Ciambelle di Pasqua

Ciambelle pasquali

+2

Le ciambelle pasquali sono delle ciambelline friabili e dorate, ricoperte da granella di zucchero, preparate in occasione della Santa Pasqua.

Fanno parte dei dolci tipici del periodo pasquale di molte regioni del centro Italia, soprattutto del Lazio, Umbria e Marche.

Sono semplici da preparare e mantengono il loro gusto e la loro friabilità a lungo se ben conservate in un recipiente ben chiuso.

Sono un’ottima idea regalo, un momento divertente da condividere con i propri bambini nel prepararle, perfette per la colazione o la merenda di tutta la famiglia.

Ottime da sole o inzuppate nel caffè o, per i più viziosi, nel vino liquoroso, le mie ciambelle pasquali sono realizzate con alternative vegetali così da esser dei dolcetti perfetti anche per chi ha allergia al latte e derivati, nonchè intolleranza al lattosio.

Le ricette per Pasqua

E le ricette da provare e proporre per la vostra tavola di Pasqua

Nel Lazio, così come nelle altre regioni italiane, i banchetti di Pasqua iniziano sin dal mattino con una ricca colazione, nata per celebrare la fine dei 40 giorni di digiuno della Quaresima.

La classica colazione di Pasqua vuole una tavola ricca di proposte culinarie dal significato simbolico, spaziando tra ricette dolci e salate.

Molte delle ricette preparate per la colazione di Pasqua, le ritroviamo anche sulla tavola del pranzo.

Tra i sapori tipici del Lazio e legati al periodo Pasquale, troviamo l’abbacchio, i carciofi, le uova (colorate e non), la coratella, la corallina (salume tipico laziale), formaggi locali e torte rustiche.

Giocando con i suddetti sapori, tra le ricette già presenti sul blog, vi suggerisco di provare

Tra le ricette dolci della mia famiglia e tipiche del lazio troviamo le ciambelle scottolate, i biscotti della nonna (o biscotti da inzuppo), e le crostatine di ricotta e caffè.

Immancabile poi è la pizza sbattuta romana, che compare sulla tavola di Pasqua fin dal mattino, e che accompagna cioccolato o creme dolci, così come formaggi, salumi e creme salate.

Anche se originari di altre regioni italiane, alcuni dolci (e lievitati dolci) son divenuti ordinari in tutta la nostra Penisola. Tra questi troviamo la colomba pasquale e la pastiera napoletana.

Negli anni scorsi, ho arricchito la mia tavola pasquale anche con la pastiera dairy free, con il panbrioche che si crede una colomba, e con la colomba veloce, una ricetta base da arricchire secondo le proprie preferenze.

Non son mancati neanche i lievitati tipici di Pasqua delle altre regioni (che potrebbero affiancare la nostrana pizza sbattuta romana) come il piccillaro (pane dolce tipico lucano), ed i coniglietti di mecoulin (pane dolce tipico valdostano).

Sempre ricette con rivisitazioni vegetali, per renderle perfette a chi ha allergia al latte e derivati, o intolleranza al lattosio.

La ricetta

Ed a “Le ricette per Pasqua” è dedicato il menù odierno della Rubrica Al Km 0, nel quale apro le danze con la colazione.

Oltre alle uova colorate e/o dipinte, alla pizza sbattuta romana, alla corallina e all’immancabile uovo di Pasqua di cioccolato (rigorosamente extra fondente per noi), non possono mancare neanche le ciambelline varie, tra le quali le ciambelline pasquali.

Friabili, simili a dei biscotti secchi, ricche di gusto e ricoperte da granella di zucchero, son le ciambelline che da generazioni vengono preparate dalle donne della mia famiglia materna.

Oggi condivido la ricetta con voi e con gli amici della Rubrica, sottolieando ancora una volta, la sostituzione di alternative vegetali nelle mie ciambelline.

Ciambelle pasquali

Recipe by Sabrina PignataroCourse: Dolci, Pasqua, Dolci di Pasqua, Ciambelle e biscotti, ColazioneCuisine: Italiana, Dairy freeDifficulty: Facile
Servings

6

servings
Prep time

20

minutes
Cooking time

25

minutes

Le ciambelline pasquali sono delle ciambelle friabili e dorate, ricoperte da granella di zucchero, preparate in occasione della Santa Pasqua, tipiche del Centro Italia.
Sono semplici da preparare, e mantengono il loro gusto e la loro friabilità a lungo se ben conservate in un recipiente ben chiuso.
Sono un’ottima idea regalo, un momento divertente da condividere con i propri bambini nel prepararle, perfette per la colazione o la merenda di tutta la famiglia.
Ottime da sole o inzuppate nel caffè o, per i più viziosi, nel vino liquoroso, le mie ciambelle pasquali sono realizzate con alternative vegetali così da esser dei dolcetti perfetti anche per chi ha allergia al latte e derivati, nonchè intolleranza al lattosio.

Ingredients

  • 280 gr di farina 00

  • 120 gr di zucchero semolato

  • 70 gr di burro vegetale
    (tipo margarina senza grassi idrogenati e senza olio di palma)

  • 2 uova di media grandezza

  • 1 cucchiano di lievito in polvere per dolci

  • 1 tazzina di latte vegetale non zuccherato tiepido

  • 1 pizzico di sale

  • la scorza di 1 limone

  • 1 tuorlo per lucidare

  • granella di zucchero q.b. per decorare

  • Io ho aggiunto anche un pizzico di cannella ma è facoltativo

Directions

  • Preriscaldare il forno statico a 180°C.
  • In un pentolino lasciar sciogliere a fuoco bassissimo il burro vegetale fino a farlo sciogliere completamente.
    Lasciarlo raffreddare bene.
  • In una ciotola setacciare la farina ed il lievito in polvere.
    Unirvi la scorza grattugiata del limone, la cannella (facoltativo), il pizzico di sale e lo zucchero. Mescolare bene.
  • In un bricco sbattere leggermente le uova con una forchetta, quindi unire alla ciotola con gli altri ingredienti.
  • Lavorare gli ingredienti con una forchetta, amalgamandoli tra loro, aggiungendo poco burro sciolto e raffreddato.
    Aggiungere poco burro alla volta, lasciandolo assorbire completamente al composto prima di aggiungere altro.
  • Continuando ad amalgamare gli ingredienti con la forchetta, unire anche il latte tiepido.
  • Quando inzia aformarsi un composto difficile da lavorare con la forhcetta, procedere ad impastare con le mani, fino ad ottenere un panetto liscio e sodo, come una frolla.
  • Trasferire il panetto sul piano lavoro, dividerlo in più pezzi da lavorare velocemente con le mani e formare dei lunghi salsicciotti.
  • Ritagliare i salsicciotti in pezzi più piccoli e formare le ciambelle.
  • Disporre le ciambelle sulla teglia ricoperta da carta forno, distanziate tra loro.
  • Spennellare le ciambelle con il tuorlo sbattuto, e distribuire su ognuna la granella di zucchero.
  • Infornare le ciambelle quando il forno avrà raggiunto la temperatura impostata, e lasciarle cuocere per 20-25 minuti, fino a quando non risultano ben dorate.
  • Sfornare e lasciar raffreddare completamente.

Notes

  • Le ciambelle pasquali si conservano friabili come appena sfornate fino ad una settimana se ben conservate in un recipiente con chiusura ermetica.

Scopriamo insieme il menù con “Le ricette per Pasqua” al suo completo:

Colazione da me: Ciambelle pasquali
Pranzo da Carla: Spalla d’agnello al limone e maggiorana
Merenda da Monica: Plumcake di Pasqua
Cena da Simona: Insalata russa ricca con maionese pastorizzata

Ci trovi anche su Facebook

Articoli correlati:


Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se hai domande, se vuoi chiedermi un consiglio su questa o altre ricette, se hai delle curiosità su come sostituire i latticini nella tua preparazione, scrivimi utilizzando il modulo che trovi qui.

Hai provato questa ricetta?
Menziona @delizieeconfidenze e tag #delizieeconfidenze.

Se ti è piaciuta questa ricetta, lascia una recensione positiva, significa molto per me!

Grazie per il tuo sostegno!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter,  Pinterest.

6 Commenti

  1. Mettono proprio allegria Sabri e ne ho davvero bisogno in questo periodo, un abbraccio e tantissimi auguri anche se ce li rifaremo dalle altre rubriche 🙂

    0
  2. Ricordo certe belle colazioni la mattina di Pasqua quando vivevo con mamma.. c’era di tutto.. dalla torta al formaggio.. i salumi.. uova sode.. e anche dolcetti.. ciambelline.. colomba.. Adesso qui in casa Riccardo non ama fare colazione e son sola… quindi queste belle cosine me le sogno!!!! Che belle le tue ciambelline.. baci e buon week-end 😀

    0
  3. A parte che sono belline da matti perchè hanno quell’aspetto casalingo che amo tanto, queste sono proprio il tipo di biscotto che amo alla follia. Semplice, genuino, non troppo burro, da tuffare nel latte

    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.