Fasnachtsküchlein, Chnüblätz, Schnüblätz

SCHNÜBLÄTZ – Frittelle svizzere di Carnevale

Le Schnüblätz sono delle frittelle svizzere tipiche del periodo di Carnevale, dei dolci fritti fragranti, golosi e croccanti.

Chiamate anche Fasnachtsküchlein o Chnüblätz, devono questo nome alla tecnica originaria di stendere la sfoglia sottilissima e “modellarla” appoggiandola sul ginocchio piegato (Chnüblätz significa proprio “biscotti al ginocchio”).

Preparare le Schnüblätz è semplice e veloce, la cottura in olio caldo le rende croccanti e gonfie, piene di bolle!

Le frittelle si preparano senza burro e senza lievito, ma l’impasto vuole l’aggiunta di panna.

Carnevale nel mondo

Dopo aver gustato i dolci di Carnevale della nostra tradizione quali frappe o chiacchiere, le castagnole, la cicerchiata e il migliaccio partenopei, gli arancini marchigiani o le frittelle di mele valdostane, quest’anno è la volta di conoscere le ricette tradizionali del Carnevale nel mondo.

Lo faccio insieme alle amiche e colleghe dell’ Associazione italiana Food Bloggher in un viaggio virtuale alla scoperta della tradizione carnevalesca nel mondo, tra ricette dolci e salate.

Tutte le ricette sono state raccolte nell’omonimo magazine “Carnevale nel Mondo“.

Vi lascio anche il link dello scorso magazione di AIFB del Carnevale italiano tra ricette, racconti e storia.

La ricetta originale e le mie rivisitazioni

Per adattare la ricetta alle mie esigenze alimentari, ho apportato una piccola variazione alla ricetta originale:

. per un dolce adatto a chi soffre di allergia alimentare al latte e suoi derivati, ho sostituito la panna con l’alternativa vegetale della stessa,

. ho anche aumentato di 1 cucchiaio la quantità di panna vegetale utilizzata per rendere il mio impasto più liscio e morbido.

La ricetta originale delle Schnüblätz è su “MAG About Food“, ricetta di Emanuela Valentini de Profumi e Sapori.

Nella ricetta originale le frittelle svizzere son state modellate ad hoc per un effetto estetico davvero elegante. Per le mie frittelle ho scelto una forma più semplice, senza modellarle, ma godendo così di bolle più imponenti, tanto da poter dividere a metà ogni frittella e farcirla con della confettura o della crema spalmabile al cioccolato (consigliato per i più golosi).

SCHNÜBLÄTZ – Frittelle svizzere di Carnevale

5 from 1 vote
Recipe by Sabrina Pignataro Course: Dolci fritti, Dolci di Carnevale, Frittelle dolciCuisine: Cucina svizzera, Dairy freeDifficulty: Facile
Servings

20

pezzi circa
Prep time

20

minutes
Cooking time

10

minutes
Resting Time

30

minutes

Le Schnüblätz sono delle frittelle svizzere tipiche del periodo di Carnevale, dei dolci fritti fragranti, golosi e croccanti.
Preparare le Schnüblätz è semplice e veloce, la cottura in olio caldo le rende croccanti e gonfie, piene di bolle!
Le frittelle si preparano senza burro e senza lievito, ma l’impasto vuole l’aggiunta di panna che, per denderle “dairy free” ho utilizzato in versione vegetale.

Ingredients

  • 230 gr 230 farina 00

  • 3 cucchiai 3 panna vegetale per dolci (io di soia)

  • 2 2 uova intere di media grandezza

  • 1 cucchiaio 1 zucchero semlato

  • 1/2 cucchiaino 1/2 sale fino

  • q.b. olio di arachide per friggere

  • q.b. zucchero a velo per decorare

Directions

  • Sul piano lavoro o in una capiente ciotola disporre a fontana la farina.
  • Versare nel centro della farina le uova, lo zucchero, il sale e la panna vegetale.
  • Iniziare a sbattere le uova con una forchetta, incorporand poca farina alla volta.
  • Quando il composto inizia a compattarsi, continuare a lavorare con le mani fino ad ottenere un panetto liscio e compatt, morbido ed elastico, che non appiccica alle mani.
  • Avvolgere il panetto in pellicola alimentare e lasciar riposare per 30 minuti.

    (Io l’ho fatto riposare in frigorifero, sull’ultimo ripiano in basso del frigo)
  • Trascorso il tempo di riposo, riprendere il panetto e stenderlo con il mattarello, sul piano leggermente infarinat, fino ad ottenere una sfoglia molto sottile da 2-3 mm circa.

    (In alternativa è possibile utilizzare la macchina per la pasta per stendere le sfoglie sottili)
  • Con un coppapasta dal diametro di 12 cm circa, ritagliare dei cerchi.
    Impastare, stendere e coppare nuovi cerchi fino ad esaurimento di tutto l’impasto.
  • In una padella antiaderente portare a temperatura abbondante olio, quindi immergere pochi dischi di pasta alla volta (massimo 2-3 dischi alla volta)
  • Lasciar dorare la frittella su un lato, quindi capovolgerla e lasciarla drare dall’altro lato.
    Una volta drata da ambo i lati, prelevare con una schiumarola e disporre su un piatto coperto da carta cucina per eliminare l’olio in eccesso.
  • Lasciar raffreddare prima di servire le frittelle cosparse di zucchero a velo.

Notes

  • Le Schnüblätz si conservano per 2-3 giorni croccanti e golose, come appena fritte, se conservate in un cntenitre e riposte in un luogo asciutto.
  • La pasta delle Schnüblätz è molto morbida: se risulta troppo appiccicosa, aggiungere un po’ di farina (un cucchiaio alla volta). Prima di aggiungere troppa farina e rischiare di ottenere un dolce duro e gommoso, lasciar riposare l’impasto, avvolto in pellicola alimentare, in frigorifero. Successivamente lavorarlo sul piano lavoro spolverato da farina: l’impasto assorbirà la farina necessaria per raggiungere la giusta consiatenza liscia e morbida, ma non appiccicosa.
  • Per i più golosi, grazie al gonfiore (bolle) che acquistano durante la cottura in olio bollente, è possibile servire le frittele tagliate a metà e farcite con della crema spalmabile al cioccolato o della confettura.

Potrebbero interessarti anche:


Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se hai domande, se vuoi chiedermi un consiglio su questa o altre ricette, se hai delle curiosità su come sostituire i latticini nella tua preparazione, scrivimi utilizzando il modulo che trovi qui.

Hai provato questa ricetta?
Menziona @delizieeconfidenze e tag #delizieeconfidenze.

Se ti è piaciuta questa ricetta, lascia una recensione positiva, significa molto per me!

Grazie per il tuo sostegno!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter,  Pinterest.
5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
11 Commenti
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments
Michela
9 mesi fa

Mi incuriosisce molto questa ricetta e proverò a replicare la tua di versione e…per non farmi mancare nulla la farciró con tanta, tanta marmellata di fragola ?

Sabrina
9 mesi fa
Reply to  Michela

Mi sembra un’ottima scelta la confettura di fragole???
Grazie mille, sono delle frittelle davvero deliziose, meritano di essere provate!

antonella
9 mesi fa

interessanti anche se mi riesce difficile pensare ad una formatura con il ginocchio. Belle comunque e immagino buone!

Sabina
9 mesi fa

Ma wow che goduria, complimenti!

Micaela
9 mesi fa

Io rimango sempre incantata davanti alle ricette che non appartengono alla mia tradizione, sia che esse siano italiane che straniere. E’ così bello scoprire nuove realtà e tradizioni. Comunque io ne assaggerei una anche in questo momento.

speedy70
9 mesi fa

Queste frittele non le conoscevo, molto golose, grazie le proverò!!!

trackback

[…] Castagnole di nonna Maria Castagnole colorate per dei coriandoli tutti da gustare (con colori naturali) Cicerchiata Frappe di Carnevale Le Chiacchiere della Simo SCHNÜBLÄTZ – Frittelle svizzere di Carnevale […]