Panna “cocca” per festeggiare Gabriele!

Torna l’appuntamento mensile con la nostra Rubrica Idea Menù, questa volta con un menù ricco di idee gustose per festeggiare l’arrivo di un bimbo!

Ebbene si, perché dietro la rubrica ci siamo noi, cinque donne, che si di dividono tra casa, lavoro, famiglia e blog. E una di noi da pochissimo ha appeso un bellissimo fiocco azzurro alla sua porta, e la sua vita si è arricchita di emozioni e sentimenti nuovi con l’arrivo di Gabriele!

Per festeggiare questa beby new entry nel gruppo, la Rubrica Idea Menù dedica a Gabriele questo nostro appuntamento, con un menù pensato apposta per i bambini.

Per l’occasione, io penso al dolce, preparando delle deliziose mini panne cotte, ma con una versione un pò diversa del classico dolce al cucchiaio, preparate con latte e panna di cocco; da qui il nome “panna cocca”!

Perché una “panna cocca” invece di una sontuosa ed elegante torta decorata? Semplicemente perché ho pensato ad un dolcino da proporre anche ai bambini dall’anno di età, mentre la bellissima e gustosissima torta avrebbe fatto gola a tutti ma sarebbe stata meno indicata per i più piccini, preparato con prodotti naturali di origine vegetale.

Panna "cocca"
Panna “cocca”

Ingredienti per la panna cocca

Per 8 barattolini da 10-15 gr cad.

(vasetto omogeneizzati)

  • 200 gr di latte di cocco e riso
  • 180 gr di panna di cocco
  • 2 cucchiai di Dolcedì Rigoni di Asiago (zucchero naturale di sola mela)
  • 1,5 gr di agar-agar (gelificante 100% vegetale)

Ingredienti per la salsa ai frutti

Prepariamo la salsa ai frutti

  1. Mondare e lavare la frutta, tagliarla in piccoli pezzi e far ridurre in un padellino insieme al Dolcedì e ad un cucchiaio di acqua.
  2. Mescolare e schiacciare la frutta con una forchetta.
  3. Quando la salsa è pronta, versarne un pò in ogni barattolino, lasciando da parte la restante salsa con la quale decoreremo la panna cocca.
  4. Riporre i barattolini in frigo fino al momento di versare la panna cocca.

Prepariamo la panna cocca

  1. Versare 300 gr tra latte e panna di cocco in un pentolino, tenendone da parte gli 80 gr rimanenti.
  2. Portare a bollore, quindi unire il Dolcedì e mescolare con cura.
  3. Sciogliere l’agar-agar negli 80 gr di latte e panna di cocco lasciati da parte, ed unirli al composto nel pentolino.
  4. Mescolare bene facendo sobbollire qualche istante.
  5. Lasciar intiepidire il liquido, poi versarlo nei barattolini nei quali abbiamo distribuito parte della salsa di frutti.
  6. Porli nuovamente in frigo e lasciar rassodare per almeno 1 ora.
  7. Prima di servire la panna cocca, togliere dal frigo i barattolini e distribuire la restante salsa di frutti tenuta da parte.

Andiamo a vedere insieme le altre proposte del menù “Festeggiamo Gabriele”

 

Rubrica Idea Menù
Rubrica Idea Menù

 

Antipasto Carla: Spiga al prosciutto

Primo Laura: Riso freddo su cestini 

Secondo Paola: Fagottini di petali di manzo

Dolce Sabrina: Panna “cocca” per festeggiare Gabriele!

Panna "cocca"
Panna “cocca”

13 Commenti

  1. É fantastica questa panna cotta! Io non la amo particolarmente, l’ho sempre preparata poco, la trovo insipida o nauseante e la consistenza gelatinosa non mi piace di per se, e per di più ingrassa. MA questa versione con agar star e soprattutto con base di latte e panna di cocco minoiace da impazzire! Sono certa sia tuuuuutta un’altra musica. Bravissima come sempre Sabri!

    • Ciao Simo, grazie mille!!
      Io al tuo contrario, anche se è un dessert un pò svalutato dagli chef stellati (-_-) a me piace tanto, soprattutto per quella sua caratteristica consistenza ^_^ ^_^
      Ma ognuno ha i propri gusti giustamente!!!
      Questa si, è una versione decisamente più naturale, e dal sapore decisamente più particolare anche se sempre delicato.
      Allo gnomolo son piaciute moltissimo, ma anche al papo ed a me ^_^
      Un bacione grande tesoro

  2. Un dolcetto davvero coccoloso 🙂
    Ne mangerei un vasetto anch’io.
    Un bacio

  3. Un dolcetto ideale per i bimbi ma anche i grandi apprezzano molto!!!
    Baci

  4. quando vendo da me resto sempre senza parole,vorrei venire per un mese a scuola per imparare tante cose,bellissime e sicuramente anche buone,beato Gabriele o meglio chi festeggerà il suo battesimo,un abbraccio
    il tuo link non parte da diverse di noi,forse è cambiato l’orario,non so comunque io l’ho aggiornato,un bacio

  5. E’ veramente invitante!
    Benvenuto Gabriele!

  6. A parte il nome, che è simpaticissimo, il tuo dolce deve essere buonissimo e delicatissimo, è proprio una grande idea, complimenti. Ciao ciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*