Cozze fritte

Cozze impanate piccanti

Le cozze impanate piccanti sono uno sfizioso antipasto di mare così come uno street food gustoso da gustare “on the road”.

La panatura piccante e senza pastella le rende croccanti e appetitose, perfette per gustare questi frutti di mare “alla maniera pugliese”, impanate e fritte (appunto).

Proprietà delle cozze

Tra tutti i frutti di mare, le cozze sono tra i più amati grazie al loro buon sapore e la loro versatilità in cucina.

Oltre a questo però, fanno anche bene alla nostra salute. Ecco le principali proprietà delle cozze racchiuse in questo piccolo schema:

  • Hanno proprietà organolettiche che le rendono un vero toccasana per le infiammazioni e per i dolori reumatici
  • Sono ricche di potassio e ferro e sono perció indicate in caso di anemia
  • Contengono glucosamina in abbondanza, che agisce direttamente sugli stati dolorosi
  • Sono ricche di vitamine (una porzione apporta il 340% di Vitamina B12 del fabbisogno giornaliero raccomandato)
  • Sono ricche di Omega3 e acidi grassi, preziosissimi per il benessere di cuore e organismo
  • Sono ricche di Selenio, elemento che aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari
  • Grazie alla combinazione con altre proteine nel nostro corpo, formano antiossidanti che migliorano la nostra salute rafforzando il nostro sistema immunitario
  • Hanno poche calorie (solo 50 calorie per 50 g di prodotto)

E poi sono fra i prodotti più economici sul mercato e versatili in cucina!

Controindicazioni:

Ci sono però alcune piccole controindicazioni da tener presente:

  • la presenza di sodio (evitarne il consumo in caso di ipertensione),
  • la presenza di colesterolo,
  • potrebbero risultare intolleranti per alcune persone (come per altri molluschi e/o crostacei).

L’occasione perfetta

Che le si prepari per un antipasto o un fingerfood, come secondo da accompagnare da crudités di verdure (ad esempio), o da servire in cartoccio per uno sfizioso street food, le cozze impanate sono sempre molto gradite!

Oggi le preparo in occasione dell’uscita della Rubrica Al Km 0 che dedica il menù odierno a ricette relative a “Feste o Sagre”

Si sa, i mesi estivi sono quelli che racchiudoo maggiormente eventi locali come feste o sagre. Tra le varie, nel Lazio non mancano le sagre dedicate al pesce.

Dopo la Sagra della Tellina, che si tiene ogni anno a maggio a Passoscuro, località balneare sulla costa laziale, nel tratto litoraneo a nord-ovest di Roma), è seguita la Sagra del pesce a Fiumicino (RM).

Ma non sono le uniche: con l’arrivo dell’estate, la voglia di mare aumenta anche in cucina. Diverse le feste organizzate nei dintorni di Roma dove il pesce la fa da protagonista e lo si può gustare in diverse proposte culinarie, dai primi piatti alle fritture da consumare mentre si passeggia.

La frittura è, per la maggiore, la scelta più appetitosa e, tra le ricette tipiche del territorio, troviamo le alici panate o la frittura di calamari e gamberi Per quest’occasione ho voluto unire il periodo delle sagre del pesce romane ad una ricetta non propriamente del territorio ma a mio avviso, davvero gustosa: le cozze impanate.

L’origine delle cozze impanate

Le cozze sono le protagoniste di molte ricette tradizionali della cucina pugliese, legate alla tradizione gastronomica delle località di mare. A Bari è consuetudine gustare questi frutti di mare anche a crudo oltre che nei tradizionali piatti tipici (patate riso e cozze, cozze “arraganate” e pepata di cozze)

In Puglia nasce l’idea di friggere le cozze estratte dai gusci, introducendo così un nodo alternativo e sfizioso per gustare questi molluschi.

Cercando sul web ho riscontrato due modi diversi per friggere le cozze: il primo utilizzando il metodo della pastella (preprata con farina con aqua o vino oppure mescolando la farina con l’uovo sbattuto) , oppure impanando semplicemnete il mollusco con il classico passaggio farina-uovo sbattuto-pangrattato.

Ho provato entrambe le versioni e sono davvero gustose entrambe, ma trovo la classica panatura (dunque senza pstella) più sfiziosa perchè offre maggiore croccatezza.

Ed è questo il metodo utilizzato per preparare la ricetta odierna delle cozze impanate, ma con l’aggiunta di paprika piccante per donare al fritto quel tocco di personalità e sapore in più.

Cozze impanate piccanti

5 from 1 vote
Recipe by Sabrina Pignataro Course: Pesce, FritturaCuisine: Cucina italiana, Ricetta puglieseDifficulty: Facile
Servings

4

servings
Prep time

30

minutes
Cooking time

10

minutes

Le cozze impanate picanti sono uno sfizioso antipasto di mare così come uno street food gustoso da assaporare “on the road”.
La panatura piccante e la perfetta frittura le rende croccanti e appetitose.

Ingredients

  • 1 kg 1 cozze

  • 150 gr 150 pangrattato

  • 100 gr 100 farina di semola rimacinata

  • 1 cucchiaino 1 paprika piccante

  • 1 1 uovo

  • 1/2 1/2 limone

  • q.b. prezzemolo

  • q.b. sale

  • q.b. olio di semi di arachide

Directions

  • Preparare le cozze
  • Lavare bene le cozze, rimuovere la barbetta e sciacquare nuovamente con acqua corrente.
  • Sistemre in un tegame e lasciar aprire su fiamma bassa e coperte.
    Saranno sufficienti 5 minuti per far aprire i gusci.
  • Estrarre le valve dai gusci e tenere da parte.
    Gettare le cozze rimaste chiuse perchè morte.
  • Impanare le cozze
  • Disporre in tre contenitori separati la farina di semola rimacinata in uno, l’uovo sbattuto con un pizzico di sale in un altro e, nell’ultimo, il pangrattato nel quale aggiungere la paprika piccante ed il prezzemolo tritato finemente.
  • Passare una cozza alla volta prima nella farina (quindi scrollare quella in eccesso), poi nell’uovo ed infine nel mix di pangrattato.
  • Cottura delle cozze impanate
  • Versare abbondante olio nella padella e portare a temperatura.
  • Quando l’olio sarà caldo friggere le cozze impanate per qualche minuto, fino a che risultano ben dorate.
  • Prelevare le cozze fritte con un mestolo forato e trasferirle in un piatto rivestito con della carta da cucina per eliminare l’olio in eccesso.

Notes

  • NON SPRECARE: Filtrando e conservando in un contenitore ermetico il liquido di cottura delle cozze, si avrà a portata di mano un ottimo liquido per insaporire primi piatti di mare, risottando pasta e riso! Il liquido può esser conservato in frigorifero per 2-3 giorni, oppure congelato per un tempo più lungo.
  • Le cozze impanate sono saporite quindi, prima di esagerare con il sale, provarne una dopo la frittura ed eventualmente aggiungere sale in superficie se si preferiscono più sapide.
  • Le cozze impanate sono da consumare appena fritte per mantenere la naturale croccantezza di questo metodo di cottura. E’ possibile però preparare i frutti di mare in aticipo e friggerli al momento di servirli.

Consigli utili:

  • Per una panatura perfetta puoi leggere i miei consigli riportati in questo articolo,
  • mentre qui pui trovare consigli su come pulire le cozze.

Scopriamo insieme le altre proposte del menù odierno:


Articoli correlati:


Seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato sugli ultimi articoli e ricette.

Per qualsiasi domanda, se vuoi chiedermi un consiglio su questa o altre ricette, per delle curiosità su come sostituire i latticini nella tua preparazione, scrivimi utilizzando il modulo che trovi qui.

Hai provato questa ricetta?
Condividila nei tuoi profili social e ricorda di menzionare @delizieeconfidenze e inserire il tag #delizieeconfidenze.

Poi lascia la recensione sulla ricetta, significa molto per me!

Grazie per il tuo sostegno!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter,  Pinterest.
5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments
Simona
2 mesi fa

Che meraviglia!! Ci ho lasciato le bave dietro questo post, amo moltissimo le cozze, le ho mangiate in tutti i modi ma impanate e fritte mai, vorrei venire a degustarle li, complimenti Sabri 🙂

carla emilia
carla emilia
2 mesi fa

Potrei mangiarne come se non ci fosse un domani :))))

Profumo di Sicilia
2 mesi fa

Cosa vedono i miei occhi… queste si che una tira l’altra… voglio provarle al più presto saranno deliziose! A presto LA