Panettone salato senza lievitazione

Panettone salato di buon auspicio

Il panettone salato è un lievitato soffice e appetitoso, un rustico perfetto da portare in tavola per il brindisi di Capodanno, simile nella forma al classico panettone dolce ma farcito con salumi e altri alimenti considerati portafortuna, di buon auspicio.

Un’idea furba per stupire ogni commensale con gusto, una ricetta facilmente da preparare e veloce perchè non necessita di tempi di lievitazione. Inoltre l’aggiunta di alcuni alimenti nell’impasto rende questo panettone salato un perfetto “portafortuna” tutto da gustare.

Morbido e umido, questo rustico lievitato si presta ad essere servito come companatico o come antipasto per le feste, una gustosa alternativa al panettone gastronomico (tagliato a fette e farcito a strati).

Il panettone salato è buonissimo sia mangiato da solo che accompagnato a contorni di verdure, buono a temperatura ambiente, ottimo servito tiepido .

Preparare in casa il panettone salato rende il momento delle feste ancor più magico: servirlo tiepido non solo garantirà un profumo che si sprigionerà per tutta la casa, ma esalterà ogni sapore e tutto il suo gusto rustico, di buono, di artigianale, che conquisterà tutti.

Io l’ho preparato per le amiche della Rubrica Al Km 0 ed il menù dedicato a “La tavola di San Silvestro”.

Dalla ricetta base è possibile personalizzare il panettone salato secondo il proprio gusto personale, variando ingredienti o aggiungendone di altri.

Per il mio panettone salato ho utilizzato alternative vegetali così da rendere il rustico privo di lattosio e proteine del latte e, dunque, ideale per chi è allergico al altte e suoi derivati.

Cibi portafortuna da mangiare a Capodanno

Lenticchie a Capodanno…ma non solo! Sono molti i cibi considerati portafortuna, simboli (oltre che veri e propri riti superstiziosi) con specifici significati, che non possono mancare nella notte di San Silvestro più che in ogni altra occasione.

Abbondanza, buona sorte, salute, soldi e allegria: ogni cibo ha il suo significato e fa parte della nostra tradizione culinaria, tutti immancabili sulla tavola del cenone di San Silvestro. Una complessa simbologia, nata con i popoli indoeuropei, che arriva fino al cristianesimo, passando per la cabala.

Ecco dunque che il panettone salato diventa di buon auspicio racchiudendo in esso alcuni dei cibi-portafortuna di San Silvestro:

  • lenticchie: fin dai tempi dei Romani, erano considerate un buon augurio per la loro somiglianza con le monete. Chi non ha mangiato le lentichhie (in umido, al sugo, sole o con salsicce e/o cotechino) allo scoccare del nuovo anno?
  • maiale: del maiele si sa, “non si butta via nulla”, ed è per questo che da sempre è il simbolo di abbondanza.
  • frutta secca: qualunque essa sia, è considerata un portafortuna, soprtatutto in Francia, dove per tradizione si devono mangiare ben 13 tipi di frutta secca. Da noi basta mangiarne 7 tipi per aver fortuna.

Ai suddetti si aggiungono altri cibi portafortuna, non presenti nel mio panettone salato, ma che si possono sempre aggiungere sulla tavola quali:

  • riso: considerato da sempre considerato un portafortuna e, pertanto, utilizzato come buon augurio anche durante i matrimoni.
  • verdure verdi: come broccoli, prezzemolo, cavoli sono considerati di buon auspicio in quanto il colore verde ricorda quello dei soldi. Ma il verde è anche il colore della speranza e del rispetto per l’ambiente.
  • peperoncino: considerato portafortuna, un anti-iettatura per eccellenza!
  • uva: considerata tradizionalmente un simbolo d’abbondanza e di allegria. In Spagna la tradizione vuole che si mangi un chicco d’uva per ogni rintocco dell’orologio allo scoccare della mezzanotte.
  • melagrana: il melograno era considerata nella mitologia greca e romana la pianta sacra a Giunone e a Venere, simbolo di fertilità e ricchezza per i loro gustosi grani rossi.
  • mandarino: simbolismo positivo (mandarino e degli agrumi in generale) nella tradizione occidentale. Per il Feng Shui cinese, il mandarino è uno dei portafortuna per eccellenza.
  • legumi: non solo le lenticchie, ma tutti i legumi sono considerati portafortuna.
  • pasta lunga: in numerose nazioni la pasta di formato lungo viene cucinata durante le festività per augurare ai commensali una vita prosperosa e longeva (ad esempio noodles e spaghetti).

Ai cibi portafortuna si contrappongono quelli da evitare durante la notte di San Silvestro perché rischierebbero di avere l’effetto contrario. Tra questi troviamo:

  • aragosta e gamberi: camminano all’indietro e, dunque, rappresentano il non migliorare, non progredire, non evolversi.
  • volatili: perché con loro “la fortuna vola via”.

Panettone salato di buon auspicio

5 from 1 vote
Recipe by Sabrina Pignataro Course: antipasti, aperitivi, rustici, rustici per le festeCuisine: cucina italiana, dairy freeDifficulty: facile
Servings

1

panettone
Prep time

15

minutes
Cooking time

1

hour 
Total time

1

hour 

15

minutes

    Il panettone salato è un lievitato soffice e appetitoso, un rustico perfetto da portare in tavola per il brindisi di Capodanno, simile nella forma al classico panettone dolce ma farcito con salumi e altri alimenti considerati portafortuna, di buon auspicio. Semplice e veloce da preparare, arricchito da cibi-portafortuna che non possono mancare nella notte di San Silvetro, rendono questo panettone salato di buon auspicio per il nuovo anno che verrà.

    Dalla ricetta base è possibile personalizzare il panettone salato secondo il proprio gusto personale, variando ingredienti o aggiungendone di altri.

    Per il mio panettone salato ho utilizzato alternative vegetali così da rendere il rustico privo di lattosio e proteine del latte e, dunque, ideale per chi è allergico al altte e suoi derivati. In alternativa, è possibile omettere la bevanda vegetale utilizzando al suo posto tutta acqua.

    Morbido e umido, questo rustico lievitato si presta ad essere servito come companatico o come antipasto per le feste, buonissimo sia mangiato da solo che accompagnato a contorni di verdure, buono a temperatura ambiente, ottimo servito tiepido.

    Ingredients

    • Per uno stampo panettone da 750 g
    • 350 g 350 farina tp.00

    • 125 ml 125 olio di semi (io di girasole)

    • 150 ml 150 acqua

    • 100 ml 100 “latte” vegetale (io di soia senza zuccheri aggiunti)

    • 100 g 100 pancetta affumicata a cubetti

    • 100 g 100 prosciutto speck a listarelle

    • 100 g 100 lenticchie (già lessate)

    • 100 g 100 Parmigiano Reggiano 36 mesi grattugiato

    • 100 g 100 noci spezzettate (o mix tra noci, nocciole, arachidi, mandorle)

    • 10 g 10 sale fino

    • 4 4 uova di media grandezza, a t.a.

    • 3 3 fichi secchi

    • 2 2 datteri al naturale

    • 1 bustina 1 lievito istantaneo per torte salate

    • q.b. pepe nero macinato al momento

    • q.b. semi vari per decorate (facoltativo)

    Directions

    • Preriscaldare il forno, modalità statica, a 180°C.
    • In una bowl versare i liquidi: uova, “latte”, acqua ed olio ed emulsionarli con le fruste elettriche.
    • Aggiungere poco alla volta le polveri: la farina setacciata, il sale, il pepe ed il Parmigiano grattugiato.
      In ultimo, aggiungere il lievito in polvere ed amalgamare bene per avere un composto liscio.
    • Aggiungere gli altri ingredienti: la frutta secca spezzettata, fichi e datteri tagliati a pezzetti, le lenticchie ben sgocciolate.
      Salare, pepare e amalgamare bene.
    • Versare il composto nello stampo da panettone e distribuire in superficie il mix di semi per decorare.
      Infornare nella parte più bassa del forno.
    • Cuocere per 60 minuti, senza mai aprire lo sportello del forno.
      Prima di sfornare, procedere con la prova stecchino al centro del rustico: lo stecchino dovrà risultare asciutto e pulito. Al contrario, proseguire la cottura del panettone salato per qualche altro minuto ancora.

    Notes

    • Il panettone salato del buon auspicio si conserva in un sacchetto di plastica ben chiuso, o nell’apposito contenitore con coperchio (porta panettone) per 4-5 giorni.
    • Il panettone salato è buonissimo sia mangiato da solo che accompagnato a contorni di verdure, buono a temperatura ambiente, ottimo servito tiepido.
    • Dalla ricetta base è possibile personalizzare il panettone salato secondo il proprio gusto personale, variando ingredienti o aggiungendone di altri (come ad esempio, aggiungere formaggi laddove non si abbiano restrizioni alimentari specifiche, oppure aggiungere verdure come zucchine, olive, pomodori secchi, funghi etc…).

    Scopriamo insieme le altre proposte del menù odierno:

    Ti è piaciuta la ricetta di oggi? Valuta la ricetta e fammi sapere nei commenti cosa ne pensi! Inoltre, assicurati di seguire Delizie & Confidenze su Instagram e taggami quando provi una delle mie ricette così posso vedere tutte le tue deliziose creazioni!

    HAI PROVATO QUESTA RICETTA?
    FAMMI SAPERE COM’È ANDATA: SCRIVIMI NEI COMMENTI E LASCIAMI LE STELLINE IN BASE AL TUO GRADIMENTO!


    Potrebbero interessarti anche:



    Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

    Se hai domande, se vuoi chiedermi un consiglio su questa o altre ricette, se hai delle curiosità su come sostituire i latticini nella tua preparazione, scrivimi utilizzando il modulo che trovi qui.

    Hai provato questa ricetta?
    Menziona @delizieeconfidenze e tag #delizieeconfidenze.

    Se ti è piaciuta questa ricetta, lascia una recensione positiva, significa molto per me!

    Grazie per il tuo sostegno!

    Segui la mia pagina Facebook , Twitter,  Pinterest.
    5 1 vote
    Article Rating
    Subscribe
    Notificami
    guest
    3 Commenti
    Oldest
    Newest
    Inline Feedbacks
    View all comments
    carla emilia
    carla emilia
    1 mese fa

    Di buon auspicio sì, questo delizioso panettone! Auguri Sabri buon anno 🙂

    Sabrina
    1 mese fa
    Reply to  carla emilia

    Ti ringrazio tantissimo Carla, son felice ti sia piaciuto.
    Un abbraccio grande

    Simona Nania
    1 mese fa

    Cara Sabri, ero davvero convinta di aver scritto commento e invece non l’ho inviato, scusa tanto. Forse perché sono rimasta rapita dalla bellezza e della bontà di questo panettone da rimanere con gli occhi incollati allo schermo 😂 super brava👏👏👏 è veramente una delizia!