Pasta al pesto di barbabietole rosse

Pasta al pesto di barbabietola

+1

Con “pesto goloso” di barbabietola rossa

La pasta al pesto di barbabietola rossa è un primo piatto salutare, semplice e veloce da preparare, dall’effetto cromatico davvero sorprendente e dal gusto unico della barbabietola.

Talmente bella e buona che la pasta con pesto goloso di barbabietola mi ha fatto entrare tra i “Blog stellati” del sito “Spadellandia“, un portale di cucina presente sul web da diversi anni. Trovate qui la mia ricetta stellata.

Il pesto alla barbabietola rossa

Il pesto alla babrbabietola rossa è davvero semplice e veloce da preparare utilizzando le barbabietole rosse precotte.

Basterà inserire tutti gli ingredienti nel mixer e azionare la macchina per pochi minuti così da avere una salsa cremosa e vellutata, che renderà speciale e rallegrerà ogni pasta.

Per il mio primo piatto ho preparato uno pesto “goloso” alla barbabietola rossa.

Il “pesto goloso” alla barbabietola rossa

Per prepaare il mio pesto ho optato per una velocissima spadellata della barbabietola rossa con il porro ed un filo d’olio extra vergine di oliva.

Per differenziarlo quindi dal comune pesto alla barbabietola, dove quest’ultima viene frullata semplicemente precotta insieme agli altri ingredienti (pinoli, olio, parmigiano e basilico), ho optato per l’aggiunta di “goloso” al titolo.

Formaggio si o formaggio no: la scelta della stagionatura del formaggio per un pesto senza lattosio perfetto per tutta la (mia) famiglia.

L’aggiunta di formaggio al pesto “goloso” è facoltativo: con formaggio il sapore è indubbiamente più ricco e forte, ma anche senza formaggio vi assicuro che il pesto goloso sarà davvero ottimo e più delicato!

Ma quale formaggio utilizzo per le mie preparazioni?

Come più volte evidenziato, per le mie ricette utilizzo il Parmigiano Reggiano stagionato 36 mesi.

Grazie alla lunga stagionatura, a partire dai 30 mesi, i fermenti ed i batteri contenuti nel formaggio sono in grado di eliminare il lattosio. Questo rende il Parmigiano Reggiano 30 mesi adatto al consumo di soggetti intolleranti al lattosio.

Durante il processo di stagionatura che va oltre i 30 mesi, le proteine del latte (ovvero la caseina) subiscono modificazioni tali da essere tollerati da chi soffre di allergia al latte (allergia quindi alla caseina, le proteine del latte, e al lattosio, gli zuccheri del latte).

Ed è per questo che il Parmigiano Reggiano 36 mesi è il nostro preferito, perchè idoneo al consumo (seppur limitato) dello gnomolo e per chi, come lui, è allergico al latte e derivati del latte.

In ogni caso, è opportuno seguire sempre le indicazioni del proprio medico specialista – allergologo prima di inserire o eliminare un alimento dal proprio regime alimentare quando si hanno comprovati (o sospetti) problemi alimentari legati ad un’ allergia o intolleranza ad uno o più alimenti.

Le barbabietole rosse: proprietà e benefici

La barbaietola rossa è un tubero (come le patate o il topinambur) che si trova sia fresco durante il periodo autunnale, oppure precotto durante tutto l’anno.

Dal colore acceso e intenso, la barbabietola rossa è un ortaggio molto salutare e ricco di proprietà benefiche per il nostro organismo.

Ricostituente e antiossidante, la barbabietola rossa è ricca di fibre, acqua, acido folico, potassio e vitamina C.

Il consumo di barbabietola rossa garantisce anche un buon funzionamento dell’apparato gastro-intestinale, favorendo un’azione depurativa e disintossicante per l’organismo, migliorando il metabolismo e migliorando la performance fisica in generale.

Perchè questa varietà di barbabietola è rossa?

Il colore rosso di questa varietà di barbabietola è dovuto all’alta concentrazione di betaina, un pigmento solubile in acqua.

Proprio per questo pigmento, dalla barbabietola si estare un colorante totalmente naturale in grado di colorare le fibre dei tessuti; pertanto la domand di barbabietola rossa nell’industria tessile è molto alta tanto quanto per l’industria alimentare.

Non a caso, è consigliabile indossare dei guanti quando si utilizza la barbabietola rossa, anche in cucina.

Rimedi naturali per smacchiare dalla tinta di barbabietola rossa

E se ci tingiamo le mani di rosso tagliando la barbabietola?

Nessun problema: sarà sufficiente strofinare le mani con il limone per smacchiarle ed eliminare la tinta rossa dalla pelle.

La barbabietola rossa in cucina: come cucinarla

Gli utilizzi della barbabietola rossa in cucina sono molteplici.

Essa infatti può esser consumata cruda, sbollentata, cotta al vapore, in padella, al forno, in cartoccio ed anche al microonde.

Donano colore e sapore a piatti freschi e leggeri come le insalate, primi piatti di pasta, colorati risotti, secondi ricchi di gusto.

Sono inoltre davvero ottime per preparare degli squisiti frullati, centrifughe o estratti, favolose da utilizzare come ingrediente per la realizzazione di pasta colorata, nonchè perfette per colorare lievitati dolci o salati.

Pasta al pesto di barbabietola

Recipe by Sabrina PignataroCourse: Primi piatti, Pasta, Pranzo, Cena, Pesto, Salse e Sughi, Salse e CondimentiCuisine: Lactose free, VegetarianaDifficulty: Facile
Servings

4

servings
Prep time

20

minutes
Cooking time

10

minutes

La pasta al pesto di barbabietola rossa è un primo piatto salutare, semplice e veloce da preparare, dall’effetto cromatico davvero sorprendente e dal gusto unico della barbabietola.
Questo pesto è davvero semplice e veloce da preparare utilizzando le barbabietole rosse precotte.
Basterà inserire tutti gli ingredienti nel mixer e azionare la macchina per pochi minuti così da avere una salsa cremosa e vellutata, che renderà speciale e rallegrerà ogni pasta.
Per il mio primo piatto ho preparato uno pesto “goloso” alla barbabietola rossa, arricchhendo il sapore della barbabietola saltandola in padella con del porro prima di frullarla con gli altri ingredienti.
L’aggiunta di formaggio al pesto “goloso” è facoltativo: con formaggio il sapore è indubbiamente più ricco e forte, ma anche senza formaggio vi assicuro che il pesto goloso sarà davvero ottimo e più delicato!

Ingredients

  • 250 gr di pasta (formato a scelta)

  • 250 gr di barbabietola rossa precotta

  • 60 gr di olio extra vergine di oliva

  • 30 gr di pinoli

  • 1/2 limone (il succo filtrato)

  • 5-6 foglie di basilico fresco

  • 1 porro

  • sale q.b.

  • formaggio grattigiato (facoltativo)
    (per le mie ricette utilizzo il Parmigiano Reggiano stagionato 36 mesi)

Directions

  • Portare a bollore l’acqua salata in una capiente pentola, quindi cuocere la pasta per il tempo indicato sulla confezione.
    (In media 7-10 minuti, dipende dal formato di pasta scelto)
  • In una padella, senza aggiungere oli nè altri grassi, tostare i pinoli saltandoli continuamente su fiamma allegra, senza farli bruciare.
    Tenere da parte.
  • Mondare il porro, emininare la parte più dura, lavare e tamponare bene. Tagliare a rondelle sottili e trasferire in una padella con 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva.
  • Lasciar appassire il porro su fiamma bassa.
  • Nel frattempo, sgocciolare la barbabietola rossa dal liquido di conservazione, tagliarla a tocchetti di media grandezza ed unire al porro in padella.
  • Lasciar saltare qualche minuto la barbabietola con il porro, quindi trasferire tutto nel mixer.
  • Aggiungere alla barbabietola e porro spadellati i pinoli precedentemente tostati, il succo del limone e, se si preferisce, due cucchiai di formaggio grattugiato.
  • Iniziare a frullare gli ingredienti aggiungendo l’olio a filo.
  • Una volta ottenuto un composto omogeneo e liscio, aggiungere le foglie di basilico, aggiustare eventualmente di sale e azionare nuovamente il mixer per pochi istanti, il necessario per frullare il basilico, senza surriscaldare le lame.
  • Se necessario, aggiungere uno o due cucchiai di acqua di cottura della pasta per rendere il pesto di barbabietola più liscio, morbido e cremoso.
  • Il pesto goloso di barbabietola rossa è pronto: trasferire nuovamente in padella per saltare la pasta, oppure versare in un contenitore e tenere da parte fino al momento dell’utilizzo.
  • A cottura ultimata, scolare la pasta e saltare velocemente in padella con il pesto goloso di barbabietola rossa.
  • Impiattare e servire caldo.

Notes

  • Per un pesto alla barbabietola più veloce, si può omettere il passaggio in padella e l’aggiunta di porro: basterà quindi frullare la barbabietola precotta e sgocciolata con i pinoli, il basilico, l’olio ed il formaggio. Et voilà: il pesto veloce alla barbabietola rossa è pronto!
  • Il pesto goloso alla barbabietola rosso si conserva per 2-3 giorni in frigorifero in un barattolo con chiusura ermetica. E’ possibile anche congelare il pesto in contenitori monoporzione.
  • Il pesto alla barbabietola rossa (goloso o veloce) può avere profumi ed aromi diversi sostituendo le erbe aromatiche da aggiungere: si può infatti sostitire il basilico con della menta fresca, oppure del timo limoncino, oppure aggiungere del peperoncino piccante, o ancora unire la buccia grattugiata degli agrumi, e tante altre varianti ancora…

Stampa PDF delle schede


Articoli correlati:


Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se vuoi chiedermi un consiglio per personalizzare e rifare una mia ricetta, scrivimi qui. Poi però scatta una foto del piatto ricreato, e condividila sui tuoi profili social utilizzando il mio hashtag #delizieeconfidenze e taggandomi su IG utilizzando @delizieeconfidenze

Ti sono grata per il tuo supporto al mio lavoro!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter, e  Pinterest.

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.