Costolette di agnello con carciofi

Costolette di agnello panate al forno e carciofi in padella

Le costolette di agnello con carciofi sono un gustoso secondo piatto, perfetto per la tavola pasquale; un secondo invitante e leggero.

La carne, cotta in forno e non fritta, ha una croccate e dorata panatura e viene e viene accompagnata dai carciofi cotti in padella.

Le erbe aromatiche utilizzate sia per la manatura che aggiunte ai carciofi, regalano al piatto un’esplosione di aromi e sapore.

Come si preparano le costolette di agnello panate

Per preparare delle ottime costolette panate bisogna prima di tutto preparare gli ingredienti per la panatura: fette biscottate tostate ed un mix di erbe aromatiche e spezie vengono tritati e mescolati insieme prima di ricoprire la carne.

Per le mie costolette la panatura è senza uovo e senza farina: basterà infatti massaggiare la carne con l’olio di oliva extravergine, salarla e peparla prima di tiffarla nel mix di fette biscottate, erbe e spezie.

La panatura di fette biscottate ed erbe dono alle costolette una spinta in più alla delicata e tenera carne dell’ agnello.

Come si preparano i carciofi in padella

I carciofi vanno dapprima mondati, eliminate le foglie esterne più dure, rimossa la barbina centrale, tagliati in spicchi e tuffati in abbondante acqua acidula con il succo di un limone.

Una volta preparati i carciofi, lasciarli sgocciolare e tuffarli in padella con l’aglio e l’olio e lasciarli cuocere per qualche minuto, quindi arricchire con qualche fogliolina di menta e impiattare.

Perchè a Pasqua si mangia l’agnello

La tradizione di mangiare l’agnelloa Pasqua deriva dalla Pesach o Pasqua Ebraica.

L’agnello è per la religione cristiana e, aconr prima per quella ebraica, il simbolo del sacrificio e compare più volte nell’Antico Testamento come tale.

Anche nel Nuovo Testamento Giovanni Battista accoglie Gesù riferendosi all’agnello come simbolo sacrificale per la redenzione dei peccati dell’umanità.

Tuttavia nei Vangeli e nella “Parola di Cristo” non ci sono passi che si riferiscono a sacrifici rituali (al contrario del Vecchio Testamento), e per i cristiani scompare il rito sacrificale dell’animale, ma non la tradizione di consumarlo durante il periodo pasquale, assumendo un significato simbolico e decisamente meno religioso rispetto all’ebraismo.

Una tradizione che si è mantenuta fin’oggi, soprattutto nelle zone dove la pastorizia è più sviluppata ed ha arricchito la gastronomia italiana di grandi piatti a base di agnello.

I carciofi a Pasqua: una tradizione romana

Così come l’agnello, anche i carciofi sono un alimento che entra a far parte della tradizione pasquale romana.

Nulla c’entra la religione in questo caso, molto invece ha a che fare con la stagionalità dell’ortaggio stesso, ma sta di fatto che i carciofi non possono mancare sulla tavola pasquale romana.

Anche in questo caso però, troviamo qualche legame con la Pasqua ebraica: non a caso la ricetta più diffusa e preparata in occasione delle festività pasquali, sono i carciofi alla giudia. Il nome si riferisce proprio alla preparazione dei carciofi che le massaie ebraiche usavano preparare al terine del kippur.

Il menù di Pasqua

Dalla religione alla tradizione: qualunque sia l’origine di questa usanza, sta di fatto che sulla maggior parte delle tavole pasquali questi due ingredienti (agnello e carciofi) non mancano mai.

Che siano piatti della tradizione, piatti innovativi, reinterpretazioni o piccole variazioni, gli ingredienti per una Pasqua tutta da gustare sono sempre gli stessi perchè di stagione e perchè locali.

E di queste ricette parla oggi la nostra Rubrica Al Km 0, racchiudendo le nostre migliori proposte nel menù “Ricette di Pasqua”

Costolette di agnello panate al forno e carciofi in padella

5 from 1 vote
Recipe by Sabrina Pignataro Course: contorni, ricette di Pasqua, secondi di carne, secondi piattiCuisine: cucina italianaDifficulty: facile
Servings

4

servings
Prep time

30

minutes
Cooking time

20

minutes

Le costolette di agnello con carciofi sono un gustoso secondo piatto, perfetto per la tavola pasquale; un secondo invitante e leggero.
La carne, cotta in forno e non fritta, ha una croccate e dorata panatura e viene e viene accompagnata dai carciofi cotti in padella.
Le erbe aromatiche utilizzate sia per la manatura che aggiunte ai carciofi, regalano al piatto un’esplosione di aromi e sapore.

Ingredients

  • Per le costolette d’agnello panate
  • 12 costolette di agnello

  • 4 fette biscottate tostate

  • 1 rametto timo fresco

  • 1 rametto rosmarino fresco

  • 2 foglie alloro

  • 1 cucchiaino paprika forte in polvere

  • q.b. coriandolo da macinare fresco

  • q.b. noce moscata

  • q.b. pepe

  • q.b. sale

  • q.b. olio extra vergine di oliva

  • Per i carciofi
  • 4 carciofi (io tp. romaneschi)

  • 2 cucchiai olio extra vergine di oliva

  • 1 limone

  • 1 spicchio aglio

  • q.b. sale

  • q.b. fogli menta fresca

Directions

  • Preparare le costolette panate
  • Preparare la panatura sbriciolando grossolanamente le fette biscottate in un contenitore, facendo attenzione però a non lasciare pezzi troppo grandi.
    (Sbriciolate, non ridotte in farina, ma neanche pezzi grandi che non resterebbero saldi sulla carne)
  • Lavare, asciugare accuratamente le erbe aromatiche etritare finemente.
    Unire il trito alle fette biscottate sbriciolate.
    Aggiungere le spezie e mescolare bene.
  • In un altro recipiende allineare le costolette di agnello, salare, pepare e bagnare con un filo d’olio.
    Massaggiare la carne delicatamente e uniformemente.
  • Passare una coctoletta oliata alla volta nel mix della panatura, ricoprire la carne perfettamente con quest’ultima e adagiare sulla leccarda rivestita da carta forno.
    Ripetere per tutte le costolette.
  • Cottura delle costolette panate
  • Preriscaldare il forno a 260°C e cuocere le costolette per 10-15 minuti, fino a completa doratura.
  • Una volta pronte, sfornare e servire subito.
  • Preparare i carciofi
  • Mondare i carciofi, eliminare le foglie esterne più dure, rimuovere la barbina centrale, tagliarli in spicchi e tuffarli in un recipiente colmo di acqua acidula con il succo di un limone.
    Mantenerli nell’acqua acidula fino al moento di tuffarli in padella.
  • In una padella lasciar imbiondire l’aglio nell’olio, quindi sgocciolare accuratamente i carciofi e trasferirli nella padella.
  • Lasciar cuocere per 5-7 minuti, aggiungendo se necessario un cucchiaio di acqua per non farli attaccare.
  • Lasciar cuocere su fiamma media, quidni salare, pepare e togliere dalla fiamma.
    Insaporire con le foglie di menta.
  • Servire il piatto
  • Impiattare le costolette panate calde e servire insieme ai carciofi anch’essi caldi.

Notes

  • Le costolette panate al forno e carciofi in padella si possono preparare in anticipo e scaldare accuratamente al momento di servire.
  • L’accoppiata con i carciofi è vincente, tuttavia, se cerchi una verdura sostututiva ai carciofi per accompagnare le costolette di agnello panate, prova con delle patate al forno o anche un’insalatina verde semplice e tenera.

Scopriamo insieme le altre proposte del menù odierno:


Carla: Carciofi in gabbia
Laura: Lasagne di verdure in vasocottura
Simona: Bucaneve agli spinaci con ricotta e asparagi

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook

Potrebbero interessarti anche:


Seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato sugli ultimi articoli e ricette.

Scrivimi utilizzando il modulo che trovi qui per pormi le tue domande: se vuoi chiedermi un consiglio (su questa o altre ricette), o per delle curiosità su come sostituire i latticini nella tua preparazione,

Hai provato questa ricetta?
Condividila nei tuoi profili social e ricorda di menzionare @delizieeconfidenze e inserire #delizieeconfidenze. Sarò felice di condividerla nel mio album virtuale “Rifatte da voi”.

Una volta provata la ricetta, torna qui a lascia la tua recensione, significa molto per me!

Grazie per il tuo sostegno!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter,  Pinterest.
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments
carla emilia
carla emilia
4 mesi fa

Mi piace moltissimo questa ricetta Sabri sia per l’agnello, sia per i carciofi. Buona Pasqua baci baci 🙂

Simona
4 mesi fa

Bella l’idea delle fette biscottate! Io imparo così il pollo olio e pangrattato, le costolette d’agnello mi piacciono moltissimo, le tue sono belle croccanti 😋ottima ricetta buona Pasqua a te e a tutti

Profumo di Sicilia
4 mesi fa

Ho iniziato a mangiare l’agnello da poco e ora ne sono innamorata… e con il carciofi penso che sia perfetto!!!! Buona Pasqua e un abbraccio LA