Fettuccine al sugo di polpette di lonza di maiale.

Dopo la pausa estiva, tornano gli appuntamenti mensili con la Rubrica Al Km 0.  In questi giorni torniamo tutti alla routine quotidiana, tutti (o quasi) abbiamo ripreso a pieno regime il lavoro, e le scuole hanno già riaperto i cancelli o li apriranno a brevissimo (la scuola dello gnomolo ad esempio riapre il 16 settembre quest’anno).

E a quale tema poteva dedicare il menù odierno la nostra rubrica, se non al “Cestino della scuola o del lavoro”?

Per il pranzo del mio ometto, ho preparato un primo piatto di pasta, condito con un ricco sughetto preparato con carote e cipolle del mio orto (le ultime della stagione), e arricchito con tante piccole polpette di carne di lonza di maiale.

Per la pasta mi son affidata alla qualità dei formati classici Antica Maccheroneria, una pasta trafilata al bronzo, dall’essiccazione lunga e delicata a bassa temperatura, preparata con grano duro 100% italiano, che mantiene perfettamente la cottura.

Fettuccine al sugo di polpette di lonza di maiale

Ingredienti

Per 4 persone

  • Per le polpette:
  • 500 g di carne macinata di lonza di maiale
  • 4 cucchiai di pangrattato
  • 1 spicchio d’aglio
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1/2 cipolla
  • 1 uovo intero
  • sale q.b.
  • Per il sugo:
  • 500 ml di passata di pomodoro
  • 1 porro
  • 1/2 cipolla
  • 2 carote
  • 1 cucchiaino di origano
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe
  • 250 gr di Fettuccine Antica Maccheroneria
  • Parmigiano grattugiato (facoltativo)
  • basilico fresco

Procedimento

  1. Prepariamo le polpette: mondare la cipolla, grattugiarla con una grattugia a fori medi, e trasferirla in una ciotola con la carne macinata. Unire l’uovo, l’aglio passato allo spremiaglio ed il pangrattato; regolare di sale ed amalgamare il tutto con un cucchiaio, fino ad ottenere un composto omogeneo.
  2. Prelevare una piccola quantità di impasto con le mani inumidite e formare delle polpette poco più grandi di una noce.
  3. Prepariamo il sugo: mondare il porro, la cipolla, e la carota, eliminare a quest’ultima la parte superficiale con un pelapatate, e grattugiare tutte con una grattugia a fori piccoli.
  4. In una pentola antiaderente, scaldare un cucchiaio di olio e unire le verdure grattugiate. Lasciar insaporire a fiamma allegra qualche istante.
  5. Tuffarvi le polpette, lasciar dorare su tutti i latila, quindi unire la passata di pomodoro e mezzo bicchiere di acqua.
  6. Cospargere con l’origano, regolare di sale e pepe, coprire con un coperchio e lasciar cuocere per 25-30 minuti.
  7. Prepariamo la pasta: portare a bollore abbondante acqua salata in una capiente pentola dai bordi alti, quindi tuffarvi le Fettuccine Antica Maccheroneria e lasciar cuocere secondo i tempi indicati sulla confezione.
  8. Scolare la pasta e condire con il sugo con le polpette. Completare con delle foglie di basilico fresco e, se si preferisce, con del parmigiano grattugiato.

Se questo primo piatto è destimato al “cestino della scuola o del lavoro”, abbondare con il condimento di sugo così da non far asciugare la pasta. Consiglio di scaldare solo all’ultimo minuto la pasta con uno scalda vivande.

Fettuccine al sugo di polpette di lonza di maiale

Scopriamo insieme il menù “Cestino scuola-lavoro” al suo completo:

Rubrica Al km 0
Rubrica Al km 0

Colazione con Simona: Bisco-merenda al cacao ripieni di fichi neri freschi e mandorle 
Pranzo con Sabrina: Fettuccine al sugo di polpette di lonza di maiale 
Merenda con Carla: Ciambelline allo yogurt 
Cena con Monica: Insalata di pollo 

 

Fettuccine al sugo di polpette di lonza di maiale

Articoli correlati:

Pasta con le carote

Pasta al sugo di tonno e olive

 

Insalata di riso Venere

Insalata fredda di farro e amaranto con verdure dolci e menta

 



Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se vuoi chiedermi un consiglio per personalizzare e rifare una mia ricetta, scrivimi qui. Poi però scatta una foto del piatto ricreato, e condividila sui tuoi profili social utilizzando il mio hashtag #delizieeconfidenze e taggandomi su IG utilizzando @delizieeconfidenze

Ti sono grata per il tuo supporto al mio lavoro!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter, e  Pinterest.

12 Commenti

  1. I miei hanno un vero debole per la pasta con le polpette quindi li faresti davvero felici!!! Anche per noi la scuola inizia il 16…non ti dico la frenesia di questi giorni!!

    Un abbraccio grande Sabri
    Moni

  2. A vedere questo piatto mi vengono in mente Lilli e il Vagabondo… che bel ricordo! Un bacione Sabri e complimenti, perché è proprio delizioso questo primo 🙂

  3. Certo che con un ricchissimo piatto unico come questo che sa di buono, di coccole, di casa… tornare a scuola sarà meno difficile 😘

  4. E dopo essermi leccata i baffi, io farei anche la scarpetta ^_^
    Posso?
    Un bacio

  5. A questo piatto non resisto, un confort food per ogni stagione! Baci

  6. Adoro questa rubrica e mi piace molto il tema che avete scelto per il “ritorno”. Il tuo piatto è delizioso, quasi quasi mi ci tuffo, anche se sono solo le 10 del mattino! 😀 Un bacio. Valentina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.