Minestra di erbe e fagioli

Minestra di erbe e legumi di nonna Rosa

La minestra di erbe e legumi è una ricetta tipica del sud Italia, un piatto unico nutriente e ricco di gusto.

Si tratta di una ricetta tradizionale della Basilicata e della Calabria, un piatto semplice e antico che si preparava nelle case di campagna nel dopoguerra: pochi ingredienti, semplici anche da reperire per preparare un piatto nutriente e saziante.

La minetsra di erbe e legumi è una ricetta che fa parte del bagaglio culinario della mia famiglia, che si prepara in tutte le stagioni sfruttando le erbe che la stagione offre di spontanee e fresche ed i legumi, nello specifico i fagioli, freschi o secchi a seconda della stagione in cui ci prepara il piatto!

Una preparazione semplice per un piatto completo e sempre attuale, che risponde alle linee guida della dieta mediterrenea, ottimo anche per il regime alimentare di vegetariani e vegani.

5.0 from 1 vote

Vai alla ricetta

Dalla ricetta originale alla mia minestra

La ricetta originale sfrutta le erbe spontanee di campo (come cicoriette, dente di leone e paparina) abbinate ai fagioli (borlotti soprattutto) e arricchita dal sapore unico e inconfondibile del peperone crusco in polvere.

Una ricetta semplice che può esser preparata in tutte le stagioni utilizzando le erbe che ogni mese offre di fresche, nonchè utilizzando i legumi che più piacciono e (a seconda della stagione) utilizzarli freschi, secchi, surgelati ma anche precotti.

Per questa mia minestra, infatti, ho utilizzato le cime di rapa fresche e fagioli cannellini, entrambi già cotti perchè utilizzati per altre preparazioni. La minetsra diventa così anche un ottimo piatto di recupero.

Ciò che non può mancare invece, è il peperone crusco in polvere (peperone di Senise essiccato e macinato), da tuffare nell’olio caldo giusto un attimo altrimenti brucia e assume un sapore aspro, poco gradevole.

E per chi non avesse a disposizione il peperone crusco macinato? Si può sempre sostituire con della paprika dolce in polvere. Il sapore sarà un pò diverso ma la bontà del piatto in se per se resterà comunque alta!

Aria di casa: i piatti di famiglia

Ci sono ricette che fanno parte della propria tradizione familiare, che racchiudono ricordi e sanno evocare emozioni al solo morso o anche al solo profumo.

Questa minestra mi porta con la mente al passato, di me bambina che trascorreva brevi periodi nella casa paterna con i nonni, in Basilicata, a quando nonna Rosa preparava questa minetsra ed il profumo del soffritto di aglio e crusco inondava la stanza.

Lei utilizzava spesso le rapette per preparare questa minestra ed i fgioli secchi che lasciava cuocere (bollire) nella “pignata” davanti al fuoco acceso, nel camino.

Oggi la minestra di erbe e legumi è per me una coccola di gusto, un comfort food a tutti gli effetti: è forte il potere di un sapore o anche solo di un odore che ha sulle nostre emozioni e sui nostri ricordi!

Ed è proprio il tema del menù odierno della nostra Rubrica Al km 0.

Come preparare la minestra di erbe e legumi

Preparare la minestra di erbe e legumi è davvero semplice e non richiede alcuna particolare maestria in cucina.

Come accennato sopra, si possono utilizzare ingredienti freschi (erbe e legumi freschi di stagione), secchi (per quanto riguarda i legumi) o surgelati (legumi o erbe), così come ingredienti già cotti.

  • Se si utilizzano legumi ed erbe fresche: versare i fagioli freschi (dopo averli sgranati, lavati e sgocciolati) in un tegame (meglio se di coccio) e ricoprire con acqua. Portare tutto ad ebollizione e lasciar cuocere i fagioli per circa 30 minuti per poi aggiungere le erbe precedentemente ben mondate e lavate. Salare e continuate la cottura per circa altri 30 minuti. Una volta terminata la cottura, preparare in un pentolino uno spicchio d’aglio ben imbiondito nell’olio, quindi rimuoverlo e versare nell’olio un cucchiaino generoso di peperone crusco macinato. Nel momento in cui tutto il peperone viene a contatto con l’olio caldo, versare subito nella minestra. Mescolare e servire calda.
  • Se si utilizzano legumi secchi: se si utilizzano dei legumi secchi, bisognerà lasicarli in ammollo dalla sera prima (per 12 ore circa). Una volta trascorso il tempo di ammollo, scolarli e procedere con la cottura in acqua per poi unire ad essi le erbe e procedere come nella descrizione per la preparazione con ingredienti freschi.
  • Se si utilizzano erbe e legumi già cotti (come in questa mia ricetta) la preparazione della minestra partirà dal soffritto:

in un tegame (meglio se di coccio) far scaldare l’olio d’oliva con uno spicchio d’aglio e farlo dorare, senza bruciare; quindi rimuoverlo. Una volta rimosso l’aglio, preparare un mestolo d’acqua calda (va benissimo anche l’acqua di cottura delle erbe o dei legumi) che dovrà esser aggiunta subito dopo aver versato nell’olio caldo un cucchiaino generoso di peperone crusco macinato (foto 1-2-3).

L’aggiunta dell’acqua subito dopo aver versato il peperone macinato (nell’olio caldo) impedirà a quest’ultimo di bruciare e sprigionare un sapore poco gradevole.

Il peperone crusco macinato infatti, al contatto con l’olio caldo, brucia in pochissimo tempo: ecco perchè bisogna avere già pronto dell’acqua calda da versarvi sopra. Un’operazione veloce che dona alla minestra carattere e un gusto unico.

Preparata questa base, si aggiungono le erbe cotte e si lasciano insaporire bene: se lasciar assorbire tutta l’acqua o lasciarla più liquida dipende dai propri gusti. Io lascio sempre la minestra un pò più liquida (aggiungendo se necessario dell’acqua di cottura dei legumi o delle erbe) perchè mi piace servirla con del pane bruschettato sul fondo (foto 4).

In ultimo si aggiungono i legumi cotti e si lasciano insaporire qualche istante, aggiustando eventualmente di sale (foto 5).

Il risultato sarà una minestra confortevole, corroborante, nutriente e completa; un piatto unico ricco e gustoso al quale aggiungere solo del pane bruschettato (foto 6).

Minestra erbe e legumi di nonna Rosa

5.0 from 1 vote
Recipe by Sabrina Pignataro Course: primi piatti, piatti uniciCuisine: cucina italiana, ricette lucane, ricette calabresiDifficulty: facile
Servings

4

servings
Prep time

10

minutes
Cooking time

10

minutes
Total time

20

minutes

La minestra di erbe e legumi è una ricetta tipica del sud Italia, un piatto unico nutriente e ricco di gusto.
Si tratta di una ricetta tradizionale della Basilicata e della Calabria, un piatto semplice e antico che si preparava nelle case di campagna nel dopoguerra: pochi ingredienti, semplici anche da reperire per preparare un piatto nutriente e saziante.

La ricetta originale sfrutta le erbe spontanee di campo (come cicoriette, dente di leone e paparina) abbinate ai fagioli (borlotti soprattutto) e arricchita dal sapore unico e inconfondibile del peperone crusco in polvere.

Una ricetta semplice che può esser preparata in tutte le stagioni utilizzando le erbe che ogni mese offre di fresche, nonchè utilizzando i legumi che più piacciono e (a seconda della stagione) utilizzarli freschi, secchi, surgelati ma anche precotti.

Per questa mia minestra, infatti, ho utilizzato le cime di rapa fresche e fagioli cannellini, entrambi già cotti perchè utilizzati per altre preparazioni.
La minetsra diventa così anche un ottimo piatto di recupero.

Ingredients

  • 500 g erbe di campo fresche (io cime di rapa già lessate)

  • 500 g fagioli (io cannellini già lessati)

  • 1 mestolo acqua calda

  • 1 cucchiaio olio extra vergine di oliva

  • 1 cucchiaino peperone crusco macinato

  • 1 spicchio aglio

  • q.b. sale

  • q.b. pane casareccio (facoltativo)

Directions

  • Per la preparazione della minetsra di erbe e legumi ho utilizzato ingredienti già cotti e, dunque, son partita dalla preparazione del soffritto.
    Diversamente, avrei dovuto far cuocere i legumi ai quali aggiungere le erbe e, una volta cotti, preparare il soffritto con il peperone crusco a parte e versare solo in ultimo alla minestra.
  • In un tegame (meglio se di coccio) far imbiondire nell’olio d’oliva lo spicchio d’aglio, senza farlo bruciare; quindi rimuoverlo.
  • Preparare un mestolo d’acqua calda (va benissimo anche l’acqua di cottura delle erbe o dei legumi) e tenere a portata di mano.
  • Una volta rimosso l’aglio, versare nell’olio caldo il peperone crusco e, non appena versato, spadellare velocemente e versare subito il mestolo d’acqua caldo tenuto a portata di mano.

    Questo passaggio richiede un pò di attenzione perchè il peperone crusco macinato tende a bruciare facilmente una volta nell’olio caldo, assumento un sapore poco gradevole.
  • Si aggiungono in tegame le erbe cotte e si lasciano insaporire bene: se lasciar assorbire tutta l’acqua o lasciarla più liquida dipende dai propri gusti.
  • In ultimo si aggiungono i legumi cotti e si lasciano insaporire qualche istante, aggiustando eventualmente di sale.
  • Servire la minestra di erbe e legumi calda, accompagnandola con del pane bruchettato.

Notes

  • Se si utilizzano legumi ed erbe fresche: versare i fagioli freschi (dopo averli sgranati, lavati e sgocciolati) in un tegame (meglio se di coccio) e ricoprire con acqua. Portare tutto ad ebollizione e lasciar cuocere i fagioli per circa 30 minuti per poi aggiungere le erbe precedentemente ben mondate e lavate. Salare e continuate la cottura per circa altri 30 minuti. Una volta terminata la cottura, preparare in un pentolino uno spicchio d’aglio ben imbiondito nell’olio, quindi rimuoverlo e versare nell’olio un cucchiaino generoso di peperone crusco macinato. Nel momento in cui tutto il peperone viene a contatto con l’olio caldo, versare subito nella minestra. Mescolare e servire calda.
  • Se si utilizzano legumi secchi: se si utilizzano dei legumi secchi, bisognerà lasicarli in ammollo dalla sera prima (per 12 ore circa). Una volta trascorso il tempo di ammollo, scolarli e procedere con la cottura in acqua per poi unire ad essi le erbe e procedere come nella descrizione per la preparazione con ingredienti freschi.
  • Il peperone crusco è il peperone di Senise lasciato seccare e poi macinato. Con questa “polvere” di peperone si preparano dei soffritti per insaporire le minestre (principalmente). In alternativa, si può utilizzare della paprika dolce in polvere.
  • Per la ricetta originale della minetsra di erbe e legumi, si utilizzano le erbe spontanee come cicoriette, dente di leone e paparina e fagioli borlotti.

Scopriamo insieme le altre proposte del menù odierno:


Potrebbero interessarti anche:



Seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato sugli ultimi articoli e ricette.

Per qualsiasi domanda, se vuoi chiedermi un consiglio su questa o altre ricette, per delle curiosità su come sostituire i latticini nella tua preparazione, scrivimi utilizzando il modulo che trovi qui.

Hai provato questa ricetta?
Condividila nei tuoi profili social e ricorda di menzionare @delizieeconfidenze e inserire il tag #delizieeconfidenze.

Poi lascia la recensione sulla ricetta, significa molto per me!

Grazie per il tuo sostegno!

5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments
carla emilia
carla emilia
4 mesi fa

Ciao Sabri mi piace moltissimo questa minestra, il peperone crusco dà un saporino tutto suo! Un abbraccio a prestvo 🙂

Simona Nania Vigna
4 mesi fa

Cara amica mia per me tu sei la regina indiscussa di minestre e zuppe, sono tutte eseguite magistralmente e sono tutte favolose! 🥰 Bacioni e grazie per la ricetta