bilanciato da ambo le parti.

Pe rottenere la parte dolce, quella zuccherina, vengono deneralmente utilizzati zucchero, miele o frutta zuccherina o frutta secca.

Al contrario, per il gusto acido, si utilizzano generalmente vino, aceto, birra, frutta acida (come lamponi ad esempio).

L’abbinamento che conosciamo più o meno tutti e la carne con il miele oppure i formaggi con le confetture di frutta.

Un piatto della tradizione italiana, esempio lampante di questo accostamento dolce-salato, sono i tortelli di zucca lombardi! Ma non è l’unico: diverse ricette italiane son irresistibili proprio per questo particolare contrasto di sapori; basti pensare anche alle scarole alla napoletane (per citarne un altro).

Ho trovato una tabella on line, sul sito “Panorama chef” che ho voluto ricreare per voi perchè credo possa esser di aiuto nel creare piatti in perfetta armonia di sapori e contrasti dolci e salati:

La ricetta

Per la ricetta è possibile acquistare il coniglio già tagliato in pezzi, oppure intero da dividere al bisogno in pezzi non troppo grandi, più o meno della stessa grandezza.

E’ consigliabile lavare i pezzi dic arne con acqua corrente per eliminare eventuali residui di frammenti di ossa.

Con la cottura in padella delle carni sfumate con il vino e l’aggiunta del mix di spezie indicato, si avrà un piatto che presenta già di per se contrasti agrodolci.

L’aggiunta della salsa all’aceto agrodolce esalta il sapore delle carni, rendendo più spiccato il contrasto tra i sapori dolci ed il salato.

Una volta terminata la cottura del coniglio, è bene servirlo ben caldo accompagnato dalla salsa all’aceto agrodolce.

E’ possibile preparare in aticipo il coniglio e scaldarlo al momento di servire in tavola. In questo caso, preparare la salsa all’aceto in ultimo e versarla appena pronta sulla carne.

Ricetta no dairy

La carne di coniglio è una tra le carni consigliate dall’allergologo a mio figlio per la sua dieta priva di lattosio e proteine del latte.

Per una ricetta no dairy è necessario sostituire il burro con una alternativa vegetale.

Coniglio in agrodolce con uva

Recipe by Sabrina PignataroCourse: Secondi piatti, Secondi di carne, Ricette agrodolci, Cucinare il coniglioCuisine: Cucina italiana, Dairy freeDifficulty: Facile
Servings

4

servings
Prep time

15

minutes
Cooking time

35

minutes

Il coniglio in agrodolce è un secondo piatto molto particolare e sfizioso, con il contrasto di sapori che sorprende e conquista anche i palati più esigenti.
La carne bianca del coniglio, tenera e delicata, viene cotta in padella e arricchita in profumo e sapore dal mix di spezie, acini d’uva bianca e succo del limone.
La carne, già ricca di aromi e sapori, viene impreziosito dall’aggiunta di una salsa d’aceto con pinoli e uva passa.
Diventa così un piatto ricercato davvero strepitoso, dove i contrasti dolci e salati si sposano armoniosamente alla carne per sorprendere piacevolmente il palato ad ogni boccone.

Ingredients

  • 800 gr di coniglio a pezzi

  • 3 chiodi di garofano

  • 2 grappoli di uva bianca

  • 2 foglie di alloro

  • 1 noce di burro vegetale

  • 1 bicchiere da tavola di vino bianco

  • 1 cipollotto

  • 1 limone

  • 1 cucchiaio di maizena
    (in alternativa fecola di patate)

  • 1 pizzico di cannella in polvere

  • noce moscata q.b.

  • sale e pepe

  • Per la salsa d’aceto agrodolce
  • 3 cucchiai di aceto di vino bianco

  • 1 cucchiaio di zucchero

  • 50 gr uva passa

  • 50 gr pinoli

Directions

  • Mondare il copollotto, tagliarlo sottile e lasciarlo imbiondire in padella con il burro vegetale.
  • Aggiungere le foglie di alloro, il coniglio in pezzi e lasciar rosolare da tutti i lati.
  • Bagnare con il vino, salare, pepare ed unire il mix di spezie.
  • Lasciar cuocere a fuoco lento e coperto per circa 30 minuti, aggiungendo, se necessario, poca acqua per mantenere umida la carne fino a completarne la cottura.
  • A cottura ultimata della carne, preprare il composto di limone e mazena:
    spremere il limone e raccoglierne il succo (filtrato) in un bricco.
  • Sciogliere nel succo di limone la maizena, unire due cucchiai di acqua e mescolando accuratamente per non formare alcun sgrumo.
  • Unire il composto così ottenuto al coniglio in padella. Unire anche gli acini d’uva precedentemente lavati.
  • Lasciar prendere colore sempre su fiamma bassa e, dopo circa 10 minuti, spegnere il fuoco ed impiattare la carne con il fondo di cottura.
  • Preparare la salsa all’aceto agrodolce
  • In un bricco lasciar rinvenire l’uva passa nell’acqua per circa 5 minuti.
  • In un pentolino sciogliere lo zucchero nell’aceto, mescolando continuamente per circa 5 minuti.
    (fuoco bassissimo)
  • Togliere la salsa dal fuoco ed unire i pinoli e l’uva passa precedentemente rinvenuta e ben strizzata.
  • Versare la salsa sulla carne di coniglio e servire subito.

Scopriamo insieme le altre propote del menù “Contrasti dolci e salati”:

Carla: Ricottina sfiziosa
Laura: Polpette in agrodolce alla Siciliana
Paola: Triglie e alici fritte in agrodolce
Simona: Rolata di coniglio con salsa di fichi freschi

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e su Pinterest

Potrebbero interessarti anche:


Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se vuoi chiedermi un consiglio per personalizzare e rifare una mia ricetta, scrivimi qui. Poi però scatta una foto del piatto ricreato, e condividila sui tuoi profili social utilizzando il mio hashtag #delizieeconfidenze e taggandomi su IG utilizzando @delizieeconfidenze

Ti sono grata per il tuo supporto al mio lavoro!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter, e  Pinterest.

14 Commenti

    • Grazie mille!
      Se ti piacciono i contrasti dolci e salati, questa ricetta è perfetta allora!
      Se avrai modo di provarla non dimenticare di tornare e raccontarmi se ti è piaciuta o meno, ci conto.
      Grazie mille, a presto

      0
    • Grazie mille Dany!
      Si, anche noi apprezziamo molto la frutta nei piatti salati, dona quel valore aggiunto che a nostro avviso rende il piatto perfetto!

      0
    • Ciao cara! Son felice di esserti stata utile con una proposta nuova che, a mio avviso, [ davvero favolosa e merita di esser provata!
      Un abbraccio

      0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.