Cake Pops

Oggi lo gnomolo aveva voglia di un dolcino, ma nessuna voglia di aspettare molto per gustarlo. E cosa c’è di più goloso per un bambino, e veloce da preparare, se non dei colorati e divertenti cake pops?

Il cake pop è un dolce realizzato a forma di lecca lecca, e nascono come dolcetti pensati per riutilizzare avanzi di torte, soprattutto torte a base di Pan di Spagna o strati di meravigliose torte di compleanno, il giorno dopo la festa, semplice da realizzare, ideali quindi per dare nuova vita a torte o biscotti preparati in precedenza, o a dolci confezionati quali colombe o panettoni che nei periodi post festività continuano a girare in casa per diversi giorni ancora. Alla base sbriciolata di torte-biscotti (etc..), bisogna mescolare confetture o cioccolato fuso e formare delle piccole palline infilate in bastoncini da lecca lecca; successivamente decorate o glassate.

Si possono decorare i cake pops con granella di nocciole, codette di zucchero, noce di cocco grattugiata, aggiungere qualche goccia di colorante alimentare al cioccolato; insomma, tanto colore per metter allegria.

Per i nostri cake pops ho utilizzato quello che restava di una colomba senza canditi, senza glutine, e senza glassatura in superficie….insomma abbiamo dato un pò di allegria e uno sprint in più di sapore ad una colomba un pò triste, utilizzando dell’ottima Fiordifrutta alle albicocche  Rigoni di Asiago.

Cake Pops
Cake Pops

Ingredienti

Per circa 20 cake pops
• 400 g di pan di colomba (o Pan di Spagna, o altro avanzo di torta da utilizzare)
• 4 cucchiai di Fiordifrutta alle albicocche  Rigoni di Asiago.
• codette colorate e zuccherini vari

per i più golosi, si possono ricoprire con una glassa di cioccolato bianco o fondente (circa 200 gr) prima di coprirli con degli zuccherini*

Procedimento

  1. Sbriciolare con le dita la torta, eliminando eventualmente la crosta se dovesse risultare troppo secca e porre le briciole in una ciotola.
  2. Aggiungere  4 cucchiai di Fiordifrutta alle albicocche  Rigoni di Asiago, impastando con le mani fino ad ottenere un composto compatto e morbido per formare delle “polpettine”. Formare con l’impasto della palline grandi poco meno di una noce.
  3. Ora, se preferite dei bocconcini dolci ma con meno sensi di colpa, potete decorare direttamente i cake pops con gli zuccherini colorati facendoli aderire delicatamente ad ogni pallina con le mani.
  4. Adagiare le palline decorate su una teglia rivestita da carta da forno e lasciarle rassodare in freezer per circa mezz’ora.
  5. Con dei bastoncini da leccalecca di plastica infilzare le palline di cake pops ormai ben fredde di frigo.
  6. *Se invece siete più golosi, e preferite ricoprirli con della glassa colorata o semplice copertura di cioccolato, lasciate rassodare le palline in frigo (senza aggiungere gli zuccherini) e preparare nel frattempo la glassa.
  7. Per la glassa di cioccolato, fondere a bagnomaria o in microonde il cioccolato fondente e quello bianco (in due contenitori separati).
  8. Subito dopo immergete le palline nel cioccolato ricoprendole completamente. Far quindi colare per bene il cioccolato in eccesso scuotendo i cake pops molto delicatamente.
  9. Ricoprire i cake pops con del cocco grattugiato, granella di nocciole o codette di zucchero colorate e farli asciugare infilzando i bastoncini su una base di polistirolo.

Cake Pops
Cake Pops

Conservazione:
Se riuscite a resistere a non mangiare i cake pops appena pronti,  potete conservarli in frigorifero: questo permetterà anche di ottenere una copertura di cioccolato più croccante.

L’idea in più:
Per amalgamare il pan di Spagna (o altra base utilizzata) potete usare non solo la confettura che preferite, ma anche altre creme, come quella alle nocciole, il mascarpone o del formaggio fresco zuccherato. Potete anche coprire i cake pops con del cioccolato (fondente) e poi realizzare delle striature in contrasto con il cioccolato bianco (o viceversa).

Cake Pops
Cake Pops
Cake Pops
Cake Pops
Cake Pops
Cake Pops
Cake Pops
Cake Pops
Cake Pops
Cake Pops

7 Commenti

  1. Ohhhh che meraviglia!!!! La mia Lucy qui ci andrebbe a nozze!!!!! Baci

  2. Cara sabrina, sono veramente invitanti queste palline, sai io sono un golosone!
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio.
    Tomaso

    • Sabrina Pignataro

      Tomaso caro, a chi lo dici!!!!
      Io preparo sempre con tante buone intenzioni di assaggiarle solo….ma poi la tentazione è così grande!!!
      Un abbraccio grande

  3. Una festa! Sono venuti carinissimi! Anche io li faccio per riciclare di solito biscotti che mi ostino a comprare, per i momenti in cui non riesco a farne di miei. Ma a casa mia sono troppo viziati e piuttosto non mangiano. Perciò quando mi stufo di vederli lì li riciclo così anche io. Brava

    • Sabrina Pignataro

      Verissimo!!! Anche qui a viziarli c’ho messo del mio, e non solo sono pretenziosi, ma si stufano sempre delle solite cose….così io sempre a sperimentare nuove forme, colori, e sapori….. Ma che voglio lamentarmi, è colpa mia se son così….e poi a me fa piacere ^_^
      Un abbraccio grande grande

  4. Pingback: Mattoncino dolce di panettone (senza cottura) - Delizie & Confidenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.