paste di mandorla siciliane

Pasticcini di mandorle e miele con ciliegie candite

I pasticcini di mandorle sono dei biscotti morbidi tipici della pasticceria tradizionale siciliana, dorati fuori e morbidissimi ed umidi al loro interno.

Dalla forma tonda e graziosa, realizzata con una sac a poche con beccuccio a stella, questi pasticcini vengono completati da una ciliegia candita.

Per i miei pasticcini, ho scelto di utilizzare il Mielbio Asiago.

Come preparare i pasticcini di mandorle

Solo tre ingredienti per preparare questi dolcetti: mandorle, dolcificante (zucchero e/o miele) e albume d’uovo. Una ricetta semplice e veloce per portare in tavola dei pasticcini ricchi di gusto e profumo.

Privi di farina e prodotti caseari, questi pasticcini sono gluten free e dairy free, perfetti quindi per chi ha intolleranza o allergia al glutine e/o alle proteine e agli zuccheri del latte (latte e derivati del latte).

Perfetti per l’ora del tè ma anche come dolcetti da fine pasto, questi biscottini li ho sempre associati al Natale, vuoi per il colore che spicca della ciliegia candita, vuoi perchè andavano a completare la lunga lista dei dolci natalizi che preparava mia mamma.

Realizzare questi pasticcini è davvero semplice, basta una ciotola e una forchetta per montare gli albumi e renderli spumosi (ma non a “neve ferma”) per poi unirli al resto degli ingredienti. L’unica accortezza richiesta, per una buona riuscita dei dolci, è il riposo del composto in frigorifero di qualche ora (meglio ancora se l’intera notte), così da renderlo più compatto e meglio lavorabile con la sac a poche, e mantenere la la forma durante la cottura.

Le mandorle

L’ingredienti principale di questi biscotti sono, appunto, le mandorle, da utilizzare sotto forma di farina, che conferiscono ai dolcetti stessi un profumo ed un sapore inequivocabile ed unico.

Si può utilizzare della farina di mandorle già pronta oppure ridurre in farina delle mandorle intere.

Fare la farina di mandorle partendo dal frutto si può fare anche in casa:

  • se si utilizzano delle mandorle con la pelle, bisognerà prima immergerle in acqua bollente per eliminare con facilità la pellicina, quindi passarle in forno giusto il tempo di farle asciugare bene (e NON tostarle)
  • se si utilizzano le mandorle già spellate, basterà versarle nel frullatore (o un robot da cucina, o un macina caffè) e procedere con il frullarle con la funzionalità pulse, ovvero ad impulsi. Se l’elettrodomestico non dispone di questa funzione, basterà accenderlo e spegnerlo ogni 2-3 secondi. Questo frullare ad impulsi serve a non far scaldare le mandorle ed evitare così che fuoriesca il loro olio.

In entrabi i casi, un riposo delle mandrole spellate in freezer (prima di ridurle in farina) è un utile aiuto per trattenere al loro interno gli olii essenziali ed ottenere una farina liscia, asciutta e priva grumi, ricca di aromi naturali.

Nel caso si acquisti la farina già pronta, far attenzione che sia biologica e non abbia aggiunta di zuccheri o altre farine, soprattutto in caso di celiachia.

Il miele

Sebbene nella ricetta originale non è previsto, ho scelto di diminuire la quantità dello zucchero raffinato e aggiungere al suo posto del miele per realizzare i miei biscotti.

Ho scelto un miele biologico, dal colore chiaro e gusto delicato: il Mielbio Asiago Rigoni di Asiago; un prodotto italiano, biologico, lavorato a temperatura ambiente per mantenere inalterate le sue preziose proprietà e il suo gusto caratteristico.

Pasticcini di mandorle e miele con ciliegie candite

5 from 1 vote
Recipe by Sabrina Pignataro Course: Biscotti, Pasticcini, Paste di mandorla sicilianeCuisine: cucina italianaDifficulty: Facile
Servings

4

servings
Prep time

10

minutes
Cooking time

15

minutes
Resting Time

4

hours 

I pasticcini di mandorle sono dei biscotti morbidi tipici della pasticceria tradizionale siciliana, dorati fuori e morbidissimi ed umidi al loro interno.

Dalla forma tonda e graziosa, questi pasticcini vengono completati generalmente da una ciliegia candita.

Privi di farina e prodotti caseari, questi pasticcini sono gluten free e dairy free, perfetti quindi per chi ha intolleranza o allergia al glutine e/o alle proteine e agli zuccheri del latte.

Perfetti per l’ora del tè ma anche come dolcetti da fine pasto, questi biscottini sono altrettanto perfetti per accompagnare le feste del Natale sia da confezionare e portare in dono alle persone care.

Ingredients

  • Per circa 20 pasticcini
  • 250 gr farina di mandorle biologica

  • 150 gr zucchero semolato

  • 3 albumi d’uovo (uva di media grandezza)

  • 1 cucchiaio Mielbio Asiago Rigoni di Asiago

  • q.b. ciliegie candite

  • q.b. buccia grattugiata del limone (facoltativo)

  • aroma naturale bio di mandorle (facoltativo)

Directions

  • In una ciotola versare la farina di mandorle, lo zucchero, il miele ed eventuale buccia di limone ed aromadi mandorle.
    Mescolare per amalgamare gli ingredienti.
  • Montare gli albumi fino a renderli spumosi ma NON montati a neve ferma.
  • Unire poco alla volta gli albumi montati agli ingredienti farinosi, quindi mescolare delicatamente dal basso verso l’alto, con l’ausilio di una marisa.
  • Man mano che gli ingredienti vengono incorporati, aggiungere gli altri fino ad incorporarli tutti.
    Mescolare delicatamente pe rnon far smontare il composto.
  • Trasferire il composto nella sac a poche munita di beccuccio a stella e trasferie in frigorifero.
    Far riposare il composto per 2 ore.
  • Trascorso il tempo di riposo, riprendere la sac a poche con il composto e formare i biscotti sulla leccarda rivestita di carta forno.
  • Con la sac a poche formare dei ciuffi di circa 3-4 cm di diametro e disporre al centro di ognuno una ciliegia candita.
  • Una volta completato tutto il composto e decorato i pasticcini con le ciliegie, coprire con un foglio di pellicola alimentare la leccarda e lasciar riposare ancora in frigorifero i pasticcini per altre 2 ore almeno (meglio se tutta la notte)
  • Cottura dei pasticcini di mandorla
  • Preriscalare il forno a 180°C, modaità statica, e infornare la teglia con i pasticcini appena tolti dal frigorifero (ed eliminata la pellicola alimentare).
  • Cuocere per 15 minuti, fino a doratura dei pasticcini.
  • Lasciar raffreddare a temperatura ambiente prima di servire.

Notes

  • I pasticcini di mandorle si conservano per diversi giorni chiusi in una scatola porta biscotti.
  • Se si preferisce, una volta raffreddati i pasticcini si possono spolverare con dello zucchero a velo.
  • Oltre alla ciliegia candita, si possono utilizzare mandorle intere o altri canditi per decorare i pasticcini.
  • Se non si dispone di una sac a poche o del beccuccio a stella, si possono realizzare i pasticicni a mano prelevando poco impasto alla volta e arrotondandolo con il palmo delle mani.
  • Per un risultato perfetto dei pasticcini è fondamentale il riposo in frigorifero: trattandosi infatti di un composto molto morbido, è possibile che durante la cottura in forno, il calore faccia perdere la forma data ed appiattire i pasticcini.
  • Non cuocere eccessivamente i pasticcini per poter mantenere la loro caratteristica morbidezza ed umidità interna. Dopo che i biscotti saranno raffreddati, si otterrà questa loro caratteristica consistenza.

Potrebbero interessarti anche:


Per restare sempre aggiornato sulle mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram.

Se vuoi chiedermi un consiglio per personalizzare e rifare una mia ricetta, scrivimi qui.

Scatta una foto del piatto ricreato, condividila sui tuoi profili social utilizzando il mio hashtag #delizieeconfidenze e taggandomi (@delizieeconfidenze)

Ti sono grata per il tuo supporto al mio lavoro!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter, e  Pinterest.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments
Elena
6 mesi fa

Favolosi

trackback

[…] Pasticcini di mandorle e miele con ciliegie candite Cherry Pie (la mia torta di ciliegie) Crostata glassata (pasta frolla all’olio) […]