Crostata con crema di castagne e cioccolato

Crostata con crema di castagne e cioccolato

La crostata con crema di castagne e cioccolato è un dolce autunnale dal gusto avvolgente che combina la dolcezza e la cremosità della castagna con l’intensità e il gusto del cioccolato.

La base della crostata è una pasta frolla realizzata con zucchero grezzo di canna che dona croccantezza e quell’aspetto un pò rustico e ambrato alla base, perfetta per ospitare un ripieno più cremoso e intenso.

Il ripieno è una crema dal gusto dolce e al contempo avvolgente, intenso, realizazta con la pasta di marroni, ricca di aromi, cioccolato fondente e formaggio spalmabile (simil) che conferisce una cremosità e stabilità alla crema stessa.

La crostata con crema di castagne e cioccolato è un dolce perfetto da servire come dessert di fine pasto, ottimo in semplicità o accompagnato da un buon caffè o una calda tazza di tè; ideale per una pausa golosa o per una festa. È un dolce che piace a tutti, grandi e piccini.

5.0 from 1 vote

La scelta dairy free

Burro, latte, panna e formaggio spalmabile sono gli ingredienti che per la mia crostata necessitano di una sostituzione: al loro posto, infatti, sono state scelte delle alternative vegetali.

  • Burro: ingrediente per la preparazione della pasta frolla classica, cede il posto (in egual misura) alla margarina (dal sapore relativamente neutro) o altro burro vegetale e/o di frutta a guscio (il cui sapore varia a seconda del tipo scelto). In alternativa, si può optare per dell’olio di oliva dal gusto delicato o olio di semi per una frolla dal sapore più neutrale.
  • Panna: utilizzata per sciogliere il cioccolato fondente. Per la mia crostata la panna da latte vaccino lascia il posto alla panna di soia.
  • Formaggio spalmabile: dona cremosità e stabilità alla crema del ripieno della crostata. In alternativa a quello classico, si può scegliere tra un simil formaggio spalmabile di soia, di anacardi o di mandorle. Il gusto varia a seconda del tipo scelto.
  • Latte: utilizzato per preparare la pasta di catagne (di marroni per l’esattezza), base per la crema di castagne e cioccolato, è stato sostituito con una bevanda vegetale di castagne. Tale bevanda ha esaltato il gusto già intenso del frutto. In alternativa, si può optare per un’altra bevanda vegetale (quale di soia o riso, mandorle o nocciole, andando però ad alterare un pò il sapore finale della crema).

La scelta di ingredienti vegetali rende questa crostata un dolce dairy free perfetto per coloro che seguono un regime alimentare senza latticini, che sia per scelta personale o per via di allergia alle proteine del latte.

In gusto della crema di castagne e cioccolato

Il gusto della crema di castagne e cioccolato è un’esperienza complessa e multisfaccettata:

  • la castagna ha un sapore dolce e terroso, con note di nocciola e caramello,
  • il cioccolato, invece, ha un sapore intenso e ricco, con note di cacao, vaniglia e frutta secca.

Quando questi due ingredienti vengono combinati, si crea un contrasto armonioso tra il dolce e il salato, il terroso e l’intenso.

La castagna aggiunge una nota di morbidezza e cremosità al cioccolato, mentre il cioccolato esalta il sapore e la consistenza della castagna.

Come preparare la crema di castagne e cioccolato

Per una crema dal gusto unico e intenso, è necessario utilizzare prodotti di qualità (come del resto per qualsiasi altra preparazione): le castagne fresche sono le migliori per questa ricetta. Ma si possono anche utilizzare delle castagne congelate, purchè sempre di buona qualità.
Con le castagne si prepara poi una favolosa pasta di castagne, anzi, per l’esattezza pasta di marroni!

La ricetta della pasta di marroni è una ricetta a cui tengo particolarmente perchè è quella super garantita della mia amica e collega food blogger Simona di “Batuffolando Ricette“.

Seguendo le indicazioni di Simona è stato facilissimo preparare una pasta di marroni perfetta nel gusto e nella consistenza, con la quale preparare la crema per questa crostata autunnale.

Dalla ricetta originale della Simo ho semplicemnete sostituito il latte con la bevanda di castagne ed ho aggiunto una stecca di cannella durante la cottura dei marroni.

Per semplicità riporto anche qui la preparazione della pasta di castagne ma, per la ricetta originale di Simona, basta cliccare qui.

La pasta di marroni va poi aggiunta al cioccolato fondente fatto sciogliere nella panna mentre è ancora calda. Questo aiuterà sia il cioccolato a sciogliersi che ad amalgamare bene gli ingredienti per una crema liscia e vellutata.

Se non si ha voglia o tempo di preparare la pasta di marroni, è possibile ottenere una buona crema di castagne e cioccolato anche utilizzando delle semplici castagne lesse (sia che si lessino per l’occasione o che si utilizzino di già lessate), ridotte in purea (con uno schiacciapatate o schiacciate bene con una forchetta) ed unite al cioccolato sciolto ancora caldo.

Anche il cioccolato ha la sua importanza e, pertanto, è fondamentale sceglierne di qualità e, per un gusto davvero intenso, prediligere un cioccolato che abbia almeno un 70-75% di cacao.

Come preparare la crostata con crema di castagne e cioccolato

La preparazione di questa crostata è un processo semplice ma che richiede attenzione e cura. I passaggi fondamentali sono i seguenti:

  • Preparazione della pasta frolla: la pasta frolla è la base di ogni crostata. Si prepara “pizzicando” zucchero e burro ben freddo (anche se vegetale) per poi aggoiungere gli altri ingredienti e formare un panetto liscio e compatto. È importante lavorare l’impasto il meno possibile, per evitare che si scaldi e risulti difficile da stendere. Per una lavoraione più semplice, è opportuno far riposare la pasta in frigorifero, meglio se già stesa e disposta tra due fogli di carta forno.
  • Stendimento della pasta frolla: la pasta frolla stesa deve essere un po’ più grande della teglia che si intende utilizzare. Si stende con un mattarello e per avere uno spessore omogeneo e garantire una cottura uniforme, è bene stenderla utilizzando degli spessori. Se si aggiungono degli elementi di decoro realizzati sempre con la frolla, è bene ripetere il riposo in frigo e infornare il dolce ben freddo, così da mantenere inalterata la forma della pasta.
  • Farcitura della crostata: la farcia di questa crostata richiede degli step che devono esser calcolati in anticipo. La pasta di marroni, infatti, va preparata in anticipo. Anche se si utilizzano delle semplici castagne lesse, bisogna tener conto del tempo necessario per la preparazione e la cottura delle castagne; a meno che non si utilizzino di già prote (già lessate).
  • Cottura della crostata: la crostata si cuoce in forno preriscaldato, modalità statica, a 180°C per circa 30 minuti, o fino a quando la superficie non sarà dorata.
  • Impiattamento: una volta sfornata, è fondamentale che la crostata sia fredda per poter essere rimossa dallo stampo senza incorrere in rotture. Una volta fredda, è possibile gustarla in semplicità o decorarla con zucchero a velo.

Crostata con crema di castagne e cioccolato

Recipe by Sabrina Pignataro
5.0 from 1 vote
Course: Dessert, Dolci, Dolci autunnali, Crostata, Crema di castagne e cioccolatoCuisine: cucina italiana, dairy freeDifficulty: facile
Servings

6

servings
Prep time

2

hours 
Cooking time

40

minutes
Total time

2

hours 

40

minutes

La crostata con crema di castagne e cioccolato è un dolce autunnale dal gusto avvolgente che combina la dolcezza e la cremosità della castagna con l’intensità e il gusto del cioccolato.

La base della crostata è una pasta frolla realizzata con zucchero grezzo di canna che dona croccantezza e quell’aspetto un pò rustico e ambrato alla base, perfetta per ospitare un ripieno più cremoso e intenso.

Il ripieno è una crema dal gusto dolce e al contempo avvolgente, intenso, realizazta con la pasta di marroni, ricca di aromi, cioccolato fondente e formaggio spalmabile (simil) che conferisce una cremosità e stabilità alla crema stessa.

La crostata con crema di castagne e cioccolato è un dolce perfetto da servire come dessert di fine pasto, ottimo in semplicità o accompagnato da un buon caffè o una calda tazza di tè; ideale per una pausa golosa o per una festa. È un dolce che piace a tutti, grandi e piccini.

Un dolce preparato con alternative vegetali che lo rende perfetto per chi ha allergia al latte e suoi derivati.

Ingredients

  • Per la frolla
  • 380 g farina tp.0

  • 150 g zucchero grezzo di canna

  • 90 g burro freddo vegetale

  • 2 uova intere di media grandezza

  • 1 pizzico sale fino

  • Per la crema di marroni
  • 200 g marroni (o castagne dolci) già lessati e pelati

  • 200 g bevanda vegetale di castagne

  • 50 g zucchero grezzo di canna

  • 30 g cacao amaro in polvere

  • 1 foglia alloro

  • 1 stecca cannella

  • 1 cucchaiio rum bianco

  • 1/2 cucchiaino semi di finocchio

  • Per la crema di castagne e cioccolato
  • 200 g panna da montare vegetale

  • 130 g cioccolato fondente

  • 50 g formaggio spalmabile vegetale

  • pasta di marroni

  • Per completare
  • q.b. zucchero a velo per decorare (facoltativo)

Directions

  • Preparare la pasta di marroni (o castagne)
  • Lavare i marroni (o castagne), praticare un taglio sulla parte bombata del frutto e trasferirli in una pentola.
    Coprirli con acqua ed aggiungere gli aromi (alloro, semi di fonocchio e la stecca di cannella legata con uno spago da cucina così che non si sfaldi durante la cotttura).
  • Portare la pentola sul fuoco, aggiungere una piccola presa di sale, coprire e lasciar cuocere per circa 40-45 minuti dall’ebollizione.
    Spegnere il fuoco, scolare lasciar intiepidire quindi eliminare buccia e pellicina interna del frutto.
  • Trasferire i marroni/le castagne cotte e pulite in un tegame antiaderente ed unire la bevanda vegetale mettere. Riportare sul fuoco basso e, mescolando, lasciar cuocere fino al completo assorbimento della parte liquida.
    Quindi togliere il tegame dal fuoco ed unire lo zucchero e il cacao setacciato. Mescolare fino a sciogliere lo zucchero ed unire il liquore. Mescolare bene il tutto.
  • Trasferire il composto in un recipiente basso, preferibilmente di vetro, e livellare. Coprire con pellicola a contatto e lasciare raffreddare completamente.
    Una volta fredda, la pasta di marroni/castagne è pronta per essere utilizzata nelle varie preparazioni. Si può preparare in anticipo e conservarla in frigo per un paio di giorni, sempre avvolta da pellicola alimentare, oppure conservarla in congelatore per alcuni mesi.
  • Preparare la frolla
  • In una ciotola ritagliare a dadini il burro (vegetale) ben freddo di frigo ed unire lo zucchero con una pres di sale.
    Lavorare gli ingredienti “pizzicandoli” tra loro, fino ad ottenere un composto cremoso e ruvido.
  • Unire al composto le uova e mescolare, quindi aggiungere la farina e lasciar incorporare.
    Quando il composto inizia a compattarsi, trasferire sul piano lavoro e impastare velocemnete il tutto.
  • Con l’ausilio di un mattarello e di spessori, stendere la sfoglia tra due fogli di carta forno ad uno spessore di mezzo centimentro.
  • Trasferire la sfoglia stesa in frigorifero, sempre avvolta tra i due fogli di carta forno.
    Lasciar riposare per 30 minuti almeno.
  • Preparare la crema di castagne e cioccolato
  • In un pentolino versare la panna vegetale e portarla al bollore, quindi togliere dal fuoco ed unire la pasta di marroni (o castagne).
  • Unire al suddetto anche il cioccolato spezzettato, e mescolare accuratamente per far sciogliere tutti gli ingredienti.
    Lasciar intiepidire.
  • In ultimo, quando il composto risulta ben tiepido, unire il formaggio spalmabile vegetale e mescolare accuratamente per amalgamare bene il tutto.
    La crema si può preparare in anticipo e conservata in frigorifero, coperta, fino al momento dell’utilizzo e per un massimo di 3-4 giorni.
  • Assemblare il dolce
  • Riprendere la frolla dal frigorifero e tagliare in due parti, una più grande dell’altra.
    Con la metà più grande, rivestire lo stampo da crostata precedentemente oliato.
  • Aggiungere la crema di castagne e cioccolato e livellare bene.
  • Con la metà di frolla più piccola, ritagliare delle strisce con le quali decorare la crostata, nonchè delle foglie per abbellire il dolce utilizzando degli appositi stampini.

    La crostata può esser decorata con le classiche strisce intrecciate, aggiungendo elementi decorativi come delle foglie di frolla (o altro soggetto), oppure coperta completamente con un disco di frolla come una pie.
  • Riportare la crostata in frigorifero e lascir riposare fino a quando non sarà il momento di infornarla.
  • Cottura del dolce
  • Preriscaldare il forno a 180°C, modalità statica e raggiungere la temperatura.
  • Infornare il dolce appena prelevato dal frigorifero, una volta raggiunta la temperatura del forno, e lasciar cuocere per 40 minuti.
  • A cottura ultimata, sfornare la crostata e lasciar raffreddare prima di rimuoverla dallo stampo: questo servirà ad evitare rotture della frolla (se ancora calda).
  • Spolverare con dello zucchero a velo e servire.

Notes

  • Per una crostata più aromatizzata, aggiungere all’impasto scorza grattugiata di limone o arancia, o estratto di vaniglia.
  • Per una crostata più rustica, invece, preparare una pasta frolla integrale utilizzando farina integrale (anche di avena integrale si piace). Se l’impasto risultasse troppo duro da lavorare, aggiungere qualche goccia di acqua o bevanda vegetale.
  • Per i più golosi è possibile aggiungere alla farcitura scaglie di cioccolato e frutta secca (come ad esempio le noci) spezzettata grossolanamente.
  • Si può preparare una farcia più semplice e veloce preparando una crema di castagne già lessate e frullate (per una texture più liscia, oppure schiacciate con uno schiacciapatate o con una forchetta) e sciolte nella panna (vegetale) calda per poi aggiungere il cioccolato.
  • Lasciate riposare la pasta frolla in frigorifero per almeno 30 minuti prima di stenderla. La pasat frolla può esser preparata anche la sera prima e lasciata riposare in frigorifero tutta la notte. Questo la renderà più facile da lavorare e da stendere.
  • Lasciate raffreddare completamente la crostata prima di rimuoverla dallo stampo e servirla.
  • La crostata con crema di castagne e cioccolato va conservata in frigorifero, chiusa in un contenitore ermetico e consumata nel giro di 3-4 giorni. Prima di servirla, lasciarla stemperare a temperatura ambiente qualche minuto.


Potrebbero interessarti anche:



Seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato sugli ultimi articoli e ricette.

Per qualsiasi domanda, se vuoi chiedermi un consiglio su questa o altre ricette, per delle curiosità su come sostituire i latticini nella tua preparazione, scrivimi utilizzando il modulo che trovi qui.

Hai provato questa ricetta?
Condividila nei tuoi profili social e ricorda di menzionare @delizieeconfidenze e inserire il tag #delizieeconfidenze.

Poi lascia la recensione sulla ricetta, significa molto per me!

Grazie per il tuo sostegno!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter,  Pinterest.
5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments
Daniela
9 mesi fa

Avevo visto sui social questa crostata favolosa. Guarda, metterei molto volentieri il dito dentro a quella crema 🙂 Bravissima!