Vongole e verdure dolci

Vongole in ratatouille

Le vongole in ratotouille sono un secondo piatto semplice e gustoso, un connubio terra-mare delicato e inaspettato.

Preparare le vongole in ratatouille è davvero semplice ed occorrono pochi minuti per portare in tavola un gustoso secondo piatto, da servrie caldo o tiepido.

Accompagnando il piatto con del riso cotto al vapore o della polenta tagliata a fette e grigliata diventa un piatto unico completo, perfetto per cene tra amici e parenti da consumare all’aperto, in terrazza o in giardino nelle miti sere di giugno.

Come preparare le vongole in ratatouille

Per preparare questa ricetta si parte dalla pulizia dei molluschi che necessitano obbligatoriamente di un ammollo iniziale per permettergli di eliminare la sabbia che possono contenere. Parliamo in questo caso di vongole fresche (le vongole surgelate generalmente sono già “spurgate” dalla sabbia).

Dopo averle pulite, le vongole si lasciano aprire in padella per pochi minuti, quindi toglierle dalla fonte di calore e tenere da parte i molluschi ed il liquido di cottura accuratamente filtrato.

Anche le verdure si preparano in pochi minuti, utilizando la stessa padella di cottura delle vongole nonchè il loro liquido di cottura (filtrato).

Solo quando le verdure saranno cotte verranno riuniti tutti gli ingredienti per un ultimo momento di calore prima di esser impiattati.

Le vongole

Le vongole sono dei molluschi bivalvi (ossia che possiedono due conghiglie) appartenenti alla famiglia dei Veneridae.

Questi molluschi sono ricchi di proteine e minerali tra cui potassio e calcio, ottimi alleati per mantenere la pressione sanguigna (per regolare la ritmicità del cuore) nonchè il bilancio idrico nella norma (per l’eccitabilità neuromuscolare).

Nonostante abbiano un contenuto calorico ridotto, il consumo di vongole deve esser limitato a causa del loro elevato contenuto di colesterolo e sodio. Per questo motivo, chi soffre di colesterolo o di pressione alta, non dovrebbe consumare questi molluschi, soprattutto crudi.

Va inoltre sottolineato che essendo muscoli filtratori, le vongole possono contenere microrganismi patogeni da trasmettere all’uomo attraverso il loro consumo (ad esempio come quelli che possono provocare salmonellosi, tifo, epatite A e colera). Per questo motivo, è consigliabile acquistarle molluschi solo quando la provenienza è certificata e garantita.

(Fonte: “Humanitas Gavezzeni“)

Come pulire le vongole

Le vongole fresche contengono sempre un pò di sabbia. Per eliminarla è necessario tenere i molluschi a bagno in una ciotola con abbondante acqua salata (2 cucchiai di sale per ogni litro d’acqua), per almeno due ore.

Al momento di sgocciolarle, prelevarle con un mestolo forato o con le mani, così da non smuovere la sabbia che si sarà depositata sul fondo della ciotola.

Trasferire le vongole sgocciolate (prelevate come soprindicato) in uno scolapasta e lavare sotto acqua corrente fredda.

Stesso procedimento richiedono altri molluschi bivalvi (cioè quelli in conchiglia) quali fasolari, cannolicchi, telline e tartufi.

Fresche, locali e di stagione: le tre scelte per un piatto vincente

Per la preparazione del piatto si possono utilizzare diverse verdure ma, per un piatto dal gusto vincente, è preferibile scegliere verdure di stagione e quanto più possibile al km 0.

Anche per le vongole si può optare per molluschi freschi (e locali laddove possibile) oppure vongole surgelate. Anche in questo caso, un gusto più ricco e sapido si avrà a seconda della scelta fatta.

I molluschi bivalvi freschi necessitano di un rapido salto in padella affinchè i loro gusci si schiudano e rilascino l’acqua di mare che ancora contengono, regalando al palato sapidità e quel gusto unico di mare.

E “pensando al mare” è il tema che accomuna oggi le proposte del menù della Rubrica Al Km 0.

Le verdure della ricetta

Per la ratatouille di verdure ho utilizzato solo alcune verdure di stagione perchè al km 0 in quanto frutto del mio piccolo orto in vasconi.

Zucchine e relativi fiori di zucca, peperone rosso, carote e prezzemolo sono di produzione propria. A tali sapori genuini non ho voluto accostare altro se non la bontà delle vongole locali.

Le zucchine

Le zucchine appartengono alla famiglia delle Cucurbitacee e ne esistono numerose varietà. Grazie al ridottissimo contenuto di calorie, sono indicate nelle diete ipocaloriche, non solo: sono anche povere di sali, rinfrescanti e altamente digeribili.

Sono ricche di potassio, vitamine e acido folico, con proprietà calmanti e diuretiche.

Per altre ricette con le zucchine clicca qui.

I peperoni

I peperoni appartengono alla famiglia delle Solanacee, ne esistono di diverse varietà. Sono originari dell’America Meridionale e delle Antille, oggi coltivati in larga scala anche in Italia.

Sono composti principalmente da acqua e sali minerali (quali fosforo, magnesio, potassio, ferro e calcio). Contengono una percentuale notevole di vitamine, soprattutto di vitamina C in quantità pari a quattro volte maggiore che negli agrumi.

Questi ortaggi sono ottimi alleati nel contrastare i radicali liberi, hano proprietà diuretiche, utili nel controllo del peso corporeo.

In cucina sono davvero molto versatili! Ecco alcune proposte con i peperoni.

Le carote

La carota è uno dei più comuni ortaggi utilizzati in cucina, versatile in diverse preparazioni, dolci o salate.

Inconfondibili con il loro colore arancione, sono le protagoniste della dieta estiva, presenti tra la frutta e verdura di giugno, conosciute da sempre per le loro proprietà benefiche per la nostra salute.

E’ possibile consumare le carote crude, per uno spuntino sano e leggero, oppure per preparare delle centrifughe ed estratti salutari. Oppure si possono consumare cotte, condite con un filo d’olio. Non mancano deliziose ricette dolci con questo ortaggio, e tanti altri piatti dolci e salati!

Le carote sono ricche di flavonoidi e vitamine, alimenti preziosi per mantenere in buona salute l’intestino e gli occhi. Grazie al loro contenuto di betacarotene e di altri carotenoidi, sono considerate tra i migliori alimenti anticancro, e sono dotate di proprietà antiossidanti, immunostimolanti, e antiinvecchiamento.

Il carotene inoltre, agisce come antianemico, facendo aumentare il numero di globuli rossi nel sangue.

Alta anche la percentuale di acqua e di fibre nelle carote, che forniscono carboidrati e proteine, nonché vitamina C, vitamine del gruppo B, vitamina A, e sali minerali tra cui potassio, calcio, fosforo, sodio, magnesio, ferro, e zinco.

Vieni a scoprire tutti i benefici delle carote in questo mio articolo, mentre se sei alla ricerca di ricette per gustare le carote, prova queste mie proposte, dall’antipasto al dolce.

Il prezzemolo

Il prezzemolo è un’erba aromatica ricca di vitamine e sali minerali, un prezioso aiuto naturale nella protezione delle ossa e capelli e che svolge un’azione diuretica e regolatrice della pressione.

Sarebbe preferibile concumare il prezzemolo crudo, in modo da preservare tutte le proprietà delle sue foglie. Ricco di vitamine e sali minerali, quest’erba aromatica infatti ha proprietà antiossidanti, diuretiche e regolatrici della pressione.

Vongole in ratatouille

5.0 from 1 vote
Recipe by Sabrina Pignataro Course: secondi piatti, piatti di mare, mare e montiCuisine: cucina italianaDifficulty: facile
Servings

4

servings
Prep time

30

minutes
Cooking time

30

minutes
Total time

1

hour 

Le vongole in ratotouille sono un secondo piatto semplice e gustoso, un connubio terra-mare delicato e inaspettato.
Preparare le vongole in ratatouille è davvero semplice ed occorrono pochi minuti per portare in tavola un gustoso secondo piatto, da servrie caldo o tiepido.

Ingredients

  • 1 kg vongole

  • 4 cucchiai olio extra vergine di oliva

  • 2-3 fiori di zucca

  • 2 zucchine romanesche

  • 2 carote

  • 1 cipolla di Tropea

  • 1 peperone rosso

  • q.b. prezzemolo

  • 1 limone bio

  • 1 spicchio aglio

  • 1/2 bicchiero di vino bianco da tavola

  • q.b. sale

  • q.b. pepe

  • q.b. peperoncino (facoltativo)

Directions

  • Preparare le vongole
  • Lascire le vongole a bagno in acqua salata per 2 ore circa, quindi scolare, lavare con acqua corrente e lasciar sgocciolare.
  • In un tegame versare due cucchiai di olio, unire lo spicchio d’aglio ed i gambi del prezzemolo per farli dorare a fiamma vivace, dunque eliminare aglio e prezzemolo.
  • Versare in padella le vongole, aggiungere il vino, coprire con un coperchio e lasciar aprire i molluschi su fiamma allegra.
  • Una volta aperte completamente, togliere il tegame dal fuoco, prelevare le vongole con un mestolo forato, trasferirle in un recipiente e tenerle da parte.
    Con un passino dalla maglia fine, filtrare il liquido di cottura delle vongole e tenere da parte anch’esso.
  • Preparare le verdure
  • Mondare le verdure: eliminare semi e filamenti bianchi interni al peperone, staccare le escrescenze alla base dei fiori di zucchina ed eliminarne il pistillo interno, pelare le carote, eliminare le estremità dalle zucchine ed eliminare la buccia estrena della cipolla.
    Lavare le verdure con acqua corrente, asciugare bene tagliare a listarelle quanto più pissibile della stessa grandezza.
  • In un tegame far dorare la cipolla in due cucchiai d’olio ed il peperoncino (facoltativo); quindi versare le verdure a listarelli, ad eccezione dei fiori di zucca, e far insaporire a fuoco vivace per 10 minuti.
  • Abbassare la fiamma ed aggiungere del prezzemolo sminuzzato ed il liquido di cottura delle vongole tenuto da parte.
    Lasciar cuocere per altri 10 minuti.
  • Pochi minuti prima della fine della cottura delle verdure, unire i fiori di zucca, aggiustare di sale ed aggiungere una spolverata di pepe macinato al momento.
  • Comporre il piatto
  • Quando le verdure hanno terminato la cottura, unire ad esse le vongole tenute da parte ed eventuale altro prezzemolo.
  • Aggiungere una spruzzata di succo di limone e saltare velocemente per mescolare bene.
  • Impiattare e servire caldo.

Notes

  • Le vongole in ratatouille diventano un piatto unico completo e salutare se servito accompagnato da riso cotto al vapore oppure da fette di polenta grigliate (calde o fredde).
  • Per la mia ratatouille ho scelto solamente alcune verdure di stagione perchè al km 0 in quanto frutti del mio orto. Ad essi però si possono aggiungere melanzane, pomodorini, fagiolini e quante altre verdure si preferiscono.
  • E’ possibile realizzare una presentazione più elegante del piatto: disporre la ratatoiulle al centro del piatto da portata utilizzando un coppapasta tondo per formare un disco di verdure composto e compatto; quindi adagiarvi sopra le vongole. Per far questo è possibile tagliare le verdure a listarelle come soprindicato, oppure in piccoli cubetti.
  • Questa ricetta si presta perfettamente ad esser arricchita utilizzando un mix di molluschi diversi tra vongole, fasolari e telline e, perchè no, anche l’aggiunta di cozze. E’ possibile aumentarne la bontà anche aggiungendo dei gamberetti.

Le altre proposte del menù odierno:

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook


Potrebbero interessarti anche:



Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se hai domande, se vuoi chiedermi un consiglio su questa o altre ricette, se hai delle curiosità su come sostituire i latticini nella tua preparazione, scrivimi utilizzando il modulo che trovi qui.

Hai provato questa ricetta?
Menziona @delizieeconfidenze e tag #delizieeconfidenze.

Se ti è piaciuta questa ricetta, lascia una recensione positiva, significa molto per me!

Grazie per il tuo sostegno!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter,  Pinterest.
5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments
Simona Nania Vigna
10 mesi fa

Adoro i molluschi e non preparo le vongole da tempo immemore! Anche perché poche manciate non te le vendono ed io spesso sono sola. Posso unirmi alla tua tavola? Questa è la classica ricetta facile ma super squisita a comprova che queste preparazioni sono mille volte meglio di ricette fighette 🤭

carla emilia
carla emilia
10 mesi fa

Anche io da te per le stesse ragioni di Simo, sarebbe bellissimo gustare insieme questo piatto delizioso 🙂